Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Illyricum65

Sleaford Hoard (Lincolnshire)

Recommended Posts

Illyricum65

Ciao,

hoard inglese da poco presentato al grande pubblico:

Sleaford oggi è un piccolo paesino della verde campagna inglese, nel Lincolnshire, lontano dai principali centri urbani, ma durante l’occupazione romana della Britannia era un crocevia di rilevante importanza geografica, forse anche sede di un mercato. Nei pressi del villaggio è stato recentemente scoperto un tesoro di monete del IV secolo d.C., che testimoniano la centralità e la ricchezza dei cittadini romani di questa provincia.

La scoperta è avvenuta dopo anni di ricerche da parte di due cercatori di tesori con il metal detector, Rob Jones, un ingegnere e professore universitario di Lincoln, e Craig Paul, manager di un’azienda locale. Il tesoro, che consiste di oltre 3.000 monete in lega di rame, molte delle quali storicamente uniche, è oggi sotto esame dagli esperti del British Museum

La scoperta è avvenuta nel luglio 2017, ma è soltanto negli ultimi giorni, per la precisione giovedì 9 maggio, che il gruzzolo di monete è stato dichiarato protetto dal Treasure Act del 1996, diventando di patrimonio nazionale.

Tratto da https://www.vanillamagazine.it/scoperto-un-tesoro-di-monete-romane-in-inghilterra/

image.png.3cc973d2621079b5a990c34695c35a86.png

Si tratta di un deposito monetale che copre il periodo 284-306 d.C.:

La dottoressa Eleanor Ghey, curatrice del British Museum per l’epoca dell’età del ferro e Roman Coin Hoards al British Museum, ha aggiunto: “Al tempo della sepoltura del tesoro, intorno al 307 d.C., l’impero romano era sempre più decentralizzato, e la Britannia era sotto i riflettori di Roma dopo la morte dell’imperatore Costanzo a Eboracum, l’odierna York. Per la prima volta le monete romane avevano iniziato a essere coniate a Londra, e la scoperta di questo tesoro riveste una grande importanza per lo studio dell’archeologia del Lincolnshire“.

image.png.7d89bf53571f8c8a8906d242fa10b651.png

Per curiosità, recentemente in zona era stato scoperto anche un hoard della Guerra Civile Inglese:

https://www.sleafordstandard.co.uk/news/monumental-hoard-of-over-1-000-coins-from-the-civil-war-found-in-field-near-sleaford-1-7682735

 

Ciao

Illyricum

;)

 

  • Like 6

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stilicho
Supporter

Ciao @Illyricum65, molto interessante anche per me che sono digiuno in materia.  E quante belle monete!

Noto che si parla spesso di hoards britannici: e' un caso legato all'interesse specifico o sono proprio più frequenti in quelle zone? e se sì, perché? 

La giusta traduzione di hoard e' ripostiglio? 

Ciao e grazie da Stilicho

Share this post


Link to post
Share on other sites

Illyricum65
2 ore fa, Stilicho dice:

Ciao @Illyricum65, molto interessante anche per me che sono digiuno in materia.  E quante belle monete!

Noto che si parla spesso di hoards britannici: e' un caso legato all'interesse specifico o sono proprio più frequenti in quelle zone? e se sì, perché? 

La giusta traduzione di hoard e' ripostiglio? 

Ciao e grazie da Stilicho

Ciao,

il fenomeno dell'hoarding è probabilmente stato molto presente negli usi delle popolazioni alloctone britanniche dell'Età del Ferro (ed anche precedentemente) tanto che si ritrovano depositi di manufatti ricollegati perloppiù a motivi cultuali (es. deposizioni in onore di divinità o delle risorgive o ancora legate alle rituali "uccisioni"(ovvero frattura) di armi).

In realtà poi è stato un fenomeno molto comune in tutte le aree imperiali collegato all'instabilità militare economica e sociale. Le monete inoltre venivano comunque sotterrate per conservazione ovvero teasurizzazione. Io ipotizzerei pure per eludere tassazioni... ;)

Ne vengono fuori molte in Britannia per l'uso regolamentato ma molto più libero del metal detector il che comporta la presenza di schiere di ricercatori dilettanti che battono i campi alla ricerca di manufatti.

Per quanto concerne il termine "Hoard" personalmento lo traduco in "deposito" o "deposito monetale", per "ripostiglio" in Italia in campo archeologico si considera di solito una raccolta di manufatti o misto (nel senso manufatti e monete). Un termine un po' desueto è quello di "tesoretto" che veniva spesso utilizzato a inizio '900 per indicare dei depositi di pregio (non sempre monetali... ti cito a memoria un "tesoretto" costituito da collane in grani di ambra e manufatti metalli di età pre-romana trovato qui nei paraggi).

Un sito di traduzione dall'inglese mi riporta come possibili traduzioni:

34 casi di Tesoro

24 accumulo

10 ammassare

7 scorta

6 gruzzolo

4 accaparrare

Ciao

Illyricum

 

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stilicho
Supporter

@Illyricum65, sei stato molto chiaro, come sempre.

Ciao.

Stilicho

Share this post


Link to post
Share on other sites

grigioviola

Spettacolo per gli occhi e patina davvero bella: verde su argentatura ancora apprezzabile in molti pezzi!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.