Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Matteo

Moneta della zecca di Castro???

Buongiorno,

ho comprato questa monetina, pensavo fosse una moneta della zecca di Castro ma guardandomi in giro mi sono venuti grossi dubbi!!

D/ ... .ALO.F.DVX.C...

R/ .SANTVS.SAVINVS.

(diametro 13 mm e peso approssimativo 0.4 g)

post-1682-1207823156_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ed ecco il rovescio :D

post-1682-1207823213_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

buongiorno,

tempo fà ho inserito la foto di un quattrino di Pier Luigi Farnese e mi pare che somigli parecchio.

La differenza è che la mia è in mistura, mentre questa sembra in argento.

Da dove nascono i dubbi?

:rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sicuramente è in mistura, può forse ingannare la foto! Avevo dei dubbi non avendola trovata sul C.N.I. (la legenda del dritto), ma adesso mi viene il dubbio che magari l'abbia consultato male!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dovrebbe trattarsi di un baiocchetto. Prova con il CNI 17/18 e seguenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Trovato è il baiocchetto! Peso, legenda e iconografia coincidono!

grazie :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

La mia moneta ha anche il diametro di 18 mm, il mio dubbio era che quella postata fosse un mezzo grosso o un baiocchetto.

Con tutto il rispetto per il CNI, ti invito a consultare in Lamonetapedia, Le monete di Castro, sottosezione Zecche itaiane.

;)

Modificato da bavastro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ora sono un po'confuso! La moneta in mio possesso non mi pare in argento ma in mistura (con poco argento), non è he si tratta di un falso?? Non mi pare proprio ma ...??

Il baiocchetto sia sul C.N.I. che sulla Lamonetapedia viene dato in AR ma è l'unica moneta che identificherei con la mia!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pensi a un falso storico? quindi un'officina abusiva? A quei tempi c'era la pena di morte per i falsari. Mi sembra un rischio esagerato per monetine da 0,40 grammi.

A parte questo trovo normale che una moneta del XVI secolo abbia una patina che la fa apparire in basso contenuto di argento, comunque attendiamo eventuali altri interventi.

:rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me la tua moneta è buona, almeno a giudicare dalla fotografia. Sono d'accordo con bavastro: chi poteva accollarsi il rischio di essere condannato a morte falsificando una monetina così?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quindi si può concludere che non è un falso e che si tratta di:

Castro, Pier Luigi Farnese

Baiocchetto (AR)

D/ ... .ALO.F.DVX.C...

R/ .SANTVS.SAVINVS.

(diametro: 13 mm / peso: 0,37 g)

La lega della moneta può essere a basso contenuto d'argento ed aver generato una patina che non si ha solitamente su monete d'argento di buon titolo!? :huh:

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' possibile, anzi probabile. Succede anche con le ultime emissioni patriarcali aquileiesi dell'inizio del XV secolo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A quanto ne so il ducato di Castro era perennemente a un passo dalla bancarotta. Non mi stupirebbe se gli stessi duchi avessero fatto coniare monete di bontà inferiore a quella teorica.

P. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si, facile anche questa interpretazione. Lucravano molto sulla battitura delle monete

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?