Jump to content
IGNORED

Regno di Napoli:::Le monete


Recommended Posts

Rari sono questi Carlini con lettera P nel campo:

Carlino: Ferdinando I (Don Ferrante) 1458-1494. Carlino Ag. (27mm, 3.57 g, ). Zecca di Napoli; Salvatore da Ponte, Maestro di Zecca. Emissione 1460-1461.

D/ Stemma

R / R Ferdinando seduto su trono con protomi leonine, Sul capo indossa la corona e regge fra le mani scettro e globo crucigero.

Riferimenti :Pannuti-Riccio 21e; MIR 72/5; MEC 14, 953. 

da asta elettronica CNG n°459 lotto n°596

Salutoni

odjob 
 

Napoli Carlino Ferdinando d'Aragona P.jpg

Link to comment
Share on other sites


Il 19/5/2020 alle 19:02, odjob dice:

  Salute

Questa moneta stupenda è stata aggiudicata a CHF 2400 + diritti d'asta nell'asta n°12 di Numismatica Genevensis il 18 novembre 2019 ed era presentata al lotto 850 con una base di partenza di CHF 500;ora è comparsa sul mercato numismatico all'asta n°337 della casa d'aste Kunker ed è presentata al lotto 2005 con base di partenza di €    2000

 NAPOLI
Ferdinando II di Borbone( 1830-1859).10 Tornesi 1831. Æ
D/ Testa nuda a destra
R/ Corona reale e valore.
Pagani 324/c/e;Pannuti e Riccio 180

Salutoni

odjob

10 Tornesi 1831 Genevensis 2019_Kunker 2020.jpg

Ma che giro fanno le monete..... dovrebeb essere la stessa fotografata sul Manuale, al n. 665, pag. 364 dell'asta Negrini del 20 aprile 2018, lotto 2051.

Link to comment
Share on other sites


e......giusto per dare a Cesare quello che è di Cesare, a quella Negrini, c'era anche questo 5 Tornesi...... lotto 2055....chissà dove sta adesso.... o dove apparirà.....

La moneta è al nr. 697 del Manuale, pag. 370

Come si dice a Napoli.... "robb e luss'    😁😁😁

5 t d.jpg

5 t r.jpg

Edited by Rex Neap
Link to comment
Share on other sites


Buonasera a tutti, secondo me tutte le monete meritano di fare un giro in passerella, il 5 Tornesi del 31 che ha postato @Rex Neap è veramente meraviglioso, ma devo dire che anche il mio esemplare cenerentola mi gusta molto.. 😊

Spero che Fratello @odjob mi perdonerà questa intromissione. 

Saluti 

Alberto 

 

15900087873652.png

15900087999623.png

Link to comment
Share on other sites


15 minuti fa, Litra68 dice:

Buonasera a tutti, secondo me tutte le monete meritano di fare un giro in passerella, il 5 Tornesi del 31 che ha postato @Rex Neap è veramente meraviglioso, ma devo dire che anche il mio esemplare cenerentola mi gusta molto.. 😊

Spero che Fratello @odjob mi perdonerà questa intromissione. 

Saluti 

Alberto 

 

15900087873652.png

15900087999623.png

Un giro si..ma no quello che è successo per quel 10 tornesi..  bocca mia stai zitta.

Link to comment
Share on other sites


9 ore fa, Litra68 dice:

Buonasera a tutti, secondo me tutte le monete meritano di fare un giro in passerella, il 5 Tornesi del 31 che ha postato @Rex Neap è veramente meraviglioso, ma devo dire che anche il mio esemplare cenerentola mi gusta molto.. 😊

Spero che Fratello @odjob mi perdonerà questa intromissione. 

Saluti 

Alberto 

 

15900087873652.png

15900087999623.png

Ti ringrazio per aver postato la tua moneta in questa discussione che non vuole essere una discussione per chi "ha la più bella moneta vince"ma per cogliere altri aspetti delle monete coniate a Napoli quali,ad esempio la circolazione attraverso le aste del 10 Tornesi del 1831 da me postato o la rarità(almeno R3 )del Carlino che ho precedentemente postato.

Salutoni

odjob 

Postate le vostre monete del Regno di Napoli e raccontateci le vostre peripezie su come siete riusciti a farle vostre.

Link to comment
Share on other sites


  Sono ben apprezzati,dagli appassionati di Numismatica, i Tarì di Carlo II d'Asburgo in alta conservazione:

Tarì:Carlo II di Spagna( 1685-1700) emissione del 1689, Ag.

D/ Busto drappeggiato e corazzato volto a destra

R/ Stemma coronato; sotto, nel giro, 1689.

Riferimenti:CNI 298. Pannuti-Riccio 17.

  • Se non si legge il valore in legenda e non si nota la piccola differenza di diametro fra Tarì e Carlino di questo regnante non è facile distinguere le due monetazioni

la foto della moneta è presa dalla vendita all'asta n°63 di Sincona e la moneta è presentata al lotto n°1205

Salutoni

odjob

 

 

 

Tarì 1689 Sincona lotto 1205 asta 63.jpg

Edited by odjob
Link to comment
Share on other sites


Sicuramente in questa discussione vi è pubblicato almeno un Ducato di "Don"Ferrante d'Aragona,ma altrettanto sicuramente quello o quelli pubblicati differiscono da questo.Infatti i Ducati emessi per Don Ferrante hanno molteplici conii ed una collezione che potrebbero intraprendere gli appassionati di Numismatica abbienti potrebbe essere quella di collezionare tutte le varietà di Ducati che si riesca a reperire di questi Ducati napoletani  .

Da asta n°35 di Bolaffi lotto n°617

Ducato:Ferdinando I d’Aragona ( 1458-1494 ) emissione della Zecca di Napoli Au.
D/FERDINANDVS:D:G:R:SI:V Stemma coronato, inquartato di Napoli al 1° e 4°, d’Aragona al 2° e 3°

R/ · RE – CORDATVS:MISERICORDIE:SV Busto adulto coronato e corazzato a destra;dietro la nuca lettera T(Maestro di Zecca Giancarlo Tramontano)

Riferimenti:CNI 78-94;Bernareggi 171;Pannuti e Riccio 9b;MIR 64/7

Salutoni

odjob

Ducato Ferdinando D'Aragona Bolaffi 35 lotto 617.jpg

Link to comment
Share on other sites


Supporter
14 ore fa, odjob dice:

Sicuramente in questa discussione vi è pubblicato almeno un Ducato di "Don"Ferrante d'Aragona,ma altrettanto sicuramente quello o quelli pubblicati differiscono da questo.Infatti i Ducati emessi per Don Ferrante hanno molteplici conii ed una collezione che potrebbero intraprendere gli appassionati di Numismatica abbienti potrebbe essere quella di collezionare tutte le varietà di Ducati che si riesca a reperire di questi Ducati napoletani  .

Da asta n°35 di Bolaffi lotto n°617

Ducato:Ferdinando I d’Aragona ( 1458-1494 ) emissione della Zecca di Napoli Au.
D/FERDINANDVS:D:G:R:SI:V Stemma coronato, inquartato di Napoli al 1° e 4°, d’Aragona al 2° e 3°

R/ · RE – CORDATVS:MISERICORDIE:SV Busto adulto coronato e corazzato a destra;dietro la nuca lettera T(Maestro di Zecca Giancarlo Tramontano)

Riferimenti:CNI 78-94;Bernareggi 171;Pannuti e Riccio 9b;MIR 64/7

Salutoni

odjob

Ducato Ferdinando D'Aragona Bolaffi 35 lotto 617.jpg

È il primo ritratto fisionomico monetale rinascimentale.

Comparando i due ritratti pare che la Travaini abbia proprio ragione.

dizbvRv.jpg

2VdlFBK.jpg

Link to comment
Share on other sites


Il 23/5/2020 alle 18:21, odjob dice:

  Sono ben apprezzati,dagli appassionati di Numismatica, i Tarì di Carlo II d'Asburgo in alta conservazione:

Tarì:Carlo II di Spagna( 1685-1700) emissione del 1689, Ag.

D/ Busto drappeggiato e corazzato volto a destra

R/ Stemma coronato; sotto, nel giro, 1689.

Riferimenti:CNI 298. Pannuti-Riccio 17.

  • Se non si legge il valore in legenda e non si nota la piccola differenza di diametro fra Tarì e Carlino di questo regnante non è facile distinguere le due monetazioni

la foto della moneta è presa dalla vendita all'asta n°63 di Sincona e la moneta è presentata al lotto n°1205

Salutoni

odjob

 

 

 

Tarì 1689 Sincona lotto 1205 asta 63.jpg

Scusa @odjob, ma alcune di queste monete che metti....sono di aste in corso ? .... perchè ho cotrollato..e sono in aste attive.... !!!

Link to comment
Share on other sites


Buonasera. La pratica di "segnalare" singole monete, quando l’asta non é ancora conclusa, non é molto corretta, in quanto potrebbe favorire alcuni e penalizzare altri. Chi ci assicura che i lotti pubblicizzati non appartengano al segnalatore stesso?

Per segnalare le aste, nella loro interezza, ci sono le sezioni apposite, mi sembra...

Saluti

Link to comment
Share on other sites


13 ore fa, doppiopunto dice:

Buonasera. La pratica di "segnalare" singole monete, quando l’asta non é ancora conclusa, non é molto corretta, in quanto potrebbe favorire alcuni e penalizzare altri. Chi ci assicura che i lotti pubblicizzati non appartengano al segnalatore stesso?

Per segnalare le aste, nella loro interezza, ci sono le sezioni apposite, mi sembra...

Saluti

"Chi poco sa, presto parla":evidentemente non sai che lo scrivente è uno dei più attivi nella sezione che informa sulle aste di Numismatica e se avessi voglia di pubblicizzare le mie monete in asta,eventualmente,lo farei in quella sezione.

In questo caso stiamo parlando:

  1. del Tarì di Carlo II del 1689 in asta Sincona,moneta di indubbio fascino numismatico ,ma che non è una moneta che rientra nei sogni di facoltosi collezionisti (figurati se mi metto a pubblicizzare vendite di mie monete da poche centinaia di euro!! :) )
  2. del 10 Tornesi 1831 in asta Kunker e che ho segnalato essere passato recentemente in asta Numismatica Genevensis,indicando la stranezza di questo repentino ricollocamento sul mercato numismatico di questa moneta(se la moneta fosse stata mia non avrei segnalato la precedente provenienza da Numismatica Genevensis ;)
  3. Inserendo foto devo anche "pubblicizzare" dove le monete sono esposte.Tutto qui!!
  4. Questa discussione,aperta da me ,se non ricordo male nel 2008 ,vanta quasi 170000 visite e si è parlato sempre di monete passate in aste o di monete appartenenti ad utenti(che ringrazio, anche in questa occasione,per aver contribuito con le loro monete a far divenire grande questa discussione) o a collezionisti privati che hanno acconsentito a che io pubblicassi le loro monete,  ed è capitato in questi ultimi post che ho pubblicato queste 2 monete presenti in aste in atto poichè altri impegni di natura numismatica mi sottraggono tempo da dedicare a questo forum e più precisamente a questa bella discussione pluripremiata nel corso degli anni ,pertanto ,per non aspettare che le aste delle due monete si concludessero,poichè mi sarei dimenticato di postarle qui, ho deciso per la pubblicazione durante l'asta. 

Il Tarì 1689 in vendita Sincona ed il 10 Tornesi 1831 in vendita Kunker non sono mie monete ,non sono io il conferente di queste monete.

Detto questo,dopo essere stato abbastanza esaustivo in merito,ritengo che sia cosa gradevole per tutti gli utenti del forum,ritornare a pubblicare monete in questa discussione raccontandoci qualche aneddoto su come sono venuti in possesso di quella moneta emessa dalla Zecca di Napoli.

Questa non è una discussione per chi ha la più bella moneta,o per farsi valutare le monete napoletane,ma è una discussione per parlare delle monete emesse a Napoli .

Rinnovo anche a te @doppiopunto l'invito a pubblicare tue monete, in questa discussione, emesse a Napoli ed a raccontarci qualche aneddoto in merito.

Salutoni

odjob 

    

 

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, odjob dice:

"Chi poco sa, presto parla"

Lo so bene, non a caso l’ho scritto e, se guardi in quelle discussioni, troverai anche qualche mio intervento..

Ripeto, a mio avviso, sarebbe meglio evitare ma, ovviamente, ognuno é libero nelle proprie azioni..

 

 

Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, odjob dice:

Questa discussione,aperta da me ,se non ricordo male nel 2008 ,vanta quasi 170000 visite

Purtroppo i tempi cambiano, cambiano le persone, tutto si evolve ( nel bene e nel male ) e, in generale, guardare sempre al passato distorce la realtà e illude..

Salutoni a te..

Link to comment
Share on other sites


@odjob, al dunque ci sei arrivato scrivendo; com era abitudine in questa sezione, e anche nei tuoi post, si inserivano sempre monete di aste passate o appena concluse......mi sembrava strano che stavi inserendo monete di aste in corso....tutto qui. Anche perchè poi la scheda sembra "monca" del risultato finale....che poi è il prezzo di aggiudicazione.

Nessuna polemica.

Link to comment
Share on other sites


  Salute

quest'oggi vi propongo un'altra moneta aurea molto rara:

Ducato:Ferdinando d'Aragona(1458-1494).emissione della Zecca di Napoli; Au

D/IN:DEXTERA:TVA*SALVS: °M*D* Busto di Alfonso II coronato e corazzato a destra, con rosetta sullo spallaccio; dietro, T.(iniziale del Maestro di Zecca Giancarlo Tramontano)

R/+FERRANDVS:II:D:G:R* SICILIE:IE Stemma a tutto campo, quadripartito di Napoli al 1° e 4° e d'Aragona al 2° e 3°.

 

Riferimenti:CNI 1. Bernareggi 186. Pannuti-Riccio 1. MEC 14, pag. 391. MIR 100/1. Crusafont 1071. Friedberg 821.

La moneta è stata aggiudicata per €   85.000 + diritti d'asta;aveva una stima di partenza di €     50.000 nell'asta n°89 di NumismaticaArsClassica ed era presentata al lotto n°747 e la foto della moneta è di quell'asta

Di seguito vi è quanto il compilatore del catalogo ha scritto per presentare questa moneta:

  
"Della più grande rarità e di rarissima apparizione sul mercato. Colpo nel
campo del rovescio, altrimenti buon BB

E' questa una delle monete più rare di tutta la serie napoletana. Dal dopoguerra ad oggi abbiamo potuto rilevare solo due passaggi: un esemplare nell'asta Leu – M&M 11 marzo 1987, Spahr, 214 ed un altro nell'asta M&M 50, 1975, 875.
Nacque a Napoli il 26 giugno 1467, figlio primogenito di Alfonso II e di Ippolita Maria sforza sorella di Ludovico il Moro. Salì al trono allorchè il padre il 23 gennaio 1945 abdicò in suo favore nell'estremo tentativo di ricompattare tutte le forze del regno contro l'imminente invasione di Carlo VIII di Francia. Il giovane re, ricordato per l'ardore e l'animo nobile e descritto "aitante nella persona, con occhi vivaci, testa alta, asciutto e muscoloso", aveva all'epoca 28 anni. Il 28 febbraio 1495 Napoli aprì le porte a Carlo VIII. Il giorno successivo Ferrandino raggiunse il castello d'Ischia e riparò dopo un mese a messina, dove incontrò il cugino Ferdinando il Cattolico, preoccupato per la presenza francese nel regno. Intanto papa Alessandro VI Borgia organizzava la Lega Santa degli Stati italiani con il precipuo fine di far ritornare Ferrandino nei propri stati. Consapevole della mutata situazione, il sovrano francese lasciò Napoli il 20 maggio 1495 lasciando a difesa del Regno un contingente di 12 mila uomini al comando del vicerè, duca Gilbert de Montpensier e risalì la penisola. Il 6 luglio 1495 Carlo si scontrò con gli eserciti della Lega a Fornovo sul Taro. L'esito della battaglia fu incerto, ed entrambe le parti si considerarono vittoriose, ma in realtà Carlo fu costretto a tornare in Francia per aver perso tutte le salmerie ed il tesoro reale
Ferrandino rientrò a Napoli il 7 luglio 1495 ma purtroppo morì appena un anno dopo, il 5 ottobre 1496, probabilmente a seguito di una febbere terzana."

Salutoni

odjob

Ducato Ferdinando d'Aragona NAC 89 lotto 747.jpg

Link to comment
Share on other sites


Salute

continuando con le monete in biondo metallo voglio anche continuare a postare monete da un Ducato con i diversi ritratti di Re Ferdinando d'Aragona.

Ducato:Ferdinando I d’Aragona(1458-1494) Emissioni dal 1458 al 1462.Au.Zecca di Napoli
D/FERDIN?NDVS*D:G*R*S*IE*V Stemma a tutto campo, inquartato di Napoli al 1° e 4°, d’Aragona al 2° e 3°

R/ · RECORDATS*MISERICORD:S Busto adulto più maturo, coronato e corazzato a destra

Riferimenti: CNI 17 var. Bernareggi 143 var. Pannuti-Riccio 6. MEC 14,

La moneta fu posta in asta n°89 di NumismaticaArsClassica e fu presentata al lotto n°721con un prezzo a base d'asta di €      6000 ma non ricevette offerte.

Salutoni

odjob 

Ducato NAC 89 lot 721.jpg

Link to comment
Share on other sites


Il 20/7/2014 alle 19:20, odjob dice:

Sempre proseguendo con l'asta Aureo & Calicò del 24 aprile 2014 in cui vi era ,per gli appassionati di monete del sud Italia,"molta carne a cuocere"

lotto n°607

Ferdinando d'Aragona (1458-1494). Nàpols. Doppio Carlino o Tarì argento gr.7,19

D/Scritta periferica +FERDINANDVS:D:G:R:SI:IE:VN;nel campo ,entro cerchio perlinato scudo araldico coronato inquartato con le insegne degli Aragona ed Angiò-Durazzo

R/Scritta periferica +RECORDATVS:MISERICORDIE:SVE:°(ricordato per la sua misericordia ,riferendosi al perdono del Re verso i Baroni ribelli);nel campo,entro cerchio perlinato ,busto del Re cotonato volto a destra;lettera M(Maestro di Zecca Antonio Miroballo) dietro la nuca

Riferimenti: Crusafont V.S. 999;Crusafont C.G. 3406;Cagiati 5-9;PANNUTI E RICCIO 10a; MIR 65.

Si sono riscontrati Tarì con le lettere N della legenda capovolte

Il Sambon sostiene che questi Tarì siano stati coniati ,come il primo Ducato aureo,nel 1465;in ogni caso il Re è raffigurato con sembianze giovanili.Questo Tarì fu la prima moneta argentea ,del Regno di Napoli, di grande peso,superiore a gr.7

La moneta è stata aggiudicata ad € 5.500 + diritti d'asta

Faccio notare il bellissimo decoro inciso sull'abito regale del Re

Vi invito a postare monete del Regno di Napoli presenti nelle vostre collezioni,a farle seguire da una vostra scheda di presentazione e magari anche con pedigree di provenienza e,se riuscite,sarebbe molto bello evidenziare tramite foto i particolari che vi piacciono della moneta postata

--Salutoni

-odjob

post-1715-0-06214800-1405876817_thumb.jp

in questa discussione ,a pag.41,ve ne è un altro Tarì che fu venduto da Aureo&Calicò il 24 aprile 2014 lotto 607

Salutoni

odjob

Link to comment
Share on other sites


4 ore fa, odjob dice:

in questa discussione ,a pag.41,ve ne è un altro Tarì che fu venduto da Aureo&Calicò il 24 aprile 2014 lotto 607

Si, ma differiscono nella legenda per le N capovolte ( in quello della NAC ).

Edited by doppiopunto
Link to comment
Share on other sites


  • Rocco68 pinned this topic

Come è giusto che sia, ho inserito fra le più importanti questa discussione creata da @odjob.

E invito come Curatore di sezione a condividere le vostre monete Napoletane. 

Un caro saluto, 

Rocco 

Link to comment
Share on other sites


19 minuti fa, Rocco68 dice:

Come è giusto che sia, ho inserito fra le più importanti questa discussione creata da @odjob.

E invito come Curatore di sezione a condividere le vostre monete Napoletane. 

Un caro saluto, 

Rocco 

Grazie Rocco:SAGGIA DECISIONE!!

è vero che la discussione fu creata da me ma è pur vero che al suo successo hanno contribuito tutti gli utenti del forum che posseggono o che vogliono segnalare dal web monete emesse dalla Zecca di Napoli e che hanno voglia di postarle in questa discussione non per fare a gara a chi ha la moneta più bella,ma per aggiungere una testimonianza storico/numismatica ed affettiva(qualora si posti la propria moneta)

Salutoni

odjob 

Edited by odjob
Link to comment
Share on other sites


  • Rex Neap unpinned this topic
Il 30/5/2020 alle 14:10, doppiopunto dice:

Salve. Anche se non si tratta di Oro e, a proposito di ritratti, propongo questo tari.

Asta 69, Numismatica Ars Classica.

 

08916CA5-7148-4473-B73B-87ABA9C28202.jpeg

Ricordi l'aggiudicazione @doppiopunto ?.... e se venne aggiudicato; Io questo esemplare l'ho visto in giro.

Grazie.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.