Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
VALTERI

Vicus Orclanus

Recommended Posts

VALTERI

E' l'antico nome dal quale deriverebbe l'attuale Vitorchiano, borgo medievale costruito a strapiombo su una impervia rupe di peperino, roccia da cui è ricavata la pietra di costruzione di quasi tutta la città .

Sito nell' Etruria meridionale, già occupato dall'età del bronzo, è leggenda locale un pastore di nome Marzio che raggiunse Roma per avvertire di un attacco Etrusco al Campidoglio : morto per una ferita al piede durante il tragitto, il Senato Romano gli avrebbe dedicato un monumento, concedendo a Vitorchiano il riconoscimento di 'Città fedele' .

E' invece storia che Vitorchiano, spesso oppressa dalla vicina Viterbo,  attorno al 1267 abbia fatto spontaneo atto di sottomissione a Roma .

Il Senato Romano dichiarò Vitorchiano "terra fedelissima all' Urbe" , consentendo alla città l'uso della sigla SPQR e dell' immagine della Lupa Capitolina : da allora lo stemma comunale recita " Sum Vitorclanum castrum membrumque Romanum " e sempre da allora Vitorchiano fornisce uomini per la Guardia Capitolina .

I riconoscimenti di cui sopra sono stati erogati  dal Senato Romano perchè in quel tratto di Medioevo in Roma era rinata dopo molti secoli questa istituzione .

Ricreato nel 1144 con 56 Senatori. allo scopo di almeno controbilanciare il potere del Papa e lo strapotere dei nobili, nei decenni diventa monocratico con la nomina di 1 solo Senatore Romano : nel periodo di contese tra Roma e Viterbo (che hanno coinvolto Vitorchiano) Roma offre la carica ad uno 'straniero' , il nobile bolognese Brancaleone d' Andalò che, aggiungendo la carica di Capitano del Popolo, governerà con alterne vicende tra il 1252 ed il 1258 .

Per antico ma efficace costume, Brancaleone accettò, ottenendo in garanzia che i rampolli di alcune nobili famiglie fossero consegnati in ostaggio a Bologna .

Aggiungo in calce un bellissimo, raro grosso d'argento battuto da quel Brancaleone : al dir. la leggenda BRANCALEO.SPQR contorna un leone ruggente, al rov. ROMA CAPUT MUNDI contorna Roma in trono con globo e palma .

 

001.jpg

002.jpg

003.jpg

004.jpg

005 Brancaleone_d’Andalò_Grosso.jpg

Edited by VALTERI
  • Like 3
  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Veridio

Grazie. Molto interessante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fufluns

Bella descrizione di storia medievale vitorchianese,  che tra l'altro è un bellissimo paese da visitare :good:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Legio II Italica

Salve , non lontano da Vitorchiano e compreso nel territorio di Bassano in Teverina (di cui resta un borgo fantasma oggi in via di ristrutturazione) si segnala la presenza del misterioso Lago Vadìmone , noto per essere stato teatro della battaglia che vide la vittoria definitiva dei Romani sugli Etruschi che determino' la conquista dell' Etruria , battaglia avvenuta nel 309 a. C. ; lago che inoltre possiede una sua singolare caratteristica (non rara nel Lazio , vedi ad esempio le oscillazioni di livello del Lago di Albano ) di scomparire per lunghi periodi e poi di ricomparire improvvisamente , effetti dovuti probabilmente ad attivita' vulcaniche sotterranee non ancora del tutto estinte .

Presso Vitorchiano inoltre , si trova il meraviglioso Sacro Bosco o Parco dei Mostri di Bomarzo che , almeno nelle lunghe giornate di tarda primavera e d’ estate , può essere perciò tranquillamente abbinato in un unico itinerario , alla visita al caratteristico Moai raggiungibile da Vitorchiano e percorrendo la Via Teverina per un breve tratto . Il Moai è una gigantesca statua lavorata in peperino alta sei metri , perfetta riproduzione dei famosissimi monoliti dalle sembianze umane che si trovano sull’ Isola di Pasqua .

Notizie parziali ricavate da : Lazio Nascosto

Circa la battaglia del Lago Vadimone , presso Vitorchiano , due passi di Tito Livio :

"Anche gli Etruschi , arruolato con una legge sacrata un esercito , nel quale ogni uomo si sceglieva un altro uomo , si scontrarono presso il lago di Vadimone , con uno spiegamento di forze e un accanimento mai visti in passato"

(Tito Livio , Ab Urbe condita , IX , 39)

"Quel giorno venne spezzata per la prima volta la potenza etrusca , in auge dai tempi antichi . Il fiore delle loro truppe venne massacrato sul campo e con quello stesso attacco i Romani ne catturarono l' accampamento saccheggiandolo"

(Tito Livio , Ab Urbe condita , IX , 39)

In foto la posizione cerchiata in rosso del Lago Vadimone prossimo a Vitorchiano

lago vadimone.png

Edited by Legio II Italica
FOTO
  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stilicho
Supporter

Ciao @VALTERI, Ciao @Legio II Italica

come sempre succede, i posts sono uno spunto per leggere ed approfondire. E' avvenuto anche in questo caso. Leggendo su Vitorchiano (che come dice @Fufluns deve anche essere bello da visitare), vi e' scritto che lì sono state girate alcune scene del film "L'armata Brancaleone" (guarda caso!) di Mario Monicelli.

Buona giornata da Stilicho

Edited by Stilicho
correzione
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

VALTERI

buona giornata a Te  @Stilicho   

Il Brancaleone di Monicelli ci ha regalato un bel ritratto di quel particolare tratto del Medioevo .

Il Brancaleone storico Senatore Romano, in quello stesso tratto di Medioevo, nel suo tentativo di arginare lo strapotere prevaricatore dei nobili romani, in linea con quel tempo, condannò all' impiccagione 2 esponenti della potente famiglia Annibaldi e fece abbattere decine di torri delle, appunto, case-torre nobiliari : il popolo romano lo onorò dopo la morte, ponendone la testa in un reliquario .

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Legio II Italica
4 ore fa, Stilicho dice:

Ciao @VALTERI, Ciao @Legio II Italica

come sempre succede, i posts sono uno spunto per leggere ed approfondire. E' avvenuto anche in questo caso. Leggendo su Vitorchiano (che come dice @Fufluns deve anche essere bello da visitare), vi e' scritto che lì sono state girate alcune scene del film "L'armata Brancaleone" (guarda caso!) di Mario Monicelli.

Buona giornata da Stilicho

Ciao @Stilicho , altri celebri Film , furono girati nel territorio di Canale Monterrano , un altro centro storico dei Monti Sabatini , molto vicino a Vitorchiano .

Il territorio di Canale Monterano è da tempo una delle locations preferite dal cinema italiano e internazionale . Già con Ben Hur , vincitore nel 1960 di undici premi Oscar e quattro Golden Globe , passando per Il vangelo secondo Matteo , capolavoro del 1964 di Pierpaolo Pasolini , fino alla trilogia di Mario Monicelli Brancaleone alle Crociate , Il Marchese del Grillo e Speriamo che sia femmina ; Monicelli da sempre innamorato di queste splendide terre ancora in gran parte incontaminate dai tempi degli Etruschi . Esiste un passo di Tito Livio , non ricordo il numero esatto , nel quale scrive che i Romani avevano il terrore di inoltrarsi nella Selva Cimina , tanto era fitta , selvaggia , misteriosa , che incuteva timore , sensazioni che mantiene in gran parte anche oggi .Tutti queste opere e molte altre hanno condiviso il paesaggio di Canale Monterano , le rovine dell' antico abitato medievale , le acque termali di Stigliano e la pace dell' Eremo di Montevirginio .

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Legio II Italica

A proposito di Canale Monterano , scusa @VALTERI se esco un po' dal nome del Post ma fa comunque parte del territorio , ricordo che da giovane , parliamo di oltre 50 anni fa , andavamo in questa selvaggia localita' , Monterano , https://it.wikipedia.org/wiki/Monterano , e' anche una antica citta' fantasma dal 1799 , a cercare minerali , principalmente solfuri di vari minerali essendo tutto il territorio , centro e nord del Lazio , di natura vulcanica , entrando nelle antiche gallerie aperte dagli Etruschi da cui estraevano principalmente : zolfo , ma alla Tolfa anche ferro , rame , piombo , argento , zinco e piccole percentuali di oro .

Da molti anni ormai le gallerie di Canale Monterano non sono piu' liberamente accessibili , occorrono permessi speciali per entrare data la pericolosita' , anche dovuta alla presenza di CO2 che rende l' aria interna alle gallerie poco respirabile .

Insomma tutta la zona dell' alto Lazio dovrebbe essere una riserva naturalistica e in parte lo e' .

Tanto per avere una pallida idea delle antiche miniere del Canale Monterano : 

http://lucacavallaripictures.blogspot.com/2009/04/miniere-di-zolfo-canale-monterano-urbex.html , entrare nelle foto per ingrandirle .

http://www.tesoridellazio.it/tesori/canale-monterano-rm-riserva-naturale-monterano-solfatara-e-fosso-del-bicione/

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

VALTERI

Qui il pomeriggio è uggioso  @Legio II Italica ed incombe la pioggia, ed allora mi concedo anch'io una digressione tra Livio e Dante

001.jpg

002.jpg

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stilicho
Supporter
2 ore fa, Legio II Italica dice:

A proposito di Canale Monterano , scusa @VALTERI se esco un po' dal nome del Post ma fa comunque parte del territorio , ricordo che da giovane , parliamo di oltre 50 anni fa , andavamo in questa selvaggia localita' , Monterano , https://it.wikipedia.org/wiki/Monterano , e' anche una antica citta' fantasma dal 1799 , a cercare minerali , principalmente solfuri di vari minerali essendo tutto il territorio , centro e nord del Lazio , di natura vulcanica , entrando nelle antiche gallerie aperte dagli Etruschi da cui estraevano principalmente : zolfo , ma alla Tolfa anche ferro , rame , piombo , argento , zinco e piccole percentuali di oro .

Da molti anni ormai le gallerie di Canale Monterano non sono piu' liberamente accessibili , occorrono permessi speciali per entrare data la pericolosita' , anche dovuta alla presenza di CO2 che rende l' aria interna alle gallerie poco respirabile .

Insomma tutta la zona dell' alto Lazio dovrebbe essere una riserva naturalistica e in parte lo e' .

Tanto per avere una pallida idea delle antiche miniere del Canale Monterano : 

http://lucacavallaripictures.blogspot.com/2009/04/miniere-di-zolfo-canale-monterano-urbex.html , entrare nelle foto per ingrandirle .

http://www.tesoridellazio.it/tesori/canale-monterano-rm-riserva-naturale-monterano-solfatara-e-fosso-del-bicione/

Grazie Legio, 

magari potrebbe essere l'idea per una vacanza tra natura, archeologia e storia.

Ciao da Stilicho

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Legio II Italica
1 ora fa, Stilicho dice:

Grazie Legio, 

magari potrebbe essere l'idea per una vacanza tra natura, archeologia e storia.

Ciao da Stilicho

Ciao , per chi ama queste tre componenti sarebbe una vacanza indimenticabile .

La zona nell' antichita' era raggiungibile , come oggi per chi non va di fretta , dalla Via Cassia

https://tuttatoscana.net/storia-e-microstoria-2/la-via-cassia-antica-primo-itinerario-da-roma-a-sutri/

Leggi in fondo al Link tutti gli itinerari fino a Lucca 

Edited by Legio II Italica
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stilicho
Supporter
19 minuti fa, Legio II Italica dice:

Ciao , per chi ama queste tre componenti sarebbe una vacanza indimenticabile .

La zona nell' antichita' era raggiungibile , come oggi per chi non va di fretta , dalla Via Cassia

https://tuttatoscana.net/storia-e-microstoria-2/la-via-cassia-antica-primo-itinerario-da-roma-a-sutri/

Leggi in fondo al Link tutti gli itinerari fino a Lucca 

Grazie @Legio II Italica,

puntuale e preciso come sempre. In effetti, il bello starebbe proprio nel "non andare di fretta", come giustamente sottolinei tu,  per apprezzare al meglio la bellezza di quello che ci circonda. E' che purtroppo non e' sempre possibile. L'ideale sarebbe di lasciare la macchina e di usare di più le gambe (se lo permettono); infatti, camminando, anche  la mente ha modo di viaggiare e di ampliare gli orizzonti spaziali e temporali. Qualche tempo fa lessi il libro di Paolo Rumiz, "Appia" in cui lo scrittore percorre (o cerca di percorrere) a piedi la strada secondo il suo tragitto originario. Affascinante, direi!  Ho visto l'itinerario proposto nel link che hai indicato:  davvero interessante!

Ciao!

Stilicho

 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.