Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
andreaebasta

PERICOLO MONETE ROMANE RADIOATTIVE???

Salve a tutti: è la prima volta che scrivo in questo forum...e mi tocca un bel quesito "da niente": ho notato che il 99,9% delle monete romane in vendita su e-bay sono provenienti dai balcani e per la precisione da Viminacium, che sarebbe l'odierna Kostolac, dove migliaia di persone continuano tutt'oggi a morire in conseguenza degli effetti dei bombardamenti americani all'URANIO IMPOVERITO, avvenuti in serbia e montenegro più di un decennio fa durante la guerra dei balcani. Gli stessi maggiori rivenditori di queste monete ad una breve analisi risultano iscritti dagli Stati Uniti, dove i soldati comprarono (ma in parte anche trafugarono) "tonnellate" di monete e reperti grazie alla posta militare.

Io sono un appassionato di monete romane ed ho avuto più volte la tentazione di acquistarle, tuttavia la tentazione è puntualmente venuta meno di fronte ad un rischio che secondo il mio parere è più che concreto: non è da escludere la probabilità che la terra attorno alle monete sia contaminata dall'uranio impoverito.

Chiunque abbia notizie in merito mi faccia sapere. Secondo me il rischio è concreto, ma nel caso qualcuno avesse delle notizie diverse, vi prego di fornirle postandole in questo topic.

Fatemi sapere la vostra.

Andrea

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MMM!.. nn creiamo allarmismi.

Tutto quello che proviene dall'Est potrebbe essere contaminato!!!!??? direi di no...

salvo il contrario...

anche se due anni fà a Verona ho visto uno che girava tra i banchi con un contatore geiger :lol: :lol: :lol:

Cerchiamo di pensare alle nostre "mozzarelle"!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

un conto è vivere in un ambiente contaminato da uranio impoverito e quindi probabilmente mangiare prodotti agricoli contaminati (in alcune sostanze tipo i funghi la concetrazione di metalli pesanti come l'uranio può arrivare fino a 1000 volte la media del luogo) ed un conto venire a contatto saltuario con tale elememti.

La radioattività è una cosa naturale, ad esempio il sole è una centrale a fusione nucleare che emette materiale radiottivo lanciandolo nello spazio. La ionosfera (gas carico ellettricamente) fa in modo che solo una piccola parte di queste radiazioni arrivino sulla terra. Normalmente nelle rocce ci sono minerali radiottivi che emettono in continuazione radiazioni , come radiazioni in piccolissima percentuale sono presenti in ciascun metro cubo d'aria. Vi sono alcuni minerali come le "argille" che hanno lo stesso potere di catturare questi metalli pesanti (potere adsorbente) aumentando la media del luogo fino a mille volte .

Di per se difficilmente una lega metallica come il bronzo può diventare radioattiva a meno che non sia venuta in contatto con frammenti di materiale radioattivo per lunghissimo tempo. Non c'è potere adsorbente nei confronti di tali metalli ma potrebbe esserci una radioattività residua legata a particelle di terra (argilla) in superfice ed alcuni atomi metallici potrebbero essere in stato di "eccitazione" che però cessando la sorgente radiottiva svanirebbe in poco tempo.

Se hai dei dubbi, controlla che non ci siano residui di terra (argilla) sulla monete e procedi ad un proliungato lavaggio con acqua.

Non mi risulta che nella zona di Kostolac (Viminacium) si siano fatte azioni militari che invece hanno colpito abbondantemente nel Kossovo ed ai confini con la Serbia.

Modificato da teodato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

un conto è vivere in un ambiente contaminato da uranio impoverito e quindi probabilmente mangiare prodotti agricoli contaminati (in alcune sostanze tipo i funghi la concetrazione di metalli pesanti come l'uranio può arrivare fino a 1000 volte la media del luogo) ed un conto venire a contatto saltuario con tale elememti.

La radioattività è una cosa naturale, ad esempio il sole è una centrale a fusione nucleare che emette materiale radiottivo lanciandolo nello spazio. La ionosfera (gas carico ellettricamente) fa in modo che solo una piccola parte di queste radiazioni arrivino sulla terra. Normalmente nelle rocce ci sono minerali radiottivi che emettono in continuazione radiazioni , come radiazioni in piccolissima percentuale sono presenti in ciascun metro cubo d'aria. Vi sono alcuni minerali come le "argille" che hanno lo stesso potere di catturare questi metalli pesanti (potere adsorbente) aumentando la media del luogo fino a mille volte .

Di per se difficilmente una lega metallica come il bronzo può diventare radioattiva a meno che non sia venuta in contatto con frammenti di materiale radioattivo per lunghissimo tempo. Non c'è potere adsorbente nei confronti di tali metalli ma potrebbe esserci una radioattività residua legata a particelle di terra (argilla) in superfice ed alcuni atomi metallici potrebbero essere in stato di "eccitazione" che però cessando la sorgente radiottiva svanirebbe in poco tempo.

Se hai dei dubbi, controlla che non ci siano residui di terra (argilla) sulla monete e procedi ad un proliungato lavaggio con acqua.

Non mi risulta che nella zona di Kostolac (Viminacium) si siano fatte azioni militari che invece hanno colpito abbondantemente nel Kossovo ed ai confini con la Serbia.

329667[/snapback]

ciao, infatti io mi riferivo proprio a quest'ultima cosa che hai detto: il maneggio delle monete sporche di terra può essere pericoloso oppure no?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ciao per chiarire un attimo i problemi relativi all'uranio impoverito, visto che ho fatto esami specifici essendovi stato esposto,ti comunico che il problema nasce quando dopo un bombardamento vengono respirate le polveri contaminate in fase di caduta,solo nella zona dell'esplosione o in zone vicinissime a questa,oppure quando una volta depositate ancora nel primo periodo post esplosione si entra in contatto con le polveri e vengono respirate.Il periodo di latenza è ancora incerto.Il pericolo di contatto si ha solo con le testate dei missili quando vengono prese in mano perchè hanno la punta in uranio impoverito utilizzato per aumentare il potere penetrante, per esempio di missili anti carro che devono penetrare anche le piastre aggiuntive di difesa,oppure missili preposti a colpire pareti in cemento armato o comunque rinforzate ,tipo bunker.Ritengo quindi che nel caso delle monete provenienti da scavi non vi siano problemi in quanto le polveri non vengono respirate e non vi è neanche il pericolo del contatto.

Modificato da dupondio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Salve a tutti: è la prima volta che scrivo in questo forum...e mi tocca un bel quesito "da niente": ho notato che il 99,9% delle monete romane in vendita su e-bay sono provenienti dai balcani e per la precisione da Viminacium, che sarebbe l'odierna Kostolac, dove migliaia di persone continuano tutt'oggi a morire in conseguenza degli effetti dei bombardamenti americani all'URANIO IMPOVERITO, avvenuti in serbia e montenegro più di un decennio fa durante la guerra dei balcani. Gli stessi maggiori rivenditori di queste monete ad una breve analisi risultano iscritti dagli Stati Uniti, dove i soldati comprarono (ma in parte anche trafugarono) "tonnellate" di monete e reperti grazie alla posta militare.

Io sono un appassionato di monete romane ed ho avuto più volte la tentazione di acquistarle, tuttavia la tentazione è puntualmente venuta meno di fronte ad un rischio che secondo il mio parere è più che concreto: non è da escludere la probabilità che la terra attorno alle monete sia contaminata dall'uranio impoverito.

Chiunque abbia notizie in merito mi faccia sapere. Secondo me il rischio è concreto, ma nel caso qualcuno avesse delle notizie diverse, vi prego di fornirle postandole in questo topic.

Fatemi sapere la vostra.

Andrea

329624[/snapback]

Dalle mie parti esiste il gas radon, come del resto in tutte le zone di origine vulcanica: è un elemento chimicamente inerte appartenente alla famiglia dei gas nobili ed è naturalmente radioattivo, inoltre è inodore e incolore. Direi di non farti tante preoccupazioni, altrimenti dovresti anche rinunciare a respirare l'aria di tutti i giorni ! :)

Per cui, non farti problemi e, sempre nel rispetto della legge, dedicati tranquillamente alle romane ...!

ciao ;)

denario

Modificato da denario69

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' come aver paura di portare a casa un sasso di Hiroshima perchè vi è esplosa una bomba atomica

Paolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

E' come aver paura di portare a casa un sasso di Hiroshima perchè vi è esplosa una bomba atomica

Paolo

329736[/snapback]

Mi spiace contraddirti ma l'esempio non calza.un sasso di Hiroshima subito dopo l'esplosione atomica poteva avere una percentuale altissima di radioattivita a causa delle polveri altamente radioattive depositate.L'uranio impoverito dei missili anche se sparati di recente non hanno fortunatamente una radioattivita' paragonabile a quella di un esplosione atomica.

Modificato da dupondio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ho mandato due post uguali per sbaglio scusate

Modificato da dupondio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se è per quello oggi mi sono gustato una favolosa mozzarella di bufala. Diossina o no. Anche perchè come diceva Massimo Troisi: ma fra un giorno da leoni e cento giorni da pecora non si potrebbero scegliere 50 giorni da orsacchiotto? :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?