Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
bavastro

moneta da identificare

Risposte migliori

bavastro

ciao,

oggi il quesito è più difficile.

Il Diritto è talmente conciato che non so come girarlo.

A parte le lettere "CA..." sia a destra che a sinistra, il soggetto sembra vagamente un busto con lunghi capelli.

diametro attuale 18 mm

segue retro

Modificato da bavastro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro

il R/ fornisce forse più indizi.

Nel campo, DVX ripetuto sovrapposto, in ghirlanda.

Sembra quasi una doppia battitura.

Comunque DVX mi fa pensare all'area italiana.

Ringrazio anticipatamente

:rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

simonelli

concordo...probabile carlo II..o... Carlo VI (già III) Asburgo (1706 - 1740)

lascia perplesso la doppia battitura di DUX...

normalmente abbiamo MILNI DUX.. su due righe sormontato da corona

aspettiamo chiarimenti da più esperti..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo
Sembra quasi una doppia battitura.

317913[/snapback]

Sembra proprio una doppia battitura con salto di conio di quasi 180°. Molto interessante, è chiaro che in quella zecca in quel periodo coniavano ancora a martello con i coni liberi ... e che gli zecchieri erano parecchio forzuti :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apuliensis

potrebbe essere una zecca siciliana??? <_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sesino

Interessante moneta.

Dalla forma della ghirlanda (corona) ti posso confermare che si tratta di un Quattrino coniato sotto CARLO II.

Quattrino - Carlo II , re di Spagna e duca di Miano (1665-1700)

sceondo periodo (1676-1700 , dopo la reggenza della madre Maria Anna d'Austria).

D/Busto a d.

R/ MLNI DVX entro corona

CNI 135-140; Cr. 14

Gr 1,15/2,36

La tua, a mio parere, è certamente il quattrino sopra descritto.

Risulta molto interessante la doppia battitura che rende più affascinate questa moneta: io ne possiedo una simile.

La mia riporta su entrambe le facce la legenda MLNI DVX, ma al D/ è meno marcata e si intravede sotto anche il busto del Duca.

Se può interessarvi posso mettere le foto del mio esamplare, però in settimana perchè adesso non ho tempo di fare foto decenti.

Saluti.

P.S.

Mi sono dimenticato di dire che la mia moneta è di CARLO VI, non come la tua quindi.

Modificato da Sesino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

ma non potrebbe essere una interessante variante????

non è il mio campo, ma la corona d'alloro sembra continuativa.....

se la ribattitura era così pesante la corona sarebbe stata al contrario..... invece sembra che prosegua continua....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro

ciao,

se fosse una variante dovrebbe essere documentata in qualche catalogo. A meno che non si ipotizzi una variante inedita, cosa che non mi convince.

Le due scritte DVX non sono parallele, sembra più una ribattitura casuale.

inizialmente ho pensato al punzone consumato nella parte superiore e che per rimediare, la moneta sia stata ruotata e ribattuta. Cosa che spiegherebbe anche il "CA" a destra e a sinistra sull'altro lato.

Attendiamo le foto di Sesino :rolleyes:

Modificato da bavastro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

Salute a voi

secondo me è un Quattrino di Carlo II con il R/ ribattuto zecca di Milano.

Bel tondello ;normalmente queste monete hanno una forma squadrata.

--Salutoni

-odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apuliensis

vi doveva essere MLNI DVX e forse sopra una corona.... :unsure:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sesino

Eccomi, come avevo anticipato, metto la foto della moneta in mio possesso con un "errore di battitura" simile.

E' sempre un quattrino di Milano, ma di CARLO VI che presenta sia al D/ che al R/ la legenda MLNI DVX (su una parte è però meno evidente).

Saluti.

Non commento l'immagine perchè son di fretta, scusate :D

post-2205-1204025416_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro

ringrazio Sesino, mi permetto di commentare io la foto.

il caso presentato mi senbra diverso.

La moneta appare battuta con due impronte su un lato, una delle quali proveniente da una moneta rimasta nel punzone. Risultato: DVX su ambo i lati.

Classico caso di errore di battitura.

Sulla mia invece abbiamo due battiture quasi ortogonali sulla stessa moneta, quindi sembra più una manovra intenzionale, che una svista.

Carlo II resta il più indiziato :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sesino

Di nulla Bavastro :)

In efetti ho messo la foto proprio con la speranza di saperene di più su questo genere di errori: son contento del commento, c'è sempre da imparare.

Non riesco proprio ad immaginare come sia potuta venire fuori la tua moneta, ma resta il fatto che questo errore ha apportato un valore aggiunto (a mio parere).

Posso chiederti dove l'hai reperita? (solo per curiosità)

Asta su internet? Mercatini?

Grazie e saluti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter
ringrazio Sesino, mi permetto di commentare io la foto.

il caso presentato mi senbra diverso.

La moneta appare battuta con due impronte su un lato, una delle quali proveniente da una moneta rimasta nel punzone. Risultato: DVX su ambo i lati.

Classico caso di errore di battitura.

Sulla mia invece abbiamo due battiture quasi ortogonali sulla stessa moneta, quindi sembra più una manovra intenzionale, che una svista.

Carlo II resta il più indiziato :rolleyes:

319762[/snapback]

l'impronta "doppia" non è di una moneta rimasta nel punzone, altrimenti sarebbe in incuso, è di un colpo dato .....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro

ciao, la moneta l'ho presa in una ciotola al mercatino, dove il mercante raduna tutte le monete che ritiene poco interessanti, dal punto di vista commerciale, a causa della mediocre conservazione.

In realtà si possono trovare monete rare o curiosità, come quella che ho presentato.

Anche l'osservazione di Savoiardo è giusta e suggerisce un altro classico errore di coniatura: una moneta che anzichè essere tolta, si capovolge sul punzone e riceve un secondo colpo.

Il bello di un forum è quando si impara vicendevolmente gli uni dagli altri, inclusi i propri errori. :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sesino

Anch'io prediligo queste ciotole :) , perchè è possibile trovare cose interessanti per pochi euro: quindi più adatte alle mie disponibilità attuali :D

Alcune volte ci possono essere monetine interessanti ed è una bella soddisfazione scovarle.

Io da quando frequneto forum (questo ed altri di diverso argomento), ho imparato davvero molte cose; il confronto con altri è sempre molto interessante.

Modificato da Sesino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×