Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Franzo

Musei e loro collezioni numismatiche

Recommended Posts

Franzo

Buongiorno, so che esiste già un post in cui si sta raccogliendo la bibliografia numismatica. in generale.

Mi chiedevo, se avete voglia e se può valere la pena, se si poteva raccogliere in questo post quella che è la sola bibliografia specifica di collezioni numismatiche dei musei (italiani e non).

Un qualcosa del tipo

INDICAZIONE MUSEO

RIFERIMENTO BIBLIOGRAFICO RELATIVO

Editore, autore, copertina (possibilmente)

 

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Franzo

Obiettivo: un giorno devo andare a visitare un museo X dove so essere presente una collezione numismatica.

Qualche giorno prima entro nel post, cerco museo e relativo catalogo, magari me lo procuro e lo porto con me.

Ho constatato, purtroppo, che molti musei npn vendono le pubblicazioni relative alle loro collezioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adelchi66

Encomiabile iniziativa, spero si possa arrivare ad un risultato costruttivo ma per esperienza personale e' quasi il deserto dei tartari, ci si scontra con disinteresse, pigrizia e inerzia già per ottenere le pubblicazioni di carattere generale figurati sperare che esistano o siano i vendita cataloghi o testi specialistici come quelli che trattano di Numismatica. 

È di ieri la mia visita al museo di Aidone, vicino ad Enna, bel museo, importante ma per la parte Numismatica un po' sciatto, le vetrine avevano l'illuminazione spenta ( ho dovuto io, di mia sponte, ricollegare le prese elettriche di ogni teca), il materiale monetale a fronte della quantità recuperata è esiguo ed alla mia richiesta del bookshop mi è stato detto di rivolgermi al bar dall'altra parte della piazza, una tristezza... 

Comunque auguri e in bocca al lupo. 

Adelchi. 

Edited by Adelchi66
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Franzo
11 minuti fa, Adelchi66 dice:

Encomiabile iniziativa, spero si possa arrivare ad un risultato costruttivo ma per esperienza personale e' quasi il deserto dei tartari, ci si scontra con disinteresse, pigrizia e inerzia già per ottenere le pubblicazioni di carattere generale figurati sperare che esistano o siano i vendita cataloghi o testi specialistici come quelli che trattano di Numismatica. 

È di ieri la mia visita al museo di Aidone, vicino ad Enna, bel museo, importante ma per la parte Numismatica un po' sciatto, le vetrine avevano l'illuminazione spenta ( ho dovuto io, di mia sponte, ricollegare le prese elettriche di ogni teca), il materiale monetale a fronte della quantità recuperato è esiguo ed alla mia richiesta del bookshop mi è stato detto di rivolgermi al bar dall'altra parte della piazza, una tristezza... 

Comunque auguri e in bocca al lupo. 

Adelchi. 

Gulp!

La speranza è l'ultima a morire.

Quello che dipingi con l'esperienza che hai raccontato è il quadro di una situazione già  (troppe volte) vista.

C'è sempre margine per migliorare e magari qualche sovrintendente legge il forum e agisce .....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Franzo

Museo:

Museo Archeologico Nazionale di Chieti

Catalogo:

Denarii di un tesoro - Le immagini del ripostiglio monetale di Petacciato esposte presso il Museo Archeologico Nazionale di Chieti

Anno: 2005

Autore: G. De Filippo

Editore: Luciano

ISBN 88 60 26 000 0

denarii.jpg

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter

Bella discussione !

Io posso raccontarvi di Milano, di una città che dal 1800 non aveva mai avuto una esposizione fissa e permanente di Monete, si riuscì in Ambrosiana nel 2018 prima con le teche per le monete della zecca di Milano, ma poiché al fare bisogna sempre abbinare il far conoscere arrivo’ anche il Catalogo cartaceo di queste monete esposte e che tutti possono vedere, Quelli del Cordusio ha ritenuto di farlo pubblicare a sua cura e spese, quest’anno l’esposizione si e’ ampliata con anche la teca delle monete delle zecche italiche, ora c’e un piccolo Museo Numismatico per tutti a Milano a cui seguirà in autunno/ inverno il relativo catalogo anche di questo che realizzerà sempre Quelli del Cordusio.

Riuscire a realizzare un sogno ritenuto da tutti impossibile e vederlo compiersi nel tempo dall’idea, alle concessioni, alle teche, alla composizione delle monete, al catalogo, alla comunicazione, al vedere le scolaresche venire e’ la più grande soddisfazione e gratifica che ho avuto in campo Numismatico perché ora si potrà dire a chi dice voglio vedere monete ...vai la Sala 19 in Ambrosiana ti aspetta ...certo non e’ stata una passeggiata di salute ...

D8566CD1-B7F7-4CB2-9344-508AFD344B81.jpeg

Edited by dabbene
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Franzo

Grazie Mario, i Tuoi interventi sono sempre appropriati....e preziosi!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Masiserafino
1 ora fa, dabbene dice:

Bella discussione !

Io posso raccontarvi di Milano, di una città che dal 1800 non aveva mai avuto una esposizione fissa e permanente di Monete, si riuscì in Ambrosiana nel 2018 prima con le teche per le monete della zecca di Milano, ma poiché al fare bisogna sempre abbinare il far conoscere arrivo’ anche il Catalogo cartaceo di queste monete esposte e che tutti possono vedere, Quelli del Cordusio ha ritenuto di farlo pubblicare a sua cura e spese, quest’anno l’esposizione si e’ ampliata con anche la teca delle monete delle zecche italiche, ora c’e un piccolo Museo Numismatico per tutti a Milano a cui seguirà in autunno/ inverno il relativo catalogo anche di questo che realizzerà sempre Quelli del Cordusio.

Riuscire a realizzare un sogno ritenuto da tutti impossibile e vederlo compiersi nel tempo dall’idea, alle concessioni, alle teche, alla composizione delle monete, al catalogo, alla comunicazione, al vedere le scolaresche venire e’ la più grande soddisfazione e gratifica che ho avuto in campo Numismatico perché ora si potrà dire a chi dice voglio vedere monete ...vai la Sala 19 in Ambrosiana ti aspetta ...certo non e’ stata una passeggiata di salute ...

D8566CD1-B7F7-4CB2-9344-508AFD344B81.jpeg

Lodevole complimenti veramente.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adelchi66

Museo arch di Reggio Calabria discreta bibliografia, tra cui :

 

 

Screenshot_20190820_143154.jpg

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Franzo

Museo:

Museo Nazionale del Bargello - Firenze

Riferimento Bibliografico

Medaglie e Monete del Museo Nazionale del Bargello

Toderi, Vannel

Editore Polistampa

Opera in nove volumi per la descrizione delle monete e delle medaglie conservate al Bargello. Con l'accurata classificazione delle 1395 monete emesse in Lazio, in Italia meridionale e in Sicilia, gli esperti numismatici Fiorenza Vannel e Giuseppe Toderi portano qui a termine l'immane lavoro di catalogazione dell'intera collezione. La collezione di monete e medaglie italiane del Bargello nasce dalla storica Collezione Medicea iniziata alla metà del XV secolo e costantemente proseguita dalla famiglia Medici nei secoli successivi, fino all'arrivo in Toscana dei granduchi di Lorena, che ne divennero gli eredi. L'imponente raccolta - oltre 17.000 pezzi - si è continuamente accresciuta, attraverso numerosi lasciti e acquisizioni. Confluita dapprima nel Gabinetto Numismatico degli Uffizi, fu poi smembrata: al Bargello andarono i pezzi medievali e moderni, al Museo Archeologico quelli antichi, ma anche numerosi altri. Questo errore di assegnazione è stato corretto solo nel 2001, con il trasferimento al Bargello degli esemplari cronologicamente pertinenti. Proprio la ricomposizione della collezione ha dato origine e spunto alla monumentale opera di catalogazione e al progetto editoriale.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

talpa

Ciao @Franzo...complimenti per il post, un'idea preziosa quella di tentare la ricostruzione della bibliografia numismatica inerenti le collezioni presenti nei musei, si potrebbe fare una bibliografia ad hoc collegata ad una pagina che offra più informazioni possibili su ciascuna collezione per i vari musei, una specie di "numismatour", magari potrebbe essere un'idea Lamonetiana, chissà....

Intanto ti posto un po' di informazioni circa la situazione bibliografica inerente le collezioni museali presenti a Napoli, la mia città. La collezione di monete più importante è quella conservata nel Museo Archeologico Nazionale, si tratta di una raccolta enorme comprendente più di 100.000 esemplari tra monete greche, romane, medievali e moderne, attualmente visitabile, in un limitato campione di esemplari, in una sezione numismatica che però non sempre è accessibile al pubblico, di questa sezione è disponibile una piccola guida introduttiva con testi specifici per ogni periodo storico, tuttavia per poter conoscere tutti gli esemplari conservati nella raccolta bisogna affidarsi ad un catalogo piuttosto datato, quello pubblicato da Giuseppe Fiorelli negli anni sessanta e settanta dell'ottocento e costituito da quattro volumi, il primo per le monete greche, il secondo per le romane, il terzo per le medievali e il quarto per le moderne. Il catalogo è solo epigrafico, cioè descrive ciascuna moneta senza corredo di immagini di alcun tipo.  Di seguito ti posto due link, il primo ti conduce alla versione digitale del catalogo e il secondo è un breve ma succoso articolo del Giornale della Numismatica dedicato alle pubblicazioni numismatiche nella Napoli ottocentesca in cui è trattata anche l'opera del Fiorelli:

https://catalog.hathitrust.org/Record/100931273

http://www.ilgiornaledellanumismatica.it/dossier-speciale-opere-di-numismaticapubblicate-a-napoli-al-tempo-dellunita-ditalia-2/

 

A Napoli vi è inoltre un'altra importantissima collezione conservata al Museo Civico Gaetano Filangieri, la collezione Giovanni Bovi donata al museo dalla vedova, Luisa Mastroianni Bovi, una collezione di più di 3000 monete inerente le zecche di Napoli e dell'Italia meridionale dal medioevo ai Borbone, purtroppo non visitabile per motivi inerenti alle croniche deficienze di fondi e personale di cui soffre il museo, fortunatamente esiste un catalogo della collezione di notevole qualità editoriale anche se le foto, stranamente, non sono proprio il massimo, ma almeno in tal modo la collezione può essere conosciuta e consultata in tutti i suoi esemplari.

Esiste poi anche un'altra importante collezione conservata nella Biblioteca della Società di Storia Patria, la collezione Eugenio Scacchi, importante come quella del Bovi per qualità, quantità e tipologia del materiale, di cui purtroppo al momento non è disponibile un catalogo consultabile anche se è stato fatto un progetto di catalogazione digitale i cui risultati non sono ancora visionabili.

Per Napoli, al momento, è tutto...

 

 

Collezione-numismatica-Per-una-storia-monetaria-del-mezzogiorno.jpg

Fiorelli (1).jpg

Bovi (1).jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

alb123
54 minuti fa, talpa dice:

Ciao @Franzo...complimenti per il post, un'idea preziosa quella di tentare la ricostruzione della bibliografia numismatica inerenti le collezioni presenti nei musei, si potrebbe fare una bibliografia ad hoc collegata ad una pagina che offra più informazioni possibili su ciascuna collezione per i vari musei, una specie di "numismatour", magari potrebbe essere un'idea Lamonetiana, chissà....

Intanto ti posto un po' di informazioni circa la situazione bibliografica inerente le collezioni museali presenti a Napoli, la mia città. La collezione di monete più importante è quella conservata nel Museo Archeologico Nazionale, si tratta di una raccolta enorme comprendente più di 100.000 esemplari tra monete greche, romane, medievali e moderne, attualmente visitabile, in un limitato campione di esemplari, in una sezione numismatica che però non sempre è accessibile al pubblico, di questa sezione è disponibile una piccola guida introduttiva con testi specifici per ogni periodo storico, tuttavia per poter conoscere tutti gli esemplari conservati nella raccolta bisogna affidarsi ad un catalogo piuttosto datato, quello pubblicato da Giuseppe Fiorelli negli anni sessanta e settanta dell'ottocento e costituito da quattro volumi, il primo per le monete greche, il secondo per le romane, il terzo per le medievali e il quarto per le moderne. Il catalogo è solo epigrafico, cioè descrive ciascuna moneta senza corredo di immagini di alcun tipo.  Di seguito ti posto due link, il primo ti conduce alla versione digitale del catalogo e il secondo è un breve ma succoso articolo del Giornale della Numismatica dedicato alle pubblicazioni numismatiche nella Napoli ottocentesca in cui è trattata anche l'opera del Fiorelli:

https://catalog.hathitrust.org/Record/100931273

http://www.ilgiornaledellanumismatica.it/dossier-speciale-opere-di-numismaticapubblicate-a-napoli-al-tempo-dellunita-ditalia-2/

 

A Napoli vi è inoltre un'altra importantissima collezione conservata al Museo Civico Gaetano Filangieri, la collezione Giovanni Bovi donata al museo dalla vedova, Luisa Mastroianni Bovi, una collezione di più di 3000 monete inerente le zecche di Napoli e dell'Italia meridionale dal medioevo ai Borbone, purtroppo non visitabile per motivi inerenti alle croniche deficienze di fondi e personale di cui soffre il museo, fortunatamente esiste un catalogo della collezione di notevole qualità editoriale anche se le foto, stranamente, non sono proprio il massimo, ma almeno in tal modo la collezione può essere conosciuta e consultata in tutti i suoi esemplari.

Esiste poi anche un'altra importante collezione conservata nella Biblioteca della Società di Storia Patria, la collezione Eugenio Scacchi, importante come quella del Bovi per qualità, quantità e tipologia del materiale, di cui purtroppo al momento non è disponibile un catalogo consultabile anche se è stato fatto un progetto di catalogazione digitale i cui risultati non sono ancora visionabili.

Per Napoli, al momento, è tutto...

 

 

Collezione-numismatica-Per-una-storia-monetaria-del-mezzogiorno.jpg

Fiorelli (1).jpg

Bovi (1).jpg

Quando l'anno scorso ho visitato il museo Filangeei di Napoli @talpa, mi dissero che la collezione era stata trafugata molto tempo prima, esistono tuttavia ancora i medaglieri-armadi (credo quasi del tutto vuoti ormai) e se non mi sbaglio la biblioteca per il resto la raccolta numismatica è andata perduta.

Potrebbe essere anche una sciocchezza quella che mi hanno riferito gli addetti del museo per cui sarei ben felice di sbagliarmi e di sapere che la collezione è al sicuro.

A presto,

Alb123

Share this post


Link to post
Share on other sites

Arka

La collezione del re Vittorio Emanuele III del Museo Nazionale Romano viene pubblicata a fascicoli visibili sul Portale Numismatico dello Stato nella sezione Materiali. Attualmente sono stati pubblicati più di 40 fascicoli.

Arka

Diligite iustitiam

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

miroita

Per il Museo di Gubbio esiste questa pubblicazione:

 

Gubbio.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

miroita

Museo di Assisi

Assisi.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

miroita

Se invece Vi capita di andare a Pergola, nel Pesarese:

Pergola.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

talpa
3 ore fa, alb123 dice:

Quando l'anno scorso ho visitato il museo Filangeei di Napoli @talpa, mi dissero che la collezione era stata trafugata molto tempo prima, esistono tuttavia ancora i medaglieri-armadi (credo quasi del tutto vuoti ormai) e se non mi sbaglio la biblioteca per il resto la raccolta numismatica è andata perduta.

Potrebbe essere anche una sciocchezza quella che mi hanno riferito gli addetti del museo per cui sarei ben felice di sbagliarmi e di sapere che la collezione è al sicuro.

A presto,

Alb123

Ho appena contattato il Museo sulla sua pagina fb, mi è stato risposto che la collezione è conservata in cassaforte e non esposta al pubblico con l'intenzione di allestire una mostra temporanea in cui saranno esposti alcuni pezzi attorno al 2020, esposizione che avrà scopo eminentemente promozionale al fine di dare visibilità alla collezione e facilitare il reperimento di fondi e risorse per una plausibile futura esposizione permanente...

Share this post


Link to post
Share on other sites

alb123
34 minuti fa, talpa dice:

Ho appena contattato il Museo sulla sua pagina fb, mi è stato risposto che la collezione è conservata in cassaforte e non esposta al pubblico con l'intenzione di allestire una mostra temporanea in cui saranno esposti alcuni pezzi attorno al 2020, esposizione che avrà scopo eminentemente promozionale al fine di dare visibilità alla collezione e facilitare il reperimento di fondi e risorse per una plausibile futura esposizione permanente...

Ecco svelato (forse) l'enigma.

https://www.google.com/amp/s/amp.napolitoday.it/cultura/monete-rubate-museo-filangieri.html

Probabilmente ero stato prima del ritrovamento al suddetto museo.

Comunque @talpa data la tua esperienza in campo di testi numismatici vorrei chiederti se sei a conoscenza di un testo che racchiuda l'intera collezione del Museo Bottacin di Padova.

Grazie in anticipo,

Alb123

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

angel

Buona Giornata,

Anche il Museo irpino, sito in Avellino in corso Europa 251, di cui tratteggiai la collezione numismatica nel post n. 10 del 6 Luglio 2018 della discussione “Visitando i musei si scoprono piccole, ma interessanti collezioni numismatiche”, dispone di un catalogo che ne descrive la collezione di monete: “LE MONETE DEL MUSEO IRPINO DI AVELLINO”. La pubblicazione edita per il Co.BE.CAM – Consorzio Beni Culturali Campania – a cura di Consalvo Grella descrive le 925 monete conservate presso il detto museo. Il libro è una riedizione degli articoli sulle monete del Museo stesso, tutti a firma di Grella Consalvo, editi negli Annali Istituto Italiano di Numismatica, arricchiti di qualche aggiornamento.

Ogni capitolo descrive le monete per gruppi di provenienza.

1)      Il tesoretto repubblicano di Aeclanum, costituito da 85 denari che vanno dal 137/134 a.C. al 45 a.C. rinvenuto in un vaso nel 1970 durante i lavori di aratura nella località Tuoppolo di Aeclanum, un nucleo rurale con poche case coloniche, sulla via Appia presso Mirabella (AV)

2)      La collezione Console, costituita da 232 monete e due bronzetti raffiguranti Ercole in assalto e due lucerne, donata al Museo nel 1977 da Emmanuella Console di Montefusco (AV). La collezione era dello zio, Antonio Pappone e comprende monete di Neapolis, Phistelia, Calis, Paestum, Arpi, Siracura e monete del periodo romano-repubblicano, imperiale e bizantino

3)      Le monete di Aeclanum – località Grotte, costituite da 74 monete in bronzo, 5 in argento, e 1 in oro che vanno dal III sec. a.C. al 610/641 d.C.

4)      Nuove immissioni dal 1973, costituite da 101 monete provenienti da tutta l’Irpinia che vanno dal III sec. a.C. a Carlo V 1516/1556 d.C.

5)      Rinvenimenti sporadici della Valle di Ansanto-Mefite e di S. Felicita, consegnate da don Nicola Gambino nel 1967. La raccolta comprende 72 monete in bronzo e 58 in argento

6)      Nuove immissioni dal 1986, costituite da 14 monete provenienti da tutta l’Irpinia: una litra di Neapolis, un antoniano di Fausta, moglie di Costantino I, e dei bronzi romani

7)      La raccolta numismatica di Zigarelli, costituita da 132 monete, interessante per la varietà delle emissioni pur restando topograficamente anonima.

Il volume è stato stampato nel gennaio del 1991 a Napoli presso la LITO-RAMA.

1-min.jpg

2-min.jpg

3-min.jpg

4-min.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

dabbene
Supporter
Adesso, Parpajola dice:

👍

👍

Share this post


Link to post
Share on other sites

numa numa
Il 21/8/2019 alle 20:33, alb123 dice:

Ecco svelato (forse) l'enigma.

https://www.google.com/amp/s/amp.napolitoday.it/cultura/monete-rubate-museo-filangieri.html

Probabilmente ero stato prima del ritrovamento al suddetto museo.

Comunque @talpa data la tua esperienza in campo di testi numismatici vorrei chiederti se sei a conoscenza di un testo che racchiuda l'intera collezione del Museo Bottacin di Padova.

Grazie in anticipo,

Alb123

Di tutta la collezione no. Esiste un testo sulle monete romane al Bottacin a cura del prof Gorini , un altro testo sulle monete antiche sempre a cura di gorini e un testo che riporta la collezione di monete rinascimentali : ‘a testa o croce’ del 1991.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stanco
matteo95

mi pare non sia stata ancora menzionata la serie  Medieval European Coinage dove vengono rappresentati ( devo ammettere in qualità piuttosto scadente visti i costi dei volumi) gli esemplari posseduti dal Fitzwilliam museum di Cambridge https://www.fitzmuseum.cam.ac.uk/research/mec

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.