Jump to content
IGNORED

Aiuto identificazione moneta


Recommended Posts

Buongiorno a tutti chiedo gentilmente se qualcuno è in grado di identificare questa moneta trovata tempo fa a quei mercatini delle pulci nelle ciotoline 1€ al pezzo dove di solito c'è un sacco di robaccia ma ogni tanto si trova qualcosa di carino. Oltre a qualche moneta e medaglia decenti avevo preso anche questa e altre monete con l'intento di catalogarle ma mi sono trovato in difficoltà. La croce di Gerusalemme c'è su parecchie monete (regno di napoli...mantova...francia...) ma dall'altro lato non capisco cosa ci sia raffigurato e non riesco quindi a risalire alla zecca/paese di provenienza. Qualcuno riesce ad aiutarmi? Come vedete era probabilmente stata riutilizzata come medaglia ma credo proprio che sia una moneta.grazie in anticipo a chi riuscirà ad aiutarmi. 

salutiIMG_20221125_125851.thumb.jpg.bea0912ad9776bd325d5c8d330216a7b.jpg

Link to comment
Share on other sites


5 minuti fa, carripotti22 dice:

Buongiorno a tutti chiedo gentilmente se qualcuno è in grado di identificare questa moneta trovata tempo fa a quei mercatini delle pulci nelle ciotoline 1€ al pezzo dove di solito c'è un sacco di robaccia ma ogni tanto si trova qualcosa di carino. Oltre a qualche moneta e medaglia decenti avevo preso anche questa e altre monete con l'intento di catalogarle ma mi sono trovato in difficoltà. La croce di Gerusalemme c'è su parecchie monete (regno di napoli...mantova...francia...) ma dall'altro lato non capisco cosa ci sia raffigurato e non riesco quindi a risalire alla zecca/paese di provenienza. Qualcuno riesce ad aiutarmi? Come vedete era probabilmente stata riutilizzata come medaglia ma credo proprio che sia una moneta.grazie in anticipo a chi riuscirà ad aiutarmi. 

salutiIMG_20221125_125851.thumb.jpg.bea0912ad9776bd325d5c8d330216a7b.jpg

 

Buongiorno, è un 2 cavalli di Carlo V per il regno di Napoli...

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Grazie!Anch'io mi stavo muovendo in quella direzione ma non riesco a capire cosa ci sia raffigurato su quel lato...e le poche lettere che si intravedono non sembrano corrispondere...ho provato a guardare in rete ma non riesco a trovare riscontri..che sia qualche zecca particolare e magari meno conosciuta? Poi magari mi sbaglio ci mancherebbe...

Link to comment
Share on other sites


15 minuti fa, carripotti22 dice:

Grazie!Anch'io mi stavo muovendo in quella direzione ma non riesco a capire cosa ci sia raffigurato su quel lato...e le poche lettere che si intravedono non sembrano corrispondere...ho provato a guardare in rete ma non riesco a trovare riscontri..che sia qualche zecca particolare e magari meno conosciuta? Poi magari mi sbaglio ci mancherebbe...

 

Chiedo scusa,nella fretta ho scritto 2 cavalli ma è invece un 3 cavalli...

D/PAX REGVM,nel campo trofeo d'armi

R/REX.IVSTVS,croce di Gerusalemme accantonata da crocette simili.               

È catalogata al numero 77 del Magliocca...

 

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites


In legenda: D/ PAX REGVM / Trofeo d'armi

                     R/ REX IVSTVS croce potenziata accantonata da 4 crocette

image00028.jpg

Edited by miroita
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


8 minuti fa, gennydbmoney dice:

Chiedo scusa,nella fretta ho scritto 2 cavalli ma è invece un 3 cavalli...

D/PAX REGVM,nel campo trofeo d'armi

R/REX.IVSTVS,croce di Gerusalemme accantonata da crocette simili.               

È catalogata al numero 77 del Magliocca...

 

 

 

 

 

 

E' corretto Due cavalli. MIR 154

Edited by miroita
Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, miroita dice:

E' corretto Due cavalli. MIR 154

 

"La moneta venne battuta in occasione della permanenza di Carlo V nella città di Napoli,per circa quattro mesi,dal 25 novembre 1535,khayr al din Barbarossa, detto Ariadeno Barbarossa, corsaro e ammiraglio ottomano, comandante della flotta navale ottomana, nell'estate dell'anno 1534 compie una terribile incursione sulle coste tirreniche alla testa di 82 galee da guerra, effettuando saccheggi in numerose città della costa: Capri, Procida, Gaeta, Sperlonga, Fondi, Terracina.Successicamente sì dirige verso le coste della Tunisia e conquista le città di Biserta e Tunisi.La reazione di Carlo V non si fa attendere e armata una flotta di 82 galee e 200 vascelli da guerra, affidando il comando ad Andrea Doria, riconquista Tunisi.Al suo ritorno,dalla guerra,dopo essersi fermato per circa un mese in Sicilia,giunse a Napoli,il 25 novembre dell'anno 1535,ed è proprio in tale occasione che vennero battute nella zecca della città le suddette monete dal valore di tre cavalli."

da:

LA MONETA NAPOLETANA DEI RE DI SPAGNA NEL PERIODO 1503-1680

di Pietro Magliocca...

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


27 minuti fa, gennydbmoney dice:

"La moneta venne battuta in occasione della permanenza di Carlo V nella città di Napoli,per circa quattro mesi,dal 25 novembre 1535,khayr al din Barbarossa, detto Ariadeno Barbarossa, corsaro e ammiraglio ottomano, comandante della flotta navale ottomana, nell'estate dell'anno 1534 compie una terribile incursione sulle coste tirreniche alla testa di 82 galee da guerra, effettuando saccheggi in numerose città della costa: Capri, Procida, Gaeta, Sperlonga, Fondi, Terracina.Successicamente sì dirige verso le coste della Tunisia e conquista le città di Biserta e Tunisi.La reazione di Carlo V non si fa attendere e armata una flotta di 82 galee e 200 vascelli da guerra, affidando il comando ad Andrea Doria, riconquista Tunisi.Al suo ritorno,dalla guerra,dopo essersi fermato per circa un mese in Sicilia,giunse a Napoli,il 25 novembre dell'anno 1535,ed è proprio in tale occasione che vennero battute nella zecca della città le suddette monete dal valore di tre cavalli."

da:

LA MONETA NAPOLETANA DEI RE DI SPAGNA NEL PERIODO 1503-1680

di Pietro Magliocca...

 

 

Per Carlo V esiste anche il 3 cavalli che però presenta al D/ la testa laureata e barbuta di Carlo V ed al R/ la croce potenziata è accantonata da 4 fiamme.

In questo caso invece abbiamo il trofeo d'armi sul D/ ed al R/ la croce potenziata accantonata da 4 crocette.

Il peso, poi, per il 3 cavalli è di 6 gr mentre per il due cavalli è di 3,5 gr.

Link to comment
Share on other sites


A titolo informativo, ne è stato appena venduto uno in asta Numismatica Picena a 80€ + diritti. Nelle note viene segnalato anche come riferimento Magliocca: 

Napoli. Carlo d’Asburgo re di Spagna, delle Due Sicilie etc… (1516-1556), V come imperatore del S.R.I. (1519-1554).Da 2 cavalli AE gr. 4,72. P.R. 43. MIR 154. Magliocca 77 (da 3 cavalli). q.SPL

https://www.deamoneta.com/auctions/view/841/124

Edited by miroita
Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, miroita dice:

@carripotti22, @gennydbmoney, sentiamo che cosa ci dice @fedafa.

 

Salve @miroita, sempre un piacere risentirti. 

Confermo si tratta di un tre cavalli e non di un due cavalli. Provo a fare un po' la storia cronologica di questo nominale.

Partendo dal Vergara la moneta viene indicata come un tre cavalli. La letteratura successiva invece, a partire dal Sambon, in base al peso, stabilì si trattasse di un 2 cavalli. E così, dal Cagiati, CNI, Pannuti/Riccio, Bovi, MIR ed altri si è seguito a definirlo un 2 cavalli.

A tal proposito ritengo interessante un passaggio di Dell'Erba che testualmente riporta "Questo Due cavalli ha un peso medio di grm: 3,80, laonde erroneamente è stato ritenuto da molti per un Tre cavalli, tratti forse in inganno dal largo modulo che presenta, o non tenendo a calcolo i pesi dell'epoca rispetto a quelli posteriori".

I dubbi però restano ed ecco che, anche se in maniera dubitativa, il due cavalli torna ad essere considerato un tre cavalli, nel 2018, nel lavoro The Italian Coin of Charles V di A. D'Andrea, A. Boroni e S. Realino. Idem per la parte da me curata (zecca di Napoli) nel volume The Italian Coins In The British Museum a cura di B. Cook, S. Locatelli, G. Sarcinelli e L. Travaini edito nel 2020. 

Per quanto mi riguarda più che un discorso di peso i dubbi si sono basati sull'impronta iconografica della moneta. Per chi conosce la monetazione di rame del regno di Napoli sa bene che la croce al R/ è sinonimo (in base al modulo) di un tre cavalli. Ciononostante, per smentire la letteratura precedente era necessaria una cosiddetta, passatemi il termine, "prova provata". 

Quest'ultima probabilmente è stata trovata dal Magliocca che nel suo volume afferma che si tratta di un tre cavalli e fu battuto dal novembre del 1535. Pare quindi che ogni dubbio sia fugato anche se quanto riportato è privo di fonte.

La parola fine viene messa, come deve avvenire, con la pubblicazione di documentazione probante. In questo caso abbiamo l'importante lavoro Il fondo numismatico della Società Napoletana di Storia Patria in cui G. Rinaldi, nel descrivere questa moneta, riportando i dubbi passati, cita un inventario della strumentazione di zecca nel 1574 in cui si legge "uno ponzone con dui scudi che serve per li mezi tornesi".

Queste poche parole chiudono definitivamente la diatriba su questo nominale. Ovviamente per chi non conosce approfonditamente la monetazione napoletana il mezzo tornese corrisponde al tre cavalli.

Spero di essere stato esaustivo ed aver risposto appieno. 

Se c'è bisogno di riferimenti più dettagliati resto a disposizione.

 

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites


17 ore fa, gennydbmoney dice:

"La moneta venne battuta in occasione della permanenza di Carlo V nella città di Napoli,per circa quattro mesi,dal 25 novembre 1535,khayr al din Barbarossa, detto Ariadeno Barbarossa, corsaro e ammiraglio ottomano, comandante della flotta navale ottomana, nell'estate dell'anno 1534 compie una terribile incursione sulle coste tirreniche alla testa di 82 galee da guerra, effettuando saccheggi in numerose città della costa: Capri, Procida, Gaeta, Sperlonga, Fondi, Terracina.Successicamente sì dirige verso le coste della Tunisia e conquista le città di Biserta e Tunisi.La reazione di Carlo V non si fa attendere e armata una flotta di 82 galee e 200 vascelli da guerra, affidando il comando ad Andrea Doria, riconquista Tunisi.Al suo ritorno,dalla guerra,dopo essersi fermato per circa un mese in Sicilia,giunse a Napoli,il 25 novembre dell'anno 1535,ed è proprio in tale occasione che vennero battute nella zecca della città le suddette monete dal valore di tre cavalli."

da:

LA MONETA NAPOLETANA DEI RE DI SPAGNA NEL PERIODO 1503-1680

di Pietro Magliocca...

 

 

Rientro al volo sull'argomento perché sinceramente questa notizia mi ha incuriosito ed ho cercato, invano, di reperirne la fonte. 

Partendo dal presupposto che l'unico che in passato ha riportato la moneta come tre cavalli fosse il Vergara, sono andato a rivedere cosa avesse scritto.

Il Vergara però afferma che questo tre cavalli è stato coniato in occasione della pace con il re francese: " ...che può dinotare da sopraccennata pace fatta col Rè di Francia".

Quello che però mi è saltato all'occhio è che il Vergara subito dopo (capoverso successivo) accenna effettivamente alla guerra contro gli ottomani in cui partecipò di persona Carlo V ed il suo rientro a Napoli il 25 novembre 1535 ed il Vergara aggiunge che " ed in tale occasione furono battute le Monete differenti dall'altre che si veggono nelli disegni sequenti". Quindi, se la fonte dell'affermazione di cui sopra è il Vergara, ma sottolineo il se, quanto riportato non corrisponde al vero in quanto l'autore del passato ritiene coniate a seguito dell'entrata a Napoli di Carlo V, altre monete (quelle seguenti) ma non il precedente 3 cavalli sub iudice. 

Ovviamente questo solo se, come ipotizzato, la fonte storica è quella del Vergara. 

Se quanto scritto è corretto il 3 cavalli è da considerarsi coniato post agosto 1529, data della pace di Cambrai.

 

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.