Jump to content
IGNORED

uno strano asse di Gordiano Africano


Recommended Posts

Buongiorno

Vorrei sottoporre un quesito riguardante una moneta da me acquistata tempo fa in un'asta tedesca, in cui era proposta come asse di Alessandro Severo.

In realtà il diritto è chiaramente di Gordiano l'Africano (I o II?), ma non ho trovato alcun riferimento all'emissione di assi da parte dei Gordiani "Africani". 
Pesa 10,9 grammi e ha un diametro di circa 25 mm.
Al mio occhio inesperto, ma anche a quello di altri appassionati, che l'hanno vista, non sembra fusa, ma coniata. Allora: 
 
1. è un ibrido con Severo Alessandro? Non ho trovato però emissioni di questo tipo.
2. è un'emissione frutto della confusione di quel periodo agitatissimo della storia di Roma?
3. è un falso contemporaneo?
3. è un falso più o meno recente? Ma perché produrre un falso di una moneta apparentemente inesistente?
 Grazie

20210215_153524.jpg

20210215_153633.jpg

20211111_191342.jpg

Link to comment
Share on other sites


Ciao, strano che nell'asta tedesca era classificato come asse di Alessandro Severo visto che la legenda del dritto è chiaramente leggibile.                ANTONIO 

Link to comment
Share on other sites


Ciao, da quanto posso vedere dalle foto a me la moneta nel suo complesso mi da molti dubbi per quel che riguarda la sua autenticità. Troppo impastato il rovescio mentre il bordo che ti evidenzio sotto il busto dell'imperatore ha qualcosa di anomalo. Se ti è possibile potresti postare anche la parte opposta del bordo che hai fotografato? E magari anche un'altra foto solo del dritto se ti riesce meno sfuocata. 

IMG_20211111_195700.jpg

Link to comment
Share on other sites


Ciao, dalle nuove foto che hai postato del dritto ti riconfermo che ho molti dubbi sull'autenticita della moneta. Ci sono delle bolle che ti evidenzio sotto l'orecchio ed in prossimità della corona d'alloro che in pratica non ci dovrebbero essere vista la consunzione dei punti, il mio parere è che la moneta sia stata prodotta per fusione(sulla quale io non riesco a vedere segni di coniazione). Anche la perlinatura non mi convince, Ribadisco che è solo una mia opinione fatta su foto, attendiamo anche altri pareri.                                                        ANTONIO 

Link to comment
Share on other sites


8 ore fa, Gallienus dice:

Per me è buona, però è di Alessandro Severo :D 

O meglio, lo era prima che bulinassero la legenda sostituendo ALEXANDER con GORDIANVS.

RIC 644.

Ciao, si la legenda del dritto è molto strana, quindi un'altro pezzo di storia irrimediabilmente "pataccato", ma purtroppo questa è la realtà. A questo punto mi auguro che almeno il sesterzio di Alessandro Severo dove è stato fatto il pataccamento non è autentico(mi dispiacerebbe solo per l'autore del post), il danno in questo caso sarebbe nullo?. Ma tant'è....                                                     ANTONIO 

Link to comment
Share on other sites


Grazie per gli interventi. Avevo anch'io pensato alla possibilità di un lavoro di bulino su una moneta di Severo Alessandro, ma l'ho escluso,? perché la raffigurazione del rovescio è ben diversa e la legenda è AVGG e non AVG. il mio dubbio è sempre questo: perché falsificare una moneta che non esiste, dato che si tratta sicuramente di un asse e che non sono stati rinvenuti assi dei Girdiani Africani? Se fosse coniata,  non potrebbe essere uno dei tanti errori che si riscontrano nelle zecche romane, soprattutto nel periodo convulso del III secolo? Mi piacerebbe individuare altre monete come la mia per capirne di più,  ma per il momento su internet non ne ho trovate. Comunque, l'ho acquistata per poco, ben consapevole che sarebbe stata molto probabilmente falsa. In risposta alla prima domanda di Antonio, posso assicurare che sempre in un'asta tedesca ho acquistato per 27 euro un antoniniano di Emiliano in buona conservazione che era posto in vendita come Treboniano Gallo.

Grazie ancora e spero che ci possano essere altri interventi

Link to comment
Share on other sites


58 minuti fa, Atticus dice:

Grazie per gli interventi. Avevo anch'io pensato alla possibilità di un lavoro di bulino su una moneta di Severo Alessandro, ma l'ho escluso,? perché la raffigurazione del rovescio è ben diversa e la legenda è AVGG e non AVG. il mio dubbio è sempre questo: perché falsificare una moneta che non esiste, dato che si tratta sicuramente di un asse e che non sono stati rinvenuti assi dei Girdiani Africani? Se fosse coniata,  non potrebbe essere uno dei tanti errori che si riscontrano nelle zecche romane, soprattutto nel periodo convulso del III secolo? Mi piacerebbe individuare altre monete come la mia per capirne di più,  ma per il momento su internet non ne ho trovate. Comunque, l'ho acquistata per poco, ben consapevole che sarebbe stata molto probabilmente falsa. In risposta alla prima domanda di Antonio, posso assicurare che sempre in un'asta tedesca ho acquistato per 27 euro un antoniniano di Emiliano in buona conservazione che era posto in vendita come Treboniano Gallo.

Grazie ancora e spero che ci possano essere altri interventi

Ciao, effettivamente hai ragione sul rovescio che ha impresso AUGG, quindi non potrebbe essere un asse di Alessandro Severo RIC 644(poi pataccato Gordiano), che hanno la sigla AUG. Quindi anche la tesi di Gallienus verrebbe meno(io però non posseggo il RIC cartaceo ed ho fatto solo ricerche su internet, può darsi che esista un asse di A. Severo  PROVIDENTIA AUGG) . La tua tesi che possa trattarsi di un errore frutto della confusione di quel periodo, non so ma mi sembra  molto improbabile. A questo punto io ci rinuncio?, speriamo in ulteriori interventi che possano aiutare la discussione.            ANTONIO 

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.