Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
ARES III

Stanno arrivando .....

Risposte migliori

ARES III

Notizia sensazionale, da rimanere senza fiato, se naturalmente fosse tutto vero:

"Oumuamua astronave aliena? Sogni e critiche su ipotesi dei due astronomi

Cresce l'entusiasmo sul web per il misterioso Oumuamua, l'intruso spaziale a forma di sigaro gigante che lo scorso anno ha fatto capolino nel Sistema solare: classificato come asteroide prima e cometa extrasolare poi, ora viene incoronato dal popolo della Rete come un veicolo alieno inviato alla ricerca di forme di vita. Ad accendere la fantasia degli appassionati di fantascienza sono stati due astronomi del prestigioso Harvard Smithsonian Center for Astrophysics (CfA) che hanno avanzato l'ipotesi di una sua possibile origine artificiale. L'idea dei due studiosi ha rapidamente infiammato i social network e la comunità scientifica.  

Lo studio ha suscitato grande clamore non appena apparso su Arxiv, il sito che traccia gli articoli scientifici prima della revisione in vista della pubblicazione ufficiale. Esaminando l'anomala accelerazione e l'insolita traiettoria di Oumuamua, i ricercatori ipotizzano che si possa trattare di un inedito oggetto interstellare di origine naturale, ma perfino di un oggetto artificiale, una sorta di vela solare simile a quelle indicate dal celebre fisico Stephen Hawking per la missione Breakthrough Starshot che esplorerà Alpha Centauri. 

BBPrqVK.img?h=438&w=620&m=6&q=60&o=f&l=f

La "accelerazione eccessiva" di Oumuamua,  secondo i due ricercatori di Harvard, sarebbe possibile solo per i corpi celesti "che hanno una grande superficie e sono molto sottili, che non esistono in natura". Da qui il ricorso a un'altra spiegazione: è una sonda a propulsione. Ma gli scienziati hanno respinto questa teoria poco dopo la sua formulazione. Nessun segnale artificiale, infatti, è stato rilevato in provenienza dal corpo celeste.

Oumuamua è stato avvistato per la prima volta dal telescopio Pan-STARRS1 alle Hawaii (da cui il suo nome, che significa "messaggero" in hawaiano). È lungo circa 400 metri e largo 40, ed è stato seguito da diversi telescopi come il primo oggetto proveniente da un altro sistema stellare".  

Prepariamoci stanno per arrivare :P, non so se vengono in pace  :aug: stile Visitors, ma in campana gente........

 
 
Modificato da ARES III

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

adelchi

Se fosse di origine artificiale io mi preoccuperei , non fosse altro per la forma... tutto un programma <_< .

  • Haha 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stefanoforum
Supporter

Aes rude interplanetario... Spostare in identificazione.

  • Haha 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Il fatto che non emetta alcun tipo di segnale e' una prova della natura non artificiale dell' oggetto , e' altresi' possibile , anche se fantascientifico , che siamo noi terrestri non in grado di individuare segnali diversi da quelli conosciuti .

A forza di sparare segnali nello spazio qualcuno prima o poi li ricevera' e verra' a trovarci , sempre che questo qualcuno esista e sappia decifrare il sistema binario .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liamred00

 Forse è formato da materia a noi umani ancora sconosciuta ,ricordiamoci che il nostro piccolo spazio in questo universo esiste da 5 miliardi di anni mentre il resto da 14 miliardi , qualcosa che vaga da qualche miliardo di anni ed ora arriva dalle nostre parti. Poi chissa se il nostro pianeta è stato visitato in tempi remoti e noi gia siamo discendenti di alieni , se questi verranno un giorno non saranno altro che nostri parenti  da invitare a mangiare una pizza e bere una birra.    :drinks:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

karnescim

Nulla di tutto ciò, si tratta di una lacrima del Tempo che si è accorto d'essersi sprecato con noi

👽👾💀👻👹

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter
1 ora fa, Liamred00 dice:

 Poi chissa se il nostro pianeta è stato visitato in tempi remoti e noi gia siamo discendenti di alieni , se questi verranno un giorno non saranno altro che nostri parenti  da invitare a mangiare una pizza e bere una birra.    :drinks:

E se per loro fossimo noi la "pizza" da mangiare? :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ARES III

Sul nostro pianeta noi siamo la specie "dominante" (lasciatemi passare questo termine non appropriato ma calzante) e in cima alla catena alimentare (mangiamo di tutto: dai vegetali a quasi tutte le specie animali , dalle formiche agli squali).......

Tutta via non è sempre stato così.

Quindi se incontreremo altre forme di vita , ammesso e non concesso che esistano realmente e che sia materialmente possibile un contatto in virtù delle abissali distanze che esistono tra i pianeti ipoteticamente abitabili, nulla impedisce che noi possiamo tornare sul menù.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cabanes

Beh, c'è da sperare che l'alieno che viene da un'altra galassia abbia la possibilità di rifornire il suo congelatore in modo più semplice.


Il guaio di fondo, quando pensiamo ad esseri da un altro mondo, è che mettiamo in testa a loro modi di pensare antropomorfici, cosa che non può essere, e allora ci è del tutto impossibile immaginare alcunchè del contatto.
Solo per fare un esempio, pensiamo all'incomunicabilità che c'è stata tra le culture precolombiane e la cattolica cultura spagnola. (nota: ed erano entrambi rappresentanti della specie umana)

 

Modificato da cabanes

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liamred00
19 ore fa, petronius arbiter dice:

E se per loro fossimo noi la "pizza" da mangiare? :lol:

Non penso che dopo qualche milione di anni ci considerano come una pizza,credo che hanno fatto come le formiche che allevano i pidocchi e poi se li gustano un po per volta stanno aspettando che i miliardi di persone diventano un po di piu e poi iniziano il banchetto.Vengono a raccogliere cio che hanno seminato pardon quello che hanno allevato.:agree:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liamred00
17 minuti fa, cabanes dice:

Beh, c'è da sperare che l'alieno che viene da un'altra galassia abbia la possibilità di rifornire il suo congelatore in modo più semplice.


Il guaio di fondo, quando pensiamo ad esseri da un altro mondo, è che mettiamo in testa a loro modi di pensare antropomorfici, cosa che non può essere, e allora ci è del tutto impossibile immaginare alcunchè del contatto.
Solo per fare un esempio, pensiamo all'incomunicabilità che c'è stata tra le culture precolombiane e la cattolica cultura spagnola. (nota: ed erano entrambi rappresentanti della specie umana)

 

L'incomunicabilita' tra culture esiste ancora oggi, io non la chiamo ignoranza di certe culture ma furbizia di pochi su tanti sciocchi e creduloni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ARES III

Io on sarei così sicuro che non possiamo finire sul menù, in quanto tutti gli esseri viventi cercano di ottimizzare le risorse a loro disposizione e se il rapporto tra costi e benefici propende per un'alimentazione a base di proteine umane, non crediate che non lo faranno.

Mi viene in mente quando i marinai cacciavano e poi mangiavano le tartarughe perché facili da catturare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stefanoforum
Supporter

Se sono le proteine che servono non siamo interessanti: ci sono molti animali che hanno indici di conversione molto più alti, sia in proteine che in grassi.

E sono anche più facili da catturare (quantomeno non volano e ne si possono nascondere sottoterra...). E non si ribellano magari difendendosi con bombe o altro.

La cosa più bella, se a qualcuno piace sognare, e che sia un viaggiatore con tante storie di mondi lontani da raccontare... un po' come quando si guarda una moneta consumata immaginando la storia e il mondo in cui è stata utilizzata.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×