Jump to content
IGNORED

Scudi di Umberto


Recommended Posts

Ciao ragazzacci 😁

da anni cercavo di sostituire la coppiola dei 5 lire di Umberto nelle due date di emissione, che erano in collezione in modesta conservazione, soprattutto il ‘78. E adesso in meno di 15 giorni per una concatenazione di eventi le ho beccate tutte e due. 😂. Quella che vi presento stasera è il millesimo comune, in una qualità che presenta rilievi intonsi e una ottima lucentezza di conio, priva però di particolare patinatura. La sorella più grande di un anno invece, quella veramente in FDC, quella rara, presenta una straordinaria, incredibile colorazione tenue con riflessi rosso azzurri. Ma questa ve la faccio vedere dopo Il ponte dell’Immacolata che per noi milanesi inizia giovedì con Sant’Ambrogio. Esistono obiettivamente esemplari migliori di questo ‘79, ma se vi dico a quanto sono riuscito a prenderla non ci credete 😳😉

Buona serata a tutti

 

a885e451-5faa-4342-a339-cfde35a22a2d.jpeg

10c45581-dbe4-435b-8303-38d4a4c0884b.jpeg

Edited by Scudo1901
  • Like 9
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Evviva la “concatenazione di eventi” !!

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Che ne pensi di questo?

IMG_3584.jpeg

Link to comment
Share on other sites


Supporter

All’interno del nodo tra i due rami ci dovrebbe essere una raffigurazione, ricordate a cosa si riferisce? Salvo sempre che trattasi di una raffigurazione. 

IMG_3587.jpeg

Edited by Oppiano
Link to comment
Share on other sites


Supporter
7 ore fa, Oppiano dice:

All’interno del nodo tra i due rami ci dovrebbe essere una raffigurazione, ricordate a cosa si riferisce?

Da quel che ricordo, dovrebbe raffigurare l’Annunciazione, ovvero il momento in cui l’arcangelo Gabriele annuncia alla Beata Vergine Maria che concepirà Gesù.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


31 minuti fa, lorluke dice:

Da quel che ricordo, dovrebbe raffigurare l’Annunciazione, ovvero il momento in cui l’arcangelo Gabriele annuncia alla Beata Vergine Maria che concepirà Gesù.

 

Si è così 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


8 ore fa, Oppiano dice:

Che ne pensi di questo?

IMG_3584.jpeg

 

Curioso, non ci avevo fatto caso. Ho controllato il 1878 e non presenta questo piccolo disassamento. Sappiamo comunque che il 1879 è proprio un nuovo conio rispetto all’anno precedente, i cui rilievi sono meno marcati, in generale, e la testa del sovrano più grande. 

Link to comment
Share on other sites


11 ore fa, Scudo1901 dice:

Ciao ragazzacci 😁

da anni cercavo di sostituire la coppiola dei 5 lire di Umberto nelle due date di emissione, che erano in collezione in modesta conservazione, soprattutto il ‘78. E adesso in meno di 15 giorni per una concatenazione di eventi le ho beccate tutte e due. 😂. Quella che vi presento stasera è il millesimo comune, in una qualità che presenta rilievi intonsi e una ottima lucentezza di conio, priva però di particolare patinatura. La sorella più grande di un anno invece, quella veramente in FDC, quella rara, presenta una straordinaria, incredibile colorazione tenue con riflessi rosso azzurri. Ma questa ve la faccio vedere dopo Il ponte dell’Immacolata che per noi milanesi inizia giovedì con Sant’Ambrogio. Esistono obiettivamente esemplari migliori di questo ‘79, ma se vi dico a quanto sono riuscito a prenderla non ci credete 😳😉

Buona serata a tutti

 

a885e451-5faa-4342-a339-cfde35a22a2d.jpeg

10c45581-dbe4-435b-8303-38d4a4c0884b.jpeg

 

Ottimo pezzo....ma (mio parere da queste foto) non va oltre SPL+

Link to comment
Share on other sites


2 ore fa, didrachm dice:

Ottimo pezzo....ma (mio parere da queste foto) non va oltre SPL+

 

Grazie. Ha cartellino SPL+/qFDC.

Pagata 280 euro

Ciao

Link to comment
Share on other sites


19 minuti fa, didrachm dice:

Il suo prezzo è questo...si fa il salto in alto coi FDC sopra i 1500

 

se lo dici te ci crediamo tutti ;) 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Buonasera a tutti,

bella moneta, gli scudi di Umberto hanno sempre un fascino particolare.

16 ore fa, Oppiano dice:

All’interno del nodo tra i due rami ci dovrebbe essere una raffigurazione, ricordate a cosa si riferisce? Salvo sempre che trattasi di una raffigurazione. 

@lorluke ha assolutamente ragione: è il pendente dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata, il massimo ordine di casa Savoia, il collare dell'Ordine infatti viene raffigurato ai lati dello stemma. Rappresenta l'arcangelo benedicente dinanzi alla Vergine inginocchiata.

  • Like 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Ci dovrebbe essere sempre una differenza tra dx e sx

 

IMG_3598.jpeg

IMG_3597.jpeg

Link to comment
Share on other sites


Supporter
5 ore fa, Regium dice:

Buonasera a tutti,

bella moneta, gli scudi di Umberto hanno sempre un fascino particolare.

@lorluke ha assolutamente ragione: è il pendente dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata, il massimo ordine di casa Savoia, il collare dell'Ordine infatti viene raffigurato ai lati dello stemma. Rappresenta l'arcangelo benedicente dinanzi alla Vergine inginocchiata.

 

Dovrebbe essere questo

IMG_3601.jpeg

Link to comment
Share on other sites


Supporter

La curiosità quindi sta nel come è appeso/agganciato il Collare dell’Annunziata allo Stemma Sabaudo. Esiste una diversità tra la parte dx e quella di sx per chi guarda. Diversità voluta.

IMG_3602.jpeg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


9 ore fa, Oppiano dice:

Dovrebbe essere questo

IMG_3601.jpeg

 

Esatto, è proprio quello, con la scena contornata dai famosi nodi d’amore sabaudi e da rose. Queste rose dovrebbero rinviare a uno dei simboli della Madonna o forse alla rosa d’oro della Cristianità (un’importante onorificenza pontificia) concessa da Papa Urbano V ad Amedeo VI di Savoia. Qui mi spingo a una supposizione: forse queste rose sono all’origine delle rosette che si trovano sul contorno di tante monete sabaude? Effettivamente le rosette sono alternate ai nodi d’amore e al motto FERT. Entrambi questi elementi sono presenti nel collare dell’Annunziata (compreso il motto FERT che a volte si trova in alcuni collari dell’Ordine). 

 

9 ore fa, Oppiano dice:

La curiosità quindi sta nel come è appeso/agganciato il Collare dell’Annunziata allo Stemma Sabaudo. Esiste una diversità tra la parte dx e quella di sx per chi guarda. Diversità voluta.

IMG_3602.jpeg

 

Forse è stato fatto per dare maggiore tridimensionalità all’immagine?

Saluti

Regium

Edited by Regium
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


  • 3 weeks later...

Buonasera.

Leggo ora questa interessante discussione.

La diversità tra la destra e la sinistra potrebbe essere un segno distintivo, creato volutamente forse per mettere in difficoltà i falsari. Sarebbe interessante verificare se detta circostanza ricorre su tutte le monete da 5 lire del 1879.

Un saluto e a presto.

Link to comment
Share on other sites


  • 4 weeks later...
Il 5/12/2023 alle 22:16, Scudo1901 dice:

da anni cercavo di sostituire la coppiola dei 5 lire di Umberto nelle due date di emissione

Ciao @Scudo1901,

non hai più pubblicato il millesimo 1878. Sono curioso di vedere se è il primo od il secondo conio (secondo me, da un collezionista di Scudi come te, mi aspetterei che tu avessi entrambi i conii). Detto questo, dopo la "Briciola" apparsa sul Gazzettino #8 del luglio 2021, non possiamo più parlare di "coppiola" per gli Scudi umbertini, ma di un vero e proprio "trio". Qui sotto ti allego l'accenno che ne fa l'Attardi nel suo "Prove-Varianti-Errori-Falsi nelle monete dei Savoia" Vol.I Ed. Tevere Editore maggio 2008. In realtà, come è indicato nella "Briciola", esistono monete di entrambi i conii (quindi il primo conio non fu prodotto solo come moneta di presentazione...) che hanno circolato in egual misura (vedere anche siti di vendita):

IMG_20200910_0001.thumb.jpg.0cdb2a7412a19569eb8f76353137a1e7.jpg

 

5 Lire 1878-79 crf.R.jpg.jpg

Edited by El Chupacabra
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


7 ore fa, El Chupacabra dice:

Ciao @Scudo1901,

non hai più pubblicato il millesimo 1878. Sono curioso di vedere se è il primo od il secondo conio (secondo me, da un collezionista di Scudi come te, mi aspetterei che tu avessi entrambi i conii). Detto questo, dopo la "Briciola" apparsa sul Gazzettino #8 del luglio 2021, non possiamo più parlare di "coppiola" per gli Scudi umbertini, ma di un vero e proprio "trio". Qui sotto ti allego l'accenno che ne fa l'Attardi nel suo "Prove-Varianti-Errori-Falsi nelle monete dei Savoia" Vol.I Ed. Tevere Editore maggio 2008. In realtà, come è indicato nella "Briciola", esistono monete di entrambi i conii (quindi il primo conio non fu prodotto solo come moneta di presentazione...) che hanno circolato in egual misura (vedere anche siti di vendita):

IMG_20200910_0001.thumb.jpg.0cdb2a7412a19569eb8f76353137a1e7.jpg

 

5 Lire 1878-79 crf.R.jpg.jpg

 

Grazie Marco @El Chupacabra, come al solito un approfondimento di grande interesse, che onestamente mi era ignoto. Pubblicherò a breve il 1878, ma intanto puoi già vederlo, si tratta del lotto 129 dell’asta NAC 142 del 17 novembre 2023. Secondo te a quale conio appartiene?
Grazie mille al solito 

Link to comment
Share on other sites


2 ore fa, Scudo1901 dice:

Secondo te a quale conio appartiene?

Ho guardato l'asta NAC 142: complimenti, moneta superlativamente al top! Come puoi vedere qui sotto - mi son permesso di riportare il R/ - il tuo esemplare appartiene al primo conio (ho messo in risalto il punto più evidente dove si distinguono i due conii). Puoi confrontarlo con l'esemplare del 1879 in tuo possesso che, invece, riporta il R/ uguale al secondo conio.

Nell'esemplare del 1878 che hai sostituito - sempre che tu l'abbia ancora - controlla di che conio si tratti...

image00129.thumb.jpg.ccb7495e7f52c3118a967b9e8bdda6d4.jpg

Edited by El Chupacabra
  • Like 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites


48 minuti fa, El Chupacabra dice:

Ho guardato l'asta NAC 142: complimenti, moneta superlativamente al top! Come puoi vedere qui sotto - mi son permesso di riportare il R/ - il tuo esemplare appartiene al primo conio (ho messo in risalto il punto più evidente dove si distinguono i due conii). Puoi confrontarlo con l'esemplare del 1879 in tuo possesso che, invece, riporta il R/ uguale al secondo conio.

Nell'esemplare del 1878 che hai sostituito - sempre che tu l'abbia ancora - controlla di che conio si tratti...

image00129.thumb.jpg.ccb7495e7f52c3118a967b9e8bdda6d4.jpg

 

Grazie Marco! Sarebbe quindi il M27 o il M27a dell’Attardi? 

Link to comment
Share on other sites


L'M27, ma tenendo conto che la catalogazione dell'Attardi è incompleta e che, quindi, non necessariamente siamo in presenza di una moneta di "presentazione". Gli M27 hanno circolato e in gran numero, compatibilmente con la limitata emissione di 100.000 esemplari tra I e II conio, probabilmente suddivisi equamente (o quasi) data la pari reperibilità.

Link to comment
Share on other sites


51 minuti fa, El Chupacabra dice:

L'M27, ma tenendo conto che la catalogazione dell'Attardi è incompleta e che, quindi, non necessariamente siamo in presenza di una moneta di "presentazione". Gli M27 hanno circolato e in gran numero, compatibilmente con la limitata emissione di 100.000 esemplari tra I e II conio, probabilmente suddivisi equamente (o quasi) data la pari reperibilità.

 

Ah OK, quindi l'attribuzione di rarità di un grado superiore dell'Attardi per il I conio non è corretta? Grazie ancora 

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.