Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
gcs

Acquisto estero monete estere antiche

Recommended Posts

gcs

Buongiorno 

Ho da tempo in testa di chiedere quanto in oggetto. Ma se volessi comprare all'estero da privati monete antiche  che nulla hanno a che vedere con l'Italia (es. Grecia continentale, Celti, arabe, indiane) incorro in problemi di qualche tipo? 

Non è  la mia monetazione, ma è solo per informazione.

Grazie 

Edited by gcs

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
karnescim

Se non violi le leggi di quei paesi non penso proprio 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Artax

le monete antiche provenienti da altri paesi entrando in Italia cadono sotto la legge Italiana e se non provviste di certificato di lecita provenienza possono incorrere in sequestro da parte dei CC Nucleo tutela patrimonio archeologico

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

gcs
Il 4/3/2019 alle 16:39, Artax dice:

le monete antiche provenienti da altri paesi entrando in Italia cadono sotto la legge Italiana e se non provviste di certificato di lecita provenienza possono incorrere in sequestro da parte dei CC Nucleo tutela patrimonio archeologico

Grazie per la delucidazione. Avresti il riferimento di legge?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guest

Puoi comprare tutte le monete che vuoi all'estero. Ma se le compri a un'asta  ti stampi la pagina e hai una fattura che comprova l'acquisto fatto all'estero. 

Se compri da un privato non hai niente di tutto questo. Anche se le monete sono greche o di Asia minore (nell'antichità circolavano anche lontano dal luogo di coniazione)

Il problema sorge se le compri e poi per qualche ragione tua vuoi venderle e le offri su qualche sito (eBay o altro).  Ti possono chiedere dove le hai prese e allora finisci indagato per detenzione illegale  di materiale archeologico.

Anche se ti limiti a tenerle in collezione sono pur sempre di provenienza incerta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
antonio bernardo
10 minuti fa, rorey36 dice:

Puoi comprare tutte le monete che vuoi all'estero. Ma se le compri a un'asta  ti stampi la pagina e hai una fattura che comprova l'acquisto fatto all'estero. 

Se compri da un privato non hai niente di tutto questo. Anche se le monete sono greche o di Asia minore (nell'antichità circolavano anche lontano dal luogo di coniazione)

Il problema sorge se le compri e poi per qualche ragione tua vuoi venderle e le offri su qualche sito (eBay o altro).  Ti possono chiedere dove le hai prese e allora finisci indagato per detenzione illegale  di materiale archeologico.

Anche se ti limiti a tenerle in collezione sono pur sempre di provenienza incerta.

credo che sia necessario dichiarare in dogana se si acquista fuori dalla Comunità europea.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

giulira

Credo che gia lo sappiano :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bassi22
Supporter
Il 4/3/2019 alle 16:39, Artax dice:

le monete antiche provenienti da altri paesi entrando in Italia cadono sotto la legge Italiana e se non provviste di certificato di lecita provenienza possono incorrere in sequestro da parte dei CC Nucleo tutela patrimonio archeologico

Il Certificato di Lecita provenienza è un istituto della Legge Italiana (D.Lgs 42/2004); come tale non può essere richiamato in un documento emesso da venditore straniero (richiamerà le leggi del suo paese, eventualmente). Quindi l'acquisto di monete antiche da un venditore "extra-italia", effettuato in asta da venditore professionale o da venditore privato, non modifica nulla rispetto alla sostanza della legge italiana e dai potenziali rischi derivanti dall'ingresso delle monete in Italia. Come in più occasioni scritto da vari utenti anche qui sul forum, condivido l'orientamento (ed io mi comporto in tal modo) che, quantomeno per le monete antiche acquistate all'estero, sia utile e necessario presentare una comunicazione alla Soprintendenza al fine di dimostrare la correttezza e la regolarità dell'acquisto, effettuata con una condotta diligente e in buona fede.

Edited by Bassi22

Share this post


Link to post
Share on other sites

gcs

Sono d'accordo con voi. Il quesito è solo di tipo giurisprudenziale, come detto non è mia materia né ambito collezionistico. Si parlava tra amici e non sapendo quale fosse l'orientamento normativo, ho chiesto il parere di chi è più addentrato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

luke_idk

Se non armonizziamo le legislazioni comunitarie, non se ne uscirà mai.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.