Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
okt

il "tu", il "lei" et al.

Risposte migliori

okt

Prima di tutto debbo dire che sono stato a lungo in dubbio su quale fosse l' "area" più adatta per questo intervento: ero incerto se inserirlo in "Agorà" o qui. Ma dal momento che la maggior parte delle cose che voglio dire sono state suscitate da discussioni che ho trovato qui, ho optato per "La piazzetta".

Se però i moderatori, che hanno una visione d'insieme del nostro forum riterranno di spostarla non me ne dorrò...

L'area giusta potrebbe essere, che so, "Parliamo del forum", ma non c'è, o non c'è ancora, e penso non sarebbe male se ci fosse.

Il "tu" e il "lei": quando una discussione si fa dura (e non è male che a volte succeda, purché non si esageri) e ci si sente rispondere con il "lei", questa diventa un'arma polemica, un "distanziatore", un espediente "scostante".

Generalmente in rete, nelle comunicazioni "molti-a-molti", ci si dà del "tu", proprio perché la Rete favorisce la comunicazione, mette tutti sullo stesso piano e ha bisogno di rapporti non gerarchizzati, spontanei e sinceri; l'ipocrisia in rete si svela facilmente e non rende...

Io propendo per il "tu", per l'uso degli strumenti informatici (quando sono utili) senza nostalgie pregiudiziali per la carta stampata, per una comunicazione amichevole, per la trasparenza (che è possibile anche usando i nicknames!); credo che lo scopo per cui siamo qui sia quello di imparare e non di insegnare o di far vedere quanto siamo bravi, credo che tutti si abbia qualcosa da imparare da tutti gli altri.

Anche quando si insegna in rete ci si dà del "tu" con gli studenti, e non è male; tutti imparano da tutti, quello che c'è da imparare non viene da un'unica fonte autorevole (ipse dixit) ma da quella e da altre... il "docente" non c'è più, l'insegnante è un "facilitatore"!

Mi sono lasciato coinvolgere in qualche recente polemica e debbo dire che, più delle parole, quello che mi ha ferito è stato questo uso del "lei", così freddo e allontanante.

Ci sono restato male, e ho dovuto impormi un periodo di "sospensione" per rasserenarmi e riflettere sui miei comportamenti futuri, che desidero un po' più distaccati.

... consiglio a tutti il "tu", che attenua i conflitti e aiuta a dire le cose con un sorriso.

Ciao a tutti, a "te" che mi dai del "tu" e a "te" che mi dai del "lei"! :-)

Modificato da okt

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sierra

I Svezia si utilizza il tu con tutti e per tutti. Così avevo letto nell'introduzione di un libro giallo che non ricordo ne titolo ne autore: tutti stessi diritti e tutti gli stessi doveri!

Il rispetto non si vede dal Lei (introdotto secondo mio padre da Mussolini per la gerarchia militari), dal Voi o dal Tu, ma dalle nostre azioni.

Per il tu in Svezia adesso chiedo al mio amico che abita lassù se è veramente così e vi faccio sapere, non ho mai pensato di domandare se era vero.

Per il libro mi informo e vi dico titolo ed autore.

Per il Lei ditemi voi se mio padre ha ragione, non saprei dove cercare una simile notizia.

Modificato da Sierra

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lopezcoins

Chi parla la lingua inglese, usa solamente il "tu" per rivolgersi al proprio interlocutore, sia questi un amico, uno sconosciuto o un premio Nobel.

Personalmente uso quasi sempre il "tu", per mettermi al riparo da possibili fraintendimenti che il "lei" o il "voi" possono causare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Non è preciso, dipende da come è impostata la frase. Se dico "Mr. Lopez, you are a nice coin collector" ti sto indubbiamente dando del lei (o del voi ad essere pignoli).

A proposito del Lei introdotto da Mussolini, in realtà il fascismo (o meglio Starace, visto che nessuno mi convincerà che Mussolini potesse indulgere in simili facezie) propugnò il "voi" ritenendo il "lei" una espressione servile.

Ammetto di usare a volte il lei e a volte il tu, e mi dichiaro quindi colpevole! :lol:

Modificato da incuso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Maffeo

beh, io conosco una vecchia coppia francese, marito e moglie sposati da quarant'anni che si danno il vous e non il tu... :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guysimpsons
Non è preciso, dipende da come è impostata la frase. Se dico "Mr. Lopez, you are a nice coin collector" ti sto indubbiamente dando del lei (o del voi ad essere pignoli).

293851[/snapback]

Se ben ricordo nell'inglese arcaico esisteva il "tu" (mi pare fosse "thou") per la seconda persona singlare poi soppiantato dal "you".

Personalmente sul forum uso sempre il tu con tutti.

Mi è parso di vedere di rado usare il lei (sopprattutto quando ci sono state polemiche per l'apertura di topic politici).

Il Lei personalmente lo uso sul noto sito anche se spesso mi rispondono col "tu".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

doctor955

Penso che il tu sia più appropriato sia online, sia tra gruppi che condividano la stessa passione ; non bisogna inoltre dimenticare che è il contesto della frase o del discorso che implica rispetto e non certo il "lei" ! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fid

ho notato che sul forum alcuni utenti usano il "Lei" e personalmente trovo corretto ed anche più elegante il suo uso rispetto ad un "Tu" più confidenziale.Nella vita reale si usa il "tu" nei confronti delle persone con cui si ha un rapporto di conoscenza, amicizia o per cui il "Lei" apparirebbe un po' inusuale.Siccome sul forum spesso non ci conosciamo,oppure ci conosciamo e nella vita reale ci diamo del "Lei" è abbastanza normale che si possano alternare "Lei" e "Tu" a secondo dell'interlocutore esattamente come avviene nella vita reale

Modificato da Ieronimoy

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

TU o LEI non e' un problema , importante e' il rispetto per ciascun utente del forum e per le sue opinioni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

william

Scusate ma vogliamo stare quà a parlare del tu e del lei o vogliamo parlare di numismatica?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fid
TU o LEI non e' un problema , importante e' il rispetto per ciascun utente del forum e per le sue opinioni

293904[/snapback]

parole sante!!

Scusate ma vogliamo stare quà a parlare del tu e del lei o vogliamo parlare di numismatica?

293907[/snapback]

Nessuno impedisce di parlare di numismatica se si partecipa a questa discussione

non ce ne sono tante altre che parlano di numismatica?

Modificato da Ieronimoy

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

william
TU o LEI non e' un problema , importante e' il rispetto per ciascun utente del forum e per le sue opinioni

293904[/snapback]

parole sante!!

Scusate ma vogliamo stare quà a parlare del tu e del lei o vogliamo parlare di numismatica?

293907[/snapback]

Nessuno impedisce di parlare di numismatica se si partecipa a questa discussione

non ce ne sono tante altre che parlano di numismatica?

293908[/snapback]

Ma questo argomento è uscito già troppe volte, ed io francamente mi sono stancato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fid

Io non l'ho mai letto sul forum e trovo interessante ed utile che se ne parli,se un argomento non piace basta non parteciparvi e scrivere sulle tantissime altre discussioni a disposizione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nikko

Diversi anni fa una mia professoressa mi chiese di descrivermi con un unico aggettivo, io risposi : polemico.........lo ero effettivamente ma negli anni sono cambiato non poco.......per mia fortuna.

Diversi anni fa una mia professoressa "polemizzò" con una mia compagna di classe ,nata e cresciuta in Albania, poichè codesta non le dava del "voi"....la ragazza condidamente rispose che in Albania non c'è differenza tra "tu" e "voi".

Dovremmo domandarci perchè nella vita di tutti i giorni spesso usiamo dare del "voi" o del "lei" al nostro interlocutore:

- Per rispetto nei confronti di quest'ultimo......

- Per darsi un "tono" e per eleversi al livello del proprio interlocutore quando quest'ultimo ci è "superiore" per condizione sociale, culturale etc......

- Quando incalza la polemica.....

Della tre, IMHO, l'unica accettabile parrebbe la prima......

Nel Forum ricorrono tutte e tre......

Personalmete sono a favore del "tu" incondizionato......sono i contenuti chedebbono essere rispettosi, sono i contenuti che conferiscono un certo "tono" e........beh sono ancora una volta i contenuti a determinare se un messaggio polemico debba essere cestinato oppure possa avere un minimo di valenza costruttiva.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

VERUS
TU o LEI non e' un problema , importante e' il rispetto per ciascun utente del forum e per le sue opinioni

293904[/snapback]

E' superfluo dire che condivido pienamente quanto detto

da Piergi

Personalmente, sul forum, ho sempre usato il "tu"

perché lo vedo come un grande tavolo attorno al

quale si siedono persone con un interesse comune

senza gerarchie e senza barriere

Se qualche utente non lo gradisse è libero di dirlo

perché nel rispetto dei desideri individuali deve

essere accontentato

Buone Feste a tutti

P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Horben Tumblebelly
TU o LEI non e' un problema , importante e' il rispetto per ciascun utente del forum e per le sue opinioni

293904[/snapback]

;)

In realtà in una comunità virtuale o gruppi in rete è previsto che ci si dia del tu, allo stesso modo del perchè si usa un nickname.

Il lei possiamo dire che è un optional. Quindi una persona che non suole scrivere con il lei non erra. Che poi si trasformi in un mezzo per mantenere le distanze, o il rispetto o quant'altro è qualcosa di soggettivo e, dato che non è codificato (perchè sarebbe assurdo e contro-filosofia; sfavorirebbe la comunicazione perchè tende a dissolvere l'ambiente familiare che si cerca di ricreare), non può essere preteso.

Tutti in una community sono generici "utenti" a prescindere che vi soggiorni il Presidente delle Repubblica oppure un extracomunitario clandestino.

In soldoni l'intervento di Pier riassume tutto.

(Altrimenti esistono gli e-mail)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

okt
Scusate ma vogliamo stare quà a parlare del tu e del lei o vogliamo parlare di numismatica?

293907[/snapback]

Mi scuso se sono andato OT, ma ci dev'esser pure uno spazio dove parlare, oltre che di numismatica, anche di "come parlare di numismatica"...

Del resto, nella premessa, avevo espresso il mio dubbio sull'opportunità di usare quest'area oppure l'Agorà, che peraltro mi sembrava un po' troppo generica per questo argomento.

Mi vuoi dare... tu un suggerimento?

Non so... forse ho sbagliato, mi dispiace!

Modificato da okt

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

william
Scusate ma vogliamo stare quà a parlare del tu e del lei o vogliamo parlare di numismatica?

293907[/snapback]

Mi scuso se sono andato OT, ma ci dev'esser pure uno spazio dove parlare, oltre che di numismatica, anche di "come parlare di numismatica"...

Del resto, nella premessa, avevo espresso il mio dubbio sull'opportunità di usare quest'area oppure l'Agorà, che peraltro mi sembrava un po' troppo generica per questo argomento.

Mi vuoi dare... tu un suggerimento?

Non so... forse ho sbagliato, mi dispiace!

293943[/snapback]

Io penso solo che non si dimostra il rispetto con il tu, voi, lei ecc ecc ma dalle nostre azioni e da come ci comportiamo, basta :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

okt
Io penso solo che non si dimostra il rispetto con il tu, voi, lei ecc ecc ma dalle nostre azioni e da come ci comportiamo, basta  :)

293949[/snapback]

Su questo spero e credo non ci debbano essere dubbi, anche se errare humanum (e per primo mi batto il petto e dico mea culpa!).

Ma non era questo l'argomento su cui ho iniziato la discussione, bensì l'uso del "tu" o del "lei" all'interno di una comunità telematica di interesse, dando ovviamente per scontato tutto il resto...

In ogni caso la tua puntualizzazione - secondo me - non è certo di troppo!

Ciao

Modificato da okt

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ilchi23

L'uso del "tu" in Rete e nelle Comunità on-line è semplicemente una convenzione non scritta. Nelle comunicazioni "schermo-a-schermo" tra utenti che si rapportano attraverso un nickname, quindi in una situazione di pseudonimato, il "tu" preferito al "lei", cui si ricorre off-line nei confronti di una persona che non si conosce, può essere considerato un espediente per semplificare l'interazione telematica, impoverita dall'assenza del linguaggio non verbale (gestualità, ammiccamenti, espressioni facciali).

L'uso del "lei" è insolito. Solo una minoranza dei lamonetiani vi ricorre. Può trattarsi di utenti che conoscono o frequentano poco altre comunità. Oppure di utenti che usano polemicamente il "lei" per prendere le distanze da qualcuno o da qualcosa. Infine, anche sul forum si può ricorre al "lei" per dimostrare deferenza verso l'interlocutore, ma si tratta evidentemente della trasposizione sul web di un atteggiamento tipico della quotidianità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Odio quando mi danno del "lei", sia nella vita reale che su Internet. In quest'ultima sede poi concordo con quanto dice Okt, il più delle volte lo si usa per creare distanza con l'interlocutore, cosa che ritengo sgradevole.

In realtà nell'ambiente numismatico, anche dal vivo, tendo a dare del "tu" a tutti, anche a chi ho appena conosciuto.

Il "lei" lo rivolgo quasi solamente a persone con le quali ho evidenti differenza di età, perchè credo che questa sia l'unica occasione in cui il "lei" diventa una forma di rispetto per l'interlocutore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

atg

io sul web di solito uso il tu... mentre per la vita reale certe volte mi riesce difficile darlo soprattutto alle persone più grandi.. una cosa che succederebbe anche magari con qualcuno che ho conosciuto sul forum per esempio... anche se dopo la richiesta "ma dai dammi pure del tu..." con un pizzico di tempo passo al tu anche io ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Verbatim80

Una volta ho letto su una guida della De Agostini che in Giappone se vuoi offendere qualcuno che non conosci, basta dargli del "tu"... :blink:

Personalmente seguo la "convenzione non scritta" di internet e quindi do del "tu" a tutti.

Devo dire a questo proposito che concordo perfettamente con l'idea che l'uso del Lei, su internet almeno, suona freddo e distaccato (vendendo su ebay, una volta per es.mi è capitato di avere un problema con un tizio che è passato così dal "tu" al "lei", quasi come "punizione").

Nella vita reale, pur avendo in pratica 27 anni e non essendo quindi più un "ragazzino" nel senso più stretto del termine, mi sento talvolta rivolgere il "tu" anche da chi non conosco, ma non mi infastidisce più di tanto.

Comunque ci sono utenti che preferiscono il "lei" (e devo dire che è il primo forum che ho visto tra quelli che conosco, dove gli utenti usano anche il "lei") e, pur concordando del tutto con l'idea che il rispetto non sta nell'uso dei termini, penso si debba rispettare la loro scelta.

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus

Spero che non si voglia importare dall'America tutto ciò che ha di peggiore, tra cui anche l'odiosa abitudine di darsi del tu indiscriminatamente. I rapporti informali a tutti i costi non mi hanno mai convinto. Abbiamo una lingua bellissima che permette infinite sfumature, che sancisce la modalità di espressione più adeguata per ogni situazione (tra familiari, inter pares, sul lavoro ecc ecc), non sviliamolo il nostro italiano...

Ricordo quindi quando è necessario il Lei:

SI DA DEL LEI: A tutte le persone adulte che non sono familiari, amici o compagni di studi...Generalmente a estranei, conoscenti, persone di un certo riguardo. Il lei è la forma di cortesia più usata oggi..Ma come si passa dal Lei al Tu?...Accade quando i rapporti diventano più confidenziali e ad ogni modo sarà la persona di maggiore riguardo a chiedere di essere parlata dandole del tu. Ad esempio, tra un uomo e una donna sarà la donna ad esprimere il desiderio di darsi del tu. Tra due donne toccherà alla più anziana. Generalmente le persone anziane possono dare del tu a ragazzi e ragazze ma è comunque una forma di cortesia e di formalità dare del lei anche a chi ha meno della nostra età. Tra i giovani la proposta di darsi del tu nasce quasi in concomitanza e in certi casi il problema non sussiste perchè fin dall'inizio si parlano col tu.

Si è esentati dal lei anche nei rapporti tra colleghi di professione, ad esempio tra medici, tra avvocati ecc ecc. Visto che di fatto siamo “colleghi” di una grande passione e formiamo una sorta di "grande famiglia", si può ammettere il tu tra di noi :) .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mmon
I Svezia si utilizza il tu con tutti e per tutti. Così avevo letto nell'introduzione di un libro giallo che non ricordo ne titolo ne autore: tutti stessi diritti e tutti gli stessi doveri!

Per il libro mi informo e vi dico titolo ed autore.

293835[/snapback]

il libro al quale ti riferisci è: Muro di fuoco di Henning Mankell :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×