Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
joker79

Informazioni

Risposte migliori

joker79
Da perfetto ignorante di monete romane posto qui le mie domande:

1-A parte gli ori e gli argenti, quanto possono valere (e costare) le monete romane?

2-Come si riconoscono i falsi? Voglio dire, non penso che le monete siano tutte uguali, non sono uguali adesso...

3-Come conservate queste monete? Taschine, vassoi, capsule...

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa
Ciao
Non è facile rispondere alle tue domande.
1) Il valore delle monete di bronzo varia in funzione della consevazione, della rarità e della appetibilità del mercato. A proposito della appetibilità: un sesterzio dell'alto impero può valere anche 10 volte un aureo dello stesso imperatore.
2) Per riconoscere i falsi non c'è regola. L'esperienza, in questi tempi da lupi, conta ma solo in parte ci copre dal solito bidone...
3) Sulla consevazione barbe di numismatici si sono accapigliati e continuano ad accapigliarsi. A mio parere... libere, separate da stoffa e in un contenitore di legno.
agrì

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter
Sono sostanzialmente d'accordo con agrippa, quanto al costo però, non devi credere che sia proibitivo, antoniniani e piccoli bronzi si trovano in conservazione MB anche a 5-10€, gli assi a 30-50 e anche per i sesterzi e i denari d'argento sotto ai 100€ c'è una buona possibilità di scelta; l'oro è invece, naturalmente costosissimo, anche gli aurei più comuni sono nell'ordine delle migliaia di euro.
Per la conservazione quello di agrippa è probabilmente il metodo migliore, anche se io le mie le tengo nei classici vassoi portamonete, di cui si è parlato a lungo anche in altre discussioni.
Infine i falsi, quello che dice agrippa è puro vangelo, non c'è altro da aggiungere :rolleyes:

ciao.
petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Satrius
anche io concordo pienamente su quanto detto da agrippa.
ti posso assicurare che ci sono bronzi che valgono mooolto di più degli aurei (anche se avere un aureo tra le mani è una emozione bellissima).
per la conservazione dipende dal tipo ti moneta. anche io molte le tengo tra la stoffa ma quelle più delicate nelle capsule :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
Io quelle 3 (di numero) che ho le ho messe nel soliti fogli raccoglitori, ho fatto male? :unsure:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00
Pure io i follis e i piccoli brozi ( visto lo scarso valore) li ho inseriti nei soliti fogli raccoglitori di un apposito album dedicato a questa tipologia
I denari invece per ora li ho lasciati negli oblo'

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

yafet_rasnal
evitate di mettere le monete con patina nelle taschine di plastica ...rischiate seriamente di giocarvi la patina.

L:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Satrius
si è vero, non solo per le romane ma anche per le moderne.
cmq ho visto che fanno delle taschine in una plastica trattata (come quella delle bustine delle monete periziate) che costano un pò di + delle altre.
credo che farò questo trasloco a breve :(

Vento

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

joker79
Grazie 1000, avevo anche altre domande ma ora non me ne viene nessuna, la prossima volta riprendo i quesiti :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

joker79
Una domanda mi è venuta in mente:

Guardando su un sito di monete romane ho notato come molte monete hanno tante varianti, le collezionate tutte? Personalmente mi sembra più interessante avere più varianti di una moneta romana che di una contemporanea, anche perchè nelle romane a volte le varianti sono molto differenti dall'originale normale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apostata72
..."Giocarsi la patina" nel senso che può sgretolarsi o nel senso che nella plastica dei raccoglitori la patina si altera chimicamente? Per ora conservo nummi e ae2-3-4 nei fogli si raccoglitore. Non mi sembra che siano così insidiosi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter
[quote name='joker79' date='28 gennaio 2005, 00:37']Una domanda mi è venuta in mente:
Guardando su un sito di monete romane ho notato come molte monete hanno tante varianti, le collezionate tutte? Personalmente mi sembra più interessante avere più varianti di una moneta romana che di una contemporanea, anche perchè nelle romane a volte le varianti sono molto differenti dall'originale normale.
[right][post="12786"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]
E qual'è "l'originale normale"? in realtà non esistono due monete romane identiche, essendo battute manualmente una ad una ci sono sempre differenze, seppur minime; il tempo, poi, ha fatto la sua parte conferendo alle monete una patina, o meno, sempre diversa.
Da parte mia, quindi, colleziono tutte quelle monete (soprattutto bronzi) che siano compatibili con le mie possibilità economiche, max 100€/pezzo :D

ciao.
petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

joker79
Hai centrato in pieno il punto, intendevo proprio questo. Quindi si può dire che è una collezione infinita :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00
Sicuramente e' piu' ampia in questi termini rispetto alle collezioni moderne :)
Joker stai per lanciarti anche nella collezione delle Monete Imperiali Romane ?
Vedo che stai tastando il terreno :D

ciao Modificato da piergi00

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

joker79
No, ci mancherebbe, è solo che ho visitato il sito segnalato da Fav, mi pare, e sono rimasto impressionato dalla mole di monete "uguali" e da altri particolari che mi sono del tutto sconosciuti come riconoscere i falsi. E allora allargo le mie conoscenze anche solo dal punto di vista teorico. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00
hai proprio ragione la mole di monete e varianti e' immane
Inoltre i falsi non sono cosi' facilmente riconoscibili non solo per un collezionista in erba (cosa che avviene normalmente anche per le monete del Regno d' Italia) ma anche per collezionisti + esperti
Ho visto personalmente come una moneta romana ad alcuni possa sembrare dubbia ad altri no
Inoltre a differenza dei cataloghi per la monetazione moderna , i cataloghi della monetazione romana riportano le fotografie di alcune tipologie principali ma non di tutte le varianti
Spesso bisogna fare riferimento solo ad una descrizione della moneta
Pertanto bisogna ricorrere alla lettura di piu' manuali e cataloghi d' asta ed integrare con le immagini presenti nel web.


ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

joker79
Troppo complicato, impazzirei alla prima monetaa che non riconosco :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

centurioneamico
Per chi inizia ora a collezionare le romane il mio consiglio è quello di scelgliere fin dal principio che cosa si vuole collezionare esattamente.
Molti per esempio collezionano i "nomi" ovvero monete in qualsiasi metallo privilegiando il nome dell'imperatore, altri collezionano invece tutte le monete di un unico imperatore, altri solo monete in bronzo o solo in argento ecc; conosco persino chi colleziona prevalentemente monete false. Insomma è consigliabile fare subito una scelta perchè altrimenti la vostra potrebbe essere da subito una collezione infinita (lo sarebbe in ogni caso) e rischiereste di stufarvi presto.. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00
Questo tuo consiglio e' sicuramente giusto e si applica non solo al mondo romano ma anche a tutte altre epoche storiche .
E' sempre bene circoscrivere il proprio campo specie all' inizio per poter approfondire bene e non disperdere il proprio tempo ele proprie risorse comprese quelle economiche
Naturalmente io sono il primo a disattenderlo in parte , ogni anno che passa apro nuovi campi di collezione ben sapendo che non riusciro' mai a completarli tutti ; proprio spinto dalla voglia di trovare nuovi spunti di ricerca
Tuttavia debbo dire che dopo 30 anni la passione (fortunatamente o sfortunatamente ;) ) non si e' ancora spenta :)

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

joker79
Il rischio maggiore per chi non ha un reddito proprio e comincia molte collezioni è quello di ritrovarsi senza soldi e con tante monete che non hanno nulla a che fare con loro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×