Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Arthas

MG Diobolo di Rhegion

Risposte migliori

Arthas

Premetto che la mia è solo una osservazione e mi astengo da giudizi sull'autenticità......potrebbe trattarsi di un inedito , come sottolineato dagli esperti dell'asta.....e io nelle mie modeste conoscenze ignoro questa variante.....

Ma sbaglio o quella contromarca l'ho gia vista da qualche altra parte? <_< <_<

galeotto fu il Sigma direbbe Dante.........

http://209.85.129.104/search?q=cache:b4S86...it&ct=clnk&cd=1

http://www.gmcoinart.de/shop/index.php3?AuID=79

vedi lotto n.43

Modificato da Arthas

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

siculogreco

Complimenti Arthas,

hai avuto buon occhio..!

hai finalmente scoperto il famoso dilitron di Rhegion...

era da tempo che si aspettava l'uscita nel mercato dell'unico esemplare esistente al mondo fino ad oggi inedito... si sapeva della sua esistenza e finalmente è venuto fuori...

ehh!! l'ho sempre detto io che prima o dopo i pezzi rarissimi compaiono..

La contromarca sigma usata spesso nella Grecia antica nelle colonie italiche è facilmente spiegata ... significa Sola (una sola moneta) (o una moneta "Sola")

:D :D :)

La leveranno?? :P B)

Non è comunque la prima volta che si vedono cose simili, in qualche altra asta mesi fa ho visto un altro esemplare che già avevo segnalato a Busso Peus e che loro tanto gentilmente avevano tolto dalla vendita..

;) siculogreco

Modificato da siculogreco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nightfly

Questa mi sembra veramente grossa... :o

capisco i cloni, praticamente perfetti, ma qui hai pure la contromarca, che direi abbastanza evidente nella sua simbologia... :blink:

rabbrividisco per l'esperto che l'ha inserita... :ph34r:

Modificato da nightfly

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vitus

E non mi sembra neppure un'asta tanto economica... A mio parere moltissimi pezzi partono da una base sopravvalutata di almeno il 30%.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

azzogsal

1500 euro!!!!! :P :P :P :P :P :P :P

li offro io per tutto il cucuzzo e il cucuzzaro!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

redschork

nightfly Inviato il Oggi alle, 11:03

Questa mi sembra veramente grossa... ohmy.gif

capisco i cloni, praticamente perfetti, ma qui hai pure la contromarca, che direi abbastanza evidente nella sua simbologia... blink.gif

rabbrividisco per l'esperto che l'ha inserita... ph34r.gif

-------------------------------------------------------------------------------------------------

Si caro nightfly

questa é veramente grossa, e senbra che l´esperto che ha dato il benestare alla indroduzione di questa moneta in asta, probabilmente ha frequentato un corso accelerato serale, ottenendone il permesso di farsi chiamare ESPERTO ... ma forse per lui lo sia veramente, dipende pure da come ci si alza la mattina, certo che un buon espresso gli avrebbe fatto aprire gli occhi, di questi casi se ne vedono frequenti, e anche per questo , in una altra discussione io postai altre monete vendute in aste dove io in qualche modo ho voluto inviare un avvertimento per far meditare , a che cosa si va incontro quando ci si fida ciecamente di alcuni ESPERTI. speriamo che in lá la musica venga a cambiare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo
nightfly  Inviato il Oggi alle, 11:03

  Questa mi sembra veramente grossa... ohmy.gif

capisco i cloni, praticamente perfetti, ma qui hai pure la contromarca, che direi abbastanza evidente nella sua simbologia... blink.gif

rabbrividisco per l'esperto che l'ha inserita... ph34r.gif

-------------------------------------------------------------------------------------------------

Si caro nightfly

questa é veramente grossa, e senbra che l´esperto che ha dato il benestare alla indroduzione di questa moneta in asta, probabilmente ha frequentato un corso accelerato serale, ottenendone il permesso di farsi chiamare ESPERTO ...  ma forse per lui lo sia veramente, dipende pure da come ci si alza la mattina, certo che un buon espresso gli avrebbe fatto aprire gli occhi, di questi casi se ne vedono frequenti, e anche per questo , in una altra discussione io postai altre monete vendute in aste dove io in qualche modo ho voluto inviare un avvertimento per far meditare , a che cosa si va incontro quando ci si fida ciecamente di alcuni ESPERTI. speriamo che in lá la musica venga a cambiare

312077[/snapback]

Se è solo per questo,Von Mosh,che è l'esperto della GMcoinart, è anche il presidente della sezione antifalsificazioni della IAPN.....andiamo bene,andiamo!!! :blink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luigi78

Mbe'?

Stanno migliorando da un falso di 80000 euro a un qualcosa dal valore di 1500 il salto qualitativo è evidente.......

Diciamo che dopo naxos mettere mosh nella commissione ianp antifalsificazioni non è stata una gran bell'idea, a pensar male diceva qualcuno..........

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo
Mbe'?

Stanno migliorando da un falso di 80000 euro a un qualcosa dal valore di 1500 il salto qualitativo è evidente.......

Diciamo che dopo naxos mettere mosh nella commissione ianp antifalsificazioni non è stata una gran bell'idea, a pensar male diceva qualcuno..........

312210[/snapback]

Giusto,non avevo pensato al Naxos.

Effettivamente è un bel miglioramento.... :lol:

Non NELLA commissione,lui la DIRIGE la commissione..... !:blink:

per terminare il detto : .....di solito ci si azzecca! ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Non mi e' chiarissima questa discussione.

Nel Forum Ancient Coins la moneta in questione viene descritta come diobolo e non e' certamente lo stesso esemplare del dilitron riportato nel sitoGorny & Mosch.

Non ho a portata di mano l'Herzfelder per verificare se di questo dilitron esistono varianti o altri esemplari (una descrizione di "unpubliziert" non vuole necessariamente dire che la mneta sia unica, ma che non sia stata pubblicata semplicemente quella variante).

Dalla foto non sembrerebbero esserci degli elementi di falsita' che la condannano tout court, ma non essendo esperto di questa particolare regione ne' potendo esaminare il pezzo da vicino, mi fermo qui.

numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nightfly

Se non sbaglio, l'esemplare in questione è stato sollecitamente ritirato dall'asta...

stefano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

peccato stavo proprio per fare un'offerta... :D

numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

siculogreco

quoto Azzogsal:

1500 euro!!!!!       

li offro io per tutto il cucuzzo e il cucuzzaro!

se non c'è più non l'avrà comprato mica azzogsal, con tutto il cucuzzaro??? :unsure: :P :D

...Torniamo ad essere seri!!.. :o

Quoto Numa Numa:

Nel Forum Ancient Coins la moneta in questione viene descritta come diobolo e non e' certamente lo stesso esemplare del dilitron riportato nel sitoGorny & Mosch.

Non ho a portata di mano l'Herzfelder per verificare se di questo dilitron esistono varianti o altri esemplari

La contromarca "Sigma" (in lettera greca) impressa su di una moneta denota che essa è una moderna riproduzione:

si controlli in basso alla pagina del seguente link:

http://209.85.135.104/search?q=cache:d9i_j...clnk&cd=1&gl=it

Se la moneta fosse comunque stata vera, la dizione "dilitra" sarebbe stata più appropriata rispetto a "diobolo", perchè nel periodo in cui a Rhegion si coniavano i tipi monetali Leone/Apollo era in uso il sistema della litra e non dell'obolo.

Per quanto riguarda esemplari simili sull'Herzfelder naturalmente non ce ne stanno in quanto Rhegion non ha coniato "dilitre" Leone/Apollo, cosicchè Herzfelder non ne ha potuto trovare (almeno vere). Poi se a qualcuno dovesse servire qualche dato dell'Herzfelder non ha che da chiedere (io ho l'Herzfelder -Les Monnaies D'Argent de Rhegion frappè entre le 461... a disposizione, che è la versione in libro dell'articolo pubblicato qualche anno prima nella Revue de Numismatique) Testo che conosco naturalmente molto bene, avendolo tradotto personalmente in italiano qualche anno fa, (poi da me non pubblicato in quanto per studi propri lo considero superato, sebbene molto utilizzato ancora dalle case numismatiche soprattutto come riferimento, in quanto riporta la sequenza dei coni).

;) siculogreco

Modificato da siculogreco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Quoto Numa Numa:

Nel Forum Ancient Coins la moneta in questione viene descritta come diobolo e non e' certamente lo stesso esemplare del dilitron riportato nel sitoGorny & Mosch.

Se la moneta fosse comunque stata vera, la dizione "dilitra" sarebbe stata più appropriata rispetto a "diobolo", perchè nel periodo in cui a Rhegion si coniavano i tipi monetali Leone/Apollo era in uso il sistema della litra e non dell'obolo.

Appunto almeno la dizione dilitra, usata da G&M, era corretta <_<

Resta inspiegabile la comparsa di un esemplare simile (se realmente falso) nel loro sito di vendita on line (qualcuno li ha contattati ?), tanto piu' che gente del mestiere non "puo'" cadere in simili svarioni (il tetra di Naxos era gia' piu' difficile).

Se consideri l'Herzfelder superato, perche' non pubblichi un aggiornamento ?

Non ci sono, mi pare, molte alternative per la classificazione delle monete di Rhegion, a meno di non rifarsi a qualche classico ben datato :D

numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

siculogreco

Numa numa,

all'aggiornamento ci sto lavorando, da un pò di tempo anche, spero che quello che pubblicherò sia un testo più attendibile, perchè purtroppo giusto la zecca di Rhegion è nel vario materiale finora pubblicato, zeppa di errori, alcuni, come avrò detto da qualche altra parte anche grossolani, intendo dire; monete che non sono di Rhegion che vengono assegnate a tale zecca, vi sono errori nel sistema metrologico, nella descrizione delle tipologie, e addirittura falsi attribuiti a Rhegion..!

Spenderei, per onestà anche due parole per Hubert Herzfelder il quale era un buon numismatico ed era anche un grande amico di Enrico Gagliardi a cui dedicò lo stesso testo (Enrico Gagliardi fu un grandissimo collezionista di monete greche e la sua collezione si trova ora esposta al monetiere di Siracusa in Ortigia), di Herzfelder credo che si dovrebbe parlare forse un pò di più, debbo anche dire che il suo è tra i vari studi finora pubblicati quello meglio condotto su tale monetazione, non solo dal punto di vista numismatico ma anche artistico, con finissime osservazioni, ecco perchè mi presi la briga di tradurlo; ma poi mi resi conto presto che è datato anche quello, oltre ad essere incompleto, perchè come si sa prende in esame solo l'argento tra il 461 e la metà del IV sec. a.C., ragion per cui mi sono messo all'opera per la produzione di un corpus moderno e completo :rolleyes:

Modificato da siculogreco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa
Numa numa,

all'aggiornamento ci sto lavorando, da un pò di tempo anche, spero che quello che pubblicherò sia un testo più attendibile, perchè purtroppo giusto la zecca di Rhegion è nel vario materiale finora pubblicato, zeppa di errori, alcuni, come avrò detto da qualche altra parte anche grossolani, intendo dire; monete che non sono di Rhegion che vengono assegnate a tale zecca, vi sono errori nel sistema metrologico, nella descrizione delle tipologie, e addirittura falsi attribuiti a Rhegion..!

Spenderei, per onestà anche due parole per Hubert Herzfelder il quale era un buon numismatico ed era anche un grande amico di Enrico Gagliardi a cui dedicò lo stesso testo (Enrico Gagliardi fu un grandissimo collezionista di monete greche e la sua collezione si trova ora esposta al monetiere di Siracusa in Ortigia),  di Herzfelder credo che si dovrebbe parlare forse un pò di più, debbo anche dire che il suo è tra i vari studi finora pubblicati quello meglio condotto su tale monetazione, non solo dal  punto di vista numismatico ma anche artistico, con finissime osservazioni, ecco perchè mi presi la briga di tradurlo; ma poi mi resi conto presto che è  datato anche quello, oltre ad essere incompleto, perchè come si sa prende in esame  solo l'argento tra il 461 e la metà del IV sec. a.C., ragion per cui mi sono messo all'opera per la produzione di un corpus moderno e completo :rolleyes:

312573[/snapback]

Ottimo!

Questo si e' un lavoro importante. Finalmente un lavoro su temi classici magno-greci con peso specifico da parte di un numismaticpo italiano..

Dio sa se ne abbiamo bisogno dopo la dominanza degli studi stranieri ai quali da noi si risponde con le analisi iconografiche e i segni del potere (per carita' interessanti e utili anche quelle, ma sono i corpus e le monografie che cositutiscono le basi dello studio numismatico..).

La mia voleva essere una battuta e' invece ha scoperchiato una bella pietra.

Attendiamo fiduciosi che qualcuno smuova la palude della nunmismatica classica (tempo fa denunciai lo scandalo che non essite ad oggi, alcuna monografia deicata ad una zecca di fondamentale importnaza come AKRAGAS - anche se ora qualcuno sembra ci stia mettendo mano).

Ebbi la fortuna di vedere la Gagliardi al medagliere di Siracusa qualche anno fa e ne rimasi impressionato. Esiste un catalogo (anche questo e' uno scandalo, una collezione imile all'estero l'avrebbero messa in copertina su Paris-Match, da noi e' materia di pochi studiosi carbonari e qualche sparuto e ostinato appassionato)

Pero' la Pennisi e' ancora piu' bella :D

Auguri per l'importante lavoro e tineici informati!

numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

siculogreco

Numa Numa,

La Pennisi.. piange come la Capialbi (ricordo anche la grande collezione di Vito Capialbi...) se qualcuno l'ha vista pubblicata batta un colpo....

eh si, quanto lavoro c'è da fare ancora per studiare e pubblicare le grandi collezioni che <_< riposano indisturbate...!

Bella quella degli studiosi "carbonari" ah ah!!! :D :D

complimenti anche a te, Numa Numa, per il vivo interesse per gli studi numismatici che manifesti, da apprezzare e che servisse da esempio agli altri..

NON MONETE MA LIBRI E VISITE AI MUSEI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

(e poi, se volete, anche monete).. :P

grazie per i tuoi auguri per il mio lavoro, naturalmente vi terrò informati ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Mi sa che la Pennisi potremo ammirarla solo sulle splendide tavole del Rizzo.

La Gagliardi meriterebbe assolutamente di essere pubblicata con tutti gli onori.

Se mai dovessi decidermi a lasciare qualche moneta ad un museo stabilirei un vincolo che il museo non riceva nulla finche' non predispone :

A) una vetrina espositiva ben illuminata e climatizzat

B) una pubblicazione del lascito con foto e descrizioni di ottima qualita'

:P :P :P

La realta' e' che i musei italiani hanno anche troppo e fanno decisamente vedere troppo poco :D

Sono d'accordissimo : libri libri e ancora libri

prima di iniziare un qualsiasi discorso sulle monete.

E sfruttiamo di piu' anche lke biblioteche. Non e' che si perde divirilita' a frequentare le biblioteche, anzi..

Quella, abbastanza buona, dell'Istituto Italiano di Numismatica a Roma, ad esempio, e' sempre semideserta. E l'eccellente Arecheologisches Institut tedesco sempre a Roam, offre una scelta di testi e riviste incomparabile.

Bisognerebbe creare un movimento che abbia come fine di spingere lo Stato a migliorare la fruibilita' del nostro patrimonio artistico/archeologico e librario.

Non e'tanto il migliorare i musei, ma quanto rendere fruibili dei beni che oggi lo sono troppo poco o non lo sono affatto come la splendida, inarrivabile Pennisi.

numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

siculogreco

Non posso che essere assolutamente d'accordo con te,

La Pennisi meriterebbe uno studio monografico, oltre alle belle tavole del Rizzo, cercando di reperire anche i pezzi dispersi, e della Gagliardi si potrebbe fare altrettanto, esistono degli studi ad onor del vero e qualche moneta proveniente da essa si trova qua e là pubblicata, ma di una bella monografia...

E la Capialbi di cui mi sono preoccupato varie volte meriterebbe tantissimo..

Per le biblioteche concordo pienamente su quanto scrivi, e poi quella dell'Istituto di Numismatica di Roma fa bene non solo alla mente ma anche bene alle gambe :( :( (a meno che uno non sia cardiopatico..) -e chi l'ha mai visitata capirà subito ciò che voglio dire.. :P

Per i musei io cerco di fare sempre qualcosa tirando acqua al mulino della maggiore visibilità da dare alle monete, ma la situazione è davvero disastrosa... Non vediamo, per i motivi che ben si sanno che la punta dell'iceberg..

Numa Numa:

Bisognerebbe creare un movimento che abbia come fine di spingere lo Stato a migliorare la fruibilita' del nostro patrimonio artistico/archeologico e librario.

ed io sarei tra i primi a firmarne il Manifesto..!!

Bravo ancora Numa Numa che ti preoccupi di mettere in evidenza quelli che sono i problemi gravi della cultura italiana in merito alla valorizzazione dei beni, soprattutto archeologici..

Ma già parlarne, anche sul forum, è segno di interesse, e dobbiamo usare il forum perchè è molto letto e frequentato, e funge senza dubbio da amplificatore per certe problematiche.

Continuiamo perciò a discutere di queste cose! ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×