Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
giuseppe2013

moneta rovinata dal conio?

Recommended Posts

giuseppe2013

Vorrei gentilmente un vostro parere su questa moneta in argento in cui come si evince dalle foto allegate, presenta una grave deformazione,chiedevo se esaminando la battitura che l'ha rovinata individuare la causa.Puo'essere dovuto ad un errore  del conio,oppure rovinata da altre cause?.Leggendo qualche parere,ho notato che fino al al 1700 -1800 veniva usato il cosidetto conio a martello,in cui alcuni esemplari di monete venivano rovinate.Certamente non so se questa moneta rientra fra queste.Mi affido alla vostra competenza se possibile togliermi il dubbio non essendo esperto in materia.Cordiali saluti.

IMG_0600 (600 x 450).jpg

IMG_0601 (600 x 450).jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rocco68
37 minuti fa, giuseppe2013 dice:

Vorrei gentilmente un vostro parere su questa moneta in argento in cui come si evince dalle foto allegate, presenta una grave deformazione,chiedevo se esaminando la battitura che l'ha rovinata individuare la causa.Puo'essere dovuto ad un errore  del conio,oppure rovinata da altre cause?.Leggendo qualche parere,ho notato che fino al al 1700 -1800 veniva usato il cosidetto conio a martello,in cui alcuni esemplari di monete venivano rovinate.Certamente non so se questa moneta rientra fra queste.Mi affido alla vostra competenza se possibile togliermi il dubbio non essendo esperto in materia.Cordiali saluti.

IMG_0600 (600 x 450).jpg

IMG_0601 (600 x 450).jpg

Buonasera Giuseppe, potresti comunicare il suo peso e postare una foto del taglio integro e uno dove  c'è la "schiacciatura"? 

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

giuseppe2013

Innanzitutto la ringranzio per il suo interesse,spero di aver capito bene. Dunque il peso e'di13.6 grammi.Allego le foto spero che siano abbastanze chiare.Cordiali saluti.

IMG_0602 (600 x 450).jpg

IMG_0606 (600 x 450).jpg

IMG_0603 (600 x 450).jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rocco68

Grazie Giuseppe per averci comunicato il suo peso. 

Le foto dovresti farle al taglio, dove ci dovrebbe essere la scritta :

PROVIDENTIA OPTIMI PRINCIPIS 

Share this post


Link to post
Share on other sites

giuseppe2013

Mi scuso non sapevo che ci fosse quella scritta.

IMG_0616 (600 x 450).jpg

IMG_0617 (600 x 450).jpg

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

providentiaoptimiprincipis

Per me è solo finita sotto un grosso masso :D, impossibile che sia uscita dalla zecca in questa maniera. 

Preciso che a Napoli non coniavano a martello già da un pezzo

Share this post


Link to post
Share on other sites

TIBERIVS

Ti correggo l´informazione del conio a martello, era terminata da tempo, mi riferisco allo stato pintificio, ma penso che il progresso della coniazione sia stato abbastanza comune tra i grandi stati.

La  coniazione a martello  in generale terminò nel XVI/XVII secolo, soprattutto con la comparsa di moduli grandi, qui si operò con il torchio o la pressa a rullo.

Saluti

TIBERIVS

, la tua moneta penso sia stata schiacciata in un momento successivo alla coniazione.

 

Edited by TIBERIVS

Share this post


Link to post
Share on other sites

giuseppe2013

Vi ringranzio per le risposte date, condivido il vostro parere in linea di massima.Il mio dubbio rimane sul fatto che la moneta viene solamente schiacciata nella parte laterale,senza intaccare la parte centrale.Esludo la maniera accidentale tipo la battuta del masso, pietra, o altre cose di questo genere,in quando credo che l'avrebbero scalfita anche centralmente.La moneta e'invece allungata,credo che soltanto un macchinario abbia potuto rovinarla,vi (allego una foto) in cui e'stata schiacciata in maniera uniforme.In piu'basta guardare la parte in alto nel dritto dove si vedono ancora le lettere,in maniera trasparenti ma visibili.Comunque e'sempre un mio pensiero ,sicuramente il vostro è molto piu'autorevole. . Tanti saluti.

IMG_0620 (600 x 450).jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

giuseppe2013

A proposito,dimenticavo in queste condizioni vale solo il peso dell' argento?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pierluigi 1965

Non presentando segni di ribattitura di conio e non essendo decentrata, a mio parere è da escludere l'errore di conio.

Mi viene invece da pensare che la moneta abbia avuto a che fare con qualche rotaia ferroviaria.

Per il valore, certamente che vale il peso del metallo.

Edited by Pierluigi 1965

Share this post


Link to post
Share on other sites

borbonik

Buongiorno Giuseppe, secondo me è finita sotto la ruota di un carro.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

giuseppe2013

Comunque da parte mia escludo nella maniera piu'assoluta la casualita' accindentale in quanto come detto prima e' come se qualcuno o qualcosa abbia voluto lasciare intatta la parte centrale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

giuseppe ballauri
Supporter
3 ore fa, Pierluigi 1965 dice:

Mi viene invece da pensare che la moneta abbia avuto a che fare con qualche rotaia ferroviaria.

Sì, mi ricorda quando da bambino mettevamo le 5 o 10 Lire sulle rotaie della Stazione. Se le mettevi bene lo schiacciamento era totale e diventava molto più grossa. Qualche volta invece la ruota del treno la comprimeva solo da una parte come la tua, giuseppe2013.  Però non penso che un 60 grana ( al tempo era una cifra ! ) sia stato volutamente oggetto di un gioco idiota come il nostro, oppure che una caduta accidentale abbia posizionato la moneta su un binario !  Anche l'ipotesi della ruota di un carro, secondo me, è un ipotesi poco probabile, perchè il carro, pur pesante, non avrebbe deformato così la moneta.  Bel mistero difficilmente risolvibile...

Ciao   

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rocco68

Ciao Giuseppe, 

Grazie per aver postato anche la porzione del taglio in corrispondenza della schiacciatura. 

 

Non escluderei lo "scarto di zecca",

Share this post


Link to post
Share on other sites

giuseppe2013

Grazie al signor Rocco per i suoi consigli,e penso che forse la sua valutazione sia molto piu'coerente alla realta',cioe'lo scarto da parte della zecca,forse per un errore nella coniatura.Qualcuno mi aveva pure segnalato che puo'essere dovuto a un cattivo funzionamento della pressa.Boh! Comunque vi ringranzio tutti per i vostri pareri,e come dice il signor Giuseppe il mistero rimane.Tanti saluti.

.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rocco68
10 ore fa, giuseppe2013 dice:

Grazie al signor Rocco per i suoi consigli,e penso che forse la sua valutazione sia molto piu'coerente alla realta',cioe'lo scarto da parte della zecca,forse per un errore nella coniatura.Qualcuno mi aveva pure segnalato che puo'essere dovuto a un cattivo funzionamento della pressa.Boh! Comunque vi ringranzio tutti per i vostri pareri,e come dice il signor Giuseppe il mistero rimane.Tanti saluti.

.

Gli scarti di zecca entravano lo stesso in circolazione, anche i  pezzi in argento come il tuo.... Basta che fossero del peso corretto. 

Ti faccio vedere il mio Grano Cavalli del 1793, anche questo ritenuto uno scarto di zecca. 

Peso 3,10 grammi. 

IMG-20190622-WA0024.thumb.jpg.1b59294a25d389d4c957f4fe60b61a07.jpg

IMG-20190622-WA0023.thumb.jpg.c61ca830bc186341cf47abac111bad99.jpg

IMG-20190622-WA0025.thumb.jpg.fd0d82bea3e6e86555382fb414ba915f.jpg

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

giuseppe ballauri
Supporter

Ciao Rocco, la moneta da te postata è veramente un pezzo di storia! Mi piace più la tua moneta che quelle messe in vendita in FDC da Nomisma (Asta 60 ) a 2000 Euro ! 

Ti chiedo però una cosa, in considerazione della tua grande esperienza in questa tipologia. Di solito le monete "malformate" venivano messe in una cassa e poi portate via per la rifusione. 

6 ore fa, Rocco68 dice:

Gli scarti di zecca entravano lo stesso in circolazione, anche i  pezzi in argento come il tuo.... Basta che fossero del peso corretto. 

In tempi recenti qualche moneta del Regno "malformata"  è stata probabilmente trafugata ( qualcuno dice sfuggita ai controlli... ) dalla Zecca per il possibile valore numismatico ( in commercio se ne vedono molte a prezzi molto più alti della moneta normale).  Invece, secondo Te,  a quei tempi erano messe in circolazione con il beneplacito della Zecca o non è più probabile che fosse qualche operaio ad intascarle e metterle in circolazione ?  Vedendo la tua moneta noto che ha il bordo molto "tagliente", sarebbe stato difficile da maneggiare, avrebbe magari tagliato le tasche, sarebbe comunque stata una moneta difficile da accettare in un pagamento.

 Ciao e Buona Domenica

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rocco68

Buonasera Giuseppe e grazie per gli apprezzamenti al mio "scarto di zecca",  l'ho riportato in Italia dal lontano Canada. 

Chissà quante ne avrà viste. 😃

1 ora fa, giuseppe ballauri dice:

, secondo Te,  a quei tempi erano messe in circolazione con il beneplacito della Zecca

I Grani Cavalli furono prodotti dal 1788 al 1793 per poi riprendere le Coniazioni dal 1797 al 1798  fino ai pochi pezzi del 1800.

La loro produzione  dal 1788 al 1793 per il piccolo commercio fu enorme.

Molti pezzi  ( anche di altri nominali in rame) presentano ribattiture, decentrature, facce in incuso e variazioni di peso notevoli..... Sia in calo che in sovrappeso. 

Nonostante questi difetti.... Il popolo le accettava comunque, molte presentano segni di circolazione e molte sono giunte a noi quasi intatte attraverso i collezionisti. 

1 ora fa, giuseppe ballauri dice:

non è più probabile che fosse qualche operaio ad intascarle e metterle in circolazione ?

Dato lo scarso valore d'acquisto di un Grano Cavalli.... Non penso proprio che facessero cose del genere. 

 

1 ora fa, giuseppe ballauri dice:

difficile da accettare in un pagamento.

Con un peso di 3,10 grammi forse veniva accettata per un nominale da 6 Cavalli il cui peso è circa la metà. 

Buona domenica anche a te... 

Vado a controllare i pezzi della Nomisma 60.... 

... Ma solo a vederli

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

giuseppe ballauri
Supporter

Sono cliente di Nomisma, non potrei mai parlare male di questa prestigiosa Casa d'aste. Pero:  Pezzi eccezionali per rarità e conservazione e questo è indiscutibile. M a c'è Il rovescio della moneta ( a mio modesto parere )😞  1- Prezzi base totalmente fuori mercato (ma ci sarà qualche investitore che comprerà ) 2- ho notato alcune monete definite FDC che al massimo sono SPL - SPL+ ( e chiunque sa che se una moneta vale 1000 in FDC vale 500 in SPL+ ) . Vedi i Lotti: 411 - 419 - 429 - 453 ( sovrastimati come conservazione ). Poi vedi il Lotto 203 ( 120 Grana 1841 ) descritto in rame ( ?!) . Non so dove stia andando la nostra passione numismatica !  Ciao 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rocco68

@giuseppe2013, tu che hai in mano il pezzo..... Sai che data può essere?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rocco68
1 ora fa, giuseppe ballauri dice:

Poi vedi il Lotto 203 ( 120 Grana 1841 ) descritto in rame ( ?!) . Non so dove stia andando la nostra passione numismatica ! 

Errore in descrizione..... Succede. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

gennydbmoney
Supporter
Il 5/9/2019 alle 21:04, giuseppe2013 dice:

Vorrei gentilmente un vostro parere su questa moneta in argento in cui come si evince dalle foto allegate, presenta una grave deformazione,chiedevo se esaminando la battitura che l'ha rovinata individuare la causa.Puo'essere dovuto ad un errore  del conio,oppure rovinata da altre cause?.Leggendo qualche parere,ho notato che fino al al 1700 -1800 veniva usato il cosidetto conio a martello,in cui alcuni esemplari di monete venivano rovinate.Certamente non so se questa moneta rientra fra queste.Mi affido alla vostra competenza se possibile togliermi il dubbio non essendo esperto in materia.Cordiali saluti.

IMG_0600 (600 x 450).jpg

IMG_0601 (600 x 450).jpg

Buonasera, in considerazione del fatto che nella parte integra del taglio si legge parte del motto :PROVIDENTIA OPTIMI PRINCIPIS, deduco che la moneta sia nata sana per poi subire il maltrattamento che vediamo ora, se il tondello fosse stato difettoso già da prima della coniazione la ghiera non si sarebbe potuta chiudere e di conseguenza non vedremmo il motto sul taglio, inoltre il fatto che la moneta si presenta in conservazione al di sotto dell' MB vuol dire che la stessa ha circolato a lungo e non penso proprio che, anche se fosse uscita dalla zecca così, nessuno si sia preso la briga di riportarla a chi di dovere riavendo indietro il corrispettivo del peso del metallo...

Probabilmente la schiacciatura è avvenuta in tempi più recenti e comunque in queste condizioni vale solo il peso dell'argento... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Litra68

Buonasera a tutti, potrebbe essere un principio di fusione, forse coinvolta in un incendio, magari salvata in extremis? 

Saluti

Alberto 

Share this post


Link to post
Share on other sites

giuseppe2013

Scusami Rocco per il ritardo,ero fuori sede.Comunque le allego una foto della moneta in cui non sono riuscito a decifrare l'ultimo numero(sembra uno zero),potrebbe essere anche un6,un 8.Un grazie sincero.

IMG_0622 (600 x 450).jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.