Jump to content
IGNORED

PIASTRA 1785


Recommended Posts

Buongiorno apro questo post per confrontare questa con altre piastre 1785. Cito l'amico @Rocco68

Questa è una delle poche piastre che possiedo per Ferdinando IV, la presi per la conservazione è perché trovo questo tipo di piastre molto bello esteticamente. Presenta un difetto del tondello dovuto credo ad un errata fustellatura ma resta un'ottima piastra per il tipo ed è corredata da una bella patina che sono riuscito a far risaltare nelle foto del rovescio.

Io noto solo una torretta "fantasma" appena appena impressa...lascio a voi altre osservazioni. 

Buona giornata. Cristiano.

 

 

200c4bc3-20fd-463e-9a71-dcc8c8939275.jpg

200c4bc3-20fd-463e-9a71-dcc8c8939275.jpg

efa523f0-d82a-4441-8c09-5de8e5ef0738.jpg

  • Like 8
Link to comment
Share on other sites


Complimenti @Asclepia, nel rovescio  della tua Piastra noto un puntino fra i 10 gigli e un'altro sotto lo stemma, sopra il valore 120.

Non ne conosco il motivo di questi doppi punti, di solito si riscontra solo fra i gigli. 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Asclepia dice:

Presenta un difetto del tondello dovuto credo ad un errata fustellatura

Nonostante questa "mancanza" nel tondello il peso dovrebbe essere corretto. 

Io ho lo stesso "difetto" su una Piastra del 1786

Edited by Rocco68
Link to comment
Share on other sites


2 minuti fa, Rocco68 dice:

Complimenti @Asclepia, nel rovescio  della tua Piastra noto un puntino fra i 10 gigli e un'altro sotto lo stemma, sopra il valore 120.

Non ne conosco il motivo di questi doppi punti, di solito si riscontra solo fra i gigli. 

Forse un modo diverso per centrare la moneta, dei riferimenti?? Un puntino simile c'è anche sull'angolo in alto a destra dello stemma. 

 

3 minuti fa, Rocco68 dice:

Nonostante questa "mancanza" nel tondello il peso dovrebbe essere corretto. 

Io ho lo stesso "difetto" su una Piastra del 1786

Il peso l'ho appuntato da qualche parte, appena lo trovo ti do conferma.

Secondo te quella mancanza è dovuta a dei colpi di lima per aggiustare il peso? O è un difetto occorso durante la preparazione del tondello?

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


10 minuti fa, Asclepia dice:

Secondo te quella mancanza è dovuta a dei colpi di lima per aggiustare il peso?

Fai foto anche in quel punto. 

La mia 1786 non ha segni di limatura. 

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Rocco68 dice:

Fai foto anche in quel punto. 

La mia 1786 non ha segni di limatura. 

Sono d' accordo per la  foto della parte del taglio dove si può capire qualcosa?

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Asclepia dice:

Forse un modo diverso per centrare la moneta, dei riferimenti?? Un puntino simile c'è anche sull'angolo in alto a destra dello stemma. 

 

Il peso l'ho appuntato da qualche parte, appena lo trovo ti do conferma.

Secondo te quella mancanza è dovuta a dei colpi di lima per aggiustare il peso? O è un difetto occorso durante la preparazione del tondello?

Bella domanda Cristiano?

Mi ricorda un pò le pizzicature dritte che hanno alcune delle monete della Repubblica?

Certo che per essere stato limato mi sembra di una precisione chirurgica. Ma nulla è detto,con la foto credo si possa capirne di piú?

Link to comment
Share on other sites


14 minuti fa, Rocco68 dice:

Non certo a tosatura

Quello che pensavo sinceramente.

Mi veniva in mente,come detto prima,la " pizzicatura" delle monete della Repubblica. Ho un 200 lire "lavoro" cosí.

Link to comment
Share on other sites


È possibile che i tondelli fossero stati prelevati da lastre, e questi stavano sul margine dritto prendendone un pezzetto? 

Io ho un 8 tornesi con questa caratteristica,sulla quale si vede il deoro. 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


I Tondelli difettosi, prima della battitura venivano scartati...e rifusi; ma scusate, se come si dice, si è scritto, e ci sono state discussioni e affermazioni sull'argomento peso = graffi e gli addetti ai controlli avrebbero asportato, non so con quale attrezzo quel millesimo di grammo per portarli a peso, deturpando anche l'immagine stessa della moneta ....non vi sembra che ci sia qualcosa che non è corretto? 

Link to comment
Share on other sites


Forse il tondello era in sovrappeso e anziché rimandarlo a fondere è stato salvato con l'asportazione di metallo (mia mera ipotesi).

Sarebbe curioso sapere se anche in altre monetazioni italiane coeve esistono esemplari simili.

Chiedo un parere a @Giov60

Link to comment
Share on other sites


Il peso è sostanzialmente nei limiti pertanto non si tratta di tosatura o altro. La forma del taglio e le caratteristiche depongono per un tondello fustellato sul bordo della lastra d'argento, e come tale troncato in quel punto, poi coniato. Nel Seicento era la regola, più raro trovare questi difetti nel secolo successivo. Comunque non c'è altra spiegazione alternativa: uno sfregio o qualsiasi altra cosa post-coniazione avrebbe alleggerito la moneta e slabbrato il bordo.

  • Like 4
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Buongiorno. Leggo solo ora. Per mostrare un difetto simile ecco un 2 baiocchi della Prima Repubblica Romana, anche questi tondelli venivano ricavati fustellando delle lastre e anche qui poteva capitare lo stesso scherzo, se ne vedono spesso così. Saluti.

217D.jpg

Link to comment
Share on other sites


Questo tipo di problemi, potevano accadere in varie zecche d'Italia, come Pisa, Livorno, Parma e Piacenza, Stato Pontificio e anche straniere come Germania, Spagna, Tirol, le quali utilizzavano a tratti la coniazione a Rullo. Ovviamente avvenendo l'operazione del taglio del tondello già coniato, cioè post, alcune monete, quando quelle poche volte capitava, venivano comunque messe in circolazione e non rifuse. Forse a Napoli vedendone qualcuna in giro, di quella forma,  sono stati invidiosi.?

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


3 minuti fa, Rocco68 dice:

Quindi, se non ho capito male...... Le monete con questi "difetti" sono più rare

Ciao Rocco. Dipende dalla zecca, ad esempio per le zecche della Prima Repubblica Romana (raccolgo qualche rame anche di quelle) se ne vedono spesso, erano meno attenti, quei baiocchi si possono quasi definire delle coniazioni di emergenza, mentre x le monete coniate a Napoli la cosa è diversa, c'era un altra attenzione e se ne vedono molte meno, quindi se parliamo di Napoli sono rare si.

Link to comment
Share on other sites


Il 17/8/2021 alle 11:16, Asclepia dice:

Forse un modo diverso per centrare la moneta, dei riferimenti?? Un puntino simile c'è anche sull'angolo in alto a destra dello stemma. 

Buongiorno,questi punti li ho appurati sia sugli angoli (tutti e due) in alto dello stemma che sotto,a mio avviso erano per il centraggio dello stemma nei campi del rovescio...

Per il punto al centro delle due fila di gigli si possono fare solo delle supposizioni, personalmente credo sia un simbolo di riconoscimento per suddividerle da esemplari che il punto non ce l'hanno...

Link to comment
Share on other sites


Ciao Cristiano @Asclepia, conosco un utente del forum che possiede una Piastra del 1785 veramente particolare.

Potresti convincerlo a condividerla, 

Ciauuuu

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Rocco68 dice:

Ciao Cristiano @Asclepia, conosco un utente del forum che possiede una Piastra del 1785 veramente particolare.

Potresti convincerlo a condividerla, 

Ciauuuu

Ci provo....Angeloooo caccia la piastra ? che sono curioso :) 

 

  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites


Ho una 1787 così e non è la prima che vedo del 1785 con questo particolare, 1786 di Rocco ha lo stesso particolare. Per me se il peso coincide è qualcosa avvenuto durante la fase di produzione. Bellissima 1785

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.