Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
incuso

Francesconi e PISIS

Risposte migliori

incuso
Supporter
Stavo guardandomi un po' di monetazione toscana, e mi chiedevo qual è il significato di PISIS che appare (mi sembra) solo sui Francesconi e sottomultipli?

Nelle Dene nella stessa posizione appare Florentiae, quindi sembrerebbe l'indicazione della Zecca ovvero Pisa, ma Pagani, Gigante e Montenegro concordano su Firenze come zecca.

M.

[attachment=3767:attachment]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter
Penso di aver capito. C'erano due sistemi monetari differenti, uno per Firenze e uno per Pisa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Michele2198
Purtroppo non so nulla riguardo alla domanda su "Pisis" ho però un'altra domanda. Ho un francescone del 1807 con l'1 della data sottosopra. Questo costituisce una variante? mi sapete dire in tal caso qual'è la rarità? grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil
[quote name='incuso' date='01 maggio 2005, 01:01']Penso di aver capito. C'erano due sistemi monetari differenti, uno per Firenze e uno per Pisa.
[right][post="30787"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Una risposta alla tua domanda su "PISIS" mi sembra di averla letta tempo fa su Cronaca Numismatica, magari riesco a ritrovarla.

Ciao, RCAMIL B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter
[quote name='micheleavanzo' date='01 maggio 2005, 01:55']Purtroppo non so nulla riguardo alla domanda su "Pisis" ho però un'altra domanda. Ho un francescone del 1807 con l'1 della data sottosopra. Questo costituisce una variante? mi sapete dire in tal caso qual'è la rarità? grazie[/quote]

Sia il Gigante che il Montenegro la classificano come C e nulla dicono sull'uno. Il Pagani lo cita per il 1803, ma io penso che sia la norma visto che quelle che ho visto lo avevano tutte così.

Mi riusciresti a far avere uno scan/foto per il mio sito?

denghiu
M.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko
"Pisis" significa "A Pisa", quindi secondo me dovrebbe essere il segno di zecca. Però non mi risulta che nella mia città fossero coniate monete nel 1700-1800...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Michele2198
Per Incuso:

La conservazione non è proprio il massimo (MB/BB), tuttavia con molto piacere ecco le foto del francescone:
il diritto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Michele2198
il rovescio

e tanti complimenti per il tuo sito!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter
[quote name='Mirko' date='01 maggio 2005, 15:46']"Pisis" significa "A Pisa", quindi secondo me dovrebbe essere il segno di zecca. Però non mi risulta che nella mia città fossero coniate monete nel 1700-1800...[/quote]

Infatti penso di aver trovato la spiegazione, a Pisa era in uso un sitema monetario differente da quello di Firenze. Un po' come Parma e Piacenza che pur facendo parte di uno stesso ducato usavano monete differenti. In questo caso sono state coniate a Firenze per Pisa.

Per micheleavanzo, grazie delle foto!

M.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio
Con la Legge del 21 luglio 1595 fu ordinata a Pisa l'erezione di una nuova zecca per battere monete a titolo inferiore a quelle di Firenze. Con la soppressione della Zecca di Pisa si intese per Pisis le monete ad uso di Pisa, cioè a titolo più basso. Se avesse modo Le consiglio la lettura del Galeotti a pag. 432 e 433 che da spiegazione alla sua domanda.

Per la monetazione di Carlo Ludovico e Maria Luisa, solo il dieci paoli è segnato pisis in quanto di titolo inferiore, mentre il Dena ed il Mezzo Dena sono segnati FLORENTIAE in quanto di titolo dell'argento pieno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter
Perfetto, grazie.

M.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio
Nei Dieci Paoli o Francescone ho notato che per le date 1803 e 1807 le cifre 1 sono rovesciate all'interno mentre per il 1806 è difficile da comprendere in quanto speculare. Comunque proseguo nello spulcio delle mie note e può essere che trovi qualche variante passata in asta ed illustrata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×