Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
agrippa

Forse un'UNICO ?

Risposte migliori

agrippa

Rimessi insieme i due frammenti ne è uscita una moneta singolare.

- diametro mm 22

- metallo bianco ... non è argento ..ne argentatura.

- IMP C M CL TACITVS AVG

- PAX AVG la Vittoria va di corsa a sinistra e regge ramo di olivo e scettro.

- in ex. P L

- con questo marchio di zecca non è elencata nel RIC ne il Cohen nomina questo marchio nell'elenco degli exergue.

- secondo il RIC (vedere le NOTE per questo imperatore) Tacito prosegue la coniazione nelle zecche di Aureliano, usa forse per la prima volta un un metallo bianco ( white metal) e in rari casi usa la L per indicare la zecca di Lugdunum.

Avete già visto questa moneta ?

Che lega è "metallo bianco" ?

Ogni considerazione, notizia e riferimento sarà apprezzata.

Grazie

post-42-1172103611_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giovenaledavetralla

Sicuramente è una lega in rame con più argento che dà questa colorazione, sotto comunque si vede un pò di verde.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alexfaggiani

Ho visto sui noti cataloghi on line WILDWINDS FORUMANCIENTCOINS ANCIENTIMPORTS COINARCHIVES e niente ma ho trovato solo questa Tua moneta

La tua Porta in Esergo DL ,forse è unica?

Modificato da alexfaggiani

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

romanus

Mi pare di leggere DL in esergo.

Nel catalogo degli antoniniani ritrovati nel"Ripostiglio della Venera",

l'autrice Sylviane Estiot,nel volume Tacito e Floriano,nella

descrizione delle emissioni della Zecca di Lione, alla 2° delle nove

descritte cita tre contrassegni :AL CL DL per cui la tua moneta si

potrebbe classificare in questo contesto.

Di quelle elencate,sempre della Zecca di Lione,ce n'è solo una

illustrata con la PA-X AVG e si riferisce alla terza emissione, ma in

esergo c'è DA ,dove la A sostituisce la L (non menzionata dal RIC)

La A andrebbe intesa come Arelate dovuto forse al fatto che la zecca

sarebbe stata trasferita nella Narbonese per sfuggire alla invasione

alamanna,tesi respinta dal Bastien (Le monnayage de l'atelier de

Lyon -----------).Tra parentesi:L'unica sintesi della monetazione degli

imperatori Tacito e Floriano si deve a P.H.Webb nel V/1 del Roman

Imper- Coinage,ma la sua ripartizione dei rovesci tra le differenti

zecche è da rivedere,la metà delle sue attribuzioni è erronea, cito

sempre la Estiot. ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alexfaggiani
Mi pare di leggere DL in esergo.

202305[/snapback]

Si l'esergo è DL e in giro non ho trovato niente di simile a parte una moneta con DA in esergo.

Forse quella di agrippa potrebbe essere unica?

Parola agli esperti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa

Grazie Alex&romanus

Giusto D L in ex.

Ulteriore ricerca mi autorizza a precisare che questa tipologia di Tacito è stata battuta, in pochi esemplari in "billon" (forse per prova ?) dalla zecca di Lugdunum nella fase iniziale del regno per poi essere trasferita come emissione ufficiale nelle zecche di Arles e Ticinum.

Comunque sarebbe interessante sapere se nel ritrovamento della Venera il marchio di zecca D L nominato da Sylviane Estiot è stato riscontrato anche per questo mio tipo di PAX AVG.

agrì

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

romanus
Grazie Alex&romanus

Giusto D L in ex.

Ulteriore ricerca mi autorizza a precisare che questa tipologia di Tacito è stata battuta, in pochi esemplari in "billon" (forse per prova ?) dalla zecca di Lugdunum nella fase iniziale del regno per poi essere trasferita come emissione ufficiale nelle zecche di Arles e Ticinum.

Comunque sarebbe interessante sapere se nel ritrovamento della Venera il marchio di zecca D L nominato da Sylviane Estiot è stato riscontrato anche per questo mio tipo di PAX AVG.

agrì

202399[/snapback]

ciao agri', tanto per non mettere troppa carne al fuoco mi limito a segnalarti

i contrassegni della seconda e della terza emissione di Lvgdvnvm riguardanti

Tacito :per laseconda sono AL CL DL ,e delle 50591 monete rinvenute, da

Gordiano a Diocleziano, solo una porta il contrassegno CL con al rovescio la

SPES PVBLICA. per cui con il contrassegno DL nessuna.(chiaramente tra quelle

ritrovate alla Venera) e riferentisi a Tacito.

Per la terza emissione i contrassegni sono BA CA DA ,di queste ne hanno rinvenute 13 delle quali una al rovescio ha la PA-X AVG ,come la tua, ma

come già detto, in esergo DA. Questo è quanto ho potuto vedere sul suddetto

catalogo.Se ti servono altre informazioni sono qua. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa

Grazie romanus

Sapevo della esistenza delle monete con i contrassegni BA, CA e DA che hanno segnato le emissioni di Arles...

Ma mai ho potuto vedere emissioni con segno di zecca AL, BL, CL e DL come la mia... Nelle note per Tacito sul RIC ( mi sembra di ricordare da pag 320 a 322 del V vol. , parte 1) ho letto di rare emissioni con marchio L battute a Lugdunum appunto all'inizio del regno.

Parimenti ritengo le emissioni di Arles, coeve alla mia, collocabili al periodo di assestamento delle zecche che avete nominato... tanto che la cosa lascia supporre che siano state predisposte a Lugdunum per poi esser smistate, come "campioni" per le emissioni ufficiali, nelle altre zecche gallice e Ticinum che forse all'epoca era ritenuta zona gallica.

Altra cosa interessante sta nel fatto che la moneta PAX AVG con DA in ex. messa su NOT IN RIC, a ben vedere, è fratturata come la mia...

Ti ringrazio di nuovo.... e profitterò della tua disponibilità.

agrì

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus

complimenti per l'interessante moneta. anche spezzata fa la sua bella figura. hai idea se la frattura sia antica o recente?? voglio dire, la rima di frattura è patinata?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Se puo' servire ho il testo di Luigi Milani sul "Ripostiglio della Venera" (potro' pero' consultarlo solo tra una decina di giorni perche' sono attualmente in viaggio)

Un unico, pero' si scrive senza l'apostrofo..

numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa

X caiusplinius

La frattura della moneta è antica e la rima è ossidata come la moneta.

Per questo il ricongiungimento dei pezzi risulta maldestro.

Grazie numa numa

Una verifica sul testo di Luigi Milani mi potrebbe chiarire la esistenza o meno di altre monete PAX AVG di Tacito con DL in exergue.

Hai ragione... l'accento mi è "scappato" avendo nella mente il femminile del soggetto..... :P

agrì

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×