Jump to content
IGNORED

Carlo Emanuele II moneta???


Recommended Posts

Buongiorno a tutti, sono un new entry del forum e quindi mi presento, mi chiamo Federico e sono della provincia di Venezia, non sono un appassionato o un collezionista, ma sono sempre stato attirato da qualunque cosa porti con se "storia", monete, oggetti, libri, posti da visitare.

Durante le recenti feste, ho curiosato nei cassetti di lavoro del mio povero padre, che presumo sia stato lui a lasciarmi in eredità il mio senso di curiosità per certe cose.

Ma veniamo al dunque, tra i cassetti, ho trovato questa moneta che non riesco a trovare foto in internet che chiariscano di che si tratta, quindi chiedo aiuto a Voi esperti per avere maggiori informazioni.

Ho capito che è una moneta del periodo di reggenza della madre di Carlo Emanuele II, data 1648, ma non capisco il valore, se è autentica e se rara e se tuttora è quotata, vi posto le foto e peso e dimensioni.

Grazie a tutti. Federico.

Diametro: 32.2

Peso: 2,72 g.

IMG_0012.jpg

IMG_0013.jpg

Link to comment
Share on other sites


Supporter
7 minuti fa, Testarasata dice:

Buongiorno a tutti, sono un new entry del forum e quindi mi presento, mi chiamo Federico e sono della provincia di Venezia, non sono un appassionato o un collezionista, ma sono sempre stato attirato da qualunque cosa porti con se "storia", monete, oggetti, libri, posti da visitare.

Durante le recenti feste, ho curiosato nei cassetti di lavoro del mio povero padre, che presumo sia stato lui a lasciarmi in eredità il mio senso di curiosità per certe cose.

Ma veniamo al dunque, tra i cassetti, ho trovato questa moneta che non riesco a trovare foto in internet che chiariscano di che si tratta, quindi chiedo aiuto a Voi esperti per avere maggiori informazioni.

Ho capito che è una moneta del periodo di reggenza della madre di Carlo Emanuele II, data 1648, ma non capisco il valore, se è autentica e se rara e se tuttora è quotata, vi posto le foto e peso e dimensioni.

Grazie a tutti. Federico.

Diametro: 32.2

Peso: 2,72 g.imageproxy.php?img=&key=5e0bb1c4d3ea1258

IMG_0012.jpg

IMG_0013.jpg

Ciao

Purtroppo non è una moneta originale, ma si tratta di una riproduzione di una moneta aurea della reggenza.

Con quella data sono state coniate solo tre tipologie,

Il 5 soldi

https://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-CE2REG/11

Il 4 scudi d'oro  

https://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-CE2REG/34

E il 10 scudi d'oro  

https://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-CE2REG/37

La tua è una copia di una di queste ultime due

 

Link to comment
Share on other sites


9 minuti fa, savoiardo dice:

Ciao

Purtroppo non è una moneta originale, ma si tratta di una riproduzione di una moneta aurea della reggenza.

Con quella data sono state coniate solo tre tipologie,

Il 5 soldi

https://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-CE2REG/11

Il 4 scudi d'oro  

https://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-CE2REG/34

E il 10 scudi d'oro  

https://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-CE2REG/37

La tua è una copia di una di queste ultime due

 

Che peccato!!!!, non per il valore attuale, ma per il valore storico che poteva avere, quindi un falso!!!!!! anche a quei tempi!!!!! 

Ma, una curiosità, con tutti gli stati in cui era divisa l'Italia a quei tempi, come faceva uno, per esempio, del Granducato di Toscana a distinguere un vero da un falso una moneta dei Savoia o del Regno di Sicilia, come poteva verificare un semplice contadino!!!!

Grazie per la risposta e buona serata.

 

Link to comment
Share on other sites


Supporter
2 ore fa, Testarasata dice:

Buongiorno a tutti, sono un new entry del forum e quindi mi presento, mi chiamo Federico e sono della provincia di Venezia, non sono un appassionato o un collezionista, ma sono sempre stato attirato da qualunque cosa porti con se "storia", monete, oggetti, libri, posti da visitare.

 

Buona serata e benvenuto. :hi:

saluti

luciano

Link to comment
Share on other sites


2 ore fa, dux-sab dice:

non credo che sia antica,  è argento?

Buonasera, presumo non sia argento, da quel poco che mi sono documentato, sembra mistura, è molto leggera.

Link to comment
Share on other sites


Supporter
5 ore fa, Testarasata dice:

Che peccato!!!!, non per il valore attuale, ma per il valore storico che poteva avere, quindi un falso!!!!!! anche a quei tempi!!!!! 

Ma, una curiosità, con tutti gli stati in cui era divisa l'Italia a quei tempi, come faceva uno, per esempio, del Granducato di Toscana a distinguere un vero da un falso una moneta dei Savoia o del Regno di Sicilia, come poteva verificare un semplice contadino!!!!

Grazie per la risposta e buona serata.

 

Non si tratta di un falso, ma di una riproduzione moderna...

Il peso non avrebbe fregato nessuno fosse un falso d'epoca, nemmeno 3 grammi contro i 13 del 4 scudi o i 33 del 10 scudi!

 

Link to comment
Share on other sites


Supporter
5 ore fa, Testarasata dice:

Che peccato!!!!, non per il valore attuale, ma per il valore storico che poteva avere, quindi un falso!!!!!! anche a quei tempi!!!!! 

Ma, una curiosità, con tutti gli stati in cui era divisa l'Italia a quei tempi, come faceva uno, per esempio, del Granducato di Toscana a distinguere un vero da un falso una moneta dei Savoia o del Regno di Sicilia, come poteva verificare un semplice contadino!!!!

Grazie per la risposta e buona serata.

 

Per quanto riguarda l'altra domanda...

Normalmente le monete circolavano nei loro territori o in quelli vicini, se venivano usate in territori diversi o lontani esistevano dappertutto, mercato, fiere, ecc., dei cambiavalute o cambia monete, persone che si occupavano proprio di questo...

Avevano un banchetto con tanto di bilancia e pesi monetali per cambiare le monete straniere con un equivalente di monete del luogo, ovviamente trattenendo un corrispettivo per loro...

Per i falsi circolanti fra il popolino tranquillo che non erano così sprovveduti... riconoscevano abbastanza facilmente una moneta Buona da una non buona ed avevano un "occhio" abituato al peso della moneta, infatti la maggior parte dei falsi o delle contraffazioni venivano smerciate in paesi più o meno vicini con abitudini di commercio con il territorio di origine delle monete... specialmente per i tagli piccoli...

Questo non vuol dire che i falsi e i falsari non ci fossero... anche se le pene erano alquanto severe... come fritti nell'olio bollente... più o meno come ai giorni nostri...   :)

Edited by savoiardo
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.