Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
numes

British style of live :)

Risposte migliori

numes

lo posto perchè mi ha colpito l'efficenza e la serena sinergia tra privato e pubblico...è una pagina del sito governativo dedicato ai ritrovamenti archeologici, molti dei quali sono ad opera di privati con il famigerato metal detector.

Darci un' occhiata mi sembra moltoi istruttivo.

C'è qualcosa d'analogo per l'Italia?

http://www.culture.gov.uk/NR/rdonlyres/CCE...p_199899Pt4.pdf

mi pare ammirevole - non vorrei però riaccendere la polemica - che in un paese la cultura della legalità passi attraverso una ..."legalizzazione" :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Il fatto che siano le stesse autorità culturali a valutare i ritrovamenti effettuati con il MD è molto "edificante", per così dire, però mi suscita dei dubbi: visto che il probabile ammontare dei ritrovamenti italiani sarà molto superiore a quello inglese, e considerata la cronica carenza di risorse, una legislazione del genere rischierebbe di affondare definitivamente il lavoro delle soprintendenze, che già faticano a portare avanti la catalogazione dei beni culturali in loro possesso...

P. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

LUCIO
lo posto perchè mi ha colpito l'efficenza e la serena sinergia tra privato e pubblico...è una pagina del sito governativo dedicato ai ritrovamenti archeologici, molti dei quali sono ad opera di privati con il famigerato metal detector.

Darci un' occhiata mi sembra molto istruttivo.

C'è qualcosa d'analogo per l'Italia?

240258[/snapback]

Se la domanda è nel senso della esistenza on-line di elenchi di singoli oggetti ritrovati e denunciati alle Autorità Italiane direi proprio di no, anche se per contesti un po' più ampi del singolo oggetto qualcosa di concreto si sta muovendo (per esempio il progetto "Fasti On-Line").

Se invece il senso della domanda era rivolto alla collaborazione fra Stato e Privati nel recupero di beni archeologici, allora direi proprio di sì, essa c'è in Italia anzi è molto forte (associazioni di volontariato, istituzioni culturali private, singoli Cittadini, imprenditori immobiliari etc. etc.), ma tenendo conto che in Italia la "ricerca" di oggetti di antichità è riservata esclusivamente al Ministero (tutti gli altri soggetti possono solo trovare accidentalmente). In Inghilterra credo comunque che il principio giuridico ora sia diventato abbastanza simile al nostro, anche se credo sia rimasta una distinzione fra beni smarriti/abbandonati e beni a suo tempo occultati intenzionalmente (mi pare).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bizerba62

"Il fatto che siano le stesse autorità culturali a valutare i ritrovamenti effettuati con il MD è molto "edificante", per così dire, però mi suscita dei dubbi"

E' vero; però mi chiedo: saranno in grado "le autorita culturali" di effettuare la valutazione dei ritrovamenti? B)

M.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

LUCIO
Il fatto che siano le stesse autorità culturali a valutare i ritrovamenti effettuati

. . .

rischierebbe di affondare definitivamente il lavoro delle soprintendenze, che già faticano a portare avanti la catalogazione dei beni culturali in loro possesso...

240346[/snapback]

In effetti già ora le pratiche per la corresponsione dei "premi" in Italia procedono lentamente NON per limitatezza di disponibilità finanziarie, ma per assoluta, drammatica, indicibile, inimmaginabile insufficienza del personale che dovrebbe occuparsene (ho sentito dire di qualche pratica in sospeso da anni in attesa di accertamenti catastali o notarili ed in mancanza in organico di personale tecnico in grado di occuparsene).

Purtroppo molti Uffici considerano questa incombenza meno urgente delle azioni di tutela -ma non sempre è così- invece essa se ben gestita sarebbe uno strumento prezioso di sensibilizzazione e di raccolta di consenso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

SporaN27

ragazzi..qui in calabria molti ritrovamenti effettuati tramite scavi della sovrintendenza vengono sotterrati nuovamente per mancanza di fondi!

vergognoso!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numes
Purtroppo molti Uffici considerano questa incombenza meno urgente delle azioni di tutela -ma non sempre è così- invece essa se ben gestita sarebbe uno strumento prezioso di sensibilizzazione e di raccolta di consenso.

240407[/snapback]

esatto...e magari con una "legalizzazione" avveduta dell'uso del metal detector e una legge meno punitiva dell'attuale per il collezionismo numismatico e non...

Il problema sta proprio nell'inneficenza del nostro sistema di tutela dei beni culturali :(

Non potendola gestire la "tutela" diventa "proibizione" con la conseguente mancanza di una cultura diffusa di legalità....possibile - secondo me - quando la legge si articola sulla complessità delle istanze presenti nella società e presuppone i comportamenti individuali come virtuosi lasciando crescere le persone e i gruppi in un clima di responsabile libertà.

Ovviamente una "legge" deve poi diventare nella pratica "buona gestione" ... personale, strutture, fondi, formazione ... <_<

ma forse abbiamo quello che ci meritiamo...la nostra cultura giuridica - anche se possiamo dirci la "culla del diritto" - non certo è quella anglosassone.

...e anche lamentarsi è un nostro difetto...quindi la smetto :P

Ciao! :)

M.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

LUCIO
ragazzi..qui in calabria molti ritrovamenti  effettuati tramite scavi della sovrintendenza vengono sotterrati nuovamente per mancanza di fondi!

vergognoso!!

240423[/snapback]

Avevamo in un'altra occasione toccato l'argomento e mi pare proprio che ci avessimo litigato <_< .

Personalmente continuo ad essere convinto che -a parte la motivazione meschina e stracciona della mancanza di fondi :rolleyes: - il reinterro di parte dei ritrovamenti archeologici sia una strategia molto ragionevole. Dopo una opportuna documentazione naturalmente B) e con la possibilità di recuperarli un domani a colpo sicuro :P .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×