Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
eg1979

SI
19 mm

39 risposte in questa discussione

forse è siciliana

sto cercando di capirci qualcosa con le greche. mi dareste una mano?

di che si tratta?

post-248-1186689287_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

quindi è Romana?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma potrebbe anche essere di AKRAI

post-6363-1186692897_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ma potrebbe anche essere di AKRAI

252204[/snapback]

sul link segnalato da meja si dice che questa moneta è erroneamente attribuita ad Akrai, se non ho capito male

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quella del link, si, potrebbe non essere di Akrai, dato che quella che ho postato io è molto più somigliante alla tua ed è di Akrai sicuramente. Tuttavia, senza il diametro e il peso, non è così facile capirci, dato che il tondello è particolarmente consumato. L'hai presa su ebay e il venditore, ovviamente, non l'ha classificata in nessun modo, vero?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Quella del link, si, potrebbe non essere di Akrai, dato che quella che ho postato io è molto più somigliante alla tua ed è di Akrai sicuramente. Tuttavia, senza il diametro e il peso, non è così facile capirci, dato che il tondello è particolarmente consumato. L'hai presa su ebay e il venditore, ovviamente, non l'ha classificata in nessun modo, vero?

252208[/snapback]

vero

cmq proverò a darti qualche dato con un'attenta osservazione

tu diresti più Akrai che Siracusa?

Ma che differenze ci sono tra le due?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

http://www.akrai.it/

ecco un pò di notizie su Akrai colonia siracusana

Meja

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti ho dato una risposta attendibile. A volte, non è possibile essere precisi anche con parametri più certi. Dare una sicura classificazione a causa della scarsa leggibilità del tondello non sempre è compito facile. Tuttavia, se non avrai una certezza assoluta sull'attribuzione, vale sempre la pena di conservare la moneta con attenzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

credo sia di Akrai, perchè la legenda inizia sicuramente con AK prima dell'oggetto che tiene in mano la figura in piedi, come quella nella foto che mi hai postato tu. è indicativo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

credo sia di Akrai, perchè la legenda inizia sicuramente con AK prima dell'oggetto che tiene in mano la figura in piedi, come quella nella foto che mi hai postato tu. è indicativo?

252233[/snapback]

Il Campana riporta che sono noti esemplari siracusani (di cui la moneta di Akrai ne ha copiato i tipi) nei quali si leggono solo le lettere AK a sinistra e IΩN a destra, essendo le altre raschiate col bulino per essere vendute come monete di Akrai, più rare. Queste ultime sono caratterizzate dall'avere uno stile più grossolano e dall'avere le lettere AK° (in allegato il monogramma più preciso) che iniziano più al centro, nel campo sinistro, rispetto alle monete siracusane.

L'esemplare postato da Ghira5 è proprio quello riportato nel Corpus del Campana.

post-4217-1186729928_thumb.jpg

Modificato da legionario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

credo sia di Akrai, perchè la legenda inizia sicuramente con AK prima dell'oggetto che tiene in mano la figura in piedi, come quella nella foto che mi hai postato tu. è indicativo?

252233[/snapback]

Il Campana riporta che sono noti esemplari siracusani (di cui la moneta di Akrai ne ha copiato i tipi) nei quali si leggono solo le lettere AK a sinistra e IΩN a destra, essendo le altre raschiate col bulino per essere vendute come monete di Akrai, più rare. Queste ultime sono caratterizzate dall'avere uno stile più grossolano e dall'avere le lettere AK° (in allegato il monogramma più preciso) che iniziano più al centro, nel campo sinistro, rispetto alle monete siracusane.

L'esemplare postato da Ghira5 è proprio quello riportato nel Corpus del Campana.

252239[/snapback]

secondo te la mia è Akrai o Siracusa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco, ancora. come è una siracusana sotto il dominio romano, che poi sarebbe una conferma di quella postata da meja. Non sono molte le analogie con quella di Akrai, che ho tratto proprio dalla monografia dall'ottimo A. Campana. Oltre alla somiglianza, c'è da notare la posizione dell'etnico al rovescio, che in qualche modo dà da pensare che sia simile a quello descritto nella monograsia.

post-6363-1186734301_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao

concordo con Ghira, la tua anche a me pare Akrai, è un imitazione di moneta siracusana , e questo mi ha tratto in inganno :( , ma l'etnico e le differenze che di primo impatto non avevo notato , portano quasi certamente ad akrai.

Meja

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Misurata per benino:

d = 15 mm

P = 6 g

Che ne dite?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eg1979 l´utente ghira5 ti ha dato la risposta esatta infatti la moneta da te postata non é di Siracusa, ma bensí si tratta di una emissione di Akrai poiché se il diritto sembra quasi uguale, e il tovescio che parla chiaro infatti tutte e due le monete portano la scritta al rovescio della zecca, SYPAK OSION per Siracusa AKRA ION per Akrai la differenza in´oltre sta che nella moneta di Akrai la divinitá non porta la fiaccola nella mano sinistra, ma se avvolte non si individuano questi due particolari potrebbe trarre in inganno nel darle una definizione, tutte e due le monete sono state coniate dopo il 241 av. Chr e perció si tratta di emissioni GrecoRomane, una piccola differenza inoltre sta nella raritá data alla moneta di Akrai mentre quella di Siracusa é comune

mi auguro esserti stato d´aiuto

REDSCHORK

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

posso farti due domande? Per Grecoromane cosa si intende precisamente?

e quanto è rara?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sbaglio o la sconfitta di Siracusa con Roma è del 211?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Siracusa venne sottomessa nel 212 a.C.

Anche Akrai nello stesso anno perse la sua libertà e divenne Civitas Censoria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per Grecoromana intendo il periodo che Roma giá la faceva da padrona in Sicilia,visto che molte cittá sono state vinte, e quindi tutte quelle cittá che riconoscevano Roma come civitas supremas, hanno ottenuto , da Roma stessa il consenso di continuare le loro attivitá, ma con chiaro riferimento di sottomissione, qusta sorte tocco sia a Siracusa, che ad Akrai, a riguardo la raritá la moneta di Akrai é rara 1 quindi R, e se si trova in un o stato di BB+ potrebbe essere pagata da alcuni stimatori anche fino a 300 euro se per caso si trova un pezzo che si avvicina allo SPL allora la somma potrebbe anche toccare i 500 euro, per quanto riguarda altre nozioni, il commento apportato da Legionario é stato molto chiaro ed esplicito

REDSCHORK

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...quindi questa è proprio una moneta interessante!

sono fiero della mia moneta di Akrai!

Grazie, ragazzi, quante cose ho imparato con questa discussione!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la moneta in questione mi affascina moltissimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Siracusa venne sottomessa nel 212 a.C.

Anche Akrai nello stesso anno perse la sua libertà e divenne Civitas Censoria.

252543[/snapback]

cos'era una civitas censoria?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cos'era una civitas censoria?

253129[/snapback]

Il trattamento riservato alle singole città sottomesse dai Romani dipendeva dal comportamento che esse avevano tenuto durante la guerra: quelle che si erano arrese spontaneamente venivano chiamate città decumane (civitas decumanae), città sottoposte al tributo annuo della decima in natura (in prodotti agricoli), ma libere e direttamente responsabili della loro amministrazione; quelle invece che avevano opposto resistenza fino alla fine venivano chiamate città censorie (civitas censoriae), cioè di proprietà del popolo romano: la terra veniva confiscata e resa ager publicus e per la quale occorreva pagare un affitto, oltre alla decima.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La tua moneta è una litra di Akrai. AE (11,06-6,50 g.).

Diritto: Testa di Demetra a destra, con lunghi capelli e coronata di spighe; bordo di puntini.

Rovescio: Demetra stante a sinistra, vestita di chitone e himation, tiene nella destra sollevata una torcia accesa e nella sinistra accostata all'anca un lungo scettro; a sinistra AΚΑ e a sinistra ΙΩΝ; bordo di puntini.

Bibliografia: Calciati III, 37, 1; Minì 1; Campana 1

Della zecca di Akrai si conosce una sola moneta di bronzo, battuta presumibilmente poco dopo la fine della II guerra punica. Come la maggior parte delle monete del periodo romano i nominali presentano una stretta connessione con il culto religioso. In questo caso, il culto di Kore - Demetra era assai diffuso nell'antica Akrai, centro soprattutto agricolo. I nominali di questa zecca sono copiati da una moneta coeva di Syracusa, Calciati II pag. 429, n. 231; Minì n. 482.

Giacomo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?