Jump to content
IGNORED

Imperatori e monete veneziane.


Recommended Posts

Posted (edited)

Popoliamo la discussione con esemplari che rievocano il rapporto imperatore-moneta veneta.

Lodovico…Lotario…Corrado…Enrico…anonimi.

L’idea viene dalla lettura… come qualche lamotiano suggerisce sempre!! E, in questo caso, il Papadopoli insegna.

Posto i miei primi due recenti esemplari: Ludovico I e Enrico III di Franconia.

Saluti,
Domenico🙂

1A8134BF-9596-47F5-AE44-4D8C6C2FD5DC.jpeg

F29E1F2B-6FD8-4C3C-9F9A-6B291C2CA65C.jpeg

8F65A103-17EB-4DEE-9009-C52C4886709D.jpeg

Edited by Oppiano
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


 

Qui il mio Ugo sforacchiato. Complimenti per il Venecias, io purtroppo ne ho solo metà ...

Gli enriciani invece sono sufficientemente "comuni" per poterli studiare. Si scoprono cose interessantissime, approfondendo. Monetine affascinanti vieppiù.

Link to comment
Share on other sites


3 ore fa, gigetto13 dice:

 

Gli enriciani invece sono sufficientemente "comuni" per poterli studiare. Si scoprono cose interessantissime, approfondendo. Monetine affascinanti vieppiù.

Luigi, ti darei un enriciano per l'uso di vieppiù.

  • Haha 3
Link to comment
Share on other sites


Vorrei ricordare che ci sono anche i denari con bordo largo per Berengario I, Ottone I-II e Ottone III una volta attribuiti a Milano e, finalmente, attribuiti a Venezia. Dico finalmente perchè in una lettera della seconda metà dell'ottocento il Kunz (quello delle tavole di Papadopoli) le attribuiva già a Venezia, ma non lo ha pubblicato per non andare contro Promis, che all'epoca era il ''padrone'' della numismatica italiana... Solo negli anni ottanta del XX secolo, ovvero un secolo dopo, un altro grande numismatico, il Grierson, cominciò ad attribuire queste emissioni A venezia (vedi MEC vol. 1). Ora sono attribuite a Venezia. Purtroppo ci sono ancora case d'asta e commercianti, che usando cataloghi vetusti continuano ad attribuirle a Milano... :nea:

Arka

Diligite iustitiam

  • Like 2
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Grazie mille.

L'info è particolarmente ben accetta.

Come punto di partenza, avevo preso in esame il lavoro di Nicolò Papadopoli, Sulle origini della veneta zecca e sulle antiche relazioni dei veneziani cogl'imperatori considerate dietro l'esame delle primitive monete.

Saluti,

Domenico

🙂

 

Link to comment
Share on other sites


Ho dimenticato Ugo di Provenza e Berengario II...

Comunque per avere un'idea completa si può consultare il catalogo di Lamoneta nella sezione Zecche italiane - Veneto - Venezia.

Arka

Diligite iustitiam

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Gran belle monete. Prima o poi dovrò mettere anche io in collezione un "VENECIAS". È una moneta che non può mancare in una collezione di Veneziane. 

Link to comment
Share on other sites


3 ore fa, DOGE82 dice:

Gran belle monete. Prima o poi dovrò mettere anche io in collezione un "VENECIAS". È una moneta che non può mancare in una collezione di Veneziane. 

Piccola come è, rischi di perdertela tra i tuoi tombini, pensaci

  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites


2 ore fa, gigetto13 dice:

Piccola come è, rischi di perdertela tra i tuoi tombini, pensaci

In effetti è un rischio, dovrò pensarci se ne vale la pena correrlo😂

Link to comment
Share on other sites


  • 1 month later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.