Jump to content
IGNORED

Distintivo Fucilieri???


Max68Busca
 Share

Recommended Posts

Buonasera e ben trovati, pur non collezionando questo genere di distintivi od onorificenze, in un lotto che ho recentemente acquistato vi era anche questo che con il vostro aiuto vorrei identificare e capire se ha un valore storico ed economico oltre al grado di conservazione.

Il materiale presumo dia argento e presenta un diametro di circa 42mm orizzontalmente e di 60mm verticalmente gancetto escluso. 

Tutte le informazioni che potrete darmi saranno molto gradite.

Anticipatamente ringrazio e saluto tutti cordialmente. Massimo.

The rifle brigade 2.jpg

The rifle brigade 1.jpg

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Ciao Max, complimenti per la elevata qualità della foto che hai inviato : magari capitasse più spesso !

Secondo quanto è riportato nel bel testo in lingua inglese Military Badge Collecting di John Gaylor, si tratta dello stemma per copricapo della Rifle Brigade, un Brigati di fucilieri che dal 1903 al 1958 ha cambiato cinque volte il proprio stemma, apportando di volta in volta piccole varianti al disegno originale, una Croce surmontata dalla Corona e racchiusa in un serto.

Questo è il quarto della serie, in uso dal1910 al 1937, che reca nei cartigli apposti sul serto i nomi dei fatti d'arme in cui la Brigata venne impegnata.  Esteticamente, a mio avviso, è anche il più  bello.

Questi stemmi per copricapo sono molto collezionati in Gran Bretagna e non solo, anch'io ne ho acquistati alcuni nel corso degli anni.

Non credo sia realizzato in argento, piuttosto in una lega tipo alpaca.

E' un bel pezzo, in ottime condizioni e se lo vuoi alienare non aver fretta : un acquirente lo trovi sicuramente.

E se per caso una volta capiti a Londra, puoi portarlo con te, magari potranno offrirti qualcosa in più che non da noi, nei negozi di antiquariato militare ma anche a Portobello. [Io lo terrei !]

Saluti.

 @Max68Busca

Edited by sandokan
Link to comment
Share on other sites


Gentilissimo @sandokan, cosa dire? Pur non avendo mai postato nulla in questa sezione avevo avuto modo di leggere ed apprezzare i tuoi interventi ma soltanto questa sera ho potuto goderne appieno. Grazie per i complimenti in merito alle foto, sono un ulteriore stimolo per fare meglio. 

Mi hai dato mille informazioni ed estremamente interessanti, cercherò di approfondire l'argomento che mi sembra decisamente interessante. No, non credo che cercherò di alienarlo, io potessi mi terrei persino i tappi della birra usati figuriamoci uno stemma per copricapo...

Approfitterò ancora della tua competenza per sottoporti un paio di medaglie provenienti dal medesimo lotto dello stemma.

Grazie ancora, a presto leggerti, Max.

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Ciao Max, ti ringrazio per le cortesi espressioni.

Se ti interessano questi stemmi da copricapo (durante l'ultima guerra mondiale, come è dato vedere nelle fotografie dell'epoca, il Gen. Montgomery ne portava due di unità diverse sul proprio basco , quanto tutti ovviamente potevano portare solo quello della propria unità !), te ne mostro uno che acquistai anni addietro.

Scusandomi per la pessima qualità della foto, ti mostro quello del Lincolnshire Regiment, fondato nel 1685 che ebbe come suo primo Comandante il Colonnello John Granville. 

Nel 1800 il Reggimento fu inviato a combattere in Egitto contro le truppe di Napoleone e il suo stemma da allora - a ricordo di quella campagna -  inalbera la Sfinge. 

Recentemente era in asta ad una decina di euro.

@Max68Busca

Lincolnshire Regiment.JPG

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Questo badge appartiene al Lancashire Regiment, un Reggimento di fanteria di linea nato nel 1881 dalla fusione di due battaglioni, il primo che risale al 1702, il secondo al 1755.

Parteciparono alla campagna d'Africa ed ecco perché, oltre alla rosa dei Tudor (che simboleggia l'unione di due famiglie nobili, i Lancaster e gli York), ostentano anche la Sfinge.

L'immagine è pessima in quanto ho fotografato da lontano un pannello in cui  ho provvisoriamente sistemate questi stemmi , per cui sono ingrandimenti esasperati e pertanto sfocati : mi spiace.

 

East Lancashire Regiment.JPG

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Badge del Middlesex Regiment , altra unità di fanteria di linea la cui formazione risale al 1881.

Middlesex Regiment.JPG

Middlesex Regiment.JPG

Link to comment
Share on other sites


Supporter

L'  Army Catering Corps è il Corpo di approvvigionamento dell'Esercito britannico, la cui formazione risale al 1941.

Army Catering Corps.JPG

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Infine l' Hertfordshire Regiment , altro Reggimento di fanteria di linea, duramente impiegato nelle due guerre mondiali del secolo scorso, formato nel 1859.

Hertfordshire Regiment.JPG

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Scusandomi per le pessime immagini mostrate ieri, le ripropongo in una versione adeguata.

Lincolnshire Regiment.jpg

East Lancashire Regiment.jpg

Middlesex Regiment.jpg

Army Catering Corps.jpg

Hertfordshire Regiment.jpg

Link to comment
Share on other sites


Grazie mille @sandokan per aver condiviso questi bei pezzi di storia con noi...

Uno di questi giorni vado a ricercare la scatola dove ho riposto tutti i miei oggetti del servizio militare, qualche mostrina, qualche spilletta, i gradi, il mio basco azzurro...ma lo stemma era cucito...

Link to comment
Share on other sites


Supporter
11 ore fa, Max68Busca dice:

Grazie mille @sandokan per aver condiviso questi bei pezzi di storia con noi...

Uno di questi giorni vado a ricercare la scatola dove ho riposto tutti i miei oggetti del servizio militare, qualche mostrina, qualche spilletta, i gradi, il mio basco azzurro...ma lo stemma era cucito...

Ciao Max, eri nell'Aviazione dell'Esercito ?

Link to comment
Share on other sites


7 ore fa, sandokan dice:

Ciao Max, eri nell'Aviazione dell'Esercito ?

Carissimo @sandokan, ero un V.A.M. in Aeronautica Militare. I V.A.M. sono gli unici ad avere il basco azzurro, oltre alla bustina ed alla piatta.

Vigilanza Aeronautica Militare, acronimo V.A.M., era un corpo dell'Aeronautica Militare, composto da avieri inquadrati nell'omonima categoria, che prestavano il servizio militare di leva in Italia. I quali dopo visita di idoneità e verifica livello fisico venivano inquadrati nei VAM per le doti fisico/psicologiche attitudinali.

Il servizio Vigilanza Aeronautica Militare nacque nel 1949, con la soppressione della Polizia aeronautica militare (PAM), istituita nel 1945. Ciascun reparto dell'AM provvedeva però autonomamente alla propria sicurezza[1].

La categoria VAM venne istituita il 12 settembre 1958 con lo scopo di formare un corpo specializzato nella vigilanza di tutte le installazioni aeronautiche, nella scorta e nell'espletamento dei servizi d'onore e rappresentanza. Contemporaneamente venne istituita la Scuola Centrale VAM di Viterbo.

Con la riforma dell'organica dell'Aeronautica Militare, conseguente alla sospensione del servizio di leva obbligatorio, è stata soppressa dall'1 gennaio 2005.

Da quella data i compiti d'istituto vengono assolti da personale volontario in ferma prefissata (VFP1 e VFP4) appartenenti alla categoria dei militari di truppa, categoria "Supporto Operativo", specialità "Difesa Terrestre", noti anche con la sigla SODT. Questi militari, aggregati in compagnie, si fregiano del basco azzurro del Supporto Operativo e Difesa Terrestre e operano anche nelle basi all'estero[2].

basco.png

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.