Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
Biancastro

moneta romana?identificazione restauro

Risposte migliori

Biancastro

ragazzi mi aiutereste a identificare questa moneta e eventualmente se ritenete sia possibile mi consigliereste qualche buon metodo di pulizia....il peso è 21.5 grammi il dm misura circa 3 cm. il materiale dovrebbe essere bronzo -oricalco potrebbe essere un sesterzio o un doppio sesterzio, sul fronte si vedono chiaramente due volti contrapposti, nel momento in cui l'ho vista non si vedeva nulla ma ammorbidendola con dei bagni in aceto e con una spatolina sono riuscito a tirare fuori il fronte ma il retro la vedo dura è proprio impantanata di roba:) help me

post-5936-1205062291_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apuliensis

sembrerebbe un asse anonimo repubblicano con Giano bifronte e nel rovescio la prua di nave...per la pulizia ormai c'è poco da fare...è totalmente consumata... :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stich71

e' un giano bifronte "molto rovinato"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Biancastro

bhe pensavo fosse del tutto consumata anche prima , ma come vedi il fronte si è pulito rendendosi leggibile, ma vorrei chiedere non esiste qualche prodotto che toglie tutti i residui sulla moneta senza intaccarne patina e metallo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stich71

mi ha anticipato apuliensis ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Biancastro

scusate ma di solito i giani bifronte repubblicani non sono fusi , questa non mi sembra fusa piuttosto battuta....non ha i bordi arrotondati come le monete fuse

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apuliensis
bhe pensavo fosse del tutto consumata anche prima , ma come vedi il fronte si è pulito rendendosi leggibile, ma vorrei chiedere non esiste qualche prodotto che toglie tutti i residui sulla moneta senza intaccarne patina e metallo?

323486[/snapback]

e ma tieni conto che il metallo è poroso...anche se la porti completamente a zero poi vedrai un sacco di buchi che ti assicuro non sono belli a vedersi... :( ormai non c'è nessun residuo da asportare che "mascheri" la moneta...potresti provare a lasciarla nell'acqua demineralizzata...tanto la migliora un pò e basta... :)

Modificato da apuliensis

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Biancastro

ma in generale per il futuro non esistono prodotti che riescono a fare miracoli nel senso che tolgono totalmente tutti i detriti dalla moneta senza rovinarla?ho visto monete che dopo essere state pulite appaiono come dei fior di conio e mi sembra strano che in duemila anni non siano state intaccate da nulla....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo
scusate ma di solito i giani bifronte repubblicani non sono fusi , questa non mi sembra fusa piuttosto battuta....non ha i bordi arrotondati come le monete fuse

323488[/snapback]

no,sono fusi gli aes grave librali,il tuo è un'asse onciale,post 211 ed è coniato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Biancastro

un altra informazione su questa moneta ha i bordi sfalsati nel senso che la parte del fronte è piu grande di quella sul retro , come se fossero le circonferenze di un cono parallele che si restringono

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo
ma in generale per il futuro non esistono prodotti che riescono a fare miracoli nel senso che tolgono totalmente tutti i detriti dalla moneta senza rovinarla?ho visto monete che dopo essere state pulite appaiono come dei fior di conio e mi sembra strano che in duemila anni non siano state intaccate da nulla....

323492[/snapback]

pazienza,olio di gomito,un buon microscopio stereoscopico e bisturi di varie forme.

il prodotto mitracoloso non esiste.

Quello che hai visto è il frutto di ore passate a pulire con una abilità che si acquisisce solo col tempo e con le prove.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Biancastro

grazie ragazzi siete sempre unici , sono pronto per riincrociare gli occhi su questa moneta e speriamo bene quantomeno ci provo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apuliensis
ma in generale per il futuro non esistono prodotti che riescono a fare miracoli nel senso che tolgono totalmente tutti i detriti dalla moneta senza rovinarla?ho visto monete che dopo essere state pulite appaiono come dei fior di conio e mi sembra strano che in duemila anni non siano state intaccate da nulla....

323492[/snapback]

tieni conto che a molte monete vengono ripatinate e poi gli viene applicato un prodotto (che sia un olio...cera...ecc...) che rende la superfice più luminosa...ma non è che sono fior di conio.... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Biancastro

scusa apuliensis

ma ripatinandole la moneta non perde valore?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apuliensis
scusa apuliensis

ma ripatinandole la moneta non perde valore?

323502[/snapback]

e lo so è brutto....però lo fanno... :( ...sinceramente non è una cosa bella....non solo perde di valore ma perde anche di autenticità... :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

teodato

La patina conteneva una parte del metallo della moneta ed asportando la patina quella frazione si perde irrimediabilmente.

Se l'attacco chimico che ha portato alla formazione della patina era profondo toglendo la patina sotto non restano che dei fantasmi dell'antica moneta.

Anche se spatinata la tua moneta è una moneta vecchia più di duemila anni, se mettessi patine artificiali la moneta perderebbe la sua autenticità e sarebbe un falso.(anche se l'anima resta antica).

Non mettere patine! al limite cere protettive trasparenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×