Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
coinzh

due didrachme di taranto 340 - 325

Recommended Posts

coinzh

ho comprato queste due monete

00010Q00.thumb.JPG.30594691bc3e37a1f4319d925f86d373.JPG

 

00009Q00.thumb.JPG.569fbc5f24e91e19a250b96774dfc4a9.JPG

 

e ora mi viene il dubbio se eventualmente la prima è falsa. ci sono delle palline piccolissime di metallo ad esempio sotto le dita dei piedi dell'uomo sul delfino nella prima moneta e mi chiedo se siano normali.

potrei provare a fotografarle ancora io ma non credo si vedrebbero nella mia foto perché sono piccolissime.

 

Edited by coinzh
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

gionnysicily

Monete assolutamente GENUINE.

 La prima porta la firma “KAL” sul dritto è rovescio di un grande Maestro incisore.

 Anche se in tanti, sono convinti che siano iniziali di un qualche Magistrato.

 Lo stile accurato di Kal, fa si che tutti i Nomos di alcune città limitrofe, fanno la differenza nella raffinatezza del modellato.

 I puntini , a cui ti riferisci, sono da attribuire a vari difetti del conio.

 Ancora ha croste di cloruro a ore 13 sul dritto . Tranquillo.

complimenti per l’acquisto.

 Gionnysicily 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

grunf

Scusate , perché il titolo fa riferimento a Metaponto??? Non sono monete di Taranto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

WilliamB

Parlando del primo nomos, trovo inusuale l'interruzione netta del perlinato come evidenziato dalla foto .. 

Così come trovo particolare alcuni dettagli stranamente evanescenti, come la briglia o gli addominali del cavaliere.

00010Q00.thumb.JPG.30594691bc3e37a1f4319d925f86d373.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

coinzh
4 ore fa, grunf dice:

Scusate , perché il titolo fa riferimento a Metaponto??? Non sono monete di Taranto?

Perche' ho sbagliato a scrivere....

Share this post


Link to post
Share on other sites

gionnysicily
7 ore fa, WilliamB dice:

Parlando del primo nomos, trovo inusuale l'interruzione netta del perlinato come evidenziato dalla foto .. 

Così come trovo particolare alcuni dettagli stranamente evanescenti, come la briglia o gli addominali del cavaliere.

00010Q00.thumb.JPG.30594691bc3e37a1f4319d925f86d373.jpg

Ciao, con rispetto sulle tue osservazioni, in questa tipologia, spesso il perlinato si interrompe (per vari motivi). Come osserverai su un famoso Nomos di Taras, con al dritto sotto la pancia del cavallo, la firma di KAL, in questa moneta è associata con un rovescio firmato da ARI , un altro incisore.

Sull'evanescenza delle briglie, su questo conio che posto, addirittura non sono visibili. Ma con ciò pensi che si possa dubitare anche su questa monete ?

1534862908_quintoconio.thumb.jpg.e22d40d9d856bb6075f1b8ffd4534548.jpg

 

Poi sono evidenti sul dritto corrosioni con ossidazioni, cosi sul rovescio.436522341_corrosionidaoss.D..jpg.ef51344af7754b9318a3bf8b6d6eb254.jpg

109111093_ossidazioniD..jpg.8f7f7ef157ec5c08470799153bf069e1.jpg

 

1488399109_ossidazioniR..jpg.3753f7e23919507ad7c2ae3fe7b46918.jpg

Questa è la mia modesta opinione.

 

 

  • Like 4
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

WilliamB

Comprendo, grazie d'avermi spiegato! :)

Ignoravo queste particolarità! 

Share this post


Link to post
Share on other sites

coinzh

Da dove viene la moneta sulla destra nella foto sotto ? Venduta in un'asta o in qualche museo ?


3D2D79A8-138A-4CFE-997A-CF7BEC28BDCF.jpeg.585c4ddf3a5a1f172d4be62492065174.jpeg


se venduta quando e che prezzo ha fatto se lo sai ?

avresti anche la foto del dritto di quella moneta ?

Edited by coinzh

Share this post


Link to post
Share on other sites

grunf

L’esemplare affiancato dal grande gionnysicily per comparazione ha il rovescio firmato da ARI, quindi diverso dalla tua moneta. Non è stato postato per altro se non per dimostrare le peculiarità della coniazione. 
Un confronto sui passaggi in asta andrebbe fatto per esemplari, se non della stessa coppia di conii, almeno dello stesso tipo.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

coinzh

Piu' che un confronto sui prezzi e' una curiosita' come una curiosita' e' vedere il rovescio dell'altra inciso da un altro incisore.

La mia a me sembra di averla pagata molto poco. 500 euro piu' diritti d'asta e iva. Mi chiedo se la crisi covid con recessione fa abbassare i prezzi anche per altri prezzi che ho visto che mi sembravano bassi.

Edited by coinzh

Share this post


Link to post
Share on other sites

Archestrato
1 ora fa, coinzh dice:

Piu' che un confronto sui prezzi e' una curiosita' come una curiosita' e' vedere il rovescio dell'altra inciso da un altro incisore.

La mia a me sembra di averla pagata molto poco. 500 euro piu' diritti d'asta e iva. Mi chiedo se la crisi covid con recessione fa abbassare i prezzi anche per altri prezzi che ho visto che mi sembravano bassi.

Buongiorno,

L’esemplare postato da gionnysicily aveva raggiunto la notevole cifra di 100000 franchi svizzeri più diritti nell’asta Nomos 3 del 2011.

Altissima conservazione ed un buon pedigree hanno fatto raddoppiare la stima che era di 50000 CHF, oltre naturalmente alla bellezza dei conii ed alla ottimale centratura del pezzo.

 

Lo si può vedere al link seguente.

https://nomosag.com/default.aspx?page=ucAuctionDetails&auctionid=3&id=4&p=1&s=&ca=0&type=auction

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

gionnysicily
5 ore fa, grunf dice:

L’esemplare affiancato dal grande gionnysicily per comparazione ha il rovescio firmato da ARI, quindi diverso dalla tua moneta. Non è stato postato per altro se non per dimostrare le peculiarità della coniazione. 
Un confronto sui passaggi in asta andrebbe fatto per esemplari, se non della stessa coppia di conii, almeno dello stesso tipo.

Ciao.

La crono storia del Nomos in asta NOMOS , è dal 2003 con la sua comparsa alla LEU, che con una stima di 15.000 CHF , andò invenduto.

Dopo quattro anni, nel 2007 viene riproposto a 9.000 CHF e viene venduto a 20.651 $.

Riproposto alla NOMOS nel 2011 ( il periodo del grande Sceicco), raggiunge i 114.230 $.

Sicuramente è il più bel Nomos di Taras, ma oggi.......non credo che ( in mancanza di sceicchi) possa più raggiungere queste somme.

560819234_DaLeuaNomos.thumb.jpg.0705c97ad1a8641d858fcd40c6b593ae.jpg

  • Like 1
  • Sad 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

grunf
5 ore fa, coinzh dice:

Piu' che un confronto sui prezzi e' una curiosita' come una curiosita' e' vedere il rovescio dell'altra inciso da un altro incisore.

La mia a me sembra di averla pagata molto poco. 500 euro piu' diritti d'asta e iva. Mi chiedo se la crisi covid con recessione fa abbassare i prezzi anche per altri prezzi che ho visto che mi sembravano bassi.

In effetti 500 non è male come acquisto, un bell’acchiappo non tanto per la valutazione economica in sè quanto per il fatto che con una cifra contenuta hai acquisito l’opera di un maestro incisore, e non è cosa da poco.

Sul fatto che questo sia periodo di “saldi” non credo proprio. Ho visto ultimamente molte cose andare via a prezzi secondo me fuori dal mondo. Sono stati venduti anche tanti capolavori a prezzi alti, e questo ci può stare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

skubydu

Monete genuine, complimenti.

skuby

Share this post


Link to post
Share on other sites

gionnysicily

Va considerato, che il grande KAL ha creato diversi coni di dritto e pochi di rovescio, al ché venivano accoppiati da altri due incisori che operavano a Taras e dintorni. Si riconoscono ARI.....incisore di ottima qualità e FRI, un po meno.

880869635_ARI2.jpg.393c8cb530df6dfc84a0ff7515228711.jpg

 

FRI.jpg.681781d98cf01554e2efece4cb12a4a7.jpg

 

Oggi ammiriamo l'alto contenuto artistico e la raffinatezza di KAL su alcune monete di Taras , Metaponto ed  Herakleian.

METAPONTO

389227715_didrammadiMetapontofirmatoKal340a.C..JPG.1e0d3caa2e9ead0075e5deda64f0bcae.JPG

462430262_MetaKAL.jpg.2263c1f3147c73626afa43b0d086842e.jpg

 

HERAKLEA LUCANA

144651642_HerakledaLucana.jpg.b1d85ff885768d9eb5f455681c55dc65.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

coinzh

Le due stelle davanti e dietro l'uomo sul delfino come vengono interpretate ? Che significato avrebbero ?

Edited by coinzh

Share this post


Link to post
Share on other sites

odisseo

Giusto per arricchire la discussione, che da poco ho letto, in merito al tema del perlinato posto un bell'esemplare con un dritto favoloso.

Non a caso era nella collezione del Dottor Roland Maly, fondatore della vecchia NOMOS AG degli 70', poi "riaperta" da Alan Walker a seguito della sua uscita dalla LEU.

Anche in questa, il perlinato a dritto è presente solo in parte.

Saluti

Odisseo

 

44970649791245bd.jpg

Edited by odisseo

Share this post


Link to post
Share on other sites

odisseo
11 ore fa, coinzh dice:

Le due stelle davanti e dietro l'uomo sul delfino come vengono interpretate ? Che significato avrebbero ?

Per #coinzh

Le due stelle che fiancheggiano il giovane Taras al rovescio alludono ai Dioscuri, il cui culto era praticato a Sparta, città fondatrice di Taranto.

I Dioscuri infatti erano degli eroi di origine dorica, più precisamente spartana.

Odisseo

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

odisseo

Per completezza posto anche il rovescio, meno bello.

Concordo con #gionnysicily sul minor talento dell'incisore FRI del conio di rovescio, rispetto ad esempio ad ARI....

In ogni caso, questo tipo di monete ascritte al cd incisore KAL sono difficilissime da trovare ben coniate e centrate su ambo i lati.

L'esemplare della LEU 86 è l'eccezione che conferma la regola: superbo e tra i migliori esistenti.

Odisseo

d03a9b83fea54e35.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

coinzh

Cosa sono quelle due linee dritte parallele che iniziano sul cavallo, continuano sullo scudo e poi finiscono In aria sopra il posteriore del cavallo ? Che raffigurano ? Ci sono anche sulla mia moneta ma li sono meno marcate.

E493E25C-FD09-425F-A73B-E635BF7CD77B.jpeg.f6b3192fd7d155200a6076ee1498c67e.jpeg

Edited by coinzh

Share this post


Link to post
Share on other sites

okt

Non lo so con certezza ma ho sempre pensato che fossero giavellotti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

odisseo

Sono ulteriori 2 giavellotti.

Per #coinzh

Le monete di Taranto, al pari delle didramme di Gela tardo arcaiche, mostrato il cavaliere a cavallo nell'atto di sferrare la lancia.

Entrambe le cavallerie (gelese e tarentina) erano molto rinomate sia a livello bellico che ludico ai giochi.

La differenza è che nelle monete tarentine, più che mostrare un cavaliere nel momento della guerra, l'incisore ha voluto immortalare il momento ludico.......diciamo che quelle di TARAS presentano scene più da parata ed esibizione che di guerra (come invece a GELA).

Pertanto, gli incisori volevano enfatizzare l'abilità della rinomata cavalleria tarantina con raffigurazioni, virtuosismi stilistici e pose particolari,.

Sorvolando sui testi principali (che è sempre d'obbligo studiare), ti consiglio per un inizio "leggero" il catalogo d'asta della LEU 79....in cui è stata venduta una collezione di monete di Taranto. Lo segnalo perchè il catalogo contiene numerose informazioni sullo stile e i conii...........per imparare a capire l'evoluzione delle monete di TARAS.

Una cosa importante è il cd "REVIVAL" delle tematiche......L'incisore "lisippiano" KAL ha aperto nel IV sec (2a metà - 330 a.C.) la serie con pose e raffigurazioni che sono state talmente apprezzate e più piaciute ai contemporanei da tornare in voga ed essere riprese anche successivamente  nel III secolo, ovviamente in modo più "scadente" e senza raggiungere la bellezza dei suoi conii......

 

Odisseo 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Archestrato

Buongiorno

Io ho sempre ritenuto che la pluralità delle “munizioni” dei cavalieri tarantini rappresentasse invece una necessità connessa ad una battaglia reale più che ad una esibizione pacifica.

Così si avrebbe la possibilità di effettuare più attacchi a distanza prima dello scontro corpo a corpo o prima di ripiegare per approvvigionarsi di lance/giavellotti.

Ma delle tecniche di battaglia antiche non sono particolarmente esperto e questa è solo la mia opinione naturalmente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

odisseo
4 ore fa, Archestrato dice:

Buongiorno

Io ho sempre ritenuto che la pluralità delle “munizioni” dei cavalieri tarantini rappresentasse invece una necessità connessa ad una battaglia reale più che ad una esibizione pacifica.

Così si avrebbe la possibilità di effettuare più attacchi a distanza prima dello scontro corpo a corpo o prima di ripiegare per approvvigionarsi di lance/giavellotti.

Ma delle tecniche di battaglia antiche non sono particolarmente esperto e questa è solo la mia opinione naturalmente.

Diciamo che se si osservano anche altre raffigurazioni dello stesso periodo ed incisore "lisippiano" KAL, ricorre il tema del giovane che accarezza il cavallo o quello della Nike che incorona il cavallo (e non il cavaliere).

Questo porta a ritenere più plausibile che la serie dei cavalieri di Taranto (specie del IV sec.) raffiguri un contesto agonistico e atletico di competizione più che guerriero o di battaglia.

Cioè possiamo concludere che viene dato più onore al cavallo che al cavaliere....

Odisseo

 

 

 

462934.jpg

1726904.jpg

Edited by odisseo
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

coinzh

Ho trovato il catalogo leu79 e contiene in effetti tante monete di taranto in particolare le monete 226 e 227 simili alla mia e andate invendute. Partecipai a quell'asta e credo ero il piu' giovane in sala e comprai una moneta celtica e una greca.

molto belle le due monete che hai postato qui sopra odisseo, non ne avevo mai viste di simili.

Edited by coinzh

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.