Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
15x60

Svizzera, iva ed imposte doganali.

Recommended Posts

15x60

Ho acquistato due volte in occasione di aste svizzere. Mi permetto di rammentare che la Svizzera è extra-CEE.

La prima volta non avevo fatto alcuna specifica sulle modalità di spedizione del materiale aggiudicato e la casa d'aste mi aveva fatto pervenire le monete mezzo raccomandata; questa non riportava, come per tutte le raccomandate, la descrizione del contenuto nè la dichiarazione di valore. Le monete mi sono arrivate senza che mi venisse richiesto il pagamento dell'iva e senza alcuna imposta doganale aggiunta.

La seconda volta (altra casa d'aste, ma sempre svizzera) ho io espressamente richiesto che la moneta mi venisse recapitata mezzo assicurata. Dopo qualche tempo mi è arrivata l'informazione di giacenza dalla dogana di Lonate Pozzolo, informazione alla quale era allegato un modulo da compilare debitamente con l'indicazione del contenuto, del valore (peraltro già dichiarato dagli svizzeri) e la richiesta del mio codice fiscale. Fatto tutto ciò, ho atteso e dopo pochi giorni mi è stato recapitato il plico per la consegna del quale ho pagato una somma corrispondente all'iva ed alle imposte doganali. La moneta, come da mia richiesta, è arrivata mezzo assicurata, dunque gli svizzeri hanno esposto il valore preciso ed una sommaria descrizione del contenuto; proprio perchè assicurata è obbligatoria l'indicazione del valore e su questa la dogana italiana ha applicato l'iva (anche commisurata al contenuto) e le imposte doganali. Quanto da me corrisposto all'atto della consegna corrisponde a circa il 20% del valore esposto, ma quel 20% non è l'iva, ma la commistione fra l'iva (di percentuale, dunque, inferiore) e le imposte/dazi doganali.

Quando, invece, si acquista in ambito comunitario (ad esempio, in occasione di un'asta tedesca) l'iva è pagata dall'acquirente alla fonte perchè è la casa d'aste ad applicarla (e a metterla in fattura) in ragione del regime fiscale di quello specifico paese. In questo caso nessuna imposta doganale è richiesta e l'assicurata (con esposto il valore) viaggia liberamente senza essere "intercettata" perchè in ambito comunitario non esistono barriere alla circolazione delle merci e tantomeno dogane.

Giusto per informarvi.

Edited by 15x60

Share this post


Link to post
Share on other sites

heineken79

L'IVA sulle importazioni che transitano alla dogana è del 10%.

Un regime a parte lo seguono le monete d'oro da investimento ed eventuali altri beni esenti da IVA. B)

Share this post


Link to post
Share on other sites

legionario

Grazie per la spiegazione 15x60

Adesso ho capito perchè gli acquisti fatti presso la Leu (ora LHS) si fermavano regolarmente alla dogana (con relativo pagamento di un imposta), mentre quelli di altre case svizzere mi arrivavano senza "intoppi formali".

Vorrei sapere: la prima casa d'asta è troppo scrupolosa nel dichiarare il contenuto della busta con il relativo valore? le altre case d'aste invece sono lo stesso in regola o approfittano del fatto che è impossibile controllare tutti i pacchi postali?

Share this post


Link to post
Share on other sites

caiuspliniussecundus
Grazie per la spiegazione 15x60

Adesso ho capito perchè gli acquisti fatti presso la Leu (ora LHS) si fermavano regolarmente alla dogana (con relativo pagamento di un imposta), mentre quelli di altre case svizzere mi arrivavano senza "intoppi formali".

Vorrei sapere: la prima casa d'asta è troppo scrupolosa nel dichiarare il contenuto della busta con il relativo valore? le altre case d'aste invece sono lo stesso in regola o approfittano del fatto che è impossibile controllare tutti i pacchi postali?

212559[/snapback]

temo sia giusta la seconda che hai detto...

Qualsiasi merce arrivi dagli USA o dalla Svizzera deve, ahimè, assolvere l'IVA :( .

Share this post


Link to post
Share on other sites

legionario

Dopo due acquisti da Leu, con relativo pagamento del dazio doganale, ero sicuro che anche questa volta sarebbe successo la stessa cosa: lettera della dogana con monete ferme in attesa dello sdoganamento.

Invece no: le monete mi sono arrivate dalla poste svizzere in raccomandata. :)

Forse con il cambio societario da Leu a LHS hanno cambiato il modo di spedizione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

uragano

L'Iva da pagare sulle monete da collezione è del 20% per i paesi extra- euro

passata sulla mia pelle per diverse monete da Canada e Stati Uniti

Ciao Uragano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.