Jump to content

Recommended Posts

Bradi
2 ore fa, atanasio dice:

Salve

Municipio di Palermo,  sapete dirmi qualcosa in più ?

grazie

Palermo 50 cent municipio Atanasio.JPG

salve,

potrebbe cortesemente caricare anche la foto del retro?!

Link to post
Share on other sites

PriamoB

Dalla metà alla fine del XIX secolo, all'incirca, con l'adozione del "corso forzoso", il Governo aveva autorizzato l'emissione di nuovi biglietti di Stato e di altra moneta metallica. Nonostante ciò i quantitativi risultarono insufficienti, principalmente a causa della tesaurizzazione dell'oro e dell'argento. Per questo motivo, il Governo acconsentì che numerose banche locali, Comuni, opere di carità e persino privati, stampassero e mettessero in circolazione Buoni Fiduciari di piccolo taglio, fornendo adeguate garanzie. Si stima che siano all'incirca 2000 le tipologie di biglietti noti, molti dei quali si hanno solo notizie bibliografiche.



Vista la loro rarità, normelmente spuntano valutazioni di tutto rispetto anche in basse conservazioni.



Il tuo fa parte di queste emissioni. Per quanto riguarda il  suo valore di mercato...  non saprei proprio, magari è il primo esemplare che compare, magari no... qui ci vorrebbe un esperto di questo settore, ancor meglio un commerciante che li ha già trattati. Aspettiamo altri pareri.



Saluti.  

Edited by PriamoB
Link to post
Share on other sites

QuintoSertorio

Molto interessante.

Però nel caso si trattasse di biglietti per corso forzoso, quindi in sostituzione di moneta metallica corrente, cosa dovrebbe sostituire effettivamente? Io leggo "Bono per C. Cinquanta", tuttavia nel 1808 a Palermo, quindi Regno di Sicilia di Ferdinando III le monete correnti erano in "G"rani e "T"arì, sbaglio?

Saluti!

Link to post
Share on other sites

atanasio
1 ora fa, QuintoSertorio dice:

Molto interessante.

Però nel caso si trattasse di biglietti per corso forzoso, quindi in sostituzione di moneta metallica corrente, cosa dovrebbe sostituire effettivamente? Io leggo "Bono per C. Cinquanta", tuttavia nel 1808 a Palermo, quindi Regno di Sicilia di Ferdinando III le monete correnti erano in "G"rani e "T"arì, sbaglio?

Saluti!

il biglietto è datato 1868

Link to post
Share on other sites

PriamoB
1 ora fa, atanasio dice:

l biglietto è datato 1868

Infatti, i Biglietti fiduciari o Buoni/Boni fiduciari si sono principalmente diffusi alla fine del 1866.

Link to post
Share on other sites

petronius arbiter
7 ore fa, PriamoB dice:

magari è il primo esemplare che compare, magari no

Biglietto catalogato da Gavello nel suo vecchio Cartamoneta Italiana del '96 con indice di rarità R3. Della stessa emissione del 18 maggio 1868 fanno parte anche i tagli da 20 e 25 centesimi.

Non mi espongo sul valore.

petronius :)

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.