Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
D'Aragona II

Ha realizzato 10.000 !!!

Recommended Posts

caiuspliniussecundus

E' una moneta rara, di una collezione costosa come quella dell'aes grave, composta da pezzi che raggiungono prezzi stratosferici quando sono in conservazione appena sopra il BB.

Se per questo anche le altre monete fuse sono state vendute a dei bei prezzi, per non parlare dell'asse di Augusto (il primo della serie imperiale) volato anch'esso a 10000 euro. In questo caso la conservazione era superba, ma comunque sono sempre 10000 euro per una moneta che BB non ne fa 200.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vitocleziano

Credo che i pezzi di questa tipologia in circolazione siano di per sè molto pochi, ancora meno in questa conservazione. Se escludi i pezzi dei musei fuori mercato -quanti esemplari stranno in circolazione in queste condizioni? Una decina.

Edited by picchio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giango60

Direi più o meno 7 cm.

(non è certo uno "spicciolo" da tenersi in tasca........ :D )

Share this post


Link to post
Share on other sites

ggugliandolo

La moneta è davvero fantastica e in un superbo stato di conservazione, ma onestamente ragazzi 10.000 € non li avrei mai spesi, neanche se ne avessi avuto la possibilità :D

Giacomo

Share this post


Link to post
Share on other sites

rino

Io non conosco questa monetazione ma se queste monete hanno un riscontro anche fuori dall'Italia 10.000 euro non dovrebbero essere tanti.

PS. ma quando si parla di pochissimi pezzi in quello stato di conservazione si fa riferimento a quel singolo tipo di moneta o a tutta la monetazione romana primitiva fusa?

Share this post


Link to post
Share on other sites

caiuspliniussecundus

ciao Rino,

quella tipologia di asse è piuttosto rara (RRR direi) mentre ad esempio dell'asse librale con giano e la prora navis (TV 51) si trovano molti esemplari, quasi ogni asta ne propone uno, segno che è abbastanza comune. Di questa moneta ho visto chiedere 7-800 euro per esemplari in cui a fatica intravvedevi le figure, tanto erano corrosi. pertanto un bell'esemplare così credo che potrebbe anche valerli 10000 (con l'andazzo odierno poi..)

In generale trovo che la monetazione repubblicana fusa sia rara. E' anche altrettanto vero che i collezionisti di questa particolare monetazione sono pochi. Per fortuna, questo calma un po' i prezzi.

Esclusi i sestanti e le once, che essendo nominali minori erano prodotti in grandi quantità, ed esclusa la serie della prora, che è la più abbondante, tutte le altre monete fuse sono molto rare. Alcune popolano i miei sogni, come la serie della ruota, il dupondio soprattutto....

Volendo provare a paragonare le rarità, il Turlow vecchi ha censito 18 esemplari della moneta in oggetto contro 1198 dell'asse Giano/prora (TV 51). in pratica un rapporto 1 a 100. non male come rarità.

Caius

NB: sposto in sede più adeguata

Share this post


Link to post
Share on other sites

ziopaperone89

Io non me ne intendo di monete romane ma se guadagnassi quanto Rossi deve al fisco perchè non dovrei prendermela ...

Magari l'ha comprata lui ... :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

rino
ciao Rino,

quella tipologia di asse è piuttosto rara (RRR direi) mentre ad esempio dell'asse librale con giano e la prora navis (TV 51) si trovano molti esemplari, quasi ogni asta ne propone uno, segno che è abbastanza comune. Di questa moneta ho visto chiedere 7-800 euro per esemplari in cui a fatica intravvedevi le figure, tanto erano corrosi. pertanto un bell'esemplare così credo che potrebbe anche valerli 10000 (con l'andazzo odierno poi..)

In generale trovo che la monetazione repubblicana fusa sia rara. E' anche altrettanto vero che i collezionisti di questa particolare monetazione sono pochi. Per fortuna, questo calma un po' i prezzi.

Esclusi i sestanti e le once, che essendo nominali minori erano prodotti in grandi quantità, ed esclusa la serie della prora, che è la più abbondante, tutte le altre monete fuse sono molto rare. Alcune popolano i miei sogni, come la serie della ruota, il dupondio soprattutto....

Volendo provare a paragonare le rarità, il Turlow vecchi ha censito 18 esemplari della moneta in oggetto contro 1198 dell'asse Giano/prora (TV 51). in pratica un rapporto 1 a 100. non male come rarità.

Caius

NB: sposto in sede più adeguata

255568[/snapback]

e allora li vale i 10000 euro, poi ricordiamo, da quanto scritto sul catalogo d'asta, che la moneta in questione è tra le monete con conservazione migliore e noi sappiamo benissimo quanto conta la conservazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

legionario

E' una moneta di indubbia rarità ed eccezionale bellezza in questa conservazione. Messa in vendita su qualche asta svizzera o americana supererebbe tranquillamente i 10.000 euro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

cliff

La serie con il falcetto (per alcuni simbolo di una ipotetica zecca di Ostia) e' piu' rara della serie giano/mercurio senza il simbolo del falcetto. Inoltre gli esemplari arrivatici sono tutti con uno stile piu' uniforme e raffinato rispetto alle altre serie fuse, non mi stupisco quindi del prezzo raggiunto, e' davvero un pezzo eccezionale.... :wub:

Share this post


Link to post
Share on other sites

rino

Negli Stati Uniti ci sono già un paio di società che fanno consulenza finaziaria applicata ai mercati finanziari, a Londra so per sentito dire l'esistenza di un fondo di investimento che investe in monete.

Tutte queste società estere per adesso operano ancora con le monete interne, perchè la cosa è nata da pochissimo, ma se la cosa andrà avanti è molto probabile che verranno messe le mani sulla monetazione antica e quindi i prezzi delle monete come greche e Romane andranno alle stelle.

Io sto facendo la tesi su questo argomento e queste non sono delle conclusioni affrettate ma il risultato di alcuni studi.

Proprio ieri leggevo addirittura uno studio Americano su come sono correlate le monete alle azioni e obbligazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

rino

ho dimenticato di aggiungere che in base a questa tendenza quei 10000 euro a mio parere sono stati spesi davvero bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

numa numa
Negli Stati Uniti ci sono già un paio di società che fanno consulenza finaziaria applicata ai mercati finanziari, a Londra so per sentito dire l'esistenza di un fondo di investimento che investe in monete.

Tutte queste società estere per adesso operano ancora con le monete interne, perchè la cosa è nata da pochissimo, ma se la cosa andrà avanti è molto probabile che verranno messe le mani sulla monetazione antica e quindi i prezzi delle monete come greche e Romane andranno alle stelle.

Io sto facendo la tesi su questo argomento e queste non sono delle conclusioni affrettate ma il risultato di alcuni studi.

Proprio ieri leggevo addirittura uno studio Americano su come sono correlate le monete alle azioni e obbligazioni.

255774[/snapback]

Sbagli, e' quando entrano sul mercato questi tipi di operatori, che non capiscono notoriamente un'acca di numismatica e credono di poter controllare il mercato, che siamo prossimi ad una flessione/. Guardati cosa successe nel 1973..

numa numa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Felis

Raramente le aste di Artemide vantano questi "pezzi"...

Considerando la rarità e lo stato di conservazione (nonostante sia una moneta fusa) i 10.000 euro li valeva tutti.

Io l'avrei comprata al volo se avessi avuto la possibilità :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

numa numa
Raramente le aste di Artemide vantano questi "pezzi"...

Considerando la rarità e lo stato di conservazione (nonostante sia una moneta fusa) i 10.000 euro li valeva tutti.

Io l'avrei comprata al volo se avessi avuto la possibilità :)

257882[/snapback]

Credo, se un appassionato, che non ti sia sfuggita neanche questa.

Forse il migliore esemplare del suo genere, e uno dei pochi sicuramente autentico.

Dal realizzo pero' proibitivo (50.000$), un pezzo che avrebbe reso felice piu' di un museo..!

numa numa

post-4253-1188820674_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Michele2198

Sbagli, e' quando entrano sul mercato questi tipi di operatori, che non capiscono notoriamente un'acca di numismatica e credono di poter controllare il mercato, che siamo prossimi ad una flessione/. Guardati cosa successe nel 1973..

numa numa

256288[/snapback]

questa non la so, cosa accadde nel '73?

Share this post


Link to post
Share on other sites

numa numa

Sbagli, e' quando entrano sul mercato questi tipi di operatori, che non capiscono notoriamente un'acca di numismatica e credono di poter controllare il mercato, che siamo prossimi ad una flessione/. Guardati cosa successe nel 1973..

numa numa

256288[/snapback]

questa non la so, cosa accadde nel '73?

257890[/snapback]

Che alcune monete (soprattutto, ma non solo, romane) vennero spinte a livelli assurdi di quotazione da parte di alcune societa' che offrivano investimenti in

'portafogli' composti da monete antiche (come fossero titoli azionari.

Il risultato fu che il mercato di li' a poco crollo', queste societa' (come la Galerie de monnaies di Ginevra) fallirono e alcune monete devono ancora fare i prezzi raggiunti 35 anni fa.. :D

numa numa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Felis

Credo, se un appassionato, che non ti sia sfuggita neanche questa.

Forse il migliore esemplare del suo genere, e uno dei pochi sicuramente autentico.

Dal realizzo pero' proibitivo (50.000$), un pezzo che avrebbe reso felice piu' di un museo..!

numa numa

-------------------------------------------------------------------------------

Eccome non l'ho visto?

Sono d'accordo con te: mai visto così O_O

... solo che i musei non penso si possano permettere certi pezzi.

Possono sperare nelle donazioni da parte dei collezionisti... che raramente si privano dei loro migliori reperti.

Naturalmente un tizio che spende 50.000 $ per una moneta ci pensa 10 volte prima di donarla :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

blixal
ciao Rino,

quella tipologia di asse è piuttosto rara (RRR direi) mentre ad esempio dell'asse librale con giano e la prora navis (TV 51) si trovano molti esemplari, quasi ogni asta ne propone uno, segno che è abbastanza comune. Di questa moneta ho visto chiedere 7-800 euro per esemplari in cui a fatica intravvedevi le figure, tanto erano corrosi. pertanto un bell'esemplare così credo che potrebbe anche valerli 10000 (con l'andazzo odierno poi..)

In generale trovo che la monetazione repubblicana fusa sia rara. E' anche altrettanto vero che i collezionisti di questa particolare monetazione sono pochi. Per fortuna, questo calma un po' i prezzi.

Esclusi i sestanti e le once, che essendo nominali minori erano prodotti in grandi quantità, ed esclusa la serie della prora, che è la più abbondante, tutte le altre monete fuse sono molto rare. Alcune popolano i miei sogni, come la serie della ruota, il dupondio soprattutto....

Volendo provare a paragonare le rarità, il Turlow vecchi ha censito 18 esemplari della moneta in oggetto contro 1198 dell'asse Giano/prora (TV 51). in pratica un rapporto 1 a 100. non male come rarità.

Caius

NB: sposto in sede più adeguata

255568[/snapback]

Mi interessa molto la serie 'ruota'...sono curioso insomma ,

Mi è capitato in rete di imbattermi in una di queste 'sberle' di 250gr che raffigurava una ruota e testa di Roma,(BELLISSIMA)...ma non trovo più il Link.....hai cortesemente qualche link da proporre magari anche con valutazioni...?

Grazie...

Share this post


Link to post
Share on other sites

pat67monete
Raramente le aste di Artemide vantano questi "pezzi"...

Considerando la rarità e lo stato di conservazione (nonostante sia una moneta fusa) i 10.000 euro li valeva tutti.

Io l'avrei comprata al volo se avessi avuto la possibilità :)

257882[/snapback]

Artemide ha presentato in Sala il 18/12/2005 la serie completa dei fusi per ARIMINIUM mai apparsa sul mercato tutta insieme in condizioni eccellenti per un prezzo attorno i 50000 Euro , più una notevole serie di Hatri e tantissime altre fuse.

Per le fuse si difende direi!!

;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

utenteBannato

Sbagli, e' quando entrano sul mercato questi tipi di operatori, che non capiscono notoriamente un'acca di numismatica e credono di poter controllare il mercato, che siamo prossimi ad una flessione/. Guardati cosa successe nel 1973..

numa numa

256288[/snapback]

questa non la so, cosa accadde nel '73?

257890[/snapback]

Che alcune monete (soprattutto, ma non solo, romane) vennero spinte a livelli assurdi di quotazione da parte di alcune societa' che offrivano investimenti in

'portafogli' composti da monete antiche (come fossero titoli azionari.

Il risultato fu che il mercato di li' a poco crollo', queste societa' (come la Galerie de monnaies di Ginevra) fallirono e alcune monete devono ancora fare i prezzi raggiunti 35 anni fa.. :D

numa numa

257908[/snapback]

Mettiamoci anche la Tradart :lol: :lol: :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

numa numa

Giusto,

ma cosa e' successo alla Tradart che ancora meno di un decennio fa comprava ai massimi prezzi di mercato e faceva dei cataloghi che sembravano dei coffe-table books ? Mi risulta che ora conduca aste riservate strettamente ai suoi clienti (quindi non pubbliche) e che pur essendo ancora attiva (il negozio a Ginevra e' ancora funzionante anche se assai scarsamente frequentato) la sua immagine si sia piuttosto appannata ..

numa numa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.