Jump to content
IGNORED

Falso d'epoca sovrana 1820


matteo95
 Share

Recommended Posts

salve a tutti

Quest'oggi volevo segnalarvi un pezzo interessante, attualmente in vendita nella prossima asta Baldwin's & St James's.

Trattasi come da titolo di un falso d'epoca in platino della sovrana del 1820.

Quello che trovo degno di nota è che nonostanste lo stile sia abbastanza approssimativo presenti evidenti segni di circolazione, fra l'altro sembrerebbe  nettamente sotto peso ..

Cosa ne pensate ?

https://www.sixbid.com/browse.html?auction=4509&category=127561&lot=3698795

3698795l.jpg

Link to comment
Share on other sites

Awards

Ciao.

Dubito che una sovrana potesse circolare a lungo registrando un peso di circa il 22% inferiore a quello ufficiale.

D'altronde, anche a voler eliminare il calo di peso dovuto al consumo, è evidente che il tondello dovesse essere già abbondantemente sotto il peso legale anche nel momento della sua emissione. 

I segni di consumo che presenta li attribuire piuttosto ad una conservazione non appropriata del tondello.

Saluti.

M.

 

Link to comment
Share on other sites


Bah non ne sarei così certo, l usura è concentrata nei rilievi più alti. Si vede proprio l affiorare del platino dalla doratura superficiale.

Se fosse stata mal conservata ci sarebbero altri segni come graffi o colpetti. 

Sarei curioso di sapere cosa ne pensano i vari sovranofili 

@refero1980 @Cinna74 @Graziano67 @Livestrong

Link to comment
Share on other sites

Awards

Buongiorno a tutti. Il peso dichiarato nella descrizione è inverosimile secondo me. Con 6,17 grammi non avrebbe ingannato nessuno. Anche fisicamente un tondello in platino con diametro e spessore di una sovrana non può pesare così poco. A vedere la foto, nonostante l'impronta sia più bassa rispetto all'originale, l'esemplare pare aver circolato. Anche la casa d'asta poi esprime un giudizio di conservazione proprio di una circolazione sostenuta.

Ricordate questo esemplare?

https://www.sixbid.com/browse.html?auction=3920&category=95743&lot=3217847

Era addirittura sovrappeso. La  mia ipotesi è che il peso indicato nel catalogo sia errato. Chissà magari avrebbero dovuto scrivere 8,22 gr.

Ciao sovranofili...buona domenica.

Link to comment
Share on other sites


46 minuti fa, Cinna74 dice:

Buongiorno a tutti. Il peso dichiarato nella descrizione è inverosimile secondo me. Con 6,17 grammi non avrebbe ingannato nessuno.

Ciao Enzo.

Appunto. Se il peso fosse quello indicato, il supposto "falso" non avrebbe ingannato nessuno.

Se invece il peso riportato fosse sbagliato....il discorso cambia.

Saluti.

M.

Link to comment
Share on other sites


E se il peso riportato fosse invece quello reale della moneta in questione? 

Sicuramente nn sono debolezze di conio, la moneta ha circolato e parecchio 

può anche darsi che inizialmente fosse di peso verosimile, che abbia circolato “normalmente” ingannando parecchi, e consumandosi, sia stata finalmente “scoperta”. Poi magari il proprietario invece di buttarla in un fosso se L è tenuta, e magari L ha usata per giocare a poker con gli amici 

Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...
Il 5/2/2018 alle 17:16, refero1980 dice:

Sicuramente nn sono debolezze di conio, la moneta ha circolato e parecchio 

Ciao.

Bisognerebbe intendersi su quale significato attribuire al termine "circolazione".

Per spiegarmi meglio, posto di seguito uno scudo del 1914 del Regno d'Italia, sigillato dal Perito numismatico e passato in asta INASTA n. 44 del 2012 - Lotto 2144:

2vdi2di.jpg

 

Ebbene, come si può notare, la conservazione della moneta è stata indicata dal Perito come  "meglio di MB" ed il tondello, similmente a quello oggetto della presente discussione, presenta un'accentuata usura che, a tutta prima, chi non sapesse che questa tipologia di moneta non circolò affatto, potrebbe attribuire erroneamente ad usura da circolazione, dove per circolazione si intenda l'utilizzazione reiterata della moneta nelle transazioni quotidiane. 

Se quindi la moneta dell'esempio non conobbe mai la "circolazione" (nel senso sopra indicato), a cosa dovremo ascrivere l'usura accentuata (e non parlo di "colpi" ma proprio di consumo dei rilievi)?

Non vedo altra possibilità che pensare che la moneta sia stata conservata, durante il suo secolo abbondante di vita, in modo non appropriato dai diversi detentori, che nel tempo se la sono scambiata.

L'altra possibilità è che qualcuno l'abbia deliberatamente "consumata" (non si capisce perché avrebbe dovuto farlo...ma tant'è) con qualche metodo o macchinario che ne ha inficiato lo stato di conservazione originario.

Tornando alla sovrana in platino, che fra l'altro dovrebbe avere sulle spalle (anzi, sui campi) un ulteriore secolo di vita rispetto alla 5 lire del '14, non mi stupirebbe affatto che essa abbia condiviso con lo scudo italiano la stessa sorte, ovvero si sia degradata non già per effetto della "circolazione" (come sopra intesa), dal momento che le sovrane - come tutte le monete auree - erano oggetto di particolari controlli e si intuisce facilmente come il tondello dovesse essere fin dall'origine abbondantemente sotto il peso legale, ma derivi la sua consunzione da una cattiva conservazione dovuta a coloro l'hanno posseduta per quasi due secoli.

Saluti.

M.

 

 

 

Link to comment
Share on other sites


5 minuti fa, bizerba62 dice:

Ciao.

Bisognerebbe intendersi su quale significato attribuire al termine "circolazione".

Per spiegarmi meglio, posto di seguito uno scudo del 1914 del Regno d'Italia, sigillato dal Perito numismatico e passato in asta INASTA n. 44 del 2012 - Lotto 2144:

2vdi2di.jpg

 

Ebbene, come si può notare, la conservazione della moneta è stata indicata dal Perito come  "meglio di MB" ed il tondello, similmente a quello oggetto della presente discussione, presenta un'accentuata usura che, a tutta prima, chi non sapesse che questa tipologia di moneta non circolò affatto, potrebbe attribuire erroneamente ad usura da circolazione, dove per circolazione si intenda l'utilizzazione reiterata della moneta nelle transazioni quotidiane. 

Se quindi la moneta dell'esempio non conobbe mai la "circolazione" (nel senso sopra indicato), a cosa dovremo ascrivere l'usura accentuata (e non parlo di "colpi" ma proprio di consumo dei rilievi)?

Non vedo altra possibilità che pensare che la moneta sia stata conservata, durante il suo secolo abbondante di vita, in modo non appropriato dai diversi detentori, che nel tempo se la sono scambiata.

L'altra possibilità è che qualcuno l'abbia deliberatamente "consumata" (non si capisce perché avrebbe dovuto farlo...ma tant'è) con qualche metodo o macchinario che ne ha inficiato lo stato di conservazione originario.

Tornando alla sovrana in platino, che fra l'altro dovrebbe avere sulle spalle (anzi, sui campi) un ulteriore secolo di vita rispetto alla 5 lire del '14, non mi stupirebbe affatto che essa abbia condiviso con lo scudo italiano la stessa sorte, ovvero si sia degradata non già per effetto della "circolazione" (come sopra intesa), dal momento che le sovrane - come tutte le monete auree - erano oggetto di particolari controlli e si intuisce facilmente come il tondello dovesse essere fin dall'origine abbondantemente sotto il peso legale, ma derivi la sua consunzione da una cattiva conservazione dovuta a coloro l'hanno posseduta per quasi due secoli.

Saluti.

M.

 

 

 

Invece reputo possibilissima la "mal conservazione" del 5 lire usurato in questione.

Basta tenersela in tasca come porta fortuna, per esempio.

Ogni tanto una bella toccatina anti jella.. E via...

:)

 

Link to comment
Share on other sites

Awards

24 minuti fa, Monetaio dice:

Invece reputo possibilissima la "mal conservazione" del 5 lire usurato in questione.

Basta tenersela in tasca come porta fortuna, per esempio.

Ogni tanto una bella toccatina anti jella.. E via...

:)

 

È  proprio quello che ho scritto. 

La "mal conservazione" è la causa dell'usura sia dello scudo che della sovrana.

La "circolazione" non c'entra

M.

Edited by bizerba62
Link to comment
Share on other sites


17 minuti fa, bizerba62 dice:

È  proprio quello che ho scritto. 

La "mal conservazione" è la causa dell'uscita sia dello scudo che della sovrana.

M.

Mi scusasse, avrò frainteso, viste le grandi doti riassuntive.

:D hehehe....

Link to comment
Share on other sites

Awards

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.