Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
eg1979

Piccola testa barbuta

moneta intrigante...

azzardo che potrebbe addirittura sembrare romana provinciale, perchè la testa al dritto ha qualcosina di Commodo o di Marco Aurelio, ma forse è una fesseria!

Al dritto una testolina barbuta e riccia

Al rovescio una figura maschile in piedi

...boh! :P

post-248-1191454012_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rovescio

siamo sui 16 mm

post-248-1191454080_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

davanti al volto ci sono dei segni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aggiungo che l'uomo sul rovescio tiene qlcs in mano con la dx

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nessuno ha una seppur minima idea?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dal forum internazionale si dicono sicuri hce al dritto ci sono DUE teste!

che ne dite?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

o qualcosa del genere...

mi sa che siamo in ambito di Reggio...

Dioscuri sul dritto

post-248-1191834818_thumb.jpg

post-248-1191834828_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Foto migliori...

dritto

brut1td9.th.jpg

rovescio

brut2ps7.th.jpg

Modificato da eg1979

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uno zoom della destra del rovescio... a me pare di vedere l'inizio della legenda di reggio

post-248-1191845847_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

che ne dite?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La tua moneta è SNG ANS 778

Rhegion (Bruttium)

D/ teste accollate dei Dioscuri a destra

R/ Esculapio in piedi a sinistra con ramo, uccello e scettro; IIII davanti

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sai che sono proprio contentissimo di questa monetina? :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ho notato ora questa discussione su di una richiesta di identificazione di una monetina, e pertanto per tale motivo intervengo con ritardo rispetto a quando è stata iniziata la discussione a proposito...

La classificazione della piccola moneta è quasi corretta, ma debbo dire che non è corretta al 100%...

mi spiego:

Si tratta di una non molto rara serie di Rhegion che fa parte di una serie simile e più ampia nella quale sono presenti i seguenti tipi monetali, senza dubbio non abbiamo testine barbute (ora sarà un effetto delle incrostazioni se pensiamo che vi siano testine barbute, leggete però con attenzione quanto scrivo appresso):

1-teste dei dioscuri che indossano dei copricapo laureati(pilei)/Apollo stante (cioè in piedi e fermo) con ramo (probabilmente di alloro?) nella destra (quindi non Asclepio, e l'indicazione che riporta la Sylloge della società americana di numismatica è dunque secondo me errata..!)

2-teste dei dioscuri/ rov.: Demetra stante con ramo di cereali nella destra;

3-teste dei dioscuri/rov.: Mercurio stante con caduceo e clamide nella sinistra e ramo nella destra; e a tale tipologia mi sembra appartenga la nostra moneta in questione, inoltre ad essa la assegnerei per la dimensione sottile, minuta delle testine dei dioscuri;

4-teste di Asclepio (e solo in questa tipologia siamo in presenza dell'unica testa barbuta della serie) e Igeia /rov.: Artemide stante con cane; (e qui al rovescio non v'è Artemide e perciò è dascludere assolutamente la descrizione testina barbuta)

le serie si contraddistinguono per la presenza dei segni di valore (quattro astine) e per altri simboli accessori in esse presenti: stelle; due lance; ramo di palma, lancia ecc... per le teste affiancate (o accollate)

e cornucopia, uccello, tripode ecc... per il rovescio.

Al rovescio di tali monete è sempre riportato l'etnico ΡΗΓΙΝΩΝ, che nell'esemplare in questione mi pare però illeggibile.

Nel nostro caso si potrebbe trattare di un tetronce (o anche di un tetracalco) di Rhegion, appartenente alla serie nella quale si trovano al diritto le teste accollate dei dioscuri e al rovescio si vede:

o Apollo (che sempre ha il braccio sinistro alzato in alto in quanto regge un'asta o un lungo bastone)

o Mercurio che invece ha il braccio sinistro (a destra per noi che guardiamo la moneta) sempre abbassato e col quale regge la clamide ed il caduceo.

La foto non è molto chiara e viste le condizioni della moneta essa non è nettamente leggibile, sembrerebbe che il braccio sinistro sia abbassato all'altezza del fianco ed allora il personaggio è Mercurio (SNG ANS 768-775), ma se ciò è solo una mia impressione ed il braccio è invece sollevato in alto (ma non pi pare) allora si tratterebbe di Apollo (SNG ANS 776-785).

Pubblicato esiste un dettagliato studio su tali serie a cura di Susanna Silberstein (in Annali IIN n.49-2002 pagg. 35-104 più tavole),

in esso chi volesse approfondire può trovare presi in esame due cospicui tesoretti costituiti in prevalenza da tali serie, i tesoretti contenenti uno ben 732 monete e detto cmunemente tesoretto di Mezzacapo e l'altro contenente 55 monete (cioè quelle rimaste ora, in quanto appena trovate ve ne erano di più, ma alcune sono state date come quota parte allo scopritore) e che è detto di Motta S. Giovanni (nomi dai luoghi del ritrovamento); nello studio della Silberstein molti particolari sono stati messi in luce criticamente (quali simboli, contromarche, riconiazioni, dimensioni delle testine affiancate ecc...). Ovviamente lo studio non è definitivo ma rappresenta solo uno spunto per gli studiosi di tale affascinante monetazione sulla quale lavoro da anni.

Su tali serie vi è, come potete immaginare, tantissimo da dire, per ora mi fermo qua, ma se ci saranno nuovi interventi ci ritornerò con piacere sopra.

;) siculogreco

Modificato da siculogreco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie del prezioso intervento. a me il braccio sembra verso il basso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...prego

su tali deliziose monetine non mi faccio certo pregare ad intervenire...

se il braccio sinistro (che ripeto è alla nostra destra guardando la moneta) è in basso all'altezza del fianco allora il personaggio raffigurato è senza alcun dubbio Mercurio. Per la sylloge americana è catalogato ai numeri di catalogo: (SNG ANS 768-775).

Ciao

;) siculogreco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie ciao :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?