Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
DecretoSte

100 Lire 1926 Matrice Fascio al posto di Decreto

Recommended Posts

DecretoSte

Un saluto a tutti i Cartamonetai in questo caso :)

Volevo porvi la questione riguardo questa banconota facente parte della mia collezione, che modestamente a mio avviso versa in condizioni MB/BB - BB

La data è quella del 8 Settembre 1926 ed ha il contrassegno Fascio, quando invece dovrebbe averlo Decreto.

Qualcuno di voi ne sa qualcosa in merito, sia numismaticamente che storicamente riguardo questo "errore di stampa" dei contrassegni??

Vi ringrazio

Stefano.

IMG_20200404_110127.thumb.jpg.050a2eae866acde3cdf2ce959f712252.jpgIMG_20200404_110116.thumb.jpg.6841a550c2c5065cebf460d059832fda.jpg 

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

PriamoB

Particolarità gia nota ed evidenziata nei vari cataloghi. 

Su " La cartamoneta Italiana"  ultima edizione, in una nota a piè  di pagina si legge: " di questa emissione si conosce qualche raro semplare con contraseegno Fascio al rkvescio". Sottolineo che nell'edizione del 2002 i pochi esemplari conosciuti erano considerati rarissimi.

Sul "Gigante" si legge: " l'ultima emissione D.M. 08.09.1926 fu emessa con i contrassegni di Stato posti nel retro dei biglietti, sia del tipo Decreto che del tipo Fascio" 

Tutto ciò mi porta a dire che hai per le mani un biglietto di una certa rarità e valore..... complimenti.

Saluti

Edited by PriamoB

Share this post


Link to post
Share on other sites

DecretoSte

Si si ho notato @wstefano grazie, una in conservazione simile alla mia ho visto che sulla baia ci vogliono sulle 500 euro per mettersela in collezione.

Cifra non indifferente direi, anche se in bassa conservazione.

Valore veniale a parte che è nettamente più alto rispetto alla media della tipologia, quello che mi chiedevo io è, in quel momento storico la dittatura ha preso piede, avranno quindi intenzionalmente stampato dei biglietti con contrassegno Fascio di proposito disinteressandosi del decreto che le emanava appunto con il contrassegno decreto? scusate il gioco di parole

E si ha idea di quanto fu la tiratura dei "Fascio" ?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

petronius arbiter
1 ora fa, DecretoSte dice:

quello che mi chiedevo io è, in quel momento storico la dittatura ha preso piede, avranno quindi intenzionalmente stampato dei biglietti con contrassegno Fascio di proposito disinteressandosi del decreto che le emanava appunto con il contrassegno decreto?

Il decreto che introduceva il fascio come contrassegno di stato è del 19 maggio 1926, pubblicato in GU, e quindi entrato in vigore, il 24 dello stesso mese. A stretto rigore, non sarebbero quindi i biglietti col fascio a essere "illegali", ma semmai quelli che continuarono a essere stampati col contrassegno decreto. 

Il catalogo Gigante (ed. 2015) riporta come stampati col fascio i biglietti dalla serie A596 alla V609, comprendenti quindi anche la tua M599, e li considera R4. Segnala però che l'inizio con la serie 596 non è certo, potrebbero esistere biglietti "fascio" anche di serie precedenti (da A590 a V595), ufficialmente con contrassegno "decreto".

petronius :)

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

nikita_
Supporter

La banconota dell'asta segnalata da wstefano è una U590, questi 100 lire 1926/fascio cominciano da quella serie? può darsi, si tratterebbe di diecine di migliaia di pezzi anzichè milioni di pezzi, una bella differenza, che poi ne sarebbero arrivati sino a noi "pochi esemplari" è un'altra storia, sono semmai rarissimi in rapporto la loro bassa tiratura.


In ogni caso nei registri ufficiali della Banca d'Italia avranno sicuramente tutto ben registrato, sarà cura degli autori dei cataloghi a dover fare delle ricerche approfondite ed aggiornare i loro cataloghi in modo da rattoppare qualche lacuna.
Abbiamo visto anche in altre tipologie che nelle produzioni di confine tra una emissione ed un'altra o tra un contingente ed un'altro a volte vi sono delle incongruenze, tipo:

 

Collezionate la tipologica! sapete quanti problemi in meno? :lol:

 

ps: e tanti soldini in meno! :rolleyes:

 

 

 

Edited by nikita_
Correttore grammaticale del cavolo!
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

PriamoB

Mi voglio "nikitizzare" :D ( di solito è lui che pubblica Dec. Leggi etc ) quindi, giusto  per completezza,  allego copia della G.U. a cui fa riferimento @petronius arbiter

275459923_Nuovodocumento2020-04-0420_55.05_1.thumb.jpg.4eb5dcfcc2b7190d32485f91fcf07914.jpg

  • Like 1
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

DecretoSte

Vi ringrazio, ora tutto il discorso mi è molto più chiaro, dei 4 milioni di esemplari da 100 lire Matrice datati 08.09.1926 avrebbero dovuto avere tutti il contrassegno Fascio, ma di effettivi Fascio sui 4 milioni ne furono stampati solo 50.000 pezzi ipoteticamente parlando, e da li nasce il discorso della rarità R4 come viene riportato da @petronius arbiter che ne giustifica anche il prezzo alto.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

DecretoSte

Ma per quanto riguarda il discorso tiratura iniziale e disponibilità attuale, quali sono le stime?

Per esempio, su una banconota con tiratura di 4 milioni di pezzi, tra quelle cedute alla banca quando andarono fuori corso, quelle perse, quelle logore e via dicendo, in percentuale, ad oggi sul mercato quante ne rimangono a disposizione?

Un 5% ?? la sto sparando a caso, ovviamente è una stima, per ogni banconota la stima sarò più alta o bassa in percentuale.

Vuoi che ne pensate a riguardo?

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

caravelle82
14 ore fa, nikita_ dice:

La banconota dell'asta segnalata da wstefano è una U590, questi 100 lire 1926/fascio cominciano da quella serie? può darsi, si tratterebbe di diecine di migliaia di pezzi anzichè milioni di pezzi, una bella differenza, che poi ne sarebbero arrivati sino a noi "pochi esemplari" è un'altra storia, sono semmai rarissimi in rapporto la loro bassa tiratura.


In ogni caso nei registri ufficiali della Banca d'Italia avranno sicuramente tutto ben registrato, sarà cura degli autori dei cataloghi a dover fare delle ricerche approfondite ed aggiornare i loro cataloghi in modo da rattoppare qualche lacuna.
Abbiamo visto anche in altre tipologie che nelle produzioni di confine tra una emissione ed un'altra o tra un contingente ed un'altro a volte vi sono delle incongruenze, tipo:

 

Collazionate la tipologica! sapete quanti problemi in meno? :lol:

 

ps: e tanti soldini in meno! :rolleyes:

 

Buondí 😊,personalmente..tipologica forever...tranne qualche eccezione,anzi delle eccezioni😁

Share this post


Link to post
Share on other sites

caravelle82
17 ore fa, DecretoSte dice:

Un saluto a tutti i Cartamonetai in questo caso :)

Volevo porvi la questione riguardo questa banconota facente parte della mia collezione, che modestamente a mio avviso versa in condizioni MB/BB - BB

La data è quella del 8 Settembre 1926 ed ha il contrassegno Fascio, quando invece dovrebbe averlo Decreto.

Qualcuno di voi ne sa qualcosa in merito, sia numismaticamente che storicamente riguardo questo "errore di stampa" dei contrassegni??

Vi ringrazio

Stefano.

IMG_20200404_110127.thumb.jpg.050a2eae866acde3cdf2ce959f712252.jpgIMG_20200404_110116.thumb.jpg.6841a550c2c5065cebf460d059832fda.jpg 

 

Ciao..allora complimenti per la banconota ✌️

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sirlad
14 ore fa, DecretoSte dice:

Ma per quanto riguarda il discorso tiratura iniziale e disponibilità attuale, quali sono le stime?

Per esempio, su una banconota con tiratura di 4 milioni di pezzi, tra quelle cedute alla banca quando andarono fuori corso, quelle perse, quelle logore e via dicendo, in percentuale, ad oggi sul mercato quante ne rimangono a disposizione?

Un 5% ?? la sto sparando a caso, ovviamente è una stima, per ogni banconota la stima sarò più alta o bassa in percentuale.

Vuoi che ne pensate a riguardo?

 

 

Beh è molto difficile rispondere alla tua domanda, come si fa a sapere quante banconote rimangono attualmente in circolazione sul mercato, direi che l’unica cosa fattibile per farsi un’idea in merito, è seguire attentamente i vari passaggi in asta delle banconote in questione e cercare di capire con quanta frequenza compaiano.

Saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.