Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
andrea86

Cera microcristallina

Risposte migliori

andrea86

Ciao a tutti,

vista la difficoltà nel trovare in giro la cera microcristallina, va bene lo stesso usare la crema Nivea che, insieme ad altri componenti, ne contiene al suo interno?

Grazie

P.S. Mi sapete dire anche dove posso trovare il benzotriazolo?

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

SporaN27

ciao andrea..guarda che in questi giorni ho visto la cera in vendita su ebay a 26 euro..è la renaissance..credo sia buona..dovresti guardare nelle sezione "monete romane"

marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giuliadomna

Ho seguito i vostri consigli e ho comprato la cera su ebay.Mi spiegate brevemente come si usa?Ho preso delle monete,molto brutte al mercatino alcune stanno buttando fuori del verde,voi come vi comportereste?

Grazie ,siete sempre molto gentili.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

andrea86

Ma la Nivea, che costa decisamente meno, va bene?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giovenaledavetralla

Ma la nivea è per la pelle, invece la ranaissance è fatta apposta per il bronzo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

andrea86

Ok, grazie.

E per quanto rigaurda il benzotriazolo? Difficile trovare anche quello.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giovenaledavetralla
Ok, grazie.

E per quanto rigaurda il benzotriazolo? Difficile trovare anche quello.

184793[/snapback]

Mi sembra che si trovi in farmacia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mazzarello silvio
Supporter

ciao la cera microcristallina la puoi trovare in questo negozio su ebay ANTICHI TESORI ROMANI DA EZIO ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

La microcristallina è ottima per le monete, lasciate perdere la nivea, in alternativa una buona soluzione è l'olio utilizzato per lubrificare e lucidare le canne dei fucili che si trova nelle armerie.

la microcristallina va applicata in piccole dosi, io la applico in questo modo:

la moneta deve essere ben pulita, sempre consigliato un bagno in acqua demineralizzata per eliminare impurità e per prevenire il cancro in quanto scioglie anche componenti quali solfuri ecc. che possono provocare il problema. Quando la moneta è ben asciutta utilizzo uno spazzolino a setole molto mordide ( lo spazzolino x denti dei bimbi), lo passo leggermente sopra la cera e spazzolo la moneta. Questa diventerà più scura, lasciate asciugare la cera per 5-10 minuti e verdrete che lo scuro si attenua, la moneta risulterà però opaca, a questo punto una lucidata con un panno morbido e vedrete le parti in rilievo emergere e diventare più lucide. Il gioco è fatto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dimitrios
...invece la renaissance è fatta apposta per il bronzo.

Ma è adatta solo per il bronzo o anche altri metalli?

Qualcuno ha provato con monete in oro o argento?

A parte il fatto che le monete auree probabilmente non ne hanno bisogno, l’uso di questa cera potrebbe far migliorare l’aspetto dei rilievi?Naturalmente da un punto di vista ottico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

kimon
La microcristallina è ottima per le monete, lasciate perdere la nivea, in alternativa una buona soluzione è l'olio utilizzato per lubrificare e lucidare le canne dei fucili che si trova nelle armerie.

la microcristallina va applicata in piccole dosi, io la applico in questo modo:

la moneta deve essere ben pulita, sempre consigliato un bagno in acqua demineralizzata per eliminare impurità e per prevenire il cancro in quanto scioglie anche componenti quali solfuri ecc. che possono provocare il problema. Quando la moneta è ben asciutta utilizzo uno spazzolino a setole molto mordide ( lo spazzolino x denti dei bimbi), lo passo leggermente sopra la cera e spazzolo la moneta. Questa diventerà più scura, lasciate asciugare la cera per 5-10 minuti e verdrete che lo scuro si attenua, la moneta risulterà però opaca, a questo punto una lucidata con un panno morbido e vedrete le parti in rilievo emergere e diventare più lucide. Il gioco è fatto.

193468[/snapback]

Perche' fate spendere soldi inutilmente?

Date consigli quando siete in grado darli..la Nivea va benissimo,ha esatamente il medesimo effetto delle cere microcristalline in vendita su ebay.

Mha..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

Io ho provato con la nivea ma ti assicuro che il risultato è molto migliore con la microcristallina.

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

kimon
Io ho provato con la nivea ma ti assicuro che il risultato è molto migliore con la microcristallina.

lele

194441[/snapback]

Cosiderando la funzione della cera microcristallina puoi spiegarmi cosa intendi quando dici di aver riscontrato un risultato migliore ?

Kim

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo
Perche' fate spendere soldi inutilmente?

Date consigli quando siete in grado darli..

194310[/snapback]

Accompagnare alla competenza un po' di garbo non guasterebbe...

Ciao, P.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti
Io ho provato con la nivea ma ti assicuro che il risultato è molto migliore con la microcristallina.

lele

194441[/snapback]

Cosiderando la funzione della cera microcristallina puoi spiegarmi cosa intendi quando dici di aver riscontrato un risultato migliore ?

Kim

194532[/snapback]

Dopo aver aspettato che la microcristallina asciughi e dopo aver lucidato la moneta con un panno il risultato è una moneta lucida sui rilievi e più opaca nel campo. Ciò mette in risalto la moneta rendendola più gradevole.

Con la nivea non succede, devo strofinare la moneta molto di più ed il risultato non è così evidente. Inoltre le proprietà emolienti della nivea sciolgono i residui di sporco distribuendoli sulla patina, ma lo scopo principale è di preservare non di impasticciare

In ogni caso questo è un forum di discussione, io cerco di dare i consigli che ritengo e lo faccio per condividere le mie esperienze con gli altri. Non me ne viene nulla in tasca a consigliare la microcristallina. Ti prego in futuro di usare termini più gentili e di contattarmi con MP se hai delle obbiezioni, sono grande abbastanza per riconoscere se faccio un errore e a scusarmi all'occorrenza.

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

centurioneamico
Perche' fate spendere soldi inutilmente?

Date consigli quando siete in grado darli..la Nivea va benissimo,ha esatamente il medesimo effetto delle cere microcristalline in vendita su ebay.

Mha..

194310[/snapback]

Kimon hai condotto degli studi scientifici per affermare che la nivea ha le stesse proprietà della "reinessance"?

La nivea non contiene sostanze che in futuro possano danneggiare la patina o il metallo? Ad esempio la nivea non contiene acqua aggiunta? se si è acqua demineralizzata?

In proposito vorrei aggiungere che la "renaissance" ad esempio è stata formulata e testata dai conservatori del Museo Britannico appositamente per oggetti in bronzo ma anche altri materiali quali ceramiche, vetri, ecc. Dunque non è sicuramente dannosa per le patine.

Occhio ad usare sostanze apparentemente idonee... L'olio di vasellina, che in molti consigliano per conservare le monete, ad esempio non va bene perchè traspirante e fortemente poroso, quindi non idoneo a proteggere la moneta dall'umidità!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

kimon
Io ho provato con la nivea ma ti assicuro che il risultato è molto migliore con la microcristallina.

lele

194441[/snapback]

Cosiderando la funzione della cera microcristallina puoi spiegarmi cosa intendi quando dici di aver riscontrato un risultato migliore ?

Kim

194532[/snapback]

Dopo aver aspettato che la microcristallina asciughi e dopo aver lucidato la moneta con un panno il risultato è una moneta lucida sui rilievi e più opaca nel campo. Ciò mette in risalto la moneta rendendola più gradevole.

Con la nivea non succede, devo strofinare la moneta molto di più ed il risultato non è così evidente. Inoltre le proprietà emolienti della nivea sciolgono i residui di sporco distribuendoli sulla patina, ma lo scopo principale è di preservare non di impasticciare

In ogni caso questo è un forum di discussione, io cerco di dare i consigli che ritengo e lo faccio per condividere le mie esperienze con gli altri. Non me ne viene nulla in tasca a consigliare la microcristallina. Ti prego in futuro di usare termini più gentili e di contattarmi con MP se hai delle obbiezioni, sono grande abbastanza per riconoscere se faccio un errore e a scusarmi all'occorrenza.

lele

194737[/snapback]

Se il mio "tono" ha offeso qualcuno chiedo scusa non era mia intenzione.Però alcune precisazioni sono necessarie,considerando che molti principianti seguono il forum, bisogna pensare che per qualcuno puo' essere disagevole sborsare 36€ per un composto,che a mio parere, non garantisce nessun risultato se non quello ottenibile con una normale crema microcristalina di media qualita' come ad esempio la Nivea:

"Dopo aver aspettato che la microcristallina asciughi e dopo aver lucidato la moneta con un panno il risultato è una moneta lucida sui rilievi e più opaca nel campo. Ciò mette in risalto la moneta rendendola più gradevole.

Con la nivea non succede, devo strofinare la moneta molto di più ed il risultato non è così evidente"

Qui c'e' poco da aggiunggere,infatti non e' il caso di precisare che non e' compito della cera microcristallina rendere lucida la moneta,ammesso che una moneta lucida possa essere piu' gradevole.Quindi nel confrontare le due sostanze,che ricordo,vengono applicate per preservare e stabilizzare la moneta isolandola da gli agenti esterni,bisogna necessariamente fare altre valutazioni.

"Inoltre le proprietà emolienti della nivea sciolgono i residui di sporco distribuendoli sulla patina, ma lo scopo principale è di preservare non di impasticciare"

La uso da 10 anni e non ho mai riscontrato questo problema,devo però dire che normalemente applico la cera dopo il trattamento col benzotriazolo,quindi normalmente in questa fase gli eventuali grumi "leggeri" non sono piu' presenti sulla superfice della moneta.

Tenete conto che una confezione di Nivea costa 3 € e vi dura anni.....

"Ti prego in futuro di usare termini più gentili e di contattarmi con MP se hai delle obbiezioni, sono grande abbastanza per riconoscere se faccio un errore e a scusarmi all'occorrenza".

Permettimi di dissentire: le obbiezioni le faccio in pubblico perche' i tuoi interventi sono pubblici,le diverse opinioni credo che debbano essere espresse in pubblico altrimenti a cosa serve il forum?

Comunque visto che non ho provvigioni sulla vendita della Nivea..fate come credete.

Ciao

Kim

Kim

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

kimon
Perche' fate spendere soldi inutilmente?

Date consigli quando siete in grado darli..la Nivea va benissimo,ha esatamente il medesimo effetto delle cere microcristalline in vendita su ebay.

Mha..

194310[/snapback]

Kimon hai condotto degli studi scientifici per affermare che la nivea ha le stesse proprietà della "reinessance"?

La nivea non contiene sostanze che in futuro possano danneggiare la patina o il metallo? Ad esempio la nivea non contiene acqua aggiunta? se si è acqua demineralizzata?

In proposito vorrei aggiungere che la "renaissance" ad esempio è stata formulata e testata dai conservatori del Museo Britannico appositamente per oggetti in bronzo ma anche altri materiali quali ceramiche, vetri, ecc. Dunque non è sicuramente dannosa per le patine.

Occhio ad usare sostanze apparentemente idonee... L'olio di vasellina, che in molti consigliano per conservare le monete, ad esempio non va bene perchè traspirante e fortemente poroso, quindi non idoneo a proteggere la moneta dall'umidità!!

194756[/snapback]

La Nivea e' una cera microcristallina e questo riponde l 95% delle tue domande,poi mi dite che uso modi poco gentile e tu esordisci con una domanda a dir poco...sciocca.

Riguardo al fatto che la Renaissance e' utilizzata dal BM non deve sorprendere,infatti io non ho affermato che tale composto non sia di qualita',affermo semplicemente che non garantisce alcun risultato non attenibile con una normale crema microcristallina.Però perdonami il fatto che tu prenda per oro colato una palese operazione pubblicitaria la dice tutta sul tuo intento polemico, sperando che non sia ingenuità..

Kim

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

centurioneamico

Il problema è che prima di sparare a 0 sarebbe meglio spiegare il perchè di quello che affermi evitando frasi come...

Date consigli quando siete in grado di darli....
.

La domanda "sciocca" che ti ho formulato è riferita proprio alla tua affermazione priva della minima spiegazione tecnica.

La reinessance, seppur per scopi pubblicitari, si sa è utilizzata da conservatori autorevoli; la nivea è utilizzata per la cura della pelle umana.... non credi sia necessario spiegare prima di tutto perchè i due prodotti possono essere analoghi?

Da perfetto ignorante in materia "creme nivea" non posso accettare che tale prodotto sia certamente idoneao alla conservazione di una patina antica perchè non ne conosco i singoli componenti, pertanto è plausibile che, non essendo stata concepita per conservare un reperto metallico di 2000 anni, contenga qualche sostanza inadatta a tale scopo. Ad esempio, mi sembra che in genere tali creme siano profumate... con quali sostanze se ne ottiene la fragranza? E queste sostanze potrebbero essere dannose per una moneta? Hai mai analizzato chimicamente la crema?

Su quali basi puoi certamente affermare che la crema citata non danneggia ne oggi ne in futuro una patina? Per favore spiegami...

NON E' la base di cera microcristallina che può danneggiare la patina ma tutte le altre sostanze utilizzate per fare la crema; sostanze che probabilmente neanche tu conosci, a meno che tu non sia un chimico e hai analizzato la crema. :huh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

kimon
Il problema è che prima di sparare a 0 sarebbe meglio spiegare il perchè di quello che affermi evitando frasi come...
Date consigli quando siete in grado di darli....
.

La domanda "sciocca" che ti ho formulato è riferita proprio alla tua affermazione priva della minima spiegazione tecnica.

La reinessance, seppur per scopi pubblicitari, si sa è utilizzata da conservatori autorevoli; la nivea è utilizzata per la cura della pelle umana.... non credi sia necessario spiegare prima di tutto perchè i due prodotti possono essere analoghi?

Da perfetto ignorante in materia "creme nivea" non posso accettare che tale prodotto sia certamente idoneao alla conservazione di una patina antica perchè non ne conosco i singoli componenti, pertanto è plausibile che, non essendo stata concepita per conservare un reperto metallico di 2000 anni, contenga qualche sostanza inadatta a tale scopo. Ad esempio, mi sembra che in genere tali creme siano profumate... con quali sostanze se ne ottiene la fragranza? E queste sostanze potrebbero essere dannose per una moneta? Hai mai analizzato chimicamente la crema?

Su quali basi puoi certamente affermare che la crema citata non danneggia ne oggi ne in futuro una patina? Per favore spiegami...

NON E' la base di cera microcristallina che può danneggiare la patina ma tutte le altre sostanze utilizzate per fare la crema; sostanze che probabilmente neanche tu conosci, a meno che tu non sia un chimico e hai analizzato la crema. :huh:

194762[/snapback]

Perche tu l'hai analizzata?Oggettivo è il fatto che le migliaia di persone che da anni utilizzano la nivea non mi risulta abbiano notato effetti collaterali ad essa imputabili .Se tu hai altri dati comunicali.

Riguardo a quanto chiedi circa la composizione della Nivea,neanche io sono un chimico,ma basta leggere sulla confezione della stessa e fare un minimo di indagini.

Riguardo allo sparare a zero e alle altre prese di posizione preferisco non commentare...

Buonagiornata

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko
Oggettivo è il fatto che le migliaia di persone che da anni utilizzano la nivea non mi risulta abbiano notato effetti collaterali ad essa imputabili

mentre c'è una grossa casistica fondata su pelli umane, non c'è un'altrettanto valida casistica fondata su monete antiche :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avgvstvs
Riguardo a quanto chiedi circa la composizione della Nivea,neanche io sono un chimico,ma basta leggere sulla confezione della stessa e fare un minimo  di indagini.

194772[/snapback]

Giusto. Leggiamoli (selezionate il listello "Details"):

http://products2.nivea.com/products.php?page_id=38&lan=de

Voi fate come vi pare, io, da ignorante di chimica, le mie monete non le cospargo con sostanze che contengono "Citric Acid"...

Modificato da avgvstvs

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

kimon
Riguardo a quanto chiedi circa la composizione della Nivea,neanche io sono un chimico,ma basta leggere sulla confezione della stessa e fare un minimo  di indagini.

194772[/snapback]

Giusto. Leggiamoli (selezionate il listello "Details"):

http://products2.nivea.com/products.php?page_id=38&lan=de

Voi fate come vi pare, io, da ignorante di chimica, le mie monete non le cospargo con sostanze che contengono "Citric Acid"...

194784[/snapback]

Per renderti conto se un elemento e' nocivo dovresti conoscerne la concentrazione,non e' sufficiente rilevarne la presenza. Guarda che non occorre essere dei chimici,basta curare una moneta affetta da cancro e poi usare la nivea per stabilizzarla...il risultato e l'elemento oggettivo che va al di la' delle considerazioni.Io l'ho fatto parecchie volte ( per non dire tantissime volte ) e non ho mai riscontrato controindicazioni.....ripeto se avete dati che contraddicono quanto dico esponeteli.

Inoltre non perdiamo di vista quello che era l'ggetto del contendere,ossia: E' corretto consigliare ad un principiante di acquistare un prodotto che costa una follia ,quando fino a prova contraria e' possibile ottenere lo stesso effetto con una crema che costa un decimo?

Kim

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avgvstvs

Puntualizzando che:

1. la cera della quale si discorre non l'ho MAI provata;

2. se uno vuol fare esperimenti puo' farli come meglio crede (io ho usato anche la cera delle candele e quella per il legno... :D )

andiamo alla domanda di partenza:

E' corretto consigliare ad un principiante di acquistare un prodotto che costa una follia ,quando fino a prova contraria e' possibile ottenere lo stesso effetto con una crema che costa un decimo?

194845[/snapback]

Certamente no... se l'effetto fosse lo stesso!

A breve termine non vedrai differenze, ma tra 20, 30, 50, 100 anni? Tu hai fatto prove per dimostrare che non da problemi nel corso di anni (e non parlo di una decina)? E se il "principiante" in questione ha una moneta da qualche migliaio di euro tra le mani? Ricordiamo inoltre che non tutte le monete sono uguali...

Con il "metodo Nivea" tieni la moneta a contatto con una sostanza che, poco quanto vuoi, ma e' comunque acida e contiene alcune sostanze delle quali -non essendo chimico- non conosco gli effetti, specie a lungo termine, con il metallo (vedi il solfato di magnesio...), invece la cera della quale si parla e' stata testata ed e' utilizzata da anni ormai. Da notarsi che e' stata pensata proprio perche' le cere "standard" sono acide:

www.conservation-by-design.co.uk/pdf/datasheets/Renaissance%20Wax%20Safety%20Data%20Sheet.pdf

Quindi, tra tu, kimon, che mi dici che il tuo metodo funziona e delle prove di laboratorio che mi dicono la stessa cosa su un metodo piu' costoso, mi dispiace ma devo dire che mi fido molto di piu' di quest'ultimo.

Te lo dice uno che, ti ripeto, 'sta roba non l'ha mai provata ;)

PS: Naturalmente le prove suddette le ho fatte su rottami! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

kimon
Puntualizzando che:

1. la cera della quale si discorre non l'ho MAI provata;

2. se uno vuol fare esperimenti puo' farli come meglio crede (io ho usato anche la cera delle candele e quella per il legno... :D )

andiamo alla domanda di partenza:

E' corretto consigliare ad un principiante di acquistare un prodotto che costa una follia ,quando fino a prova contraria e' possibile ottenere lo stesso effetto con una crema che costa un decimo?

194845[/snapback]

Certamente no... se l'effetto fosse lo stesso!

A breve termine non vedrai differenze, ma tra 20, 30, 50, 100 anni? Tu hai fatto prove per dimostrare che non da problemi nel corso di anni (e non parlo di una decina)? E se il "principiante" in questione ha una moneta da qualche migliaio di euro tra le mani? Ricordiamo inoltre che non tutte le monete sono uguali...

Con il "metodo Nivea" tieni la moneta a contatto con una sostanza che, poco quanto vuoi, ma e' comunque acida e contiene alcune sostanze delle quali -non essendo chimico- non conosco gli effetti, specie a lungo termine, con il metallo (vedi il solfato di magnesio...), invece la cera della quale si parla e' stata testata ed e' utilizzata da anni ormai. Da notarsi che e' stata pensata proprio perche' le cere "standard" sono acide:

www.conservation-by-design.co.uk/pdf/datasheets/Renaissance%20Wax%20Safety%20Data%20Sheet.pdf

Quindi, tra tu, kimon, che mi dici che il tuo metodo funziona e delle prove di laboratorio che mi dicono la stessa cosa su un metodo piu' costoso, mi dispiace ma devo dire che mi fido molto di piu' di quest'ultimo.

Te lo dice uno che, ti ripeto, 'sta roba non l'ha mai provata ;)

PS: Naturalmente le prove suddette le ho fatte su rottami! :D

194855[/snapback]

Ti prego di rispondere ad una banalissima domanda : quali sono gli effetti migliori ,provati,della Renaissance rispetto alla Nivea o comunque rispetto ad una crema microcristallina di media qualita'?

Fino ad ora l'unica segnalazione che e' stata indicata e' quella che garantirebbe una maggiore lucidità della moneta,effetto che personalmente definirei controproducente..(ma i gusti sono gusti e su questo non discuto),un po' pochino per trascinare una polemica per una giornata intera...

Per il resto tieni presente che mi pare inutile precisare che non ti fidi della mia opinione ..sono solo chiacchiere ad effetto completamente inutili ai fini della discussione

Con questo per me la discussione e' terminata

Addio

Kim

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ospite
Questa discussione è chiusa.
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×