Jump to content
IGNORED

Regno di Napoli:::Le monete


Recommended Posts

33 minuti fa, gennydbmoney dice:

Buonasera a tutti, posto un rarissimo 9 cavalli coniato sotto Ferdinando IV di Borbone nel 1789 così catalogato :

Magliocca n°323a pag. 164  R5 

Al momento il miglior conservato 

IMG_20190224_172949.jpg

IMG_20190224_172905.jpg

Non essendo Cesare Coppola (il creatore ) tutti possono fare quello che vogliono.

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Roberto94 dice:

Non essendo Cesare Coppola (il creatore ) tutti possono fare quello che vogliono.

Se per il Coppola, intendi l'incisore, mi spiace, ma non è lui. Queste monete hanno delle P sotto il busto/testa di Ferdinando ... fu lui il creatore: Domenico Perger

Link to comment
Share on other sites


3 minuti fa, Rex Neap dice:

@lamanna921 .. @dareios it..  tranquilli: sono finalmente approdate sotto il Vesuvio. A presto cari amici.

Grande Prof. , che si fa sabato ?  , se riesco ci vediamo al Serafico. devo sentire in settimana A. Cava e P. Irpino. Hai novità ?.  a presto Michele

Link to comment
Share on other sites


5 ore fa, gennydbmoney dice:

Buonasera a tutti, posto un rarissimo 9 cavalli coniato sotto Ferdinando IV di Borbone nel 1789 così catalogato :

Magliocca n°323a pag. 164  R5 

Al momento il miglior conservato 

IMG_20190224_172949.jpg

IMG_20190224_172905.jpg

Interessante variante ma sulla rarità R5 sono dubbioso perchè secondo me ci possono essere altre monete che hanno il VI anzicchè il IV e,forse,molti non ci hanno fatto caso di averla in collezione:ad ogni modo i forum servono anche a questo.

Salutoni

odjob

Link to comment
Share on other sites


10 ore fa, odjob dice:

Interessante variante ma sulla rarità R5 sono dubbioso perchè secondo me ci possono essere altre monete che hanno il VI anzicchè il IV e,forse,molti non ci hanno fatto caso di averla in collezione:ad ogni modo i forum servono anche a questo.

Salutoni

odjob

Sono d'accordo, ma è una problematica di quasi tutte le monete... 

Link to comment
Share on other sites


Un buon catalogo/volume.... può essere, anzi, nel tempo, deve essere aggiornato !!

Comunque con questo (che è il più bello) siamo a 3 esemplari; ben vengono "gli altri", così come giustamente ha scritto Genny, ben vengono altri esemplari di  monete classificate R5 ..... ma sapete quanto le aspetto ? (quando sono così poco conosciute ?). ALtrimenti devo andare sempre a prendere le foto al Museo Romano.

P.M.

Link to comment
Share on other sites


Il 24/2/2019 alle 19:26, gennydbmoney dice:

Secondo me lo hai già fatto ma vuoi tenerci tutti sulle spine... 😂

Ci sono quasi Genny... solo un piccolo ritocco agli appunti !! Il tipo venne battuto a Napoli, non ci sono caratteri della legenda cosi, nelle zecche Ispaniche. Addirittura, dietro qualche errore del passato, si credeva che ci fossero, in base ai disegni, due tipi...ma la moneta è un solo tipo: chiamato  Sestino. Ma, non ero convinto di questo valore. I Sestini dovevano pesare gr. 2,22... e quasi nessuno ci arriva a quel peso. Questi sono monete che max (un esemplare) arrivano a 1.76..!! Tutti gli altri siamo nel medio peso di gr. 1,40.... 

Edited by Rex Neap
Link to comment
Share on other sites


Il 2/3/2019 alle 23:03, Rex Neap dice:

Ci sono quasi Genny... solo un piccolo ritocco agli appunti !! Il tipo venne battuto a Napoli, non ci sono caratteri della legenda cosi, nelle zecche Ispaniche. Addirittura, dietro qualche errore del passato, si credeva che ci fossero, in base ai disegni, due tipi...ma la moneta è un solo tipo: chiamato  Sestino. Ma, non ero convinto di questo valore. I Sestini dovevano pesare gr. 2,22... e quasi nessuno ci arriva a quel peso. Questi sono monete che max (un esemplare) arrivano a 1.76..!! Tutti gli altri siamo nel medio peso di gr. 1,40.... 

Scusami Pietro, mi era sfuggita la tua risposta... 

Anch'io  analizzando i caratteri della legenda ho notato che c è diversità di stile tra le monete spagnole e napoletane dello stesso periodo... 

Link to comment
Share on other sites


  • 2 months later...

E'estremamente raro reperire una moneta come questa in questo eccellente stato di conservazione.

Piastra 1767. Ferdinando IV di Borbone (1759-1799) I Periodo . gr. 25,33 – ø 41,3 mm.

D/ FERDINAND. IV. D. G. SICILIAR ET HIER. REX, busto piccolo a destra drappeggiato e corazzato, sul petto collare del Toson d’Oro. Sotto il taglio della spalla F. A. (Ferdinando Aveta, maestro incisore).

R/ HIPANIAR. / INFANS 1767, nel campo al centro stemma ovale circondato da onorificenze pendenti, coronato e caricato dello scudetto dei Borbone al centro. Ai lati C. / C. (Cesare Coppola, maestro di zecca) ed a destra R. (Giovanni Russo, maestro di prova), sotto in cartella (GR. 120). –T/ foglie in rilievo .

Riferimenti:CNI 49. Pannuti Riccio 46a.
Molto Rara. 

Da Numismatica Ars Classica asta n°30 lotto n°682

mi scuso per la foto non in alta definizione

NAC 30 lotto 682.jpg

Link to comment
Share on other sites


Salute

quest'oggi,sapendo di far felici i molti collezionisti di 120 e 60 Grana napoletani di Carlo di Borbone inserisco in questa discussione molto seguita,questo:

120 grana 1735: CRLO DI BORBONE. Zecca di Napoli AR 25,30 g.

D/CAR:D:G:REX·NEAP: – HISP:INFANS &c Stemma coronato; ai lati, F: – B: / A (Francesco Maria Berio, maestro di zecca e Francesco Antonio Ariani, maestro di prova). Sotto, G:120 entro cartella

R/ DE SOCIO PRINCEPS Il Sebeto sdraiato in riva del mare; sullo sfondo il Vesuvio e, all’esergo, De 1735 G.

Riferimenti:Pannuti-Riccio 23. MIR 334/1

foto da asta n°112 di Numismatica Ars Classica lotto n°86

Salutoni

odjob

120 Grana 1735 NAC 112 lotto 86.jpg

Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...

   Salute

festeggiamo con una bella moneta aurea le 160000 visite di questa discussione pluripremiata :

30 Ducati 1850:Ferdinando II. di Borbone( 1830-1859  ) AU.Zecca di Napoli

D/FERDINANDVS II DEI GRATIA REX. Testa nuda e barbuta del re volta a destra, sotto la data

R/ REGNI VTR SIC ET HIER. Genio borbonico alato in piedi, con la mano destra poggia su colonna sulla quale vi è un cuscino con sopra la corona reale, mentre con la mano destra regge uno scudo con tre gigli.

Riferimenti:Friedberg 866; Pagani 141; Pannuti e Riccio 11; MIR 487;Cagiati 11

Le monete auree di Ferdinando II, soprattutto, è difficile trovarle senza colpi ai bordi o con bordi aggiustati.ed in ottima conservazione

La moneta era al lotto n°119(dalla quale è stata presa la foto)dell'asta n°112 di NumismaticaArsClassica

Da un prezzo di partenza di €   2800 è stata aggiudicata ad €      4500 più diritti d'asta.

Salutoni

odjob

PS.:Se avete monete del Regno di Napoli ,in qualsiasi stato di conservazione,postatele pure in questa discussione e raccontateci la storia di come siete entrati in possesso delle vostre monete 

30 Ducati 1850 NAC 112 lotto 119.jpg

Edited by odjob
Link to comment
Share on other sites


   Salute

questa è una moneta che non ho avuto mai modo di vedere così ben conservata:

4 Tornesi:FERDINANDO IV(1759-1816) 1799 Zecca di Napoli ,rame.

D/ FERDINAN.IV.SICIL.ET.HIE.REX;busto del Re con testa nuda e capelli lunghi volto a destra;in basso lettera P.

R/ nel campo su due righe:TOR / NESI,in basso 4 ed a sinistra A ed a destra P;in esergo data

Contorno con treccia in rilievo 

 

Riferimenti:Pannuti e Riccio 18;MIR 427

La foto della moneta proviene dalla vendita all'asta n°112 di NumismaticaArsClassica  ed era presentata al lotto n°105

La base d'asta era di €   240 ed è stata aggiudicata ad €   850 + diritti.

Salutoni

odjob

Ferdinando IV 4 Tornesi 1799 NAC 112 lotto 105.jpg

Link to comment
Share on other sites


  • 3 weeks later...

Questa volta ,in questa discussione,mi piace postare questa moneta(non che precedentemente non vi siano altre monete come questa)perchè è molto suggestiva la descrizione del momento dell'annunciazione.

Saluto d'oro:Carlo I d'Angiò (1266 - 1285)  Zecca: Napoli

D/+KAROL'.DEI.GRA.IERL'.ET .SICILIE.REX;stemma bipartito di Francia e Gerusalemme sormontato da crescente di luna e circondato da stelle e rosette alternate

R/+AVE.GRACIA.PLENA.DOMINVS.TECVM; l'annunciazione della Vergine; fra l'angelo e Maria, una pianta di giglio 

Questa moneta proveniente dall'asta Gladening del settembre 1970 lotto n°221 è stata riproposta in vendita da Kunker nell'asta n°324 ed era presentata al lotto n°3091 da cui proviene la foto

Riferimenti:Cagiati n°1;Pannuti e Riccio n°1

 

Nel 1278, Carlo I d'Angiò introdusse un nuovo tipo di moneta memorabile ,il Saluto d'oro. Coniato dalle zecche Messina e Brindisi, che avevano anche emesso i non meno famosi Augustali di Federico II. Si dice che il re Carlo abbia personalmente rivisto i primi disegni della nuova moneta. È rimasto molto impressionato dalla iconografia sulla moneta ad opera del suo artista Giovanni Fortino, anche se i due non sono stati sempre d'accordo su altri punti, come ci dicono le fonti. La parte posteriore della moneta raffigura l'Annunciazione biblica: L'Arcangelo Gabriele appare alla Vergine Maria e annuncia che avrà un figlio - Gesù Cristo. Ma l'ordine reale era che l'immagine della moneta dovesse sempre stare" in piedi" se si fosse girata la moneta nella mano. (tratta dalla presentazione pubblicata dal compilatore del catalogo della casa d'aste Kunker)

Dalle parole dell'evangelista Luca: Allora Maria disse all’angelo: «Come è possibile? Non conosco uomo». Le rispose l’angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te, su te stenderà la sua ombra la potenza dell’Altissimo. Colui che nascerà sarà dunque santo e chiamato Figlio di Dio. Vedi: anche Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia, ha concepito un figlio e questo è il sesto mese per lei, che tutti dicevano sterile: nulla è impossibile aDio». Allora Maria disse: «Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto». E l’angelo partì da lei.

Saluto d'oro.jpg

Link to comment
Share on other sites


  • 1 month later...

Salute

arricchisco questa discussione con la foto di questa moneta presentata all'asta n°35 della casa d'aste americana Stephen Album Rare Coins:

1/2 Follis: Costantino IV Pogonato(668-685) AE ,Zecca di Napoli

D/Busto frontale dell'Imperatore, con capo coronato, che indossa la clamide

R/Nel campo grande XX(valore monetale: 20 Nummi equivalenti a mezzo Follis),sotto NE (abbreviativo di NEAPOLIS che è la Zecca di emissione);il tutto entro cerchio perlinato

Riferimenti: SPAHR 1231

Il compilatore del catalogo della casa d'aste, sopra citata, ritiene che questa moneta sia un Follis e non un mezzo Follis ma per Sambon ed il MIR(penso si rifaccia al Sambon)il valore di 20 Nummi è attribuibile al mezzo Follis bizantino.

La moneta in questione era presentata al lotto n°566 e da una partenza ,se non erro,di $  260 è stata aggiudicata a $     2400+ diritti d'asta.

Appena vidi la moneta,che scoprii fosse in asta per puro caso,sperai che venisse notata da pochi o ,addirittura,solo da me:stanotte ho seguito l'asta on line, la piattaforma utilizzata dalla casa d'aste per effettuare offerte non coincideva con il video che mostrava il battitore ,il quale batteva una decina di monete prima,rispetto alle offerte che si potevano effettuare on line ,ma il problema era solo di sincronia fra il video del battitore e le offerte che si potevano effettuare on line; ebbene giunti al lotto n°566 mi appare la moneta ferma a $   280 (cosa che sapevo poichè trattavasi di incremento prima della battuta finale) e,purtroppo,non mi hanno fatto posare nemmeno il dito sul mouse per poter effettuare un'offerta,subito il lotto è giunto alla cifra di realizzo, cifra che,attualmente ,non posso permettermi per aggiudicarmi le monete.

La moneta è molto rara:le attribuirei grado di rarità R5

Il MIR ne fa menzione a pag.17 sostenendo che questa monetazione per Costantino IV sia da confermare e ,per questo,non l'ha catalogata.

Il compilatore del catalogo d'asta ha scritto che un'altra moneta simile apparteneva alla collezione Peter Lee e fu venduta dalla casa d'aste Classical Numismatic Group nel 2010

Salutoni

odjob   

Costantino IV Follis Napoli Stephen Album 35 lotto 566.jpg

Link to comment
Share on other sites


Il 13/9/2019 alle 09:30, odjob dice:

Salute

arricchisco questa discussione con la foto di questa moneta presentata all'asta n°35 della casa d'aste americana Stephen Album Rare Coins:

1/2 Follis: Costantino IV Pogonato(668-685) AE ,Zecca di Napoli

D/Busto frontale dell'Imperatore, con capo coronato, che indossa la clamide

R/Nel campo grande XX(valore monetale: 20 Nummi equivalenti a mezzo Follis),sotto NE (abbreviativo di NEAPOLIS che è la Zecca di emissione);il tutto entro cerchio perlinato

Riferimenti: SPAHR 1231

Il compilatore del catalogo della casa d'aste, sopra citata, ritiene che questa moneta sia un Follis e non un mezzo Follis ma per Sambon ed il MIR(penso si rifaccia al Sambon)il valore di 20 Nummi è attribuibile al mezzo Follis bizantino.

La moneta in questione era presentata al lotto n°566 e da una partenza ,se non erro,di $  260 è stata aggiudicata a $     2400+ diritti d'asta.

Appena vidi la moneta,che scoprii fosse in asta per puro caso,sperai che venisse notata da pochi o ,addirittura,solo da me:stanotte ho seguito l'asta on line, la piattaforma utilizzata dalla casa d'aste per effettuare offerte non coincideva con il video che mostrava il battitore ,il quale batteva una decina di monete prima,rispetto alle offerte che si potevano effettuare on line ,ma il problema era solo di sincronia fra il video del battitore e le offerte che si potevano effettuare on line; ebbene giunti al lotto n°566 mi appare la moneta ferma a $   280 (cosa che sapevo poichè trattavasi di incremento prima della battuta finale) e,purtroppo,non mi hanno fatto posare nemmeno il dito sul mouse per poter effettuare un'offerta,subito il lotto è giunto alla cifra di realizzo, cifra che,attualmente ,non posso permettermi per aggiudicarmi le monete.

La moneta è molto rara:le attribuirei grado di rarità R5

Il MIR ne fa menzione a pag.17 sostenendo che questa monetazione per Costantino IV sia da confermare e ,per questo,non l'ha catalogata.

Il compilatore del catalogo d'asta ha scritto che un'altra moneta simile apparteneva alla collezione Peter Lee e fu venduta dalla casa d'aste Classical Numismatic Group nel 2010

Salutoni

odjob   

Costantino IV Follis Napoli Stephen Album 35 lotto 566.jpg

Aveva una base invitante, moneta meravigliosa, rarissima ed in condizioni ottime. 

Link to comment
Share on other sites


  • 7 months later...

  Salute

Questa moneta stupenda è stata aggiudicata a CHF 2400 + diritti d'asta nell'asta n°12 di Numismatica Genevensis il 18 novembre 2019 ed era presentata al lotto 850 con una base di partenza di CHF 500;ora è comparsa sul mercato numismatico all'asta n°337 della casa d'aste Kunker ed è presentata al lotto 2005 con base di partenza di €    2000

 NAPOLI
Ferdinando II di Borbone( 1830-1859).10 Tornesi 1831. Æ
D/ Testa nuda a destra
R/ Corona reale e valore.
Pagani 324/c/e;Pannuti e Riccio 180

Salutoni

odjob

10 Tornesi 1831 Genevensis 2019_Kunker 2020.jpg

Link to comment
Share on other sites


  • Rocco68 pinned this topic
  • Rex Neap unpinned this topic

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.