Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
rcamil

Sondaggio: 5 baiocchi 1851

Secondo voi quale conservazione per questa moneta ??  

23 voti

  1. 1. Secondo voi quale conservazione per questa moneta ??

    • MB
      0
    • MB/BB
      1
    • BB
      5
    • BB+
      5
    • BB/SPL
      1
    • qSPL
      5
    • SPL
      1
    • SPL/FDC
      0
    • qFDC
      1
    • FDC
      0


Risposte migliori

rcamil
Ciao a tutti, vorrei chiedervi quale secondo voi la conservazione di questa moneta, un 5 baiocchi in rame di papa Pio IX per Roma.

Essendo [b]periziata[/b], in seguito vedremo se siamo andati vicino all'[i]occhio clinico[/i] del perito :rolleyes:.

Un saluto, RCAMIL B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar
[color="blue"]Anch'io! :P
Però non capisco la foto,non sembra fatta da te e nel caso......perchè di "sguincio",così sembra o è la scritta della leggenda ed il bordo usurata o peggio ex appiccagnolo?!?! :blink:
Vedremo alla fine!? :rolleyes:
By
F.[/color]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

GiulioCesare
Ciao Rcamil, ho appena dato la mia valutazione sullo stato di conservazione. Ti auguro una Buona Pasquetta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rickkk
Ciao,
ho votato anche io. Le foto però non rendono secondo me... prendono troppo di taglio la moneta e sembra che il contorno sia tutto ondulato.

Comunque notevole!! Complimenti!!!!
Ciao
R

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00
Espresso il mio voto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

iridium
La foto di taglio non aiuta... :(
Comunque ho espresso il mio voto con occhio clinico (e cinico! :P )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto
A giudicare dai voti forse sono stato un po' stretto. (non il più severo, comunque.)
Sono curioso di sapere cosa dice la perizia.

Ciao,
[b]Alberto[/b]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil
Domani svelerò tutto ;) , intanto votate numerosi !!! :)

Ciao, RCAMIL B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

frankoppc
anche io ho espresso il mio voto, che credo si avvicini molto al giudizio della perizia (domani vediamo :) )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Satrius
ho votato anche io :D
speriamo di aver interpretato la perizia :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil
Ciao a tutti, vi svelo la soluzione al mistero della [i]"presunta"[/i] conservazione di questa moneta:

[url="http://www.iuploads.com"][img]http://www.iuploads.com/uploads/a765140ab4.jpg[/img][/url]

AU sta per ALMOST UNCIRCULATED, ossia quasi fior di conio :o , anche se 50 è il grado più basso.

Premettendo che la moneta non è mia, ma l'ho trovata in vendita su Ebay USA, lo scopo del sondaggio era proprio verificare se solo a me pareva una perizia alquanto generosa (sperando che non sia lo standard delle osannate perizie MADE IN USA :rolleyes: ) oppure poteva essere opinione comune.

Può anche essere colpa delle foto ma colpi, righe e usura si notano e va anche aggiunto che si tratta di una moneta abbastanza comune (quasi 8 milioni di pezzi) ed il fatto di periziarla di per se non credo valga la candela :( .

Se a qualcuno interessa :D :

[url="http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=3967385097"]http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewIt...item=3967385097[/url]

Ciao, RCAMIL ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00
[color="blue"]Tutto il mondo e' paese[/color]
Anche i periti americani possono prendere cantonate come i nostri
La sigillatura made in USA pare piu' professionale a prima vista con tanto di etichetta con codice a barre a prova di falsario ma secondo me e' una mera illusione. <_<


ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar
[color="blue"]Io amo l'America e il "sogno americano" però sò che sono molto faciloni è quasi tutto in forma privata.Cioè basta pagare per entrare a far parte di qualche club.
Non ho esperienza di periti numismatici ma ho fatto molto esperienza in club canini.
Se vediamo i pedigri Italiani hanno fino a 4 generazioni,gli americani ,esagerati,arrivano anche a 1000 (basta pagare) e questo sarebbe bello se fosse possibile, e no una favola, ritornare indietro di 1000 ma anche di 200 generazioni è difficile,già è difficile con le persone figuriamoci con gli animali.Infatti in Europa l'unico che ha volore di quelli Americani è il Kennel Club tutti gli altri non contona nulla.
Poi da quanto sò ci sono più associazioni quindi ci sarà una sicuramente seria e altre che avranno quasi gli stessi certificati ma non la stessa serietà.
Questa non è un quasi UNC ma neanche un XF.
Comunque il loro modo di mettere le monete è molto bello e pratico,meglio del nostro!
Ciao
F.[/color]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil
Sono debitore, a chi si è giustamente lamentato delle foto U.S.A., di qualche immagine decente, allego allora un 5 baiocchi di Bologna (stavolta è la mia :D ), la versione [i]light[/i], 41 mm di diametro per [i]"soli"[/i] 36 grammi di peso, invece dei 38 grammi di Roma :o, ottima in ogni caso per bucare le tasche :).

E pensare che in contemporanea si coniava il 5 baiocchi in argento, miseri 1,34 grammi :( .

Per la cronaca l'avevo classificata [b]BB-SPL[/b], dato che il post è ancora aperto voi che ne pensate :rolleyes: ??

Un saluto, RCAMIL ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter
[quote name='rcamil' date='30 marzo 2005, 19:13']Sono debitore, a chi si è giustamente lamentato delle foto U.S.A., di qualche immagine decente, allego allora un 5 baiocchi di Bologna (stavolta è la mia  :D ), la versione [i]light[/i], 41 mm di diametro per [i]"soli"[/i] 36 grammi di peso, invece dei 38 grammi di Roma  :o, ottima in ogni caso per bucare le tasche  :).[/quote]

Ah! allora non era solo la mia a non corripsondere come peso e diametro! Gran bel monetone comunque.

M.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil
E poi c'è anche la versione superpesante del 1849-1850: [b]42 grammi [/b]:o :P !!

Ciao, RCAMIL B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar
[color="blue"]Io neo ho uno per Bologna 1852 da g.39,1 e mm.40,8[/color]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rickkk
[quote name='piergi00' date='30 marzo 2005, 18:20'][color="blue"]Tutto il mondo e' paese[/color]
Anche i periti americani possono prendere cantonate come i nostri
La sigillatura made in USA pare piu' professionale a prima vista con tanto di etichetta con codice a barre a prova di falsario ma secondo me e' una mera illusione.  <_<


ciao
[right][post="24406"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Ciao!
permettimi di dissentire... l'etichetta col codice a barre può sembrare "unusuale" ma "scrivere" un codice a barre è facile quanto scrivere il testo che stai leggendo adesso.
Ci sono "font" cioè serie di caratteri in cui ogni lettera corrisponde a una o più barre che formano il codice.
Altro discorso è la lettura: per la moneta farà (suppongo) riferimento a un database propietario della ditta che ha eseguito la perizia... anzichè aver scritto il numero di catalogo "98238" con numeri arabi ha usato un codice a barre... tutto qui :)
L'equivalente del menù di alcuni ristoranti: un codice accanto a ogni piatto... si perde il fascino di scrivere il a matita il piatto scelto su un notes :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto
Ahi, stavolta ci sono andato lontano. :blink:

Ero indeciso tra BB e BB+, alla fine ho votato BB. Mi nascondo sotto terra.. :ph34r:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

joker79
A questo punto faccio periziare in america tutti i miei marenghi, sai che colpo: da BB a SPL, sono bei soldini :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter
eccovi la mia, in effetti l'ho rimisurata e risulta 40,8 g per 40 mm comunque differenti dai valori riportati dal Gigante.

[img]http://incuso.altervista.org/immagina.php?resize=0.2&b=pioIX/5_baiocchi_1849Db.jpg[/img]

[img]http://incuso.altervista.org/immagina.php?resize=0.2&b=pioIX/5_baiocchi_1849Rb.jpg[/img]

M.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00
[quote name='rickkk' date='30 marzo 2005, 20:10'][quote name='piergi00' date='30 marzo 2005, 18:20'][color="blue"]Tutto il mondo e' paese[/color]
Anche i periti americani possono prendere cantonate come i nostri
La sigillatura made in USA pare piu' professionale a prima vista con tanto di etichetta con codice a barre a prova di falsario ma secondo me e' una mera illusione.  <_<


ciao
[right][post="24406"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Ciao!
permettimi di dissentire... l'etichetta col codice a barre può sembrare "unusuale" ma "scrivere" un codice a barre è facile quanto scrivere il testo che stai leggendo adesso.
Ci sono "font" cioè serie di caratteri in cui ogni lettera corrisponde a una o più barre che formano il codice.
Altro discorso è la lettura: per la moneta farà (suppongo) riferimento a un database propietario della ditta che ha eseguito la perizia... anzichè aver scritto il numero di catalogo "98238" con numeri arabi ha usato un codice a barre... tutto qui :)
L'equivalente del menù di alcuni ristoranti: un codice accanto a ogni piatto... si perde il fascino di scrivere il a matita il piatto scelto su un notes :)
[right][post="24436"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right]
[/quote]

Non mi pare che abbiamo una opinione diversa sulla sigillatura made in USA . Direi invece che concordiamo al 100 per 100 :)
Come dicevo prima apparentemente l' etichetta con codice a barre stampata da' una aria piu' professionale e quindi maggior sicurezza ma e' una mera illusione.
Infatti tale codice e' riproducibile facilmente senza alcun problema , tempo fa mi ricordo che mi sono divertito a riprodurre con il computer dei codici a barre per la penna ottica di un mio videoregistratore e funzionavano benissimo
Come dici tu e' la differenza che passa tra un menu stampato e uno scritto a mano , cambia solo la forma (+ moderna) ma la sostanza e' la stessa
Infatti anche alcuni negozianti italiani pongono un numero di riferimento sulle loro garanzie scritte a mano e tengono un proprio archivio del venduto allo stesso modo dei colleghi americani
In base a queste considerazioni preferisco continuare cosi' senza dover importare la metodologia made in usa per la numismatica.

ciao Modificato da piergi00

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil
[quote name='favaldar' date='30 marzo 2005, 19:26'][color="blue"]Io neo ho uno per Bologna 1852 da g.39,1 e mm.40,8[/color]
[right][post="24428"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]


[quote name='incuso' date='30 marzo 2005, 23:19']eccovi la mia, in effetti l'ho rimisurata e risulta 40,8 g per 40 mm comunque differenti dai valori riportati dal Gigante
[right][post="24474"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Ho controllato ora il peso della mia, che seguendo il mio vecchio catalogo del 1994 avevo scritto essere 36 grammi, in realtà pesa [b]40,2 grammi[/b] (almeno il diametro 41 mm è perfetto :rolleyes: )

Che valori riportano i vostri cataloghi "moderni" ?? :rolleyes:
Comincio a pensare che ci siano degli "errorini" :)

Ciao, RCAMIL ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×