Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Orodicarta

Le nostre banconote peggiori

Recommended Posts

nikita_
Supporter
16 ore fa, vwgolf dice:

Ciao nikita, ma veramente le misure sono quelle?  piccolissima direi... ma sicuramente non avrei difficoltà a trovargli un posticino.

Ciao, si le misure sono quelle, ma ne esistono anche di leggermente più piccole, è chiamata anche 'francobollo-moneta', da non confonderla però con un vero francobollo anche se ne ha le dimensioni, questa è stampata in entrambe le facce. Volevo annoverare una banconota della Crimea con oltre un secolo di vita nella mia collezione (difficilissima da trovare in Italia), seppur così conciata ha comunque un bel costo, questa mia minuscola banconota viene dalla Lettonia. Data la difficoltà di reperimento mi sono accontentato di questa bassa conservazione, ma del resto fu usata come spicciolo, una sorta di banconota di necessità che porta con se non poche vicissitudini. Fu stampata nel 1918 durante la guerra civile russa, ne curò l'emissione l'Armata Bianca anti-bolscevica, l'Armata Rossa ne ebbe ragione nel 1920.

 

Edited by nikita_
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

El Chupacabra

Partecipo a questa discussione con un pezzo che ha una sua storia.

Era (assieme ad altre banconote) nella borsetta di una mia zia morta sotto un bombardamento a Brescia nel 1944...

IMG_20190519_0001.thumb.jpg.d9626a1364945e00d0854c8317db1c36.jpg

 

  • Sad 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
prtgzn

Partecipo anch'io con la mia "brutta". Se qualche buon'anima riesce a girarla, grazie.

banconota brutta.jpg

Edited by prtgzn
aggiunta

Share this post


Link to post
Share on other sites

nikita_
Supporter

diaz.jpg.baf3d5685924b3994ff14151b616b99c.jpg

 

una R4... :good:

Edited by nikita_
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Orodicarta
2 ore fa, nikita_ dice:

diaz.jpg.baf3d5685924b3994ff14151b616b99c.jpg

 

una R4... :good:

Scusate la mia ignoranza, ma questa Dell'Ara-Righetti io la trovo come C sia sul Crapanzanum (con tiratura di 110 milioni) che su LaMoneta (tiratura 119 milioni). :blink:

 

Ah, ok, trovato!!! R3/R4, wow!

Edited by Orodicarta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
jaconico
2 ore fa, nikita_ dice:

diaz.jpg.baf3d5685924b3994ff14151b616b99c.jpg

 

una R4... :good:

In questo caso altro che banconota brutta. Lo status di rarissima la rende bellissima in ogni caso 😂

Share this post


Link to post
Share on other sites

PriamoB
5 ore fa, prtgzn dice:

Partecipo anch'io con la mia "brutta". Se qualche buon'anima riesce a girarla, grazie.

banconota brutta.jpg

Mhhh :offtopic: a limite dell'ammonizione, il titolo è "le nostre banconote peggiori " e non "le nostre banconote più rare con le quali vi faccio rosicare" :D

 

  • Thanks 1
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Orodicarta

A proposito delle lire per la Venezia Giulia e Tridentina, leggevo che furono scambiate con le corone austriache al tasso di 40 centesimi di lira per corona. Dopo che le operazioni di cambio lira/corona furono terminate, il R.D. 2227 del 27.11.1919 alzò il prezzo della corona a 60 centesimi di lira e si creò il problema di rimborsare i 20 centesimi. Così fu deciso di aumentare il valore facciale dei biglietti a serie speciale del 50%: quindi quel biglietto da 1 lira valeva 1 lira e mezza. 😮

Ma come può funzionare questa cosa? Sono biglietti uguale agli altri, si distinguono solo dal prefisso, e non hanno nemmeno una sovrastampa! :blink:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
jaconico
8 minuti fa, Orodicarta dice:

A proposito delle lire per la Venezia Giulia e Tridentina, leggevo che furono scambiate con le corone austriache al tasso di 40 centesimi di lira per corona. Dopo che le operazioni di cambio lira/corona furono terminate, il R.D. 2227 del 27.11.1919 alzò il prezzo della corona a 60 centesimi di lira e si creò il problema di rimborsare i 20 centesimi. Così fu deciso di aumentare il valore facciale dei biglietti a serie speciale del 50%: quindi quel biglietto da 1 lira valeva 1 lira e mezza. 😮

Ma come può funzionare questa cosa? Sono biglietti uguale agli altri, si distinguono solo dal prefisso, e non hanno nemmeno una sovrastampa! :blink:

In effetti bastava che il numero di serie fosse leggermente artefatto ed ecco che l’inganno era ben servito!

Share this post


Link to post
Share on other sites

petronius arbiter
1 ora fa, Orodicarta dice:

Dopo che le operazioni di cambio lira/corona furono terminate, il R.D. 2227 del 27.11.1919 alzò il prezzo della corona a 60 centesimi di lira e si creò il problema di rimborsare i 20 centesimi. Così fu deciso di aumentare il valore facciale dei biglietti a serie speciale del 50%: quindi quel biglietto da 1 lira valeva 1 lira e mezza.

 

59 minuti fa, jaconico dice:

In effetti bastava che il numero di serie fosse leggermente artefatto ed ecco che l’inganno era ben servito!

Attenzione, non è che con questi biglietti potevi andare a comprare il pane e te ne davano per 1 lira e 50 anziché una lira. Il decreto dice che "erano ammessi al cambio" il che sigifica che il supplemento era riconosciuto solo presentando i biglietti in banca, e si presume che un cassiere si sarebbe accorto di eventuali contraffazioni. Il che non significa che qualcuno non ci abbia provato, ma non credo che il fenomeno abbia assunto proporzioni preoccupanti.

Durò solo sette mesi, fino al 30 giugno 1920, dopodiché i biglietti speciali tornarono a valere il facciale. E si poteva cambiare un massimo di 15.000 lire a testa.

petronius :)

 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Orodicarta
1 ora fa, petronius arbiter dice:

 

Attenzione, non è che con questi biglietti potevi andare a comprare il pane e te ne davano per 1 lira e 50 anziché una lira. Il decreto dice che "erano ammessi al cambio" il che sigifica che il supplemento era riconosciuto solo presentando i biglietti in banca, e si presume che un cassiere si sarebbe accorto di eventuali contraffazioni. Il che non significa che qualcuno non ci abbia provato, ma non credo che il fenomeno abbia assunto proporzioni preoccupanti.

Durò solo sette mesi, fino al 30 giugno 1920, dopodiché i biglietti speciali tornarono a valere il facciale. E si poteva cambiare un massimo di 15.000 lire a testa.

petronius :)

 

Ecco, grazie! :good:

E si spiega anche il motivo della loro rarità: probabilmente, tutti quelli che avevano questi biglietti si saranno precipitati in banca per convertirli in lire "normali" con un guadagno del 50%. Tutti tranne quelli che li hanno spesi perché o non sapevano del decreto o... il decreto non era ancora stato varato! Quelli cambiati in banca andarono distrutti quindi solo una piccola parte di quelli spesi sono arrivati a noi.

Edited by Orodicarta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.