Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Paleologo

Gregorio XIII - quattrino in mistura

Risposte migliori

Paleologo

Vi presento l'ultimo arrivato in collezione. Vorrei il vostro parere riguardo alla catalogazione dato che la moneta presenta una variante di legenda non classificata dal Muntoni.

Gregorio XIII (Ugo Boncompagni, papa dal 13.5.1572 al 10.4.1585), quattrino in mistura della zecca di Roma. Diametro mm. 15,7/17,2; peso gr. 0.95. Muntoni 160, Berman 1201.

post-838-1181751996_thumb.jpg

D/ Stemma (di rosso al drago reciso d'oro) ovale, con piccole volute al piede; chiavi con impugnatura trilobata e doppi cordoni. Legenda (da dx. in alto) G.XIII.PON.M.

R/ Roma seduta a sx. tiene un drago nella dx. protesa. Legenda (da sx. in basso) ALMA -- ROM; in es. (appena visibile) segno di zecca G[croce]T in monogramma (Guglielmo Trinci, zecchiere in Roma sotto Gregorio XIII, Sisto V e Clemente VIII).

Gregorio XIII, bolognese, attuò la riforma del calendario che da lui prende il nome. Aiutò i poveri creando istituti e monti di pietà e fece costruire importanti edifici (il Collegio Romano, l'Università Gregoriana); portò avanti le riforme volute dal Concilio di Trento e sostenne i Gesuiti nella loro opera missionaria. Fu però un papa politicamente debole che dissipò gran parte dell'influenza guadagnata dal suo predecessore con la vittoria di Lepanto.

Questa monetina, per quanto modesta, secondo è dotata di gran fascino soprattutto per la figurazione del rovescio. Il Muntoni riporta come legenda del dritto .GRE.XIII.PONT.M. e non cita varianti. Il Berman non specifica il dettaglio della leggenda e quindi non è di alcun aiuto. Visto che il Muntoni in genere prende in debita considerazione le varianti di legenda, potrebbe darsi che la mia monetina sia una variante inedita? Tra l'altro il peso è più alto di quello che dovrebbe essere per questi quattrini (circa 0,6 - 0,7 grammi).

Dite la vostra!

Ciao, P. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil
Visto che il Muntoni in genere prende in debita considerazione le varianti di legenda, potrebbe darsi che la mia monetina sia una variante inedita? Tra l'altro il peso è più alto di quello che dovrebbe essere per questi quattrini (circa 0,6 - 0,7 grammi).

Dite la vostra!

237538[/snapback]

Inedita forse, ma non unica, ce l'ho anche io :P

Di quattrini varianti per legenda o per accoppiamento di coni diritto-rovescio che mancano nel Muntoni ce ne sono parecchi e questo è un altro caso... :rolleyes:

Sarebbe interessante dare un'occhiata a CNI e Serafini, anche se antecedenti al Muntoni classificano molti esemplari che poi non sono più citati nell'opera a noi tanto cara... :huh:

P.S.: Il peso della mia è 0,4 grammi, per cui facendo la media tra le due torniamo al peso teorico :D

Ciao, RCAMIL B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giovenaledavetralla

Molto bella complimenti per l'acquisto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo
Sarebbe interessante dare un'occhiata a CNI e Serafini, anche se antecedenti al Muntoni classificano molti esemplari che poi non sono più citati nell'opera a noi tanto cara...  :huh:

237545[/snapback]

Colgo l'occasione per fare qualche domanda a carattere bibliografico: visto e considerato che il CNI originale l'ho visto a 500 pezzi a volume :ph34r: le ristampe Forni sono almeno accettabili come qualità? E il Serafini è reperibile (e acquistabile) con uno sforzo umano o è un'altra mission impossible?

Il peso della mia è 0,4 grammi, per cui facendo la media tra le due torniamo al peso teorico :D

237545[/snapback]

Santa pupa... ma il Quality Manager della zecca di Roma, non finiva spesso e volentieri appeso per le... :P

Ciao, P. :)

PS. Grazie Giove ;)

Modificato da Paleologo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil
Colgo l'occasione per fare qualche domanda a carattere bibliografico: visto e considerato che il CNI originale l'ho visto a 500 pezzi a volume :ph34r: le ristampe Forni sono almeno accettabili come qualità? E il Serafini è reperibile (e acquistabile) con uno sforzo umano o è un'altra mission impossible?

237957[/snapback]

Ciao, se non erro mi è capitato solo una volta di sfogliare una ristampa del CNI e per le tavole fotografiche c'era parecchia differenza (in negativo) rispetto all'originale, che a dispetto dell'età ha foto belle nitide.... :rolleyes:

Quanto al Serafini, ho visto solamente una ristampa in asta qualche tempo fa a 400 euro di base, non so che cifra abbia spuntato alla fine...

Credo sia abbastanza impossible come mission, almeno nel breve periodo :P

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Hai voglia a dire "comprate libri prima di comprare monete..." :P

Comunque da questo punto di vista la monetazione papale mi pare decisamente sfigata...

P. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×