Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
odjob

Denario di Volusiano Zecca di Milano?

Risposte migliori

odjob

 Salute

non molto tempo fa ho acquistato un Denario di Volusiano imperatore dal 251 al 253 d.C. ed il compilatore del catalogo lo classificava appartenente alla Zecca di Milano.Da uno studio di Lelia Cracco Ruggini in LA ZECCA DI MILANO,atti del convegno internazionale di studio 1983 a cura della SNI leggo che MIlano iniziò a battere moneta nel 352 d.C.con Costanzo II.

Può essere,secondo i vostri studi,che la Zecca di Milano era già attiva con Volusiano?

Grazie a chi mi chiarirà questo dilemma

odjob 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

Dalla stessa leggo che durante le campagne militari per fronteggiare gli Alamanni a Milano,nel 260 d.C. e nel 270-271 nel nord Italia Milano fu attiva come Zecca

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Da Mediolanum di Toffanin io vedo il primo periodo dal 260 a 274 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Aggiunge poi che gli autori recenti sono concordi sull'apertura al 259/260 d.c. quindi con Valeriano I con associato il figlio Gallieno.

  • Mi piace 2
  • Haha 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica
9 minuti fa, dabbene dice:

Aggiunge poi che gli autori recenti sono concordi sull'apertura al 259/260 d.c. quindi con Valeriano I con associato il figlio Gallieno.

Esatto , le prime emissioni imperiali risalgono ai due Imperatori citati da @dabbene 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

si anchio ho riscontrato questo ,quindi ,non ritenendo che il curatore del catalogo d'asta abbia torto continuo ad effettuare ricerche in merito

Grazie a @dabbene e @Legio II Italica:fatemi,comunque ,sapere se trovate uno studio che possa darmi conforto con Volusiano 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciosky68
Supporter
53 minuti fa, dabbene dice:

Aggiunge poi che gli autori recenti sono concordi sull'apertura al 259/260 d.c. quindi con Valeriano I con associato il figlio Gallieno.

Bravo Mario, oramai anche Milano imperiale non ha segreti per te.

Roberto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

Chiedo venia trattasi di un Antoniniano classificato con  C 133. RIC 206

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

Il RIC 133 dovrebbe corrispondere a Volusiano come cesare: "c vibio volvsiano caes" - "pax avgg" ed è riferito alla zecca di Roma.

Il RIC per Volusiano identifica anche delle emissioni riconducibili a Milano. 

Tuttavia non mi torna come atelier. La storiografia recente (ma nemmeno poi recentissima) è concorde nell'assegnare l'apertura della zecca di Milano al 259 circa, durante il regno (congiunto) di Gallieno, pertanto le emissioni di Volusiano che il RIC individua prodotte a Milano, vanno in realtà ricondotte a un'altra zecca.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Salve @odjob , a parte il bellissimo libro di Toffanin , leggi anche una breve storia sulla zecca di Mediolanum : https://it.wikipedia.org/wiki/Zecca_di_Mediolanum

Non capisco il RIC in base a quali prove indichi alcune monete di Volusiano come emesse a Milano .

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

Volusiano fu Imperatore dal 251 al 253 e ,secondo gli studiosi di monete milanesi del periodo,furono coniate monete a Milano(come si è detto)nel 259-260;tuttavia il lasso di tempo fra il periodo imperiale di Volusiano e le coniazioni del 259-260 è molto esiguo.

Potrebbe darsi che si continuarono ad emettere monete di Volusiano anche dopo la morte e ,per qualche ragione,i conii furono portati a Milano.Può darsi che si continuò a coniare questi Antoniniani come monete di necessità.Può darsi che anche durante l'impero di Volusiano, per far fronte alle invasioni dal nord,fu ordinato di coniare Antoniniani magari per pagare gli invasori.Può darsi che nel 259 gli invasori furono pagati con Antoniniani di Volusiano battuti a Milano pur sapendo che non si sarebbro potuti spendere in Italia poiché vecchia valuta.Può darsi che siano stati rinvenuti,questi Antoniniani,in molti scavi nei pressi di Milano.

Le mie sono supposizioni ,che,in mancanza di qualcosa di scritto,potrebbero avere qualche fondamento.

Chissà Roberto Diegi cosa ne pensa:dovrei ritrovare la presentazione che ne fa di Volusiano su Panorama Numismatico

@Legio II Italica @grigioviola @dabbene e chi vorrà intervenire per risolvere questo dilemma

Salutoni

odjob 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica
18 minuti fa, odjob dice:

Volusiano fu Imperatore dal 251 al 253 e ,secondo gli studiosi di monete milanesi del periodo,furono coniate monete a Milano(come si è detto)nel 259-260;tuttavia il lasso di tempo fra il periodo imperiale di Volusiano e le coniazioni del 259-260 è molto esiguo.

Potrebbe darsi che si continuarono ad emettere monete di Volusiano anche dopo la morte e ,per qualche ragione,i conii furono portati a Milano.Può darsi che si continuò a coniare questi Antoniniani come monete di necessità.Può darsi che anche durante l'impero di Volusiano, per far fronte alle invasioni dal nord,fu ordinato di coniare Antoniniani magari per pagare gli invasori.Può darsi che nel 259 gli invasori furono pagati con Antoniniani di Volusiano battuti a Milano pur sapendo che non si sarebbro potuti spendere in Italia poiché vecchia valuta.Può darsi che siano stati rinvenuti,questi Antoniniani,in molti scavi nei pressi di Milano.

Le mie sono supposizioni ,che,in mancanza di qualcosa di scritto,potrebbero avere qualche fondamento.

Chissà Roberto Diegi cosa ne pensa:dovrei ritrovare la presentazione che ne fa di Volusiano su Panorama Numismatico

@Legio II Italica @grigioviola @dabbene e chi vorrà intervenire per risolvere questo dilemma

Salutoni

odjob 

Ciao , questo e' l' unico Antoniniano di Volusiano in foto che ho trovato con zecca di Mediolanum : RIC_0135.jpg

http://www.wildwinds.com/coins/ric/volusian/RIC_0135.txt

Purtroppo come vedi non e' in ottime condizioni di lettura per capire in base a quali caratteristiche di conio venga attribuito a questa zecca piuttosto che ad un' altra ; per similitudine riporto un altro Antoniano simile al precedente di cui pero' di zecca non conosciuta .

Le tue ipotesi sono tutte valide ma in numismatica , come in altre cose , servono le prove .

Un saluto

 

Volusiano , RIC216.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

è di questa tipologia il mio Antoniniano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

@odjob se di questa tipologia allora non è corretta l'indicazione ric 133... Ma chiedo venia io... Avevo letto distrattamente e invertito i riferimenti Ric e Choen.

A ogni modo nessuna delle ipotesi prospettate sono credibili per attribuire la paternità a Milano.

L'unica possibilità è che la zecca fosse già attiva all'epoca di Volusiano. 

Sta di fatto che alcune emissioni di Volusiano presentino uno stile leggermente differente dalle altre e questo ha fatto sì che in passato fossero attribuite a una nuova zecca ed essendo Milano quella aperta  a ridosso del periodo si è fatto uno più uno...

Tuttavia studiosi accreditati hanno ricostruito diversamente la cronologia del periodo ed è assodato che l'apertura dell'atelier va slittata in avanti di qualche anno al 259.

Una ricostruzione del periodo ben fatta la riporta Doyen nella sua monografia - tesi di dottorato - della zecca di Milano (di molti anni precedente al libro di Toffanin) e tale cronologia è attestata anche nella catalogazione delle monete dei ripostigli di Cunetio, Normanby e di altri grossi depositi del III Secolo che hanno permesso di ricostruire in maniera piuttosto fondata e definitiva la successione delle emissioni dei vari imperatori centrali e dei regni secessionisti.

Milano per Volusiano non regge

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×