Jump to content
IGNORED

Moneta imitativa a nome "Censeris" in asta. Chi era costui?


Vel Saties

Recommended Posts

Supporter

Buongiorno.

Sperando di fare cosa gradita vi segnalo che nella prossima asta ROMA NUMISMATICS asta XXVII 22 e 23 marzo 2023, al nr di lotto 764 compare questa interessante moneta "imitativa" del tipo GLORA ROMANORUM. @grigioviola spero che possa interessarti.

image.png.c75dab5c6076fafe56837cb93a877e4b.png

Description

"Censeris" Æ 18mm. Uncertain (British?) mint, circa AD 354-358. [..]NSERI[..], diademed, draped and cuirassed bust to right / COHTATI[...]S, emperor standing to left on galley, holding phoenix and standard with Chi-Rho on banner, Victory seated behind, steering ship. Cf. C.H.V. Sutherland, "Carausius II", "Censeris", and the Barbarous FEL. TEMP REPARATIO Overstrikes in NC Vol. 5 (1945), No. 3/4 , pp. 125-133, 6; cf. BM 1971,0318.1 = R.A.G. Carson and J.P.C. Kent, ‘A Hoard of Roman Fourth-Century Bronze Coins from Heslington, Yorkshire’ in NC Vol. 11 (1971), p. 225. 1.91g, 18mm, 12h.
Good Very Fine. Very Rare. From a private UK collection.

Fin qui i dati. Di seguito propongo la traduzione della descrizione

Nel 1887 Sir Arthur Evans pubblicò una notevole copia di un FEL TEMP REPARATIO Æ romano trovato a Richborough recante la legenda DOMINO CARAVSIO CES (NC Vol. 7, pp. 191-219). Evans ha sostenuto che la moneta non era semplicemente una barbara imitazione, ma quella di un sovrano del quinto secolo altrimenti non registrato della Gran Bretagna meridionale di nome Carausius. La moneta pubblicata da Evans condivide lo stesso tipo di rovescio del presente esemplare e allo stesso modo reca una versione confusa del nome Costanzo (che fu interpretato erroneamente come Costantino da Evans) sul rovescio. Ciò portò Evans a concludere che questo nuovo Carausius fosse associato a Costantino III, sia come usurpatore indipendente che chiedeva il riconoscimento sia come effettivo candidato del legittimo imperatore.

La questione venne riaperta nel 1945 da C.H.V. Sutherland che poté pubblicare ulteriori esemplari rinvenuti a Richborough oltre ad altri di provenienza incerta. I nuovi esemplari erano tutti del tipo "cavaliere che cade", tuttavia condividevano tutti una somiglianza di stile con l'esemplare di Evans, nonché caratteristiche chiave come il nome confuso di Costanzo sul retro. Sebbene le loro leggende fossero incomplete, c'erano prove sufficienti per Sutherland per concludere che Carausius fosse il probabile nome indicato su tre dei nuovi esemplari che pubblicò. Sutherland rifiutò l'attribuzione di Evan di questa monetazione al V secolo e stabilì che furono coniati durante gli anni 350, una visione successivamente supportata da Kent che sostenne che quasi certamente possono essere assegnati agli anni 354-8 (NC Vol. 17, pp. 78- 83).

Gran parte degli studiosi successivi, tra cui Kent e più recentemente Casey, si sono concentrati sulla potenziale esistenza di un "Carausius II" e ha trascurato quasi del tutto una delle scoperte di Sutherland. Tra le monete incluse nel suo articolo del 1945 ce n'era una trovata a Richborough che portava il nome di un potenziale sovrano completamente diverso, il cui nome può essere letto come Censeris o forse Genseris (DOMINO CΛ[…] CENSERIS). Sebbene frustrantemente incompleto, è probabile che il presente esemplare porti anche il nome Censeris (..NSERI..) data anche la somiglianza nello stile e nella tipologia con gli esemplari pubblicati da Sutherland.

Sutherland era convinto che entrambi rappresentassero emissioni di governanti minori che affermavano di essere colleghi di Costanzo II e potessero essere attribuiti al periodo (o alle conseguenze) dell'usurpazione di Magnenzio quando Costanzo non deteneva il controllo totale sulla Gran Bretagna. Non ci sono prove storiche, tuttavia, dell'esistenza di una persona o di un dominio semi-indipendente. Anche lo storico Ammiano Marcellino tace sulla questione nonostante abbia fornito quello che sembra essere un resoconto completo degli eventi in Gran Bretagna durante questo periodo. Inoltre, gli argomenti altamente tecnici e convincenti di Kent per isolare la datazione di questi problemi agli anni 354-358 li collocano durante un periodo in cui Costanzo deteneva il controllo indiscusso sull'impero e i suoi agenti erano particolarmente attivi nel punire i dissidenti in Gran Bretagna.
Mentre gli scettici potrebbero ignorare questi problemi come semplici copie, Casey osserva che mostrano un grado di originalità che va ben oltre i loro prototipi (Carausius e Allectus: The British Usurpers, London, 1994, p. 167). Se queste monete sono semplicemente copie, allora perché tentare di incidere i nomi "Carausius" e "Censeris"? Perché incidere DOMINO invece della sigla che troviamo sugli originali e sostituire la legenda al rovescio con qualcosa di completamente diverso? Queste domande rimangono irrisolte e il caso di Carausio e Censeris rimane non provato.

Edited by Vel Saties
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Il caso di questa monetina in asta è interessante in quanto c'è già un poco conosciuto "caso CENSERIS" di cui ho giusto recentemente letto un articoletto del marzo 2022 comparso sul sito di The Classical Association in Northern Ireland. in cui si parla del presunto personaggio "Censeris" in relazione ad un'altra tipologia di monete. Due tipi di monete con riportato in legenda "Censeris". Cattiva (o difficoltosa) lettura o personaggio da studiare?
pearce-1928.png?w=737capture2.png?w=305

La ricostruzione è davvero molto ipotetica ma estremamente interessante e esemplificativa del lavoro incrociato di sudio di fonto storiche testuali ed archeologiche nello specifico epigrafiche e numismatiche. Buona lettura
 

Edited by Vel Saties
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • Vel Saties changed the title to Moneta imitativa a nome "Censeris" in asta. Chi era costui?
Supporter
Link to comment
Share on other sites


DE GREGE EPICURI

Noto però che la moneta del post 1 e quella di fig.1 del post 3 richiamano non un GLORIA ROMANORUM ma il bronzo di Costante TEMP FEL REPARATIO, imperatore su nave con fenice o vittoria nella dx, stendardo nella sin., e la vittoria dietro di lui.

Poi, tutta la questione di CENSERIS, collegato o meno ad un Carausio 2°, mi era sconosciuta. Si potrebbe sospettare un eccesso di fantasia campanilistica negli studiosi inglesi, però il nome sembra ricorrere in molti esemplari e suggerisce di essere prudenti. Chissà, forse compariranno altri esemplari in grado di illuminarci.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Grazie @grigioviola

Allego di nuovo il link allo studio di P.J Casey (per « Carausio II », vedere capitolo 13, pagina 157)

https://fr.scribd.com/document/391055090/Carausius-and-Allectus-the-British-Usurpers

Si stima ad una ventinaia le monete con legenda DOMINO CES CARAVSIO dalla scrittura più o meno completa o alterata, spesso lavoro di ribattittura di monete costantiniane demonetizzate, rendendone ancora più difficile la decrittazione. Al rovescio, l’unica tipologia ufficiale emessa da Costanzo dopo 353, il FEL TEMP REPARATIO nel suo modulo più piccolo e privo d’argento con il cavaliere caduto a terra, ma con il nome di Costanzo II ogni tanto a malapena riconoscibile, al posto della normale legenda. Più raramente s’incontra la tipologia FTR dell’imperatore sulla galea. Le monete al nome di Genseris o Censeris, più rare, condividono le stesse peculiarità di stile e di legenda. 

Se siete interessati all’argomento, vi invito a leggere l’articolo di Kent, una bella dimostrazione di numismatica pura che ha consentito di affinare la datazione di queste monete tra 354 e 358 d.C. Sono dunque successive alla repressione feroce di Paolo « Catena » mandato da Costanzo II nel 353 per eliminare gli ultimi seguaci di Magnenzio. Un contesto che lascia poco spazio, dopo 353, all’ipotesi di effimeri usurpatori avvalendosi dell’eredità di Carausio, mai menzionati dalle fonti storiche, oppure di qualche capo tribale che potrebbe aver beneficiato di un certo grado di autonomia, pur rimanendo fedele all’autorità di Costanzo.

https://www.jstor.org/stable/42663045?read-now=1&seq=5#page_scan_tab_contents

Due « Carausio II», moneta Richborough (illustrazione qui sopra, fig 1)

89D9F44E-9519-4BA0-8D6B-4800FDF8FB83.thumb.jpeg.c693e809e59559287c148b4f57103815.jpeg

Moneta Richborough, fig 2 (British Museum):

11170B5D-283B-4010-A0E7-F373F671E5D7.jpeg.bf734e6c2f6e23a4f0541ea3a7a636c1.jpeg

Due « Censeris » del B.M, il primo con esergo TREV(?) il secondo entrato nelle collezioni del B.M nel 2011, tramite il Treasure Act. 

ACFD6C6C-8A40-4249-9C95-05EE54882867.jpeg.3c287695d8fae68ff350d2291e679089.jpeg

F6F26493-8EFE-4E7A-B9BD-87824924992F.jpeg.1e57804668d2f8a21d126800c48c18f1.jpeg


La moneta venduta da CNG potrebbe far parte di questo gruppo, ma le seguenti lettere dopo DOMINO richiamano di più Costanzo (CONSTIOA ??). Stessa cosa per la moneta venduta nel 2016 da Morton & Eden con ribattitura su una GLORIA EXERCITVS con due stendardi, che ha tutte le caratteristiche delle monete di Carausio II.

CNG:

E53782C6-0F4A-4644-BA6A-ED17B37E2DCE.jpeg.4447712e9c380b98451a6d16b7393fe0.jpeg
 

 

Vendita Morton: 

D/ DOMNO CS […] VSO (?)

R/ CON […] IVS […]

93AFC7B5-678E-46E4-8007-7E6DF8ABD925.jpeg.2533384d51526be1229d5fb7527ca3b3.jpeg


Tornando alla moneta di Roma numismatics, la lettura di questa imitativa FEL TEMP REPARATIO mi sembra assai «pilotata » tranne il tratto […]SERI al dritto. Potrebbe essere stata leggermente ritoccata, la sottolineatura a sinistra che segue la forma irregolare del tondello spezzato e la cosiddetta « similarity in style and typology » non mi convincono. La lettura del rovescio (COHTATI[…] o CONTATI) è addirittura fantasiosa. Non penso che si possa inserire senza nessun dubbio nel gruppo abbastanza omogeneo dei pezzi Carausio II /Censeris. Comunque farà una bella cifra. 
 

9AD76CD2-723D-4FD0-ACBB-CD5D3864D56F.jpeg.b2e51c9392dedd5274fe2823758a3569.jpeg

Link to comment
Share on other sites


  • 4 weeks later...

Non potrebbe essere che sia stato un seguace di Magnenzio che, dopo la morte di quest'ultimo, sia stato eletto usurpatore e sopravvissuto per poco tempo

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.