Jump to content
IGNORED

Scelta delle tipologie dei soggetti


Rapax
 Share

Recommended Posts

In epoca repubblicana le attività della zecca di Roma erano controllate dai triumviri monetali, in particolare dal magistrato preminente che garantiva la legalità dell’emissione (il manuale di caius è un “testo sacro”…;) ).

Tra le mansioni dei tresviri vi era quella della scelta della tipologia dell’incisione, dunque i soggetti da ritrarre al dritto ed al rovescio.

Fin qui tutto chiaro…

Ma in epoca imperiale tale compito a chi era affidato?

Ho letto che la magistratura non cessò di esistere ma il suo ruolo fu per così dire “meno evidente”, ed il suo operato dunque più nascosto.

Visto l’importante ruolo che la moneta ricopriva in termini propagandistici e divulgativi, esistono teorie o fonti che illustrano l’iter che una moneta doveva seguire prima di essere “approvata” e quindi emessa?

Le tipologie dei rovesci delle emissioni imperiali sono sempre riferibili ad un evento, ad una particolare strategia o manovra politica e sociale, ad ideali particolarmente sentiti… alcune sono “più intense e profonde” di altre ma i soggetti non venivano scelti a caso. Il discorso potrebbe essere ampliato anche ai ritratti degli imperatori… a volte laureati, a volte corazzati, a volte con busto eroico, ecc…

Quali figure o istituzioni erano fisicamente coinvolte nella scelta di tali iconografie?

Esistono le emissioni con il famoso SC poste sotto il controllo senatoriale e le altre sotto il controllo imperiale… questa potrebbe essere una partenza, ma nulla di più.

Qualsiasi piccola informazione in merito sarà graditissima. ;)

Link to comment
Share on other sites


Anche a me interesserebbe molto questo tema, la genesi di una moneta: dall'ideazione alla produzione in massa! :)

Ho di recente letto "I tipi monetari di Roma Imperiale" del Gnecchi, un libricino molto interessante che cerca di parlare di ogni tipo monetario comparso nell'epoca imperiale, raggruppando le monete per il tipo di rovescio. Purtroppo pero' nulla si dice della parte ideativa e delle necessarie approvazioni che servivano a produrre una moneta. Spesso Francesco Gnecchi si riferisce all'imperatore come all'unico fautore e responsabile del tipo monetario ma dubito che fosse cosi', credo che molti imperatori si siano completamente disinteressati della cosa, altri vi avranno riposto piu' attenzione...

Link to comment
Share on other sites


Spesso Francesco Gnecchi si riferisce all'imperatore come all'unico fautore e responsabile del tipo monetario ma dubito che fosse cosi', credo che molti imperatori si siano completamente disinteressati della cosa, altri vi avranno riposto piu' attenzione...

228584[/snapback]

Grazie Cliff! ;)

Devo dire che più di una volta nella mia mente si è materializzata la figura dell'imperatore nelle vesti di "General Manager"... intento ad esaminare i bozzetti delle emissioni... apponendo poi la propria firma per approvazione... non so perchè ma quest'idea non mi convince molto... :P

La teoria di Gnecchi è comunque piuttosto lacunosa... nulla da dire sull'indiscutibile facoltà decisionale dell'imperatore, ma non penso proprio che tra i compiti di un qualsiasi augusto vi sia stato quello di ideare e, penna alla mano, disegnare di proprio pugno un qualsiasi tipo di rovescio...

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.