Jump to content
IGNORED

Filatelia Marche da bollo Lire 2 - 18 pezzi! Possono valere qualcosa?


Recommended Posts

gerryy

Buonasera a tutti, 

Stavo frugando tra delle vecchie carte e tra queste ho trovato una busta con dentro dei vecchi francobolli 
Non mi intendo di filatelia ma ho cominciato a separare dagli altri quelli che mi sembravano più interessanti, e tra questi ho trovato questo "foglietto" di marche da bollo da 2L, che ha anche un pezzo del foglio integrale sul fondo 
Mi sembrano inutilizzate, vi lascio anche una foto del retro 

Non ho idea di cosa si tratti e non so se possa avere un qualche valore, chiedo la vostra opinione nel caso ne sapeste qualcosa! 

Grazie a tutti in anticipo!

Senza nome-min.jpg

marche-min.jpg

Link to post
Share on other sites

PostOffice

Intanto mettiamo dritta la foto.

Ti dico subito che la filigrana è ruota alata, si vede chiaramente.  Appena riesco li controllo a catalogo.

marche-min.thumb.jpg.9eec6a4dcf0b77a8fa942f43dc91371e.jpg

Link to post
Share on other sites

PostOffice

Sono marche da bollo a 'tassa fissa' del 1946.

Filigrana ruota alata.

Dentellatura 14 

Stampa tipografica,  colore violarosso.

Al momento non ho il mio più recente catalogo con me, sto controllando su un catalogo vecchio del 2006 che le quota 1 euro l'una.

Un catalogo piu recente credo le quoti sui 3euro l'una, se le marche sono fresche nel colore, non hanno pieghe e tutti i dentelli è sicuramente un bel piccolo lotto.

Consiglio di non smembrare la striscia e di conservare aperta non piegata.  Per correttezza bisogna dire che non è rarissima, ma se in buono stato di conservazione come sembra allo stato di nuovo ..diciamo che non si trova dietro l'angolo.

Potresti gentilmente ..se puoi e ovviamente se vuoi,   ..postare anche l'altro materiale che hai ritrovato, grazie ciao.

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites

PostOffice

Cancellato da me medesimo. 

 

 

 

 

 

Edited by PostOffice
Link to post
Share on other sites

FFF
19 ore fa, PostOffice dice:

Vorrei far notare che semmai sia stata presente..? L'educazione a fasi alterne si chiama opportunismo. 

Purtroppo la maleducazione e scortesia mi colgono sempre di sorpresa,  ...e sempre di più capisco che se non si è imparata la buona creanza è sicuramente dovuto al fatto di non averla mai vista praticare.   

Inoltre noto che sempre di più sta crescendo l'analfabetismo degli alfabetizzati,  che sicuramente possiedono la parola 'grazie' nel loro vocabolario,  ma non la usano sicuramente per paura di elevarsi.

 

 

Sotto taluni aspetti hai ragione. Tuttavia mi permetto un consiglio: se ti va di dare una mano a qualcuno (indipendentemente se sul mondo reale o se sul virtuale), fallo perchè ti senti di farlo e non per "aspettarti" un grazie o altro. Altrimenti sbagli in partenza.

Aggiungo: quanto scrivi qui, non è di aiuto solamente al singolo che chiede, ma anche a tutti coloro che poi prendono visione delle tue risposte. 

Edited by FFF
Link to post
Share on other sites

TIBERIVS

Condivido il pensiero di @FFF, non comprendo molto la "filippica" di @PostOffice, se si ha la voglia e la capacità si risponde, poi i grazie se arrivano fanno piacere, se no ce ne faremo una ragione.

Chi frequenta in modo assiduo il forum, sicuramente è già avvezzo ai comportamenti dei "nuovi" in tema di gentilezza, ma  anche

dei "meno nuovi" come in questo caso, però bisogna rilevare che @gerry non è più rientrato nel forum dopo la ramanzina a lui rivolta.

Saluti 

TIBERIVS 

Edited by TIBERIVS
Link to post
Share on other sites

FFF

Non credo dipenda dalla filippica ricevuta.

E' il modo di fare di gerryy. Ringrazia in anticipo (se come frase di circostanza o meno non sta a me dirlo) e, avute le risposte, si volatilizza. Fino alla prossima volta che si ripresenta con altro quesito da sottoporre agli esperti del forum.

Link to post
Share on other sites

Paolino67
40 minuti fa, TIBERIVS dice:

dei "meno nuovi" come in questo caso, però bisogna rilevare che @gerry non è più rientrato nel forum dopo la ramanzina a lui rivolta.

 

In realtà l'ultima visita è sabato alle 11,28.

Quindi in realtà gerryy non ha ancora nemmeno visto le risposte di PostOffice, che sono arrivate solo sabato pomeriggio.

Per questo fatico a capire il senso stesso della filippica.

Esiste una vita anche fuori dal forum, eh... non è che sia indispensabile colonizzarlo 24/7 come fa qualcuno.

Edited by Paolino67
Link to post
Share on other sites

PostOffice

Avete ragione ho esagerato. .chiedo scusa a tutti anche a gerryy.

Non so perché mi sia partito l'embolo ?!  .. Sarà che mi aspetto almeno che continui la discussione.. ?..?

Sono anche su altri forum anche stranieri, dove solitamente si risponde a chi ti risponde.

 

Edited by PostOffice
Link to post
Share on other sites

FFF
1 ora fa, Paolino67 dice:

 

In realtà l'ultima visita è sabato alle 11,28.

Quindi in realtà gerryy non ha ancora nemmeno visto le risposte di PostOffice, che sono arrivate solo sabato pomeriggio.

Per questo fatico a capire il senso stesso della filippica.

Esiste una vita anche fuori dal forum, eh... non è che sia indispensabile colonizzarlo 24/7 come fa qualcuno.

Non occorre essere loggati per visionare le risposte.

Anche ai non iscritti è visibile questa sezione (così come la maggioranza delle altre).

Link to post
Share on other sites

Paolino67
3 ore fa, FFF dice:

Non occorre essere loggati per visionare le risposte.

Anche ai non iscritti è visibile questa sezione (così come la maggioranza delle altre).

 

Quindi immagino tu sia un componente dello staff, per poter avere la certezza che l'utente che ha postato la discussione abbia visionato le risposte senza loggarsi...

Link to post
Share on other sites

FFF
3 ore fa, Paolino67 dice:

 

Quindi immagino tu sia un componente dello staff, per poter avere la certezza che l'utente che ha postato la discussione abbia visionato le risposte senza loggarsi...

No.

Semplicemente quel mio intervento sta a significare che non ha valenza probatoria data e ora dell'ultima visita da loggati.

Tutto qui.

Link to post
Share on other sites

gerryy
Posted (edited)
Il 1/6/2021 alle 14:04, Paolino67 dice:

 

Quindi immagino tu sia un componente dello staff, per poter avere la certezza che l'utente che ha postato la discussione abbia visionato le risposte senza loggarsi...

Chiedo scusa a tutti voi carissimi utenti che siete stati così gentili da rispondermi!!

@Paolino67 aveva ragione e semplicemente non sono più entrato sul forum, perdendomi sfortunatamente tutte le risposte che mi avete lasciato! 

Ero rimasto a controllare poche ore dopo aver postato, ma non vedendo attività ho lasciato qui a "maturare" la mia domanda (davvero scusatemi per tutto questo ritardo ma sono in sessione e ahimè non ho pensato di passare!)

Mille e mille grazie @PostOffice che mi hai dato queste informazioni! Adesso volentieri lascio qui di seguito qualcosa in più di quello che ho trovato! 

 

@PostOffice aggiungo di seguito il link esterno (mi spiace ma non riesco a far stare tutte le foto sul forum) alle foto: 

http://imgur.com/a/0yNfAmq

Ho messo sia i restanti "selezionati" da me che delle foto di un album di francobolli dello stesso parente penso

Provai a portare quest'ultimo presso un negozio di Filatelia a Venezia, ma il proprietario mi disse che la collezione non valeva più di 50 euro tutta insieme. Io ho fatto solo delle foto alle prime pagine che riguardano l'Italia e a quella dei francobolli britannici, ma ce ne sono da tutto il mondo 

L'ultima foto che ho messo riguarda queste imposte sull'entrata che si trovavano in una busta, ahimè, tutte ammassate e per la maggior parte anche piegate (non da me ma da chi al tempo le raccolse qui dentro!) 

Come anticipato non mi intendo assolutamente di filatelia e non so cosa pensare di questi francobolli singoli e dell'album in mio possesso... sempre dal negozio di filatelia di Venezia mi si disse che i francobolli annullati non hanno valore a meno che non siano eccezzionalmente rari, ma non so che pensare! 

Nuovamente ringrazio in anticipo per le eventuali risposte, e questa volta attivo le notifiche così da rispondere per tempo a chiunque voglia intervenire!

Grazie!

 

 

 

 

Edited by gerryy
Aggiunta contenuti
Link to post
Share on other sites

PostOffice

Il materiale che tu posti io mi auguro di trovarlo ad ogni fiera o mercatino, mischiato non catalogato anche non in perfette condizioni, naturalmente dipende dal prezzo.  In filatelia bisogna avere tempo e cercare approfondendo nel materiale che si possiede.

A Venezia conosco/conoscevo una filatelia numismatica in piazza San Marco, credo sia famosa.

Sarebbe utile sapere che storia ha la collezione, acquistata..? Regalata..?  Ereditata..?  

In questa foto compaiono esemplari Vittorio Em. III  ed Umberto I   quindi dal 1878 in poi

IMG_20210603_094143.jpg

Molti di questi sono su supporto cartaceo con annullo visibile, consiglio di lasciarli come sono in quanto l'annullo è segno di autenticità ed è un valore (economico) aggiunto.  Vanno messi piatti in un raccoglitore.

Edited by PostOffice
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

PostOffice

Per questi bisogna capire se sono attaccati all'album con linguella o incollati..?  

Se sono incollati lo vedi subito perché non si muoverebbero e solleverebbero dalla carta, ..

se fossero linguellati se li sollevi con una pinzetta noteresti che si alzano/muovono dalla carta.

Fammi sapere per favore sono curioso.

IMG_20210603_094224.jpg

IMG_20210603_094400.jpg

IMG_20210603_094333.jpg

Link to post
Share on other sites

PostOffice

Questi invece sono Vittoriani Georgiani tra cui anche due penny red,  stesso discorso per quanto riguarda linguella e colla.

Vanno controllati uno per uno come gli altri.

Complimenti, secondo me è un'ottimo materiale che non ti farà diventare ricco, ma vale si più di 50 euro.  Va comunque sistemato in raccoglitori moderni per prolungarne la conservazione.  Se vuoi con calma un po' per volta ti darò i valori di catalogo di tutti quelli che vale la pena controllare.

Saluti.

 

IMG_20210603_094443.jpg

Edited by PostOffice
Link to post
Share on other sites

gerryy
5 minuti fa, PostOffice dice:

Per questi bisogna capire se sono attaccati all'album con linguella o incollati..?  

Se sono incollati lo vedi subito perché non si muoverebbero e solleverebbero dalla carta, ..

se fossero linguellati se li sollevi con una pinzetta noteresti che si alzano/muovono dalla carta.

Fammi sapere per favore sono curioso.

IMG_20210603_094224.jpg

IMG_20210603_094400.jpg

IMG_20210603_094333.jpg

Caro @PostOffice, grazie ancora per le tue risposte! 

Tutti questi francobolli sono stati ereditati, penso appartenessero alla stessa persona sia i ritagli che l'album 

Il negozio di Filatelia in San Marco è proprio quello a cui mi riferivo! 

Ad ogni modo mi sembra chiaro che dovrei cominciare a munirmi di album per raccogliere in maniera corretta tutti questi ritagli

Per quanto riguarda la collezione dell'album devo controllare, verso l'ora di pranzo dovrei riuscire a rispondere!

 

Link to post
Share on other sites

gerryy

@PostOffice, ho controllato ora quanto mi hai chiesto e da quello che posso vedere per la maggior parte sono attaccati con una linguella, mentre altri sono direttamente incollati ai fogli

Sarei lieto di mostrarti tutti i francobolli che ci sono, ma davvero sono tante pagine! Non so se qualche paese abbia particolari francobolli che possono interessare, ma se hai piacere di vedere qualcosa nello specifico fammi sapere! (C'è davvero di tutto, da paesi europei a colonie Africane, Britanniche in Asia...)

Screenshot_20210603-125342_Gallery.jpg

Link to post
Share on other sites

Paolino67

Mi intrometto sommessamente in quanto modestissimo collezionista (anche) filatelico.

Pur intendendomene poco di valori commerciali, noto però nelle foto buona parte di materiale che possiedo anch'o... ed è roba che timbrata pago tra i 5 e i 10 cent a pezzo (parlo degli ordinari del regno).

Conosco meno le emissioni nella pagina dove si vedono i sovrastampati Venezia Giulia/Tridentina o i Benadir, magari c'è qualcosa di valore qui in mezzo. Tra gli stranieri sono meno avvezzo alle quotazioni, ma molti li riconosco tra materiale comprato, anch'esso a pochi cent/pezzo, nel corso degli anni.

Ovviamente non si vede il resto della collezione, ma così guardando a una rapida occhiata quello che traspare, e conoscendo il deprimente stato del mercato filatelico attuale, non mi sembra nemmeno che la valutazione di 50 Euro fosse così fuori del mondo... ripeto, salvo qualche possibile singola rarità che è probabile mi sia sfuggita. Oltretutto non vedo nemmeno particolare qualità nel materiale postato: il materiale timbrato già è poco richiesto di per sè, poi basta un dentello basso o una piega per renderlo pressochè incommreciabile se non in lotti kiloware.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

FFF
11 minuti fa, Paolino67 dice:

Mi intrometto sommessamente in quanto modestissimo collezionista (anche) filatelico.

Pur intendendomene poco di valori commerciali, noto però nelle foto buona parte di materiale che possiedo anch'o... ed è roba che timbrata pago tra i 5 e i 10 cent a pezzo (parlo degli ordinari del regno).

Conosco meno le emissioni nella pagina dove si vedono i sovrastampati Venezia Giulia/Tridentina o i Benadir, magari c'è qualcosa di valore qui in mezzo. Tra gli stranieri sono meno avvezzo alle quotazioni, ma molti li riconosco tra materiale comprato, anch'esso a pochi cent/pezzo, nel corso degli anni.

Ovviamente non si vede il resto della collezione, ma così guardando a una rapida occhiata quello che traspare, e conoscendo il deprimente stato del mercato filatelico attuale, non mi sembra nemmeno che la valutazione di 50 Euro fosse così fuori del mondo... ripeto, salvo qualche possibile singola rarità che è probabile mi sia sfuggita. Oltretutto non vedo nemmeno particolare qualità nel materiale postato: il materiale timbrato già è poco richiesto di per sè, poi basta un dentello basso o una piega per renderlo pressochè incommreciabile se non in lotti kiloware.

Ma lo hai scritto te questo intervento?

Oppure io?! 😅

Tra i francoboli postati, riconosco anch'io parecchi che ho in collezione e che, essendo timbrati, hanno valutazioni basse.

Almeno da quanto appurato tramite il sito: https://www.ibolli.it/index.php

Link to post
Share on other sites

FFF

Foto sfuocata fatta di fretta, ma tanto per rendere l'idea.

Poi se tra i francobolli di gennyy ci sono delle rarità che non ho riconosciuto, ben venga!

20210603_134835.jpg

Link to post
Share on other sites

LolloCaccia

10 lire floreale, penny red x2, alcuni degli Stati Preunitari e un litografico. A prima vista.

Edited by LolloCaccia
Link to post
Share on other sites

PostOffice

In filatelia sono solo spese e passione, se qualcuno colleziona francobolli per fare soldi sbaglia, .. è meglio che acquisti un lingottino d''oro..  avrà speso meglio i propri denari.

Personalmente colleziono francobolli perché mi rilassa, è un momento di qualità che dedico a me stesso.  La filatelia come la numismatica dovrebbe essere un tappeto volante  che permetta di viaggiare nella storia nel tempo e nel mondo,  e i forum dedicati a questi hobbies sono/dovrebbero essere dei templi.

I francobolli mi piacciono tutti per il significato che portano con se, anche quelli che non valgono un piffero ed anzi come antistress mi rilassano ancora di più.

Non esiste mercato perché i collezionisti soprattutto in Italia iniziano a scarseggiare, non è così nei paesi anglosassoni anche se il mercato non è più quello di prima.

Un commerciante a cui viene proposta la collezione è ovvio che offra 50 euro, non avrebbe margine nel rivendere.  ..ed in più li dovrà ripulire, studiare e catalogare il lotto.  

Per quanto riguarda la qualità dei francobolli vi garantisco che se non sono rovinati, cioè senza dentelli, piegati o assottigliati, alcuni sistemi possono riportare il francobollo all'antica freschezza,  ...bisogna lavorarci,  ..ecco anche uno dei motivi perché un commerciante li paga poco.. bisogna perdere tempo su ognuno, cosa che fa più volentieri un collezionista che un commerciante.

In alcuni francobolli classici inglesi e non, che ha catalogo valgono 5 penny, avere una filigrana capovolta,  una dentellatura diversa, o una variante,..   può voler dire passare da 5 penny a 750 sterline.

Bisogna vedere cosa si controlla e come si controlla un francobollo. Può fare la differenza tra avere una collezione catalogata o un accumulo.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Paolino67

Onestamente non ho ben compreso il senso di ques'ultimo passaggio di Post Office.

Personalmente colleziono francobolli con lo spirito più amatoriale che possa esistere, non mi interessano varietà, conservazioni particolari, valore commerciale o rivendibilità. Compro solo quello che costa meno perchè mi piace comprare lotti  grandi o meno grandi e catalogare i pezzi uno per uno, e se anche avessero una varietà che vale cento volte tanto, a me frega meno di niente perchè queste cose non le guardo.

Detto questo, chi ha avviato la discussione mi pareva fosse più interessato al possibile valore venale che non al significato storico e collezionistico della collezione.

Magari uno dei francobolli inglesi ha qualche varietà ricercatissima che lo rende unico o quasi, ma qui discutiamo di poche e malfatte foto, e da quel poco che si vede di valore commerciale ne vedo pochino.

Poi se l'amico che ha postato la discussione vuole catalogarseli uno per uno alla ricerca di una rara variante lo può fare, ma per pragmatismo bisogna sempre avvisare che se la tal variante è rara e ricercata è perchè è assai complicata da trovare, quindi le possibilità di reperirla in una collezione di questo tipo sono più vicine alle zero che a qualsiasi altra percentuale.

Link to post
Share on other sites

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.