Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Legio II Italica

Trasferirsi in Emilia

Risposte migliori

Legio II Italica

La Regio VIII Aemilia era una delle 11 Regioni , create da Augusto nei primi anni della nostra era , che facevano parte dell' Italia intera ; prima della conquista romana l' Aemilia faceva parte della Gallia Cisalpina ma vi esistevano anche dei centri urbani fondati dagli Etruschi .

Il nome di Aemilia derivava dal Console Marco Emilio Lepido che nel 187 a.C. vi costrui' la Via che da lui prese il nome , arteria che attraversava nel senso della lunghezza tutta la Regio e partendo da Rimini arrivava a Piacenza per poi congiungersi con altre Vie in direzione delle Alpi .

Uno dei problemi di Augusto era di ripopolare l' Italia dopo le sanguinose guerre civili e dare terre ai Legionari in congedo , molti italici attratti dalle opportunita' di trasferirsi in luoghi potenzialmente allettanti per fertilita' del terreno o per altri motivi , oppure per dare un compenso ai Legionari che raggiunto termine di leva ottenevano terra anziche denaro facendo in tal modo risparmiare denaro all' Erario , per questi motivi molti si trasferirono in Aemilia .

Qui ex militari e tutte quelle persone che svolgevano le piu' diverse attivita' , vivevano e morivano , lasciando spesso memoria di loro nei sepolcri e nelle iscrizioni , ma le persone di scarsa condizione economica dovevano accontentarsi di sepolture semplici ed anonime , singole o in coppia , in semplice laterizio come compaiono in ultima foto ; la storia antica e moderna in questo senso non cambia mai , si vuole dimostrare il proprio lignaggio anche dopo la vita ; la Regio VIII Aemilia e' una delle Regioni augustee , dopo Roma , che piu' conserva monumenti di questo tipo , eccone una breve rassegna fotografica presa da : Beni Culturali dell' Emila Romagna .

In ordine di foto :

1 Monumento sepolcrale a cuspide piramidale di Rufus , necropoli di Sarsina , Forli , risalente alla seconda meta' del I secolo a.C.

2 Secondo monumento gemello a cuspide piramidale della necropoli di Sarsina , Forli , di Aulus Marcius Obulaccus , seconda meta' del I secolo a.C.

3 Tomba a dado di Publius Verginius Paetus , necropoli di Sarsina , Forli , seconda meta' del I secolo a.C.

4 Tomba a porta dalla necropoli di Sarsina , Forli , fine del I secolo d.C. e Stele della Gens dei Latronii , da Ravenna vicino Porta Aurea , seconda meta' del I secolo d.C.

5 Recinto funerario della necropoli romana di Voghenza , Ferrara , di eta' Flavia e Stele funeraria ad edicola della Gens dei Cornelii da Gavaseto , Bologna , fine I secolo a.C.

6 Monumento funerario della Gens dei Concordii , da Boretto , Reggio Emilia , seconda meta' del II secolo d.C.

7 Grande sarcofago di Aurelia Eutychia , da Voghiera , Ferrara , meta' del III secolo d.C.

8 Ricostruzione di un monumento a tamburo , da Villa San Maurizio , Reggio Emilia , eta' augustea

9 Varie sepolture di persone modeste da Villa Clelia , Imola , di eta' tardo romana .

DSCN2474.JPG

DSCN2475.JPG

DSCN2476.JPG

DSCN2477.JPG

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

ATTENZIONE : l' ultima foto corrisponde alla numero 5 dell' elenco , le altre seguono i numeri

DSCN2478.JPG

DSCN2479.JPG

DSCN2480.JPG

DSCN2481.JPG

DSCN2482.JPG

Modificato da Legio II Italica
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

adelchi

Visto che stiamo parlando di genti che si sono trasferite in Emilia a che al punto 9 hai nominato le necropoli di Villa Clelia a Imola , citerei il corredo ostrogoto ivi rinvenuto :

 

Screenshot_2018-11-11-16-53-27.jpeg

Screenshot_2018-11-11-16-54-04.jpeg

Screenshot_2018-11-11-17-03-17.jpeg

Screenshot_2018-11-11-16-55-20.jpeg

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

La Tomba a dado di Publius Verginius Paetus , necropoli di Sarsina , Forli , seconda meta' del I secolo a.C. presentata in foto al numero 3 , e' una delle poche Tombe di epoca romana con questa forma , di modello etrusco , sopravvissute al tempo , infatti un secondo esemplare noto , anch' esso di epoca repubblicana , forse piu' antico essendo in semplice tufo , e' ancora visibile a Roma in Piazza di Porta Maggiore  

Tomba a dado.jpg

Tomba a dado.bjpg.jpg

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tognon

Piccolo contributo all ìinteressante discussione

Parma 

Ponte romano detto pons lapidis in muratura costruito in eta' augustea con 11 arcate disuguali lungo 140 metri.

Ciao

Ponte_romano_1-1056-800-600-55.jpg

Modificato da tognon
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×