Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Pierluigi 1965

200 lire 1982 in rame?

Recommended Posts

Pierluigi 1965

Buongiorno e ben ritrovati, vorrei un parere dai più esperti e informati.

Ho trovato in un mercatino una 200 lire che ha attirato la mia attenzione (nelle foto la monete a sinistra) e vorrei sapere se come penso sia stata coniata su tondello in rame o per lo meno con una grande quantità in rame.

Non ho avuto modo di pesare la moneta, lo farò al più presto e vi farò sapere.

Personalmente ho avuto modo di incontrare 200 lire con sfumature di rame più o meno evidenti, ma mai una in queste condizioni.

Grazie per l'interessamento.

IMG_20190527_115648.jpg

IMG_20190527_115701.jpg

IMG_20190527_115741.jpg

Edited by Pierluigi 1965

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paolino67

Foto piccolissime, a parte il colore è davvero impossibile poter esprimere qualcosa di sensato.

Per il resto sono sempre parecchio scettico quando si parla di 200 lire (piuttosto che altre tipologie) in metalli diversi solo basandosi sul colore; bisogna rendersi conto che il bronzital è una lega al 92% di rame, quando le classiche monete di rame del regno tipo le apette sono al 95%. Parlare quindi di monete di materiale diverso ha davvero poco senso. Monete di questo tipo assumono colorazioni svariate per quello che hanno passato durante la loro vita, più che per improbabili variazioni del tenore della lega.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pierluigi 1965

Ok. capisco che le foto lasciano a desiderare, quello che interessa è la colorazione.

Da un primo controllo sembrerebbe che il colore sia quello reale del metallo utilizzato, non sembra abbia subito alterazioni di manipolazioni, comunque ripeto sembrerebbe.

Grazie per la risposta e se qualcuno ha altro da suggerire ben venga.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infuriato
mamic
12 minuti fa, Pierluigi 1965 dice:

Ok. capisco che le foto lasciano a desiderare, quello che interessa è la colorazione.

Da un primo controllo sembrerebbe che il colore sia quello reale del metallo utilizzato, non sembra abbia subito alterazioni di manipolazioni, comunque ripeto sembrerebbe.

Grazie per la risposta e se qualcuno ha altro da suggerire ben venga.

Te ne posto una in rame , confrontala e trai le tue conclusioni ,tenendo ben presente quello che ha scritto Paolino

200 £ rame1982.d.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

PriamoB

Se può essere d'aiuto, ho ingrandito  le foto inserite da @Pierluigi 1965 togliendo tavoli e sfondi vari, ( che salvo uno non debba vendere non hanno nessuna utilità :D ) in maniera da renderle più "leggibili". Purtroppo, vista la poca qualità delle foto inevitabilmente si sono sgranate.

IMG_20190527_115741_jpg_d63b5a70bbfdc0ffba646cf60ab79538.jpg.834770ab115a21f3bdb05a52e85d449f.jpg   IMG_20190527_115648_jpg_3ef2c98ec8f7befd719fdac049948fa1.jpg.99887123c6c7a0c413955ef6fb7375e9.jpg

Edited by PriamoB

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pierluigi 1965

Ok grazie a tutti.

Per MAMIC, la tua foto riprende una moneta sigillata, ha qualche particolarità?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pierluigi 1965

Aggiornamento, ho pesato la 200 lire scura e confrontata con altre dello stesso tipo (lavoro) e, mentre le monete "normali" hanno segnato un peso di 5 grammi, quella con colorazione scura ha segnato 5,2 grammi e a mio parere 0,2 grammi di tolleranza per una moneta mi sembrano veramente tanti. Teniamo presente che la zeIMG_20190528_123739.jpg.128108590ea643c5013ba7e3b5bb7a2a.jpgcca dava come tolleranza per questa moneta 0,01grammi.

Cosa ne pensate?

 

IMG_20190528_123822.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
prtgzn

Che qualcuno potrebbe aver giocato al piccolo chimico con l'elettrolisi.

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

El Chupacabra

Questa moneta da 200 Lire del 1982 (di cui ti riporto le foto di due esemplari) sono, secondo l'Attardi (Varianti ed errori nelle monete della  Repubblica Italiana, ed. Nomisma s.p.a., II edizione 2002-2003, pag. 540, P37d) ) degli "errori artefatti", ovvero delle monete create volutamente diverse dallo standard.

Il peso nel tondello "in rame" è sempre superiore e, sia pure tenendo conto che si confronta un FDC con un circolato, presenta un conio meno definito ed un bordo stondato ed irregolare. In pratica, come mi hanno detto un paio di NIP cui l'ho sottoposta, è un falso. Falso d'epoca, però.

603277670_200Lire1982.thumb.jpg.7193affa64d82dacffd18ecf45ac1e17.jpg

 

 

1267234744_200Lire1982rame.thumb.jpg.0e93276ccf94d65a0a2f9d4a57ef0b0c.jpg

Edited by El Chupacabra

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infuriato
mamic
Il ‎27‎/‎05‎/‎2019 alle 18:13, Pierluigi 1965 dice:

Ok grazie a tutti.

Per MAMIC, la tua foto riprende una moneta sigillata, ha qualche particolarità?

Nessuna , è solo di rame, un E.A. :::::genuino ,autentico ,::: la perizia mi rende + sicuro ,evitandomi di sbagliare confondendola con una autentica🙄

Edited by mamic

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gallienus

Ne giravano un po' all'epoca. Io alla fine degli anni Novanta ne ho trovate ben 3 dalla circolazione, di date diverse (1982-1985-1986), tutte con peso superiore ai 5,25 grammi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pierluigi 1965

Ok, da quello che mi avete postato deduco che anche la mia è un errore artefatto. Corrisponde ad un falso d'epoca?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infuriato
mamic
19 minuti fa, Gallienus dice:

Ne giravano un po' all'epoca. Io alla fine degli anni Novanta ne ho trovate ben 3 dalla circolazione, di date diverse (1982-1985-1986), tutte con peso superiore ai 5,25 grammi.

Quella che ho postato ,corrispondente Attardi P37 d,  pesa 5,48 

Edited by mamic

Share this post


Link to post
Share on other sites

legionario

Per errore artefatto si intende che la moneta è stata coniata in modo volontariamente dissimile all'interno della zecca? Cioè utilizzando i coni originali?

Edited by legionario

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infuriato
mamic
10 minuti fa, legionario dice:

Per errore artefatto si intende che la moneta è stata coniata in modo volontariamente dissimile all'interno della zecca? Cioè utilizzando i coni originali?

E' quello che volevo venisse scritto  dai periti sulle perizie, vedi la discussione materiali diversi.

Edited by mamic

Share this post


Link to post
Share on other sites

El Chupacabra
7 ore fa, legionario dice:

Per errore artefatto si intende che la moneta è stata coniata in modo volontariamente dissimile all'interno della zecca? Cioè utilizzando i coni originali?

 

7 ore fa, mamic dice:

E' quello che volevo venisse scritto  dai periti sulle perizie, vedi la discussione materiali diversi.

Non credo che qualcuno possa certificare una cosa simile senza esporsi a critiche. Siamo di fronte ad una notevole quantità di pezzi prodotti, vorrebbe dire che in zecca hanno prodotto una linea parallela di 200 Lire in materiale diverso. A quale scopo? Come può essere sfuggita ad un controllo? In zecca, è vero, qualche pezzo non conforme è uscito, ma si tratta di pezzi difformi in dimensioni o materiali: tutti in numero molto limitato. Qui si tratta di una produzione per cui in tanti si possono vantare di avere per le mani. E' più facile pensare ad una zecca clandestina di falsari, del resto anche per l'Euro esiste una discreta diffusione di tondelli falsi (e anche questi di peso superiore).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infuriato
mamic
3 ore fa, El Chupacabra dice:

 

Non credo che qualcuno possa certificare una cosa simile senza esporsi a critiche. Siamo di fronte ad una notevole quantità di pezzi prodotti, vorrebbe dire che in zecca hanno prodotto una linea parallela di 200 Lire in materiale diverso. A quale scopo? Come può essere sfuggita ad un controllo? In zecca, è vero, qualche pezzo non conforme è uscito, ma si tratta di pezzi difformi in dimensioni o materiali: tutti in numero molto limitato. Qui si tratta di una produzione per cui in tanti si possono vantare di avere per le mani. E' più facile pensare ad una zecca clandestina di falsari, del resto anche per l'Euro esiste una discreta diffusione di tondelli falsi (e anche questi di peso superiore).

El Chupacabra , volevo citarti rispondendoti , ma ,a mio avviso , la discussione andrebbe spostata su "monete materiali diversi"

Edited by mamic

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.