Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
meja

Oreste Tosini fucilato 2 volte

Risposte migliori

meja

Cari amici si avvicina il 25 aprile e lo celebro condividendo con voi una storia (purtroppo vera), che và al di là di ciò che si può immaginare .

E' la storia di un ventenne nato a Parma a cui il destino riservò il martirio come ad un nuovo Gesù Cristo.

La sera del 6 febbraio 1945 a Calerno (RE) una squadra partigiana ha un conflitto a fuoco con un gruppo di tedeschi, 3 militari tedeschi rimangono feriti anche se solo in maniera leggera.

Scatta la rappresaglia la sera del 8 febbraio alle ore 21 un autocarro si ferma in pieno centro del paese, scendono uomini armati , parte una lunga raffica di mitraglia,

19 ragazzi del paese rimangoro sul selciato ammassati l'uno sull' altro, il più vecchio aveva 25 anni.

La gente fugge ma da in quel groviglio di corpi qualcosa si muove, un ragazzo sposta i morti che lo ricoprono e a carponi raggiungente un campo li vicino arriva sotto un albero e perde i sensi.

La neve intorno a lui è intrisa del suo sangue, per tutta la notte invoca aiuto ma nessuno si avvicina , solo al mattino il prete Don Paderni informato dell' accaduto raccoglie il ragazzo e aiutato da un contadino lo porta in canonica.

I repubblichini vengono a sapere che il prete ha raccolto un ribelle e vanno in canonica e reclamano Oreste ma Don Paderni non s'arrende prende la sua bici e và a Reggio dal comandante della piazza militare e convince il maggiore Fraser a lasciargli il ferito.

Ma la notizia giunge anche al colonnello delle SS Dolman che manda 5 sui sgherri a prendere Oreste, fanno irruzione nella canonica caricano il ferito su un camion scoperto e partono per Reggio, ma arrivati a Roncocesi non riescono più a trattenersi scaricano il ragazzo dal camion lo appogiano alla balaustra del ponte e lo fucilano per la seconda volta poi gettano il cadavere nel Crostolo , il cadavere viene ritrovato 2 mesi più tardi in una chiusa del torrente.

Ho qui davanti la foto di Oreste Tosini , un ragazzino magro e sorridente sotto un cappello da alpino.

Meja

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gufetto

secondo me in ricorrenze del genere, bisognerebbe discuterne e leggere la Storia si da una parte che dall'altra...

Sicuramente una storia che fà pensare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×