Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
aquilasabauda

Marenghi

Risposte migliori

aquilasabauda
Allora spiegatemi una cosa...
Negli ambienti della finanza si parla dei famosi conflitti di interessi tra società di rating (che emettono un giudizio sulle società quotate) e la società oggetto del rating (che paga la prima per farsi dare un "giudizio di merito"). (Vedi il caso Parmalat)
Ebbene secondo voi questa fattispecie non è applicabile esattamente ad un perito (che lascia un giudizio sulla conservazione di una moneta) e il suo cliente (che lo paga per fare ciò)?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

joker79
Poi succedono i casini (vedi Parmalat)... :angry:
Personalmente io chiedo al perito una valutazione reale della moneta, se no perchè spendo soldi con lui?
Tanto per tenerla in casa non mi interessa se è BB, BB+ o qBB, io me la valuto BB e sono a posto, ma forse io non ragiono da venditore....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aquilasabauda
[quote name='joker79' date='06 marzo 2005, 01:27']Poi succedono i casini (vedi Parmalat)... :angry:
Personalmente io chiedo al perito una valutazione reale della moneta, se no perchè spendo soldi con lui?
Tanto per tenerla in casa non mi interessa se è BB, BB+ o qBB, io me la valuto BB e sono a posto, ma forse io non ragiono da venditore....
[right][post="19325"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Se vuoi vendere una moneta, però, ti sarà più facile farlo se è periziata... B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

joker79
Per quello che dico di non avere la mentalità del venditore: mai più mi verrebbe in mente di vendere una mia moneta :)
Le monete che ho fatto periziare era solo per uno scrupolo sulla loro autenticità, visto il loro valore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aquilasabauda
[quote name='joker79' date='06 marzo 2005, 19:57']Per quello che dico di non avere la mentalità del venditore: mai più mi verrebbe in mente di vendere una mia moneta :)
Le monete che ho fatto periziare era solo per uno scrupolo sulla loro autenticità, visto il loro valore.
[right][post="19455"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]


Come vedi... lo scrupolo costa!!! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

joker79
In percentuale costa poco :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aquilasabauda
[quote name='joker79' date='06 marzo 2005, 22:39']In percentuale costa poco :D
[right][post="19511"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Dipende dalla moneta.
Se vuoi toglierti lo scrupolo (che costa 15-20 euro) su una moneta che vale poco allora in percentuale è tanto. Al contrario per una moneta che vale tanto e che magari è falsificata molto... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

joker79
Esattamente il mio caso, ma più che falso temevo un riconio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aquilasabauda
[quote name='joker79' date='06 marzo 2005, 23:49']Esattamente il mio caso, ma più che falso temevo un riconio.
[right][post="19518"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Che poi è la stessa cosa... (?)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

joker79
No, un riconio è coniato dalla zecca, un falso è coniato da chicchesia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aquilasabauda
[quote name='joker79' date='07 marzo 2005, 23:02']No, un riconio è coniato dalla zecca, un falso è coniato da chicchesia
[right][post="19708"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Grazie per il chiarimento :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

joker79
Di niente, tanto per farti un esempio, il 20 Franchi svizzeri 1935 LB è stato riconiato dalla Swiss Mint nel '45, '46, '47 e la sigla LB li differenzia da quelli "giusti" del 1935. Di solito i riconi hanno qualcosa di diverso dagli originale: sigle, simboli, date o incisioni al taglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aquilasabauda
Quindi i marenghi di Umberto primo riconiati da VEIII dopo la prima guerra sono considerati riconi??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter
Questa non la sapevo! Ci puoi dare maggiori informazioni?

M.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00
Ammetto di non essere a conoscenza pure io
Mi unisco alla richiesta di Incuso
ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil
Caspita, due super-esperti non sapevano dei riconi (il termine è esatto) dei marenghi di Umberto I :o :P .

Confesso che io l'ho saputo per caso, da un amico a cui avevo chiesto perchè c'erano in giro "tonnellate" di marenghi del 1882, spiegazione: riconiati attorno al 1915 :o
Di più non sapeva nemmeno lui, e nemmeno se c'e modo per distinguerli dagli originali o se siano stai riconiati anche con coni di altri anni.

La parola ad aquilasabauda... ;)

Ciao, RCAMIL B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00
Confermo la notizia riportata da Aquilasabauda e Rcamil e chiedo umilmente venia :D
Bastava leggere la nota del Gigante a riguardo della data 1882 (cosa che io non ho mai fatto :( )

Riporto integralmente la frase : [color="blue"]" 1882. Le monete di questo tipo con questa data sono state coniate almeno per vent' anni , quindi anche sotto Vittorio Emanuele III.
Esse presentano delle varianti che riguardano la data, infatti la cifra 2 finale della data puo' risultare piu' o meno distanziata dalla cifra 8 che la precede."[/color]


ciao Modificato da piergi00

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00
Ripensandoci la tiratura di 6.970.007 marenghi (anno 1882) rispetto a quelle degli altri anni doveva gia' suonare strana <_<


ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar
[color="blue"]A proposito della data del 1882 con il 2 distanziata,c'era un tizio che la vendeva come rara variante.[/color] :D
Ciao
F.

[color="blue"]PS: Il motivo forse mi è venuto in mente,siccome le monete d'oro di borsa non devono superare,se non sbaglio,il 70% del valore dell'oro per questo alcuni Stati hanno riconiato certe monete. Ducati,Franchi Belga,Dollaro ecc.[/color]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

joker79
Confermo che il marengo 1882 è stato riconiato per pagare la guerra, tuttavia c'è da dire che in questo caso il riconio non è distinguibile da quelli dell'82.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

iridium
Mi sfugge il motivo di perchè riconiare una moneta e non farne direttamente una nuova?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
[quote name='iridium' date='09 marzo 2005, 21:49']Mi sfugge il motivo di perchè riconiare una moneta e non farne direttamente una nuova?
[right][post="20139"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Non so se sia questo caso, ma normalmente lo si faceva per risparmiare, riciclando un conio vecchio si faceva senza approntarne uno nuovo ... leggendo i vari cataloghi si vede come un sacco di monete siano state coniate in periodi diversi, proprio per motivi similari.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

iridium
Si, normalmente andava così, quello che mi chiedevo era perchè, considerando che Vittorio Emanuele III aveva GIA' coniato monete d'oro, non abbia utilizzato almeno tali conii già disponibili...
Un paio di milioni di aratrici 1912 non sarebbero state male..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest gbudo
Una volta andai da Provviser per cederli dei marenghi.Mi disse che erano tutti falsi.Sono andato da un altro lo stesso giorno e me li ha presi tutti e pagato in contanti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aquilasabauda
Salve a tutti, scusate il ritardo della mia risposta ma sono stato occupato.
Devo dire comunque che siete stati bravi. ;)
I marenghi di Umberto I sono stati coniati da VEIII per pagare i debiti di guerra alla Germania vincitrice del conflitto. E' per questo che esistono i marenghi del 1882 in Fondo Specchio.
Il perchè può essere ricondotto ad una politica monetaria che puntava a far rimanere stabile la parità oro/lira.
Ulteriori spiegazioni a domani (spero).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×