Jump to content
IGNORED

10 Centesimi Vittorio Emanuele II trasformata in Umberto I satirica ... ci sono motivazioni per queste trasformazioni ?


RENIER
 Share

Recommended Posts

32 minuti fa, RENIER dice:

ZZZ20210413_12053343.jpg

ZZZ20210413_12061675.jpg

Buongiorno, considerando il cappellino da baseball e l'orecchino non credo si tratti di una satira d'epoca... 

Link to comment
Share on other sites


A me invece sembra una papalina, identica a quella delle monete in circolazione di Pio IX nello stesso periodo, e così anche la veste mi sembra modificata per assomigliare a quella.

La trovo fantastica!

Motivazione ce ne sarebbero a decine visto il periodo con VEII che aveva il fiato sul collo di Pio IX per cacciarlo di casa e quest'ultimo che aveva scomunicato il Re. 

Edit. Interessante anche il modo in cui è stata modificata la leggenda.. Vittorio Emanuele I, con tutta la polemica del primo re d'italia che parte dal II, non capisco bene invece cosa abbiano lasciato nelle ultime lettere.

Edit 2. quello che sembra la visiera del cappello, secondo me può rappresentare invece o i capelli (più voluminosi, se guardate le monete corrispondenti) di Pio IX oppure il cappuccio della veste.

Edited by QuintoSertorio
  • Like 4
Link to comment
Share on other sites


1 hour ago, RENIER said:

ZZZ20210413_12053343.jpg

ZZZ20210413_12061675.jpg

Essendo un'operazione fatta a mano, quindi probabilmente un unicum, penso sia molto difficile risalire alle intenzioni specifiche della persona che ha apportato le modifiche senza chiederglielo direttamente.

Potrebbe trattarsi di qualcuno che disprezza(va) Vittorio Emanuele II o gli eventi accaduti nel corso del suo regno, ad esempio la nascita del Regno d'Italia. Potrebbe essere uno scherzo inteso per amici o conoscenti, o forse l'artista era appassionato di berretti, di orecchini o... altro.

Personalmente ritengo più probabile si tratti di una persona con tempo libero e velleità "creative" simili a quelle che portano a scarabocchiare su un foglio durante una telefonata. Lo sforzo necessario per elidere alcune lettere della leggenda ma non altre mi sembra esagerato per un passatempo simile però.

Non capisco invece perchè venga associata ad Umberto I, forse mi sfugge qualcosa?

Edited by Magus
Link to comment
Share on other sites


8 hours ago, QuintoSertorio said:

A me invece sembra una papalina, identica a quella delle monete in circolazione di Pio IX nello stesso periodo, e così anche la veste mi sembra modificata per assomigliare a quella.

Effettivamente le modifiche vanno a ricalcare molti dettagli del ritratto di Pio IX: la veste, la zucchetta, il mento... Forse i segni sulla spalla vogliono ricordare i disegni sulla stola papale, e "l'orecchino" potrebbe essere un lobo auricolare più grande, come quello nel ritratto del papa 

Edited by Magus
Link to comment
Share on other sites


53 minuti fa, Magus dice:

Essendo un'operazione fatta a mano, quindi probabilmente un unicum, penso sia molto difficile risalire alle intenzioni specifiche della persona che ha apportato le modifiche senza chiederglielo direttamente.

Potrebbe trattarsi di qualcuno che disprezza(va) Vittorio Emanuele II o gli eventi accaduti nel corso del suo regno, ad esempio la nascita del Regno d'Italia. Potrebbe essere uno scherzo inteso per amici o conoscenti, o forse l'artista era appassionato di berretti, di orecchini o... altro.

Personalmente ritengo più probabile si tratti di una persona con tempo libero e velleità "creative" simili a quelle che portano a scarabocchiare su un foglio durante una telefonata. Lo sforzo necessario per elidere alcune lettere della leggenda ma non altre mi sembra esagerato per un passatempo simile però.

Non capisco invece perchè venga associata ad Umberto I, forse mi sfugge qualcosa?

Mi sembrava ci fosse una somiglianza con Umberto I ma visti i commenti credo non centri nulla grazie . Moneta trovata in un lotto di una  piccola collezione  di monete medioevali e del Lombardo Veneto con 2 monete di Napoleone III satiriche + questa 

Link to comment
Share on other sites


Buon giorno.

Se fosse una satira del tempo sarebbe una testimonianza  fantastica!

Non potrebbe essere  HAI  VITTO O EMANUELE che potrebbe significare

la certezza di una stabilità economica con Pio nono e fame con Vittorio EMANUELE

Cordiali saluti.

Gabriella

Edited by ACERBONI GABRIELLA
  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


30 minuti fa, ACERBONI GABRIELLA dice:

Non potrebbe essere  HAI  VITTO O EMANUELE che potrebbe significare

potrebbe riguardare anche Vittorio Emanuele III, visto che le III non le ha cancellate.. e poi baffi e pizzetto sono stati cancellati 

Edited by tonycamp1978
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Buonasera Renier, un magnifico pezzo !

la satira politica espressa su apposite medaglie è nota, ne abbiamo già visti diversi esemplari qui nel Sito.

 Per quanto riguarda la manomissione di monete per motivazioni politiche,  non rare  le espressioni di dissenso espresse con tagli paralleli o a croce che sfregiano il volto del Sovrano su monete italiane, francesi, russe....

Su un piano meramente artigianale non è un lavoro da poco : l'autore ha preparato un bozzetto e lo ha realizzato con mano sicura, stravolgendo la figura del Re con perizia .

Il particolare dell'orecchino (un grosso anello, non un pendente) non so quale significato possa avere, ma allora era un uso abbastanza diffuso, l'ho notato anche nel ritratto di un Colonnello dell'Esercito del Regno delle Due Sicilie, e mia nonna ricordava   di averlo visto portare da non pochi vecchi.

Un pezzo da conservare con cura !

Potresti mostrare anche quelle riguardanti Napoleone III ? Grazie !

@RENIER

Edited by sandokan
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


14 minuti fa, sandokan dice:

Buonasera Renier, un magnifico pezzo !

la satira politica espressa su apposite medaglie è nota, ne abbiamo già visti diversi esemplari qui nel Sito.

 Per quanto riguarda la manomissione di monete per motivazioni politiche,  non rare  le espressioni di dissenso espresse con tagli paralleli o a croce che sfregiano il volto del Sovrano su monete italiane, francesi, russe....

Su un piano meramente artigianale non è un lavoro da poco : l'autore ha preparato un bozzetto e lo ha realizzato con mano sicura, stravolgendo la figura del Re con perizia .

Il particolare dell'orecchino (un grosso anello, non un pendente) non so quale significato possa avere, ma allora era un uso abbastanza diffuso, l'ho notato anche nel ritratto di un Colonnello dell'Esercito del Regno delle Due Sicilie, e mia nonna ricordava   di averlo visto portare da non pochi vecchi.

Un pezzo da conservare con cura !

Potresti mostrare anche quelle riguardanti Napoleone III ? Grazie !

@RENIER

 

ZZZ20210327_16021780.jpg

ZZZ20210327_16025497.jpg

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


18 minuti fa, sandokan dice:

Buonasera Renier, un magnifico pezzo !

la satira politica espressa su apposite medaglie è nota, ne abbiamo già visti diversi esemplari qui nel Sito.

 Per quanto riguarda la manomissione di monete per motivazioni politiche,  non rare  le espressioni di dissenso espresse con tagli paralleli o a croce che sfregiano il volto del Sovrano su monete italiane, francesi, russe....

Su un piano meramente artigianale non è un lavoro da poco : l'autore ha preparato un bozzetto e lo ha realizzato con mano sicura, stravolgendo la figura del Re con perizia .

Il particolare dell'orecchino (un grosso anello, non un pendente) non so quale significato possa avere, ma allora era un uso abbastanza diffuso, l'ho notato anche nel ritratto di un Colonnello dell'Esercito del Regno delle Due Sicilie, e mia nonna ricordava   di averlo visto portare da non pochi vecchi.

Un pezzo da conservare con cura !

Potresti mostrare anche quelle riguardanti Napoleone III ? Grazie !

@RENIER

 

ZZZ20210327_15544316.jpg

ZZZ20210327_15551955.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Un Artista del bulino, grazie per averla mostrata !  Ne ho vista una con il volto di Napoleone III solcato da profondi tagli ma in questa il pugnale che trafigge la gola del Sovrano è un'opera d'arte !

Forse troverai eccessivo il mio entusiasmo, ma non avevo mai visto prima simili trasformazioni. 

Di medaglie satiriche, nate come tali, basta sfogliare il Catalogo per documentarsi al riguardo, ma di questi interventi che di fatto trasformano una moneta in qualcosa di nettamente diverso e che appunto mi ricordano le medaglie non mi era mai capitato di vederne.

Una moneta con un taglio inciso poteva essere spesa, smerciata e questo era lo scopo di chi apportava gli sfregi, di veicolare appunto il proprio odio per il Sovrano ma questa chiaramente non era spendibile, nessun commerciante avrebbe accettato in pagamento un 10 centesimi così "rovinato".

Che l'incisore le tenesse per sé o le donasse ad altri, restano pur sempre insolite testimonianze di un periodo storico in cui non pochi Re pagarono  con la vita il proprio ruolo, un piccolo documento di un'epoca.

Un saluto cordiale.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

 Molto bella anche questa : l'ho schiarita per vederla meglio.

 

verso.jpg

Napoleone III.jpg

Edited by sandokan
Link to comment
Share on other sites


Supporter
1 ora fa, eliodoro dice:

Che monete!! 

Eventualmente, questa discussione potrebbe essere spostata in qualche sezione specifica? 

Ciao Eliodoro : la sezione Medaglistica comprende anche quella satiriche, mentre questa è una moneta , sia pure rielaborata.

Tuttavia, per analogia, la tematica è simile : magari spostandola  la Discussione potrebbe forse ricevere altri commenti di frequentatori del Sito che meglio conoscono il genere, decidi tu quale collocazione ritieni sia più opportuna.

Buona serata.

@eliodoro

Link to comment
Share on other sites


3 ore fa, sandokan dice:

 Molto bella anche questa : l'ho schiarita per vederla meglio.

 

verso.jpg

Napoleone III.jpg

https://www.forumancientcoins.com/monetaromana/corrisp/a829/a829.html

Cita

La battaglia di Sedan sancisce la fine dell'Impero. Il periodo d'oro del medagliaggio satirico è stata la seconda repubblica, 1848. Quello della reincisione delle monete corrisponde al periodo che segue la caduta di Napoleone III nel 1870 dopo la battaglia di Sedan. Questa guerra, Napoleone III l'aveva voluta per consolidare il suo potere vacillante. Per prendere il potere, egli si era appoggiato sul suo nome e sulla promessa di restaurare la grandezza della Francia. Ma ha incontrato sulla sua strada il militarismo prussiano in formazione. Bismarck, che cercava di unificare la Germania, aveva anche lui bisogno della guerra. La conseguenza, è la dichiarazione di guerra della Francia. Poi lo spettacolo di un esercito disorganizzato, l'invasione e lo scatenamento di battaglie perdute. Sedan corona questa serie con una riedizione dell'esercito e di Napoleone III stesso. È l'umiliazione, che la popolazione francese fa cadere sulle spalle di Napoleone III, della sua incompetenza militare e della sua supposta vigliaccheria...

così anche le monete divennero a tema satirico.

Edited by Der Kaiser
  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


18 ore fa, tonycamp1978 dice:

potrebbe riguardare anche Vittorio Emanuele III, visto che le III non le ha cancellate.. e poi baffi e pizzetto sono stati cancellati 

Monete bellissime e interessantissime!

Io proverei a dare la mia interpretazione alla prima moneta. Secondo me l'immagine del re è stata trasformata per somigliare a quella del papa e in particolare a quella di PIO XI. La scritta poi direbbe "HAI VITTO O EMANUELE III (?)", riferendosi ai patti lateranensi del 1929 dove furono sancite le relazioni (anche finanziarie) tra stato della chiesa e monarchia italiana. 

Saluti,

Simone

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


Buon giorno.

Potrebbe essere anche Vittorio Emanuele terzo, ma non credo per il 1929. Proprio l'altro giorno sono stato

informato qui nel forum, che i 10 centesimi a modulo "palancone" dovrebbero essere stati

ritirati dalla circolazione nel 1926, quindi qualche tempo prima del concordato.

Distinti saluti.

Gabriella

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, ACERBONI GABRIELLA dice:

Buon giorno.

Potrebbe essere anche Vittorio Emanuele terzo, ma non credo per il 1929. Proprio l'altro giorno sono stato

informato qui nel forum, che i 10 centesimi a modulo "palancone" dovrebbero essere stati

ritirati dalla circolazione nel 1926, quindi qualche tempo prima del concordato.

Distinti saluti.

Gabriella

potrebbe anche essere che la finalità di chi lo ha realizzato non fosse quello di farlo circolare.. ma come oggetto da collezione... cioè mi spiego... se faccio una modifica ad un 2 euro... non lo userò mai per comprarci qualcosa... dopo tutto il lavoro che ho fatto

Edited by tonycamp1978
Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, tonycamp1978 dice:

potrebbe anche essere che la finalità di chi lo ha realizzato non fosse quello di farlo circolare.. ma come oggetto da collezione... cioè mi spiego... se faccio una modifica ad un 2 euro... non lo userò mai per comprarci qualcosa... dopo tutto il lavoro che ho fatto

Sono d'accordo con te.

Simone

 

Link to comment
Share on other sites


Supporter
2 ore fa, tonycamp1978 dice:

potrebbe anche essere che la finalità di chi lo ha realizzato non fosse quello di farlo circolare.. ma come oggetto da collezione... cioè mi spiego... se faccio una modifica ad un 2 euro... non lo userò mai per comprarci qualcosa... dopo tutto il lavoro che ho fatto

Ciao Tonycamp1978,

Non solo ma, come ho già detto, un esercente può anche accettare da un cliente una moneta che abbia un piccolo difetto ma non credo proprio che accetterebbe una moneta innegabilmente "sconciata", non più idonea alla circolazione.

E poi, come dici, che senso avrebbe lavorare per ore di bulino per poi tentare di spenderla ?

Che poi l'autore l'abbia realizzata per conservarla o donarla ad un amico ha poco importanza, ma sicuramente non era più destinata ad essere spesa : di fatto non è più una moneta ma un piccolo ritratto satirico realizzato su una ex moneta.

Saluti.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Il 14/4/2021 alle 13:44, ACERBONI GABRIELLA dice:

Buon giorno.

Potrebbe essere anche Vittorio Emanuele terzo, ma non credo per il 1929. Proprio l'altro giorno sono stato

informato qui nel forum, che i 10 centesimi a modulo "palancone" dovrebbero essere stati

ritirati dalla circolazione nel 1926, quindi qualche tempo prima del concordato.

Distinti saluti.

Gabriella

Che siano stati ritirati dalla circolazione è un conto. Che non ce ne fossero pià in giro, è un altro paio di maniche.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.