Jump to content
IGNORED

Indovinello 15 aprile


Recommended Posts

apollonia

Salve Vietmimin: brava/o (ora, sotto l’avatar, il sesso non è specificato) per aver trovato la moneta del quiz, non so se “indipendentemente da” o “grazie a” il prezioso indizio di okt e il gentile commento di apollonia che ha circoscritto l’indagine alla zona costiera sud-occidentale del Mar Nero, permettendo di risalire alla zecca da quanto restava della scritta [AM]AΣTPI[EΩN] accanto al gorytos.

203032739_MarNeroAmastris.PNG.cfc8c37f0e98bdd7a39b59ecb6e2f592.PNG

1919352210_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.1a6820f438a40034b496af5404c05b9a.jpg

Link to post
Share on other sites

apollonia

Amastris è la città della Paflagonia fondata verso il 300 a.C. da Amastris, nipote di Dario III di Persia, che divenne una pedina nelle complesse dispute dinastiche che seguirono la morte di Alessandro Magno. Era stata data in moglie al generale di Alessandro, Cratero, ma fu ripudiata quando Cratero organizzò un matrimonio per sé con la figlia di Antipatro. Amastris sposò poi Dionisio, tiranno di Eraclea, dal quale ebbe tre figli. Alla morte di questi (306 a.C.), ottenne la reggenza della città, come tutrice dei due figli minorenni, Ossiarte e Clearco II. Nel 302 a.C. sposò Lisimaco di Tracia, che presto acquisì un'alleanza più vantaggiosa sposando Arsinoe, la figlia di Tolomeo I Soter d'Egitto. Amastris si ritirò allora nel territorio di Eraclea, dove fondò una nuova città che porta il suo nome. Non era però destinata a trovare la pace; nel 288 a.C. i suoi due avidi figli, diventati maggiorenni, la fecero annegare e si impadronirono con la forza della tirannia della città. Lisimaco non tardò a vendicare la ex moglie, facendoli a sua volta uccidere.

apollonia

Link to post
Share on other sites

apollonia

Importante centro del regno pontico di Mitridate, Amastris fu saccheggiata da Lucullo durante la guerra mitridatica; nel 64 a. C. fu da Pompeo inclusa nella provincia di Bithynia. Le monete più antiche della città raffigurano, su una faccia, un giovane con berretto frigio, sull'altra una divinità maschile seduta, recante in mano una piccola Nike; altri esemplari dello stesso periodo recano invece un piccolo Eros al posto della Nike. Durante l'epoca mitridatica le raffigurazioni della città mancano. Nell'epoca imperiale romana le raffigurazioni di A. riprendono: vediamo la figura femminile, seduta, con corona turrita, vestita di chitone e mantello; ha nella destra una spada inguainata e nella sinistra una lancia. In una moneta è raffigurata A. sotto i tratti di Faustina madre, con sul capo la corona turrita. Figurazioni della città troviamo in monete di Marco Aurelio, Caracalla, Lucio Vero, Massimino. Il materiale archeologico proveniente da A. è conservato nel Museo Archeologico di Istanbul.

Bibl: G. Hirschfeld, in Pauly-Wissowa, I, c. 1749, s. v., n. 1; B. V. Head, Historia numorum, Oxfor 1911, p. 432; W. H. T. Waddington, Recueil général des monnaies grecques d'Asie Mineure, I, Ponto e Paflagonia, p. 134, tavv. 18, 19, 20, 21; L. Forrer, The Weber Collection, III, Londra 1926, p. 24, tav. 174, nn. 4796, 4797 (moneta del primo periodo).

(L. Rocchetti)

Da https://www.treccani.it/enciclopedia/amastris_(Enciclopedia-dell'-Arte-Antica)/

apollonia

Link to post
Share on other sites

apollonia

Penso che questo indovinello non si sia rivelato fine a sé stesso ma utile nel ricordo di una città e di una principessa persiana che hanno avuto un importante ruolo nelle vicende storiche dalla fine del IV sec. a. C. fino all’epoca imperiale romana.

L’obiettivo degli indovinelli e delle discussioni che mi capita di aprire in settori che non sono di mia competenza specifica (circoscritta alla monetazione di Alessandro Magno con diramazioni ai suoi predecessori e successori) è nelle intenzioni quello di portare all’attenzione una moneta o un argomento di potenziale interesse (naturalmente dal mio punto di vista) per ascoltare auspicabilmente i pareri di chi ne ha una conoscenza approfondita e apprendere da essi.

Chi disconosce o finge di non capire lo scopo di questo approccio prendendolo come occasione per denigrare sistematicamente la mia persona è in malafede. Questa storiella ha una morale che dovrebbe essere recepita.

asino.thumb.jpg.6edc45453f1bdfbb9aff2990be04b97c.jpg

apollonia

 

Giovenale firma con inglese e tedesco ok.jpg

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.