Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Legio II Italica

Tombe ostrogote sulla Via Salaria

Risposte migliori

Legio II Italica

Nel paesino di Acquasanta Terme , che si trova a circa 20 chilometri prima di arrivare ad Ascoli Piceno percorrendo la via Salaria nell' alta valle del fiume Tronto , esistono anche oggi delle Terme di acqua calda curativa , da qui deriva il nome di Acquasanta ,  che sono note fin dall' antichita' ; queste terme furono conosciute anche dagli Ostrogoti che per vari motivi qui morirono e furono sepolti ; e' infatti noto che la Via Salaria in epoca tra il VI e VII secolo fu particolarmente percorsa da Ostrogoti e Longobardi .

"I primi insediamenti ad Acquasanta si fanno risalire alla preistoria , come testimoniano ritrovamenti di resti umani presso la frazione di Umito , nelle caverne della zona di Rio Secco ed in località Carpineto , con reperti anche di vasellame in ferro e bronzo , purtroppo non conservati .

All' epoca romana invece , risalgono le prime notizie sulle Terme , quando la città era un mansio , cioe' una stazione di riposo lungo la Via Salaria : secondo Tito Livio , nel 50 a.C. il Console Lucio Munazio Planco guarì con le acque di Acquasanta dopo aver inutilmente provato cure analoghe in Tuscia . Sulla Tavola Peutingeriana  inoltre , la città figura con il nome di Vicus ad Aquas o Pagus ad Acquas in riferimento alle Terme . Ruderi delle Terme romane si trovano nella frazione Santa Maria del Tronto , con una cisterna e resti delle piscine . Queste Terme vennero distrutte in epoca barbarica e successivamente ricostruita nell' attuale sede di Acquasanta Terme .

Nel Medioevo , secondo lo storico Francesco Antonio Marcucci , anche Carlo Magno visitò le terme nell' 800 durante il suo viaggio verso Roma per l' incoronazione al Sacro Romano Impero . Attorno all'anno 1000 Acquasanta passo' sotto l' influenza dell' Abbazia di Farfa prima , successivamente dei Vescovi-Conti di Ascoli Piceno"

Nei pressi di Acquasanta esiste la localita' di Cagnano , un piccolo borgo in cui furono scoperte tombe di epoca ostrogotica : http://www.iluoghidelsilenzio.it/borgo-di-cagnano-acquasanta-terme-ap/

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

adelchi

Ciao @Legio II Italica post interessante come sempre .

Aggiungo le foto di alcuni reperti goti da Acquasanta ,

Fonte :La necropoli altomedioevale di Casteltrosino ,bizantini e longobardi nelle marche.

 

Screenshot_2018-09-14-12-40-39.jpeg

Screenshot_2018-09-14-12-41-16.jpeg

Screenshot_2018-09-14-12-41-49.jpeg

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Essendo stato citato nell' articolo il Museo Archeologico Nazionale delle Marche di Ancona , mi sembra opportuno leggere qualcosa su questo importante e ricco Museo nazionale : https://it.wikipedia.org/wiki/Museo_archeologico_nazionale_delle_Marche

e : http://www.visitancona.com/museo-archeologico-nazionale-delle-marche-ad-ancona/

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Due siti della rete da leggere , il primo collegato direttamente al Post , il secondo indirettamente , ma molto interessante per gli studiosi degli Ostrogoti e alto medioevo in generale :

http://www.villacagnano.it/index-1.htm

http://www.paleopatologia.it/Documenti/ArchFun/2010/Lezione 5 - Le popolazioni germaniche.pdf

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Salve , rimanendo in ambito al post ostrogoto , mi sorge spontanea una amara riflessione sugli Italici in generale , oppure a voler essere piu' specifici , sui Romani d' Italia .

Stando a studi recenti sul popolo Ostrogoto che invase con Teodorico l' Italia , tra la fine del V secolo fino alla sua dissoluzione nel VI secolo , questo doveva essere composto tra le 60.000 e le 80.000 unita' in tutto , di cui tra 20.000 e 30.000 quelli combattenti , mentre il rimanente del popolo rimaneva stanziato tra la Pannonia , il Norico e parte della Rezia e dell' Illirico , mentre altri Ostrogoti andarono ad occupare la Provenza in Gallia .

Teodorico dopo aver combattuto e vinto gli Eruli di Odoacre , rimase unico padrone dell' Italia , che pur essendo stato un bene per l' Italia e per i Romani , almeno fino allo scontro con i Bizantini , dimostro' comunque la completa inadempienza e incapacita' degli Italici dell' epoca sull' uso delle armi , conseguenza di secoli di pace , tranquillita' e di mancanza della leva militare come avveniva obbligatoriamente fino a circa l' epoca di Augusto . Da quanto sappiamo nessun "esercito" Italico , le Legioni occidentali non esistevano piu' , si oppose all' invasione ostrogotica che considerando l' esiguo numero combattente poteva benissimo essere facilmente sommerso , come numero , da una coalizione di popoli italici , il solo numero enormemente superiore come combattenti , anche se non di professione , a quelli Ostrogoti , avrebbe assicurato la vittoria e la liberta' .  

Nulla di tutto questo avvenne e da allora fu un susseguirsi di continue invasioni .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

adelchi

"E Leonida chiese ad alcuni arcadi : qual' e' il tuo mestiere ?  : il fabbro ,e il tuo ? : il vasaio , e il tuo ? : lo scultore ,poi si rivolse ai suoi e chiese : qual' e' il vostro ?  Per risposta ci fu una levata di scudi e di lance !, guardo' il loro capo e disse : come vedi ho portato molti piu' soldati di te ".

Questo per dire che in guerra valgono molto di piu' un relativamente basso numero di professionisti avvezzi al mestiere delle armi piuttosto che una moltitudine di imbelli.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica
24 minuti fa, adelchi dice:

"E Leonida chiese ad alcuni arcadi : qual' e' il tuo mestiere ?  : il fabbro ,e il tuo ? : il vasaio , e il tuo ? : lo scultore ,poi si rivolse ai suoi e chiese : qual' e' il vostro ?  Per risposta ci fu una levata di scudi e di lance !, guardo' il loro capo e disse : come vedi ho portato molti piu' soldati di te ".

Questo per dire che in guerra valgono molto di piu' un relativamente basso numero di professionisti avvezzi al mestiere delle armi piuttosto che una moltitudine di imbelli.

 

D' accordo , ma qui i rapporti numerici erano invertiti , 30.000 al max , contro un numero imprecisato di fabbri , vasai , scultori e chissa' cos' altro , di tutta Italia , o quasi .

Il numero , se oltre tutto armato da un' ideale e ben diretto , fa la differenza ; anche se tutto fosse andato male , l' Italia sarebbe comunque caduta in piedi .

L' esempio di Leonida fu solo dovuto probabilmente ad inutile orgoglio spartano .

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

adelchi

Senza scendere nello specifico delle termopili ( che io trovo essere stata una oculata operazione politica per indirizzare l'opinione deli alleati , oggi diremmo opinione pubblica, vedi : fort Alamo, Pearl Harbor ,guerra ispano americana ,torri gemelle ecc.) Direi che l' occupaziona gota avvenne intanto con l'appoggio dei bizantini ,ma soprattutto fu solo una delle invasioni perpetrate da una relativamente piccola componente militare vedi longobardi, normanni a Salerno e sud Italia fino ad arrivare ai mille di Garibaldi .

Bisogna anche dire che l'idea di identita' nazionale e' piuttosto recente ,in definitiva alla gente ,al popolino interessava poco chi comandava era piu' interessato alla stabilita' ,alla pace.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×