Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
darioelle

Medioevale italiana

Risposte migliori

darioelle

Non sono riuscito a trovare elementi per identificare questa moneta peraltro conservata non troppo male.

Direi medioevale non di zecca meridionale (almeno non ha l'aspetto dei classici denari di Messina e Brindisi).

Forse qualcuno esperto potrebbe riconoscerla ed identificarla?

Peso 0,54 g

Diametro circa 16 mm

Fatemi sapere!

post-5024-1201820496_thumb.jpg

post-5024-1201820504_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avgvstvs

Potrebbe -il condizionale e' d'obbligo- essere un picciolo di Fermo.

Spero che QUALCUNO della zona ti possa essere d'aiuto ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apuliensis

si potrebbe essere Fermo...

forse il periodo è 1434 - 1446 .....Francesco Sforza??? <_<

forse vi è

d/ + CO F. VICECO

r/ + .DE.FIRMO

magari qualcuno che conosce meglio questa zecca può dare una catalogazione migliore... :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darioelle

Non mi sembra di riconoscere le scritte al dritto ma visto che mi avete indicato una strada provo a percorrerla...

Che sia questa di due secoli più vecchia?

http://www.coinarchives.com/w/lotviewer.ph...ID=303&Lot=4177

Ce ne sarebbero altre simili con cui confonderla?

A presto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apuliensis

si può essere.... <_<

senti fai una cosa...prova ad inumidire le lettere nel rovescio per vedere se si distingue qualche lettera....SANTVS. SAVIN....oppure se nel campo leggi un VS attorno a globetto oppure un MES sempre intorno a globetto....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apuliensis

magari sul rovescio nel campo ci sono le lettere A I sormontate da crocetta e corona....anche se risultano su picciolo in argento...non in mistura <_<

Modificato da apuliensis

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darioelle

Allora... studiando la moneta direi che sul DE FIRMO al rovescio ci siamo...

Il problema è il dritto! di questo non distinguo granchè ma non mi pare di vedere la scritta + CO F. VICECO proposta da APULIENSIS.

Cos'altro potrebbe esserci scritto?

Magari pardendo dal suggerimento potrei leggere meglio i caratteri malamente distinguibili... non sarebbe la prima volta...

Comunque sul picciolo di Fermo a questo punto dovremmi esserci ed è già una prima classificazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apuliensis

vedi se nel circolo leggi tipo .SANTVS. SAVIN oppure S. BARTOLOM...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Direi che ci siamo orientati abbastanza decisamente sul picciolo di Fermo emesso durante l'autonomia comunale (1220-1352, D/ + DE FIRMO con varia punteggiatura nel giro, croce gigliata nel campo). I tipi possibili sono da Biaggi da 722 a Biaggi 724. Il 722 (R/ . SANTA MAR nel giro, I A nel campo) lo escluderei per via di peso e diametro (Biaggi indica 21 mm. per 1,07-1,32 gr. di peso ma lo considera comunque un picciolo... mah). Rimangono 723 (R/ +.S.BARTOLOM nel giro, E V S a triangolo nel campo) e 724 (R/ .SANTVS. SAVIN nel giro, + V S a triangolo nel campo). Tu cosa riesci a leggere?

P.S. Guardando meglio ho visto che con lo stesso dritto esiste anche il picciolo di Lodovico Migliorati (1425-28, R/ + D'.LODOVI nel giro, C V S a triangolo nel campo). La biscia che l'attribuirebbe a Francesco Sforza nel rovescio non ce la vedo proprio, e anche la forma della croce non torna. Almeno mi sembra ... :P

Modificato da Paleologo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darioelle

Dunque Paleologo se guardi la foto del mio rovescio ho l'impressione, non so se per disperazione, di leggere in alto le lettere ..ANTA.. con una N abbastanza larga. Non so se il carattere sia quello corretto puoi, se hai il catalogo, dare un'occhiata e vedere se è possibile che sitratti quindi di Biaggi 722?.

In tal caso può darsi che diametro e peso non quadrino a causa del bordo rovinato.

Ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legionario

Ritornando all'ipotesi di Apuliensis, io al rovescio ci vedo le lettere A I (accostate per punta) sormontate da crocetta e sopra da corona.

Il Corpus riporta questi piccioli in Mistura, il peso e il diametro rientrano nella media degli esemplari della collezione reale.

La leggenda sarebbe SANTA MAR (le lettere visibili sono ANTA). La moneta deve essere girata in modo tale che la T di Anta sia a ore 6)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darioelle

Grazie del suggerimento legionario.

Se aveste la possibilita mi piacerebbe vedere la scansione della foto della moneta da catalogo o dal vero in modo da avere la certezza che sia lei.

Ad esempio i caratteri al centro del rovescio se è come dici tu sono più piccoli di come li cercassi io e vorrei anche confrontare la legenda.

Comunque mi pare che ci siamo?

Grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darioelle

Ottimo legionario,

allora dovrebbe essere un picciolo Biaggi 722 che però nel sito viene attribuito al XIV XV secolo mentre i cataloghi credo dicano sia stato emesso durante l'autonomia comunale (1220-1352).

Mi confermate la datazione probabile della moneta?

Grazie intanto a tutti per lo sforzo fatto. Un'ottima indagine degna dei migliori investigatori! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apuliensis

eppure il Biaggi 722 è riportato come argento e pesante praticamente il doppio....possibile?? <_< o mi sto sbagliando??? :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darioelle

Potrebbe essere che anche il Biaggi faccia riferimento ai piccioli facenti parte della collezione reale come il CNI e quindi entrambi forniscano quei dati sul peso?.

Nessuno possiede questa moneta?

Se sì sarebbe interessante avere dei dati su peso e diametro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legionario

Viste le differenze tra il Corpus ed il Biaggi allego copia delle pagine del CNI relative al picciolo di Fermo: la moneta di darioelle è una delle monete della collezione reale dal n. 9 al n. 19 (varie differenze di puntini, lettere, croci, ecc).

Come si può vedere il metallo è in Mistura, il peso e il diametro sono notevolmente inferiori a quelli riportati dal Biaggi.

Per il Corpus è una moneta battuta dal Governo Autonomo nel secolo XIV (prima del 1380).

picciolo di Fermo 1

picciolo di Fermo 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darioelle

Legionario hai sbagliato nome! Dovevi chiamarti leggendario!

Scansioni preziosissime, per la prima volta ho potuto vedere come è scritto il CNI ed apprezzarne il dettaglio.

Direi che la mia potrebbe essere la CNI 11.

Comunque peso e diametro di questi piccioli contrariarmente a quanto scritto nel Biaggi sono perfettamente compatibili col mio :) .

Grazie!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo
Comunque peso e diametro di questi piccioli contrariarmente a quanto scritto nel Biaggi sono perfettamente compatibili col mio  :) .

310026[/snapback]

E questo è sensato, non si capisce perchè essendo lo stesso nominale improvvisamente dovrebbe raddoppiare di peso ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×