Jump to content
IGNORED

sesterzio massimino il trace


Recommended Posts

Stanco
DiviAugusti

ciao ragazzi sono DiviAugusti un nuovo arrivato qui sul forum desideroso di imparare , per chiunque volesse approfondire ho messo poco fa la mia presentazione nella sezione presentazioni . Tornando al discorso ho da poco comprato un sesterzio di massimino il trace lotto 1475 all'ultima asta di romanumismatics ( più precisamente quella del 4 febbraio) , chiunque abbia informazioni interessanti sul rovescio o più in generale sull'imperatore in questione è molto ben accetto. la moneta compresi diritti d'asta e spedizione è stata pagata 90 euro .

p.s. se mi diceste la vostra opinione riguardo autenticità e valore effettivo della moneta mi fareste molto contento

grazie , DiviAugusti salutem plurimam dicit vobis 

4001.339.31_1.jpg

Edited by DiviAugusti
Link to post
Share on other sites

modulo_largo

Bella moneta, autentica, segnali di coniazione e sedimenti che esaltano i rilievi, a 90 euro hai acquistato bene.. il rovescio celebra ed auspica la fede dell esercito nei confronti dell imperatore , Massimino il trace poi in particolare era un grande ( anche di statura ) generale ben voluto dal proprio esercito..

Link to post
Share on other sites

Stanco
DiviAugusti
33 minuti fa, modulo_largo dice:

Bella moneta, autentica, segnali di coniazione e sedimenti che esaltano i rilievi, a 90 euro hai acquistato bene.. il rovescio celebra ed auspica la fede dell esercito nei confronti dell imperatore , Massimino il trace poi in particolare era un grande ( anche di statura ) generale ben voluto dal proprio esercito..

grazie mille per aver condiviso la tua opinione riguardo l'altezza di massimino avevo letto qualcosa si dice che alla morte fosse alto 2,59 m quindi probabilmente affetto da gigantismo forse è proprio per questo che l'esercito lo rispettava anche se poi alla fine questo rispetto non è che sia servito a molto . A me piaceva particolarmente proprio per quell'effetto che danno i sedimenti che tu hai citato , grazie mille chiunque altro volesse aggiungere qualcosa riguardo la moneta è ben gradito. Inoltre se posso chiedere tu citi i segnali di coniazione ma come hai fatto  ad identificarli ? ti ringrazio in anticipo

DiviAugusti

Edited by DiviAugusti
Link to post
Share on other sites

Infuriato
Pablos
1 ora fa, DiviAugusti dice:

ciao ragazzi sono DiviAugusti un nuovo arrivato qui sul forum desideroso di imparare , per chiunque volesse approfondire ho messo poco fa la mia presentazione nella sezione presentazioni . Tornando al discorso ho da poco comprato un sesterzio di massimino il trace lotto 1475 all'ultima asta di romanumismatics ( più precisamente quella del 4 febbraio) , chiunque abbia informazioni interessanti sul rovescio o più in generale sull'imperatore in questione è molto ben accetto. la moneta compresi diritti d'asta e spedizione è stata pagata 90 euro .

p.s. se mi diceste la vostra opinione riguardo autenticità e valore effettivo della moneta mi fareste molto contento

grazie , DiviAugusti salutem plurimam dicit vobis 

4001.339.31_1.jpg

Ciao e benvenuto per prima cosa!

Massimino il trace è uno di quegli imperatori che amo, poiché sottovalutati e poco studiati, quando invece sono chiavi di lettura fondamentale del loro secolo: con Massimino il Trace, infatti, comincia il periodo denominato "Anarchia militare". Questo significa che l'esercito, che era stato messo al centro dalla dinastia severa con il dominato, ha ormai preso il sopravvento su tutte le altre classi, ed ha conquistato così (forzando un po' le teorie di Gramsci) l'egemonia sociale. 

Massimino era un barbaro di umili origini al servizio di Alessandro Severo. Compì come soldato gesta eroiche che lo misero in risalto di fronte all'imperatore. Probabilmente soffriva di gigantismo, ma questo non faceva che accrescere il suo mito fra l'esercito. 

Successivamente, morto Alessandro Severo, venne acclamato imperatore dai soldati. Massimino non scenderà neanche a Roma per farsi accettare formalmente dal senato, questo già può indicarci quanto fra imperatore e senato ci fossero incomprensioni e modi di vedere completamente differenti.

Sotto il suo regno c'è da dire che furono compiute campagne di vero valore che solo recentemente sono state riscoperte, e che le monete invece ben mettono in evidenza (guarda la vicenda della battaglia di Harzhorn, vendetta mai narrata della disfatta di Teutoburgo del 9 d.C., riscoperta solo nel 2004 grazie a degli scavi.)

Il senato rispose all'affronto del barbaro Massimino nominando imperatori Balbino e Pupieno, a cui successivamente si unirà Gordiano III. Per farla breve la risoluzione del conflitto avverrà ad Aquileia; dopo un lungo assedio, i soldati si rivoltarono e, stremati, uccisero il loro generale Massimino in cambio di viveri a basso costo. Pupieno arrivò, sciolse l'esercito di Massimino (in tutto ciò Balbino era rimasto a Roma). Così la testa di Massimino, con il figlio Massimo fatto Cesare (si diceva fosse bello e venerato come un dio) fu portata a Roma per celebrare il trionfo (nonostante Balbino fosse rimasto a Roma e Pupieno fosse arrivato a conti già fatti).

Le vicende successive sono interessantissime e danno luogo a tutta la crisi successiva che culminerà con la divisione dell'impero sotto Gallieno (con Impero Gallico, Impero Centrale e Regno di Palmira) che verrà successivamente ripristinato da Aureliano. 

Scusami se ho detto qualche inesattezza, ma ho scritto di corsa. 

Link to post
Share on other sites

Infuriato
Pablos

P.S.

La tua moneta è un pezzo di storia che ora hai in mano tu, che certifica la stretta connessione fra Massimino e le sue truppe. Tutta la sua monetazione è incentrata sulla VICTORIA e sulla FIDES MILITUM.

Link to post
Share on other sites

gioal
10 minuti fa, Pablos dice:

P.S.

La tua moneta è un pezzo di storia che ora hai in mano tu, che certifica la stretta connessione fra Massimino e le sue truppe. Tutta la sua monetazione è incentrata sulla VICTORIA e sulla FIDES MILITUM.

Così connesso che fu ucciso dai suoi stessi soldati (nel 238 d.C. durante l'assedio di Aquileia).

Link to post
Share on other sites

Infuriato
Pablos
4 minuti fa, gioal dice:

Così connesso che fu ucciso dai suoi stessi soldati (nel 238 d.C. durante l'assedio di Aquileia).

Sì (infatti l'ho anche scritto che fu ucciso dai suoi stessi soldati) 

Con "connessione" non intendo mica una connessione spirituale o chissà che altro, dico solo che mostra il fatto che lui era lì in quanto generale, innalzato a imperatore dalle sue truppe, e che, in quanto generale teneva a due cose: al beneplacito del suo esercito e quindi alla guerra, punto. E infatti la monetazione ricalca questo aspetto. 

Edited by Pablos
Link to post
Share on other sites

gioal
6 minuti fa, Pablos dice:

Sì (infatti l'ho anche scritto che fu ucciso dai suoi stessi soldati) 

Con "connessione" non intendo mica una connessione spirituale o chissà che altro, dico solo che mostra il fatto che lui era lì in quanto generale, innalzato a imperatore dalle sue truppe, e che, in quanto generale teneva a due cose: al beneplacito del suo esercito e quindi alla guerra, punto. E infatti la monetazione ricalca questo aspetto. 

Non era certo una critica alla tua giusta considerazione; volevo solo dire che l'evocare sulle monete la fedeltà e lealtà dei soldati non servì a salvare Massimino; e quello del gigante della Tracia non sarebbe l'unico caso.

Nelle monete il tema della Fides Militum, così come quelli della Fides Exercituum e della Concordia nelle varie legioni dell’esercito, si propone spesso proprio in caso di successioni imperatorie tribolate: si pensi , ad esempio, all’anno dei quattro imperatori.

Link to post
Share on other sites

gioal

La moneta di @DiviAugusti, oltre a essere un pezzo di storia, raffigura il ritratto di Massimino, rendendo evidente la mandibola sporgente.

Ora, si è ipotizzato che Massimino fosse così alto  a causa dell'acromegalia, i cui tratti caratteristici sono, oltre al gigantismo, anche l'eccessiva sporgenza della fronte, del naso e del mento.

Link to post
Share on other sites

FlaviusDomitianus
3 ore fa, DiviAugusti dice:

...la moneta compresi diritti d'asta e spedizione è stata pagata 90 euro .

 

 

Verosimilmente si dovranno aggiungere l'IVA del 10% e i diritti doganali.

Link to post
Share on other sites

Stanco
DiviAugusti
1 ora fa, Pablos dice:

Ciao e benvenuto per prima cosa!

Massimino il trace è uno di quegli imperatori che amo, poiché sottovalutati e poco studiati, quando invece sono chiavi di lettura fondamentale del loro secolo: con Massimino il Trace, infatti, comincia il periodo denominato "Anarchia militare". Questo significa che l'esercito, che era stato messo al centro dalla dinastia severa con il dominato, ha ormai preso il sopravvento su tutte le altre classi, ed ha conquistato così (forzando un po' le teorie di Gramsci) l'egemonia sociale. 

Massimino era un barbaro di umili origini al servizio di Alessandro Severo. Compì come soldato gesta eroiche che lo misero in risalto di fronte all'imperatore. Probabilmente soffriva di gigantismo, ma questo non faceva che accrescere il suo mito fra l'esercito. 

Successivamente, morto Alessandro Severo, venne acclamato imperatore dai soldati. Massimino non scenderà neanche a Roma per farsi accettare formalmente dal senato, questo già può indicarci quanto fra imperatore e senato ci fossero incomprensioni e modi di vedere completamente differenti.

Sotto il suo regno c'è da dire che furono compiute campagne di vero valore che solo recentemente sono state riscoperte, e che le monete invece ben mettono in evidenza (guarda la vicenda della battaglia di Harzhorn, vendetta mai narrata della disfatta di Teutoburgo del 9 d.C., riscoperta solo nel 2004 grazie a degli scavi.)

Il senato rispose all'affronto del barbaro Massimino nominando imperatori Balbino e Pupieno, a cui successivamente si unirà Gordiano III. Per farla breve la risoluzione del conflitto avverrà ad Aquileia; dopo un lungo assedio, i soldati si rivoltarono e, stremati, uccisero il loro generale Massimino in cambio di viveri a basso costo. Pupieno arrivò, sciolse l'esercito di Massimino (in tutto ciò Balbino era rimasto a Roma). Così la testa di Massimino, con il figlio Massimo fatto Cesare (si diceva fosse bello e venerato come un dio) fu portata a Roma per celebrare il trionfo (nonostante Balbino fosse rimasto a Roma e Pupieno fosse arrivato a conti già fatti).

Le vicende successive sono interessantissime e danno luogo a tutta la crisi successiva che culminerà con la divisione dell'impero sotto Gallieno (con Impero Gallico, Impero Centrale e Regno di Palmira) che verrà successivamente ripristinato da Aureliano. 

Scusami se ho detto qualche inesattezza, ma ho scritto di corsa. 

grazie mille veramente è stato interessantissimo leggere ciò che hai scritto mi hai fatto interessare della storia di questo imperatore quindi stai certo che approfondirò

Link to post
Share on other sites

Stanco
DiviAugusti
5 minuti fa, FlaviusDomitianus dice:

Verosimilmente si dovranno aggiungere l'IVA del 10% e i diritti doganali.

si teoricamente si aggiungeranno circa altri 10 euro ma sono ben disposto a pagarli per questo sesterzio , peccato per la brexit perchè dovremo pagare sempre di più per queste monete però è un compromesso che faccio e che farò a cuor leggero

Link to post
Share on other sites

Stanco
DiviAugusti
22 minuti fa, gioal dice:

Ora, si è ipotizzato che Massimino fosse così alto  a causa dell'acromegalia, i cui tratti caratteristici sono, oltre al gigantismo, anche l'eccessiva sporgenza della fronte, del naso e del mento.

a pensa te... questa non la sapevo però effettivamente avrebbe senso grazie mille dell'informazione

DiviAugusti

Link to post
Share on other sites

Infuriato
Pablos
30 minuti fa, gioal dice:

La moneta di @DiviAugusti, oltre a essere un pezzo di storia, raffigura il ritratto di Massimino, rendendo evidente la mandibola sporgente.

Ora, si è ipotizzato che Massimino fosse così alto  a causa dell'acromegalia, i cui tratti caratteristici sono, oltre al gigantismo, anche l'eccessiva sporgenza della fronte, del naso e del mento.

Davvero non sapevo dell'acromegalia! Grazie per l'informazione. Posso chiedere se sai in base a cosa si propende in favore di questa? (o se sai indicarmi fonti che ne parlano insomma)

Link to post
Share on other sites

gioal
36 minuti fa, Pablos dice:

Davvero non sapevo dell'acromegalia! Grazie per l'informazione. Posso chiedere se sai in base a cosa si propende in favore di questa? (o se sai indicarmi fonti che ne parlano insomma)

 

Trax.jpg

Link to post
Share on other sites

gioal

Vi sono busti marmorei attribuiti a Massimino, simili ai ritratti monetali, che mostrano i caratteri dell'acromegalia.

Preciso che non è dato comprendere perché alcune raffigurazioni monetali abbiano tali sembianze, mentre altre monete di Massimino riproducono un viso tutto sommato nella norma.

Link to post
Share on other sites

modulo_largo
25 minuti fa, DiviAugusti dice:

Guarda tu stesso, le lettere della legenda sono belle nette e staccate dallo sfondo,non impastate , e ci sono anche degli slittamenti di conio dove vedi cerchiato:

20210209_202059.jpg

Link to post
Share on other sites

Pacaziano

La principale fonte che parla della vita di Massimino il Trace è la Historia Augusta, la più importante (e unica) raccolta di biografie degli imperatori del III secolo. Importante, assolutamente, perché l'unica che abbia un dipanarsi continuativo e quasi ininterrotto fino a Numeriano, ma... anche poco attendibile e fantasiosa.

Dalla HA sappiamo che Massimino fosse alto più di otto piedi (praticamente due metri e mezzo), che potesse trascinare un carro pieno di persone, spaccare pietre a mani nude, aprire in due giovani alberi e spezzare i denti ad un cavallo con un pugno. Che ogni giorno bevesse un'anfora di vino non mescito, quaranta libbra di carne, che con il sudore della sua fronte riempisse fino a quattro calici.

Poteva correre veloce come un cavallo e sconfiggere fino a venti soldati, uno dopo l'altro. Si narra che fosse un sovvertitore dell'ordine costituito, tanto da rifuggire dal suo entourage qualsiasi nobile romano, e che la sua crudeltà non avesse eguali.

Inutile dire che la figura del Massimino storico risente molto del ricamo romanzato di questa fonte, scritta da mani filo-senatorie e quindi tradizionalmente nemiche di uomini come Massimino, primo imperatore di origine semi-barbara, ma che fosse un uomo imponente, massiccio, e che incutesse timore e rispetto da tutti è confermato anche da autori come Erodiano, suo contemporaneo. 

Personalmente, è un imperatore che adoro e che ho studiato tanto nel mio percorso di studi come storico del tardo antico. Se volessi approfondire, il terzo volume di Impero romano del Mazzarino ha uno splendido capitolo sulla sua figura.

Edited by Pacaziano
Link to post
Share on other sites

Stanco
DiviAugusti
2 ore fa, modulo_largo dice:

Guarda tu stesso, le lettere della legenda sono belle nette e staccate dallo sfondo,non impastate , e ci sono anche degli slittamenti di conio dove vedi cerchiato:

ok grazie mille ho inteso

DiviAugusti

Link to post
Share on other sites

Stanco
DiviAugusti
2 ore fa, Pacaziano dice:

Se volessi approfondire, il terzo volume di Impero romano del Mazzarino ha uno splendido capitolo sulla sua figura.

molto interessante quindi molto probabilmente approfondirò

Link to post
Share on other sites

gioal
13 ore fa, gioal dice:

Vi sono busti marmorei attribuiti a Massimino, simili ai ritratti monetali, che mostrano i caratteri dell'acromegalia.

Preciso che non è dato comprendere perché alcune raffigurazioni monetali abbiano tali sembianze, mentre altre monete di Massimino riproducono un viso tutto sommato nella norma.

Ecco il mio Fides Militum, con un ritratto di Massimino abbastanza normale

 

Sest Massimino Ric 43.jpg

Link to post
Share on other sites

lorluke
Supporter
14 ore fa, Pacaziano dice:

Dalla HA sappiamo che Massimino fosse alto più di otto piedi (praticamente due metri e mezzo), che potesse trascinare un carro pieno di persone, spaccare pietre a mani nude, aprire in due giovani alberi e spezzare i denti ad un cavallo con un pugno. Che ogni giorno bevesse un'anfora di vino non mescito, quaranta libbra di carne, che con il sudore della sua fronte riempisse fino a quattro calici.

In altre parole, un Chuck Norris del III secolo d.C. 😅

A parte gli scherzi, trovo molto interessanti e suggestivi questi aneddoti palesemente iperbolici.

Link to post
Share on other sites

gioal
2 ore fa, lorluke dice:

In altre parole, un Chuck Norris del III secolo d.C. 😅

A parte gli scherzi, trovo molto interessanti e suggestivi questi aneddoti palesemente iperbolici.

Sull'altezza non dovrebbe essere un aneddoto, posto che alla sua morte lo scheletro misurava otto piedi e mezzo, pari a circa 2,40/2,50 m.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.